Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Educazione

gruppo di ragazzi in cerchio

Anche quest’anno il Dipartimento Educazione si è organizzato per proporvi esperienze originali e sempre multisensoriali nel rispetto della sicurezza.
Piccoli gruppi in presenza, laboratori a distanza, materiali in classe, giochi digitali e tanto altro.

Toccare per noi è ancora e sempre indispensabile! Questo è l’unico museo al mondo in cui l’arte incontra il tatto, la vista, il pensiero e produce una sensazione chiamata stupore! Uno spazio dove tornare a sentirsi bene e trascorrere del tempo in compagnia dell’arte. Un luogo senza barriere abitato da studenti, famiglie, associazioni, persone con disabilità, in particolare visiva, insomma da tutti coloro che sono curiosi di conoscere l’arte in maniera alternativa.

Dal 2002 progettiamo attività accessibili e personalizzate su richiesta; avviciniamo all’arte persone con disabilità, fornendo loro strumenti adeguati di apprendimento. Un lavoro quotidiano e un impegno costante volto a rendere il Museo Omero uno spazio condiviso e apprezzato da tutti.

Un luogo dove educare lo sguardo, il pensiero e le mani.

Mettiamoci d’accordo

Abbiamo a cuore la vostra e la nostra salute, così ecco alcune regole da condividere

  1. contattaci al 335 56 96 985 (cellulare e whatsapp) o via email didattica@museoomero.it perché la prenotazione per le attività è obbligatoria, mentre per l’ingresso è vivamente consigliata;
  2. l‘ingresso al museo è sempre gratuito, ma contingentato: se non prenoti rischi di aspettare il tuo turno;
  3. indossiamo la mascherina;
  4. rispettiamo le norme del distanziamento;
  5. proteggiamo con i guanti le mani, vere protagoniste dell’avventura al Museo Omero!
  6. per le attività possiamo accogliere massimo 10 partecipanti.

Puoi chiedere di: Manuela Alessandrini, Anna Chiara Broggi, Francesca Graziani, Maria Giulia Mengarelli, Francesca Santi.
Responsabili progetti: Aldo Grassini, Andrea Sòcrati.

Gli spazi laboratorio

Due sono gli ambienti destinati ai laboratori didattici e sono collocati al secondo piano del Museo, accessibili grazie alla presenza dell’ascensore. Sono arredati con forniture funzionali per ogni tipo di attività educativa dalla manipolazione dell’argilla alla creazione di libri tattili: tavoli, sedie, forno per la cottura della ceramica, lavandini, armadi dove sono esposti i materiali utili alle attività suddivisi per tipologia, ausili tiflodidattici, archivio dei prototipi dei lavori.
Il laboratorio grande può accogliere, in tempo di COVID, massimo 10 alunni, quello piccolo 8.
I due ambienti sono divisi dallo spazio dedicato alla segreteria dei servizi educativi. Allo stesso livello sono presenti i servizi igienici.
Per la merenda è a disposizione lo spazio esterno della Corte della Mole Vanvitelliana.

Allegato

Link esterni