Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Aldo Grassini intervistato da Radio Cina Internazionale

Aldo Grassini ha accettato con entusiasmo di rilasciare un’intervista in esperanto su China Radio International, il servizio radiofonico internazionale in sessantacinque lingue della Repubblica Popolare Cinese.

Ad intervistare il Presidente del Museo Omero è stata Alessandra Madella e ancora una volta il protagonista è il Museo Omero, la sua missione, il suo essere un esempio di inclusione, integrazione e accessibilità, obiettivo raggiunto con non pochi sacrifici e lunghe attese.

Aldo Grassini, oltre ad essere il fondatore e il presidente del Museo Omero, è stato presidente della Federazione Esperantista Italiana e questo ha permesso il contatto diretto con la radio cinese, che ha pubblicato l’intervista con foto e video.

L’intervista sta riscuotendo l’interesse degli esperantisti di tutto il mondo e sarà presto tradotta in cinese dal gruppo esperantista di Tianjin. La speranza è quella di aprire future collaborazioni con i musei cinesi.

Francesco Landini: l’occhio del cor

Sabato 10 aprile ore 18:00 Conversazione su Landini musico e poeta.
Martedì 13 aprile ore 21:00 Concerto dell’Ensemble laReverdie
.

Francesco Landini: l’occhio del cor” è un concerto insolito ed originale, che nasce dalla collaborazione tra la Società Amici della Musica “Guido Michelli” e il Museo Tattile Statale Omero: si tratta di un ritratto a tutto tondo di Francesco Landini (1325/35 -1397), il maggiore esponente dell’Ars Nova, autore di quasi un quarto di tutta la musica del Trecento italiano arrivata fino a noi. Non vedente fin dall’infanzia a causa di una epidemia di vaiolo, Landini divenne tuttavia intellettuale raffinato, poeta, musicista e grande virtuoso dell’organo, al punto da essere soprannominato “cieco degli organi”. Nelle sue composizioni, in cui ricorrono i temi caratteristici dell’amor cortese, la mancanza della vista si traduce spesso nell’impossibilità di vedere la donna amata: ma se i sensi sono inaffidabili, la loro carenza è compensata dall’occhio del cor, l’occhio dell’amore, quasi un terzo occhio che riesce comunque a percepire ciò che si ama.

Il concerto è affidato all’Ensemble laReverdie, un gruppo unico per l’affiatamento, l’entusiasmo e l’acclamato virtuosismo vocale e strumentale dei propri componenti: Claudia Caffagni, voce, liuto, Livia Caffagni, voce, viella, flauti, Elisabetta De Mircovich, voce, viella, ribeca, Teodora Tommasi, voce, arpa, flauti, Matteo Zenatti, voce, arpa, tamburello. Forte di un’attività ormai trentennale, laReverdie continua a stupire e coinvolgere pubblico e critica per la sua capacità di approccio sempre nuovo ai diversi stili e repertori del vasto patrimonio musicale del Medioevo europeo. Con laReverdie si esibisce il musicista Christophe Deslignes. Di formazione classica, Deslignes intraprende lo studio della musica medioevale presso la prestigiosa Schola Cantorum di Basilea, dove scopre l’organo portativo: ispirandosi, tra gli altri, al bandoneon di Astor Piazzolla, Deslignes ha ricostruito da autodidatta il modo di suonare questo strumento dimenticato. Il suo disco I Maestri dell’Organetto Fiorentino del XIV secolo è stato designato Disco dell’Anno per il 1998.

Il concerto sarà trasmesso martedì 13 aprile, a partire dalle ore 21:00, in diretta live streaming sul canale YouTube degli Amici della Musica di Ancona. L’accesso è gratuito. Per ulteriori informazioni: info@amicimusica.an.it.

Il programma del concerto e i testi di Landini.

Conversazione su Landini musico e poeta

Per completare l’offerta e rendere questo concerto più facilmente fruibile dal pubblico contemporaneo, sabato 10 aprile alle ore 18:00 si terrà una conversazione incentrata sulla figura di Landini come musico e poeta.
La conversazione sarà introdotta dal Direttore Artistico degli Amici della Musica, Guido Barbieri, e vedrà coinvolte Manuela Martellini, docente universitaria e storica della letteratura italiana, e Mariella Martelli, organista e cembalista. La conversazione si terrà online sulla piattaforma zoom del Museo Omero: per partecipare è necessario prenotarsi alla mail conferenze@museoomero.it oppure si può seguire la diretta streaming sulla pagina YouTube dello stesso Museo Omero.

Un filo rosso tra Oriente e Occidente

“Toccare l’arte alla radio”
8 aprile 2021
dalle 15:20 alle 16:00

Ultima puntata della seconda edizione di “Toccare l’arte alla radio”, ideata dal Museo Omero e Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Ciechi ed Ipovedenti italiana.

Alessia Varricchio presenterà alcune opere della collezione del museo che hanno un collegamento con l’Oriente.
Il percorso è nato all’interno del progetto “Ancona Porta d’Oriente”, in collaborazione con Mira (Musei In Rete Ancona). Il progetto unisce i cinque musei cittadini per valorizzare la città di Ancona dal punto di vista culturale e turistico.

A condurre la puntata sarà la giornalista Chiara Gargioli in diretta dalle ore 15:20 alle 16:00 sulla pagina Facebook di Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, e del Museo Omero.

Nuovo numero della Rivista Aisthesis

Ti auguriamo una serena Pasqua regalandoti nuove riflessioni sui temi legati alla tattilità e alle nuove tecnologie con il nuovo numero della rivista Aisthesis, che apre l’anno 2021.
Il numero 15 è composto da tre interventi da leggere e ascoltare. I contributi sono di Laura Crucianelli, Ricercatrice in Neuroscienze presso il Karolinksa Institutet di Stoccolma, degli esperti che hanno realizzato il sito del Museo Omero, Roberto Scano, Fabrizio Caccavello, Sauro Cesaretti e del saggista e fotografo non vedente Gerald Pirner.

Incontro per festeggiare il centenario di Franco Corelli

Giovedì 8 aprile 2021 ore 18:00.
Evento online.

Termina la rassegna “La voce specchio dell’anima” e in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita di Franco Corelli, il Museo Omero, in collaborazione con gli Amici della Lirica Franco Corelli, organizza un incontro condotto da Fabio Brisighelli. Il critico musicale ripercorrerà le tappe della strepitosa carriera del grande tenore anconetano, proponendo l’ascolto di memorabili interpretazioni.

L’appuntamento è per giovedì 8 aprile alle ore 18:00. Partecipa gratuitamente sulla piattaforma Zoom del Museo Omero prenotandoti all’indirizzo e-mail conferenze@museoomero.it oppure segui la diretta streaming sulla pagina YouTube del Museo Omero.

Intanto vi proponiamo un’accurata selezione di celebri interpretazioni del tenore a cura di Fabio Brisighelli sul nostro canale Spotify.