Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

13 agosto ore 21,30 il Cristo rivelato di Felice Tagliaferri accompagnato dalla pianista Giulia Cester

Foto del Cristo velato, marmo, 1753, Cappella San Severo, Napoli

Incontro con lo scultore Felice Tagliaferri accompagnato al pianoforte da Giulia Cester

Una serata dedicata alla scultura e alla musica. Lo scultore non vedente Felice Tagliaferri racconterà, attraverso immagini e parole, il suo nuovo lavoro: la realizzazione dell’opera “Cristo rivelato”, ovvero una interpretazione in marmo del celebre “Cristo velato” (1753, Giuseppe Sanmartino) conservato presso la Cappella Sansevero di Napoli. L’idea di questa impegnativa operazione nasce per rendere accessibile ai non vedenti questo capolavoro. Il racconto sarà accompagnato dalla musica della giovane pianista Maria Giulia Cester che eseguirà musiche di F. Chopin, I. Albenitz, E. Satie, C. Debussy. Ad aprire la serata una sorpresa di “fuoco”.

Sale del Museo –  Una pausa d’arte

Uno spazio dedicato all’arte contemporanea e, in particolare al movimento futurista di cui ricorre il centenario, per assaporare e riscoprire il fascino delle diverse sensazioni tattili attraverso “Tavole tattili” per compiere viaggi astratti di mani come declamato da Filippo Tommaso Martinetti nel suo “Manifesto del Tattilismo”. Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Prof. Paolo Marzocchi (Università di Macerata). L’iniziativa è curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo Omero.

Cortile del Museo – Degustazioni

Le bevande e i sorbetti sono offerti dalla ditta Cecconi Mario di Osimo e il gelato è prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.

 

6 agosto ore 21,30 Concerto jazz del Duo Armando Battiston e Andrea Zuliani

Armando Battiston

Sensi d’Estate 2009

Slow Food – Ore 20. 00 –  Cortile del Museo Omero

La Condotta Slow Food di Ancona in collaborazione con l’azienda agricola Marco Maurizi di Candia propone un laboratorio dedicato ai salumi. Il laboratorio è su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro). Chiamare il numero 071 28 11 935 o scrivere a info@museoomero.it .

Concerto jazz con Armando Battiston e Andrea Zuliani

Il Duo ha una consolidata esperienza nell’affrontare le varie dimensioni del jazz. La competenza compositiva ed improvvisativa di Armando Battiston si unisce ad una spiccata e personale abilità nella prassi esecutiva dei suoi strumenti quali: il pianoforte, l’hammond, i sintetizzatori, la fisarmonica, i flauti e le armoniche a bocca. A ciò si unisce l’intelligente e raffinato drumming di Andrea Zuliani e il tutto si fonde in un fluido discorrere jazzistico, dove vengono ripercorse di volta in volta le innumerevoli strade del jazz. Il Duo non trascura di affrontare sia i brani della tradizione sia il repertorio moderno, spingendosi a volte nei territori del free jazz e della musica creativa contemporanea.
Ad aprire la serata il giovane gruppo anconetano (Tra parentesi… ma in grassetto!) con tre proprie canzoni. Formatasi nel 2008, la band muove dalla passione per il rock e blues e per il teatro-canzone di Giorgio Gaber e si compone di Nicola Mocchegiani, voce, pianoforte e tastiere, Fabrizio Flammia, voce, chitarra acustica, Francesco Toppi, chitarra elettrica, Jacopo Boni, basso elettrico, e Jacopo Ausili, batteria.

Sale del Museo –  Una pausa d’arte

Uno spazio dedicato all’arte contemporanea e, in particolare al movimento futurista di cui ricorre il centenario, per assaporare e riscoprire il fascino delle diverse sensazioni tattili attraverso “Tavole tattili” per compiere viaggi astratti di mani come declamato da Filippo Tommaso Martinetti nel suo “Manifesto del Tattilismo”. Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Prof. Paolo Marzocchi (Università di Macerata). L’iniziativa è curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo Omero.

Cortile del Museo – Degustazioni

Le bevande e i sorbetti sono offerti dalla ditta Cecconi Mario di Osimo e il gelato è prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano. I Laboratori del Gusto è alle ore 20.00 su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro).

 

30 luglio, ore 21,30 Blues Juice in concerto – Freemens NONGQONGQO

danza

Sensi d’Estate 2009

Slow Food – Ore 20. 00 –  Cortile del Museo Omero

La condotta Slow Food di Ancona propone un laboratorio dedicato ai formaggi, con un assortimento di freschi e stagionati. Il laboratorio è su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro). Chiamare il numero 071 28 11 935 o scrivere a info@museoomero.it .

Blues Juice in concerto e Freemens NONGQONGQO

Ad aprire la serata sarà lo spettacolo Nongqongqo, prodotto da Hexperimenta – Studiodanza Ancona e ispirato a “Solo il vento mi piegherà”, autobiografia di Wangari Maathai (Premio Nobel per la pace 2004). Risultato finale di un ciclo di incontri rivolto a giovani interpreti sulla creazione artistica nel campo della danza, pensata come strumento di accostamento al contemporaneo, il lavoro è incentrato sull’autobiografia della prima donna africana a ricevere il Premio Nobel “per il suo contributo allo sviluppo sostenibile, ai diritti umani, alla pace” e prima donna kenyota laureata. Lo spettacolo ha ricevuto il primo premio all’8° concorso “Donne Volti Anime” organizzato dal Comune di Montemarciano, tra le motivazioni l’interpretazione del testo nel suo significato più emozionale, la freschezza della coreografia, la cura dell’allestimento e la scelta delle musiche la cui curva armonica ha avuto il suo culmine naturale nel canto dal vivo delle quattro giovani interpreti, dolce colonna sonora di un mondo femminile finalmente senza confini.
A seguire il concerto dei Blues Juice (ex Accademia Blues Band), un gruppo di giovani – Michele Sordoni, voce, Nicolò Senigagliesi, basso, Francesco Toppi, chitarra, e Maurizio Candelabri, batteria – che propone un mix di sonorità classiche e moderne portate al successo dai “Grandi” del repertorio musicale Blues/Rock come Stevie Ray Vaughan, B.B.king e Jimi Hendrix.

Sale del Museo –  Una pausa d’arte

Uno spazio dedicato all’arte contemporanea e, in particolare al movimento futurista di cui ricorre il centenario, per assaporare e riscoprire il fascino delle diverse sensazioni tattili attraverso “Tavole tattili” per compiere viaggi astratti di mani come declamato da Filippo Tommaso Martinetti nel suo “Manifesto del Tattilismo”. Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Prof. Paolo Marzocchi (Università di Macerata). L’iniziativa è curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo Omero.

Cortile del Museo – Degustazioni

Le bevande e i sorbetti sono offerti dalla ditta Cecconi Mario di Osimo e il gelato è prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano. Il Laboratorio del Gusto è alle ore 20.00 su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro).

 

Servizio Civile al Museo Omero. Scadenza bando 27 luglio

Arti plastiche e minorazione visiva: toccare per vedere.

Il Museo Tattile Statale Omero accoglie presso la propria sede 4 volontari in Servizio Civile Nazionale con il progetto “Arti plastiche e minorazione visiva: toccare per vedere”.

La domanda di ammissione, la scheda dichiarazione, in allegato, e una copia del documento di identità, dovranno pervenire a mezzo posta o a mano entro le ore 14.00 del 27 luglio 2009 al seguente indirizzo:

Museo Tattile Statale Omero, Via Tiziano 50, 60125 Ancona.

Mercoledì 15 luglio ore 11.00 e venerdì 17 luglio ore 11.00 al Museo Tattile Statale Omero giornata di approfondimento e di incontro con gli studenti dell’università, degli ultimi anni delle superiori e con tutti i giovani interessati a partecipare al progetto.

Ai volontari che parteciperanno al progetto del Museo Tattile Statale Omero saranno riconosciuti crediti formativi presso le seguenti università:

  • Università Politecnica delle Marche di Ancona;
  • Università degli Studi di Macerata;
  • Università degli Studi di Camerino;
  • Università degli Studi di Urbino.

Allegati

23 luglio, cantautori italiani e pop rock internazionale, laboratorio sul Mosciolo

Sensi d’estate 2009

Laboratorio del gusto di Slow Food dedicato al Mosciolo
Ore 20. 00 – Sala Conferenze del Museo Omero (climatizzata)

La condotta Slow Food di Ancona in collaborazione con la Cooperativa Pescatori di Portonovo propone un laboratorio dedicato al Mosciolo Selvatico di Portonovo. Franco Frezzotti ci farà scoprire l’unica del mosciolo e i modi per cucinarlo. Il laboratorio è su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro). Chiamare il numero 071 28 11 935 o scrivere a info@museoomero.it .

Quattro cani

Ore 21. 30 –  Quattro cani e Lemon Trio in Concerto
Terrazza Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche

Un concerto nato in collaborazione con l’Accademia Musicale di Ancona per promuovere giovani talenti. La prima band ad esibirsi, “Quattro cani”, propone, intervallata da brani propri, una rivisitazione acustica ed appassionata dei più raffinati impastatori di musica e poesia: De Gregori, Conte, Branduardi…i maestri del cantautorato italiano. Il gruppo è composto da: Alessandro Pellegrini, pianoforte, armonica, kazoo e voce, Gianluca Maracchini, chitarra, Marco Collesi, violino, Gabriele Baldini, basso. Il secondo gruppo, “Lemon Trio” propone la raffinatezza della musica unplugged, unendo il canto, la chitarra acustica ed il pianoforte per creare atmosfere delicate e coinvolgenti (musiche di Sting, Bob Marley, John Lennon, Eric Clapton, etc.). Il gruppo è composto da Fabrizio Avantaggiato, voce, Alessandro Pellegrini, pianoforte, Riccardo Rocchetti, chitarra.

Una pausa d’arte
Sale del Museo

Uno spazio dedicato al Futurismo, di cui quest’anno ricorre il centenario, per assaporare e riscoprire il fascino delle diverse sensazioni tattili attraverso “Tavole tattili” per compiere viaggi astratti di mani come declamato dal Marinetti nel suo “Manifesto del Tattilismo”. Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Prof. Paolo Marzocchi (Università di Macerata). L’iniziativa è curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo.

Degustazioni
Cortile del Museo

Nella splendida cornice del murale “Cielo e Terra” realizzato dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado Donatello con il contributo della ditta Rumori di Ancona, sarà possibile assaggiare le bevande offerte dalla ditta Cecconi Mario di Osimo e il gelato prodotto artigianalmente da “Al Belvedere” di Agugliano.

Informazioni

L’appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche. Posti riservati per le persone disabili.
L’ingresso all’iniziativa è libero.
Il laboratorio è su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro). Per informazioni e prenotazioni: Tel. 071.28.11.935, e-mail: info@museoomero.it.
Orario estivo apertura Museo: martedì – venerdì 9-13 e 17-22; sabato e domenica 17-22.

9 luglio firmata la Convenzione tra il Comune di Sala Bolognese e il Museo Tattile Statale Omero

Roberto Farroni e Fiorenza Cannelli

Convenzione per la gestione della Scuola Stabile di Scultura denominata “Chiesa dell’arte”.

Giovedì 9 luglio 2009.

La Dr.ssa, Fiorenza Canelli, Responsabile Area Servizi alla persona del Comune di Sala Bolgonese (BO) e il Presidente del Museo Tattile Statale Omero, Roberto Farroni, hanno sottoscritto una convezione per sostenere le attività della Scuola stabile di scultura “Chiesa dell’arte” diretta da Felice Tagliaferri e volta alla realizzazione di laboratori che sviluppino la capacità tattile sia come particolare forma espressiva che come possibilità di creazione artistica collaborando con il Museo Tattile Statale Omero.

La Scuola di scultura è ospitata nel complesso monumentale di Villa Terracini in località Osteria Nuova.

16 luglio ore 21,30: Brahmsiana e Laboratorio del gusto dedicato al gelato

Sensi d’estate 2009

Laboratorio del gusto di Slow Food dedicato al gelato
Ore 20. 00 – Sala Conferenze del Museo Omero (climatizzata)

La condotta Slow Food di Ancona in collaborazione con la gelateria “Al Belvedere” di Agugliano propone un laboratorio dedicato al gelato. Michele Maccione e il titolare della gelateria Paolo Brunelli ci faranno scoprire i segreti del gelato: ingredienti e sapori. Gusti da degustare e conoscere:  pistacchio di Bronte (Sicilia) Presidio slow food – Mandorla di Toritto (Puglia) – Caffé di Huehuetenango (Guatemala) – Cioccolato venezuelano (Sur del Lago) – Crema Brunelli (nocciola di un piccola agricoltore delle Langhe). Infine un Sorbetto con vino del territorio.

Il laboratorio è su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro). Chiamare il numero 071 28 11 935 o scrivere a info@museoomero.it .

Ore 21. 30 –  Concerto Brahmsiana
Terrazza Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche

Il grande compositore tedesco rivisitato dagli allievi dell’Istituto Pergolesi. Continua il grande successo della rassegna Sensi d’Estate che dedica la sua terza serata alla musica da camera del compositore e pianista Johannes Brahms. Saranno gli studenti dell’Istituto Pergolesi di Ancona (Biennio accademico di II livello) a far risuonare nella terrazza di Palazzo Leopardi le arie composte dal grande Maestro di Amburgo. Sara Cima, Jien Wang e Fabio Spinanti, tutti con un ricco curriculum alle spalle e numerosi concorsi e premi vinti, eseguiranno le celebri Sonate per clarinetto e pianoforte e le Danze ungheresi per pianoforte a quattro mani, queste ultime scritte da Brahms negli anni giovanili.

Una pausa d’arte
Sale del Museo

Uno spazio dedicato al Futurismo, di cui quest’anno ricorre il centenario, per assaporare e riscoprire il fascino delle diverse sensazioni tattili attraverso “Tavole tattili” per compiere viaggi astratti di mani come declamato dal Marinetti nel suo “Manifesto del Tattilismo”. Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Prof. Paolo Marzocchi (Università di Macerata). L’iniziativa è curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo.

Degustazioni
Cortile del Museo

Nella splendida cornice del murale “Cielo e Terra” realizzato dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado Donatello con il contributo della ditta Rumori di Ancona, sarà possibile assaggiare le bevande offerte dalla ditta Cecconi Mario di Osimo e il gelato prodotto artigianalmente da “Al Belvedere” di Agugliano.

Informazioni

L’appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche. Posti riservati per le persone disabili.
L’ingresso all’iniziativa è libero.
Il laboratorio è su prenotazione (massimo 35 persone) e a pagamento (5 euro). Per informazioni e prenotazioni: Tel. 071.28.11.935, e-mail: info@museoomero.it.
Orario estivo apertura Museo: martedì – venerdì 9-13 e 17-22; sabato e domenica 17-22.

6 luglio 2009, il Museo Omero si avvicina alla Mole Vanvitelliana

Il comitato scientifico internazionale

Si è riunito oggi, per la prima volta, il Comitato Scientifico Internazionale che sovrintenderà alla realizzazione del nuovo Museo tattile statale Omero alla Mole Vanvitelliana.

Alla presenza del sindaco di Ancona, Fiorello Gramillano, dell’assessore alla cultura Alessandra Panzini e di Daniela Bottegoni, del Comitato Consultivo del Museo, si sono incontrati tutti i componenti del Comitato scientifico Internazionale per un giorno di inteso lavoro con incluso un sopralluogo nei locali della Mole:

Oltre ai tre componenti del Comitato di Direzione del Museo Tattile Statale Omero – ovvero il Presidente, Roberto Farroni, cui spetterà il coordinamento scientifico, il Soprintendente ai Beni Archeologici delle Marche, Giuliano de Marinis ed il rappresentante dell’Unione Italiana Ciechi, Prof. Aldo Grassini, fondatore del Museo Omero – i componenti del Comitato Scientifico Internazionale e le loro rispettive aree di competenza sono:

Dr.ssa Lucia Baracco – accessibilità e mediazione per i pubblici con specifiche disabilità:
architetto, responsabile e coordinatore editoriale del “Progetto Lettura Agevolata” del Comune di Venezia, membro del gruppo di lavoro nazionale sull’autonomia e la mobilità dei ciechi e degli ipovedenti dell’Unione Italiana Ciechi. Figura di riferimento nel panorama nazionale per l’apporto scientifico nel campo dei problemi e delle soluzioni innovative per l’accessibilità dell’informazione e l’eliminazione delle barriere sensoriali negli edifici e negli spazi pubblici.

Dr.ssa María Estrella Cela Esteban (Spagna) – Storia dell’arte e pedagogia dell’arte per non vedenti e ipo-vedenti:
storica dell’Arte, responsabile della didattica speciale per minorati della vista e guida del Museo Tiflologico della O.N.C.E di Madrid. Figura di riferimento internazionale per le metodologie educative utilizzate e gli indirizzi per l’accessibilità del Museo Tiflologico della O.N.C.E., con un apporto scientifico anche nell’ambito della riproduzione delle architetture mediante plastici e modellini in scala e della didattica dell’architettura per i disabili visivi.

Prof. Vincenzo Bizzi – tiflopedagogia:
docente per la specializzazione degli educatori dei minorati della vista presso l’Istituto Statale Augusto Romagnoli di Roma. Per l’esperienza maturata nel campo delle tiflopedagia, è consulente scientifico dell’Istituto dei ciechi Francesco Cavazza e dell’Istituto Serafico di Assisi. Inoltre è consulente per l’integrazione degli alunni non vedenti delle province di Grosseto, Terni, L’Aquila, Teramo e Pescara.

Dr Vincenzo Abbasciano – fisiologia oculistica per le problematiche dell’ipovisione:
medico-chirurgo, specialista in oculistica, responsabile dell’oculistica pediatrica dell’Ospedale Specializzato Materno-Infantile “G.Salesi” di Ancona e del Centro Regionale per la Prevenzione della Cecità e per la Riabilitazione Visiva. Figura di riferimento per l’apporto scientifico nell’ambito della diagnostica strumentale avanzata per la prevenzione e la cura delle patologie oculari del bambino e dell’adulto e l’approccio medico ai problemi della cecità e dell’ipovisione.

Cyrille Gouyette – museografia, con competenze in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, sensoriali e percettive:
storico dell’arte, responsabile dei servizi culturali, dell’accoglienza, dell’accessibilità e della didattica speciale per le persone minorate della vista e dell’udito presso il Museo del Louvre di Parigi. Figura di riferimento internazionale per i percorsi tattili realizzati all’interno del Museo del Louvre e quindi per l’apporto scientifico sulle più recenti ed innovative metodologie di accesso all’arte per i disabili della vista.

Prof. Andrea Socrati – comunicazione, con competenza in accessibilità dell’informazione per le persone con specifiche disabilità:
Storico dell’arte, insegnante di sostegno e responsabile della didattica speciale per minorati della vista del Museo Tattile Statale Omero, per il quale cura i progetti speciali per la didattica e la formazione. Il suo contributo consisterà anche nel coordinamento della fase di monitoraggio relativa alle diverse utenze del Museo Omero, per una definizione puntuale dei diversi fabbisogni.

Prof. Hoelle Corvest (Francia) – multisensorialità, multimedialità e tecnologie per l’accessibilità:
responsabile del servizio di accoglienza, accessibilità e didattica speciale per minorati della vista presso la Cité des Sciences et de l’industrie La Villette Parigi. Figura di riferimento internazionale per le metodologie educative e gli indirizzi per l’accessibilità de la Cité des Sciences et de l’industrie, con pluriennale esperienza anche nel campo della multisensorialità, multimedialità e delle tecnologie per l’accessibilità.

Prof. Loretta Secchi, multisensorialità, multimedialità e tecnologie per l’accessibilità:
storica dell’arte, docente a contratto presso l’Università di Bologna per l’insegnamento di “Teorie e strumenti di pedagogia speciale”, curatrice e responsabile del Museo Tattile di Pittura Antica e Moderna “Anteros”, presso l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna. Figura di riferimento nell’ambito delle tecniche di rappresentazione plastica della realtà visiva (mediante bassorilievo prospettico e non solo) e della metodologia didattica per un’educazione all’immagine rivolta a non vedenti e ipovedenti.

Prof. Fabio Levi – inclusione socio-culturale:
docente di Storia Contemporanea all’Università di Torino e Presidente di Tactile Vision Onlus, Torino. Figura di riferimento nel campo dell’ideazione e creazione di soluzioni innovative per immagini accessibili ai non vedenti e per gli studi sociopsicologici sulle differenze fra gli individui, sulla convivenza e le relazioni fra gruppi e culture diverse e sulla storia della condizione dei ciechi.

Prof. Marco Pacetti – management, economia e modelli gestionali per i musei:
Rettore dell’Università Politecnica delle Marche e Ordinario di Fisica Tecnica presso la Facoltà di Ingegneria della stessa università. È una figura di riferimento per il suo apporto nel campo della ricerca e dell’innovazione tecnologica.

Prof. Michele Trimarchi  – management, economia e modelli gestionali per i musei:
Professore ordinario di “Analisi Economica del Diritto” presso l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro e di “Economia della Cultura” presso l’Alma Mater Università di Bologna, responsabile scientifico del Master in “Arts and Heritage Management” presso la Luiss Business School (Roma), autore di oltre cento saggi su temi di economia del mercato elettorale, della finanza pubblica, e della cultura. Membro dei comitati scientifici della Fondazione Musei Senesi, della Fondazione Università IULM, della Planet Life Economy Foundation, di Euclid International (UK), dell’Anuario Ininco (Venezuela), del Parco Scientifico e Tecnologico della Provincia di Crotone, membro del Board dell’ICR-ICOM (Unesco) e dell’Editorial Board della rivista Creative Industries Journal (Intellect, UK). Figura di riferimento internazionale nell’ambito delle problematiche economico-gestionali delle istituzioni culturali.

Sopraluogo alla Mole Vanvitelliana

9 luglio ore 21,30: una serata dedicata a Cannavò con la musica della banda di Torrette

Candido Cannavò

Sensi d’estate 2009

Inaugurazione dell’opera “Candido” di Felice Tagliaferri
Banda Musicale di Torrette in concerto

Ore 21. 30 –  Terrazza Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche

La serata avrà inizio con la musica della Banda che introdurrà al momento sportivo dedicato all’amato giornalista Candido Cannavò, storico direttore della Gazzetta dello Sport. Alla presenza del figlio Alessandro e di molte  personalità dello sport verrà inaugurata l’opera in bronzo realizzata dallo scultore non vedente Felice Tagliaferri: “Candido”. Un ritratto eccezionale nato dalla profonda amicizia fra lo scultore e il giornalista e grazie alla straordinaria gentilezza della famiglia Cannavò, che ha lasciato toccare a Felice per l’ultima volta il volto di Candido. Seguirà un ricordo alla presenza di sportivi e autorità coordinati dal giornalista Massimo Carboni. Fra gli altri saranno presenti il podista non vedente, Andrea Cionna, Andrea Cingolani e Paolo Ottavi, della squadra di Ginnastica nazionale senior, l’assessore allo sport della Regione Marche, Lidio Rocchi, della Provincia, Eliana Maolini, i Presidenti del Coni Marche e del Coni Ancona, Fabio Sturani e Fabio Luna, il Presidente del Coni Macerata e altri ancora.
Infine riprenderà la musica con il repertorio classico e moderno (Bach, Mozart, Grain, Shostakovitch, etc.) della Banda musicale di Torrette diretta dal Maestro Massimo Fadalti, la partecipazione dell’attore Alfredo Cartocci e la presentazione di Simonetta Piozzi.

Una pausa d’arte

Sale del Museo

Uno spazio dedicato al Futurismo, di cui quest’anno ricorre il centenario, per assaporare e riscoprire il fascino delle diverse sensazioni tattili attraverso “Tavole tattili” per compiere viaggi astratti di mani come declamato dal Marinetti nel suo “Manifesto del Tattilismo”. Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Prof. Paolo Marzocchi (Università di Macerata). L’iniziativa è curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo.

Banda Musicale di Torrette

Degustazioni

Cortile del Museo

Nella splendida cornice del murale “Cielo e Terra” realizzato dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado Donatello con il contributo della ditta Rumori di Ancona, sarà possibile assaggiare le bevande offerte dalla ditta Cecconi Mario di Osimo e il gelato prodotto artigianalmente da “Al Belvedere” di Agugliano.

Informazioni

L’appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche. Posti riservati per le persone disabili.
L’ingresso all’iniziativa è libero.
Per informazioni: Tel. 071.28.11.935, e-mail: info@museoomero.it.
Orario estivo apertura Museo: martedì – venerdì 9-13 e 17-22; sabato e domenica 17-22.

Sensi d’Estate 2009 – Ottava edizione

copertina depliant

Percorsi multisensoriali di arte, musica, odori e sapori
Tutti i giovedì di luglio e agosto – ore 21,30
Ancona, Museo Omero, Via Tiziano 50

Torna Sensi d’Estate, l’ormai tradizionale appuntamento culturale che ha saputo coinvolgere un grande pubblico con i suoi percorsi multisensoriali di arte, musica, odori e sapori. L’ottava edizione nasce con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia e del Comune di Ancona e il sostegno della Banca delle Marche.

Musica, Teatro, Scultura

Terrazza Palazzo Leopardi, Palazzo Regione Marche – Ingresso dal Museo Omero.
Spettacoli, concerti, performance nel segno dei giovani e della tradizione.

Una pausa d’arte

I concerti spaziano fra tutti generi – classico, moderno, funcky, pop, jazz – e tutte le generazioni: dalle nuove promesse dell’Istituto Pergolesi e dell’Accademia Musicale di Ancona ai canti popolari de La Macina (20 agosto), da giovani band del territorio al Tributo a Fabrizio De Andrè di Domenica Vernassa, con il quale si apre la rassegna. In primo piano quest’anno anche lo sport con un evento speciale dedicato a Candido Cannavò: una serata coordinata dal giornalista Massimo Carboni, che vedrà fra i protagonisti atleti, artisti e la scultura “Candido” realizzata da Felice Tagliaferri (9 luglio). Non mancheranno performance teatrali e incontri con l’autore.

Nelle sale del Museo ci sarà sempre uno spazio dedicato all’arte contemporanea da vivere con la mente e le mani.

I Laboratori del Gusto

Sono le degustazioni guidate di Slow Food: alla presenza dei produttori e con l’aiuto di esperti si parla di cibo e di vino, si fanno confronti, domande, si assaggia, si tocca, si valuta, si commenta con approccio ludico tenendo sempre presente che il buon cibo e il buon vino sono anzitutto un piacere.
Su prenotazione, tutti i giovedì esclusi il 9 luglio e il 13 agosto alle ore 20.00. Numero massimo: 35 persone. Costo: 5 euro.

Il Murale “Cielo e Terra”

Quest’anno le degustazioni in cortile avranno come scenario l’azzurro del cielo, il verde della terra e il giallo della ginestra, scelti dai ragazzi per raccontare la loro città. Un’idea nata dalla collaborazione fra il Museo Omero e la scuola secondaria di primo grado Donatello per abbellire un comune spazio all’aperto. Realizzato grazie al contributo della Ditta Rumori di Ancona.

Degustazioni- Cortile del Museo Omero

Tutte le serate si concludono con la degustazione di bevande, sorbetti e gelato artigianale. Le bevande sono offerte dalla ditta Cecconi Mario di Osimo. Il gelato è preparato dalla gelateria artigianale “Al Belvedere”  di Agugliano.

Informazioni

Nove serate, tutti i giovedì di luglio e agosto (dal 2 luglio e 27 agosto), alle ore 21,30.
Ingresso libero. La serata del 20 agosto sarà con ingresso ad offerta a sostegno dell’Associazione per Il Museo Tattile Statale Omero. I posti a sedere sono limitati. Si accettano solo prenotazioni per persone con disabilità.
Per informazioni e prenotazioni scrivere una e-mail a info@museoomero.it o chiamare il numero telefono 071 28 11 93 5.
Orario estivo del Museo: Luglio e Agosto, dal martedì al venerdì: dalle 9 alle 13; dalle 17 alle 22;
Sabato e domenica: dalle 17 alle 22.
Chiusura: lunedì, 15 agosto, 16 agosto.

Allegato