Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

3 dicembre: Il Museo Omero al convegno Le voci dell’arte per ArtSenses – Grosseto

Locandina evento

Martedì 3 dicembre 2013
Sala della Camera di Commercio – Grosseto

Martedì 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità, il Museo Omero è stato invitato al Convegno “Le voci dell’arte” che si svolgerà a Grosseto, presso la Sala della Camera di Commercio, a chiusura della seconda edizione di ArtSenses – I sensi dell’arte, la Mostra Concorso biennale internazionale di Arte contemporanea con opere di artisti non vedenti e ipovedenti organizzata dall’Associazione culturale ArtAltro.

In particolare Aldo Grassini, Presidente Museo Tattile Statale Omero, interverrà con la relazione “Il mio viaggio nell’Arte” e Annalisa Trasatti, coordinatrice del Museo parlerà del “Museo Omero ieri, oggi e domani”.

3 dicembre: Arte accessibile al Duomo di Orvieto

Martedì 3 dicembre 2013 ore 10
Palazzo Soliano Museo Emilio Greco – Oriveto

In occasione delle Giornata Internazionale delle persone con disabilità, il 3 dicembre alle ore 10 presso il Museo Emilio Greco di Orvieto, viene presentato il progetto ARTE ACCESSIBILE NEL DUOMO DI ORVIETO E NEL MUSEO MODO: percorso di visita con apparati tiflodidattici e perlustrazione tattile. Il progetto ha il patrocinio del Museo Tattile Statale Omero che ha collaborato nella formazione degli operatori.

Interverranno

Francesco Venturi – Presidente dell’Opera del Duomo
S.E. Mons. Benedetto Tuzia – Vescovo di Orvieto – Todi
Fabrizio Bracco – Assessore alla Cultura della Regione Umbria
Antonio Concina – Sindaco di Orvieto
Mario Gaudino – Dirigente dell’Istituto Comprensivo Orvieto-Montecchio.

Al termine sarà possibile sperimentare con gli operatori del MODO il percorso tattile nella cattedrale e nel Museo Emilio Greco.

Sarà inoltre inaugurato il plastico del duomo realizzato dagli studenti dell’IISACT – Liceo Artistico.

Alle ore 12.00 Santa Messa giubilare in duomo.

Progetti realizzato con il contributo di

  • Regione Umbria
  • Lions Club Orvieto

Con il patrocinio di

  • Comune di Orvieto (LOGO)
  • Lega del Filo d’Oro
  • Museo Tattile Statale Omero
  • UICI onlus Consiglio Regionale Umbro

Con la collaborazione di

  • Museo Tattile Statale Omero
  • IISACT – Liceo Artistico di Orvieto (LOGO)
  • Serena Pinna e Francesca Vincenti

1 dicembre: Restauratori all’opera!

Giuseppe Tomasello restaura i Lottatori, sala greca

1 dicembre 2013, ore 16.30 – 19.00
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Domenica 1 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità che si celebra il 3 dicembre, il Museo Tattile Statale Omero organizza un evento speciale.

Dalle ore 16.30 alle 19.00 nelle sale del Museo Omero sarà possibile assistere al restauro di un’opera: Giuseppe Tomasello e Nadia Falasconi della ditta PeppenNadia, incaricata del restauro di alcune opere della collezione del Museo, si sono resi disponibili a lavorare in presenza del pubblico, illustrando le varie fasi del loro intervento sulla copia al vero, in gesso, della scultura “Fauno de’ Medici” e rispondendo alle curiosità dei presenti.

Iniziativa svolta in collaborazione con i volontari del Servizio Civile Regionale, Valentina Vindusca e Damiano Boriani.

Informazioni

Quando: 1 dicembre ore 16,30 – 19.00.
Dove: Museo Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona.
Ingresso: libero.
Tel. 071 28 11935
Email: info@museoomero.it

Link esterno

Giuseppe Tomasello restaura una scultura
Nadia Falasconi restaura Paolo VI
G>li strumenti del mestiere al Museo Omero

29 novembre: primo incontro alla mostra “Amazzonia Se tu fossi Indio”

Mostra Amazzonia

Dialogo interculturale: aspetti, problematiche e conflitti
Venerdì 29 novembre 2013 ore 17.30
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Nell’ambito della mostra “Amazzonia – Se tu fossi Indio”, che tra i suoi obiettivi ha la sensibilizzazione verso le problematiche del dialogo interculturale, il 29 novembre alle ore 17,30 è previsto il primo incontro incentrato sui diritti umani che interessano anche altre minoranze etniche non solo amazzoniche.

Interventi

  • Sandro Cittadini, sociologo esperto nella cooperazione internazionale nei paesi in via di sviluppo, responsabile dell’associazione Time for Peace Marche
    L’impegno dell’associazione nel conflitto della ex-Jugoslavia e nel mondo dei migranti: stranieri in Italia e italiani all’estero
  • David Monticelli, antropologo, osservatore internazionale sui diritti umani, Il Cerchio onlus
    2013: il rispetto dei diritti umani dei Mapuche – Cile, Argentina
  • Saranno presenti Aldo Grassini e Leandra Gatto

Informazioni

Dove: Museo Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona.
Ingresso: libero.
Tel. 071 28 11935
Email: info@museoomero.it

Dal 15 novembre: Mostra “Abilità dell’arte” con Felice Tagliaferri

Onda, scultura di Felice Tagliaferri

Dal 15 novembre al 15 dicembre 2013
Rimini: Galleria dell’Immagine, Museo della Città, Cineteca Comunale

Con il patrocinio del Museo Tattile Statale Omero.

Si inaugura venerdì 15 novembre 2013 dalle ore 18 alla Galleria dell’Immagine (via Gambalunga, 27) e al Museo della Città (via L.Tonini,1) la mostra dal titolo ABILITA’ DELL’ARTE, promossa dall’ Assessorato alla Cultura e dall’Assessorato alle Politiche Socio Sanitarie, in occasione della celebrazione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità (3 dicembre).
La giornata, istituita nel 1981, nasce con l’intento di sensibilizzare una più diffusa conoscenza del tema della disabilità e con l’impegno di sostenere la piena inclusione delle persone disabili senza discriminazione e pregiudizio.

Il titolo che riunisce le mostre che si vanno ad inaugurare nella giornata di venerdì mette in evidenza però l’ABILITA’ che alcune di queste persone dimostrano nel campo dell’arte, con una altissima sensibilità e capacità di manipolare colori e materie e di poter esprimere con gli strumenti della tradizione artistica il proprio universo sensoriale e d’esperienza.

Questa mostra realizza uno dei tanti sogni di Nicolas Di Tempora, 20 anni (dipinge con la bocca, a seguito di un terribile incidente d’auto a tre mesi che gli ha cambiato la vita) cioè “dire a tutti, attraverso il gioco dei colori chi è un disabile: una persona”. Così ai fiori dalle diverse sfumature e dalla intensità dei colori composti in un abile gioco di Nicolas, saranno accostate alla Galleria dell’Immagine le potenti sculture in marmo di Felice Tagliaferri, artista non vedente, che aveva anch’egli un sogno, quello di poter gestire una vera e propria scuola di arti plastiche: desiderio diventato realtà, si chiama infatti “Chiesa dell’Arte” il suo atelier ed è ospitato presso una Chiesa sconsacrata collocata all’interno della splendida cornice di Villa Terracini a Sala Bolognese (BO). Al laboratorio di Arteterapia (nato nel 1995) condotto da Debora Branchi, ci riconduce l’opera in mostra al Museo della Città di Michele Baldini, che utilizza il disegno e i materiali artistici in modo estroso e come acuti strumenti di relazione e contatto, così da poter “giocare” con le immagini e la scrittura e permetterci di avvicinarci al suo mondo interiore.

ABILITA’ dell’ARTE si propone dunque come l’esemplificazione di un modello e progetto di vita, come esempio positivo di chi ce la fa con “qualcosa di meno” (ma anche molte cose in più).

Martedì 3 dicembre 2013 alle ore 21 la Cineteca Comunale di Rimini ha invitato il regista Silvio Soldini per la proiezione del suo film Per altri occhi (2013) e sarà presente Felice Tagliaferri, uno dei protagonisti della pellicola che espone le sue opere alla Galleria dell’Immagine. Il film racconta della cecità e più in generale della vita che diventa un’avventura polisensoriale. Ne emergono i ritratti di uomini e donne che affrontano con coraggio e pragmatismo le mille complicazioni che la disabilità aggiunge alla loro giornate, imparando ad orientarsi in spazi sconosciuti, a rinegoziare equilibri e ad affrontare le difficoltà con ironia.

GALLERIA DELL’IMMAGINE
Via Gambalunga, 27
orario: 16-19, chiuso lunedì

MUSEO DELLA CITTA’
via L. Tonini, 1
0541 793851
orario:
da martedì a sabato 8.30-13 e 16-19
domenica e festivi 10-12.30 e 15-19
lunedì chiuso

CINETECA COMUNALE
via Gambalunga, 27

TUTTE LE MOSTRE SONO A INGRESSO LIBERO.

Allegato

16 novembre: Festa conclusiva Arteinsieme – cultura e culture senza barriere

Orchestra Fiati Ancona

Sabato 16 novembre 2013 ore 10
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Festa conclusiva della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere.

Sabato 16 novembre alle ore 10 presso il Museo Omero di Ancona si conclude la quinta edizione di Arteinsime, la Biennale nata per favorire l’integrazione attraverso l’arte. Inaugurata il 24 maggio con grande Happening in Piazza Pertini (Ancona), ArteInsieme ha visto un susseguirsi di eventi nel periodo estivo grazie alla partecipazione di 18 Musei nazionali e internazionali, 33 scuole italiane e numerose associazioni e al coinvolgimento del Maestro Michelangelo Pistoletto, protagonista della mostra L’Italia riciclata – Verso il terzo Paradiso.

La biennale, promossa dal Museo Tattile Statale Omero, dal Liceo Artistico “Edgardo Mannucci” di Ancona, dall’A.R.I.S.M. – F.A.D.I.S. (Associazione Regionale Insegnanti Specializzati delle Marche – Federazione Associazioni Docenti per l’Integrazione Scolastica), chiude con la premiazione delle classi che hanno aderito al progetto realizzando opere ispirate al “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto e composizioni sul brano “Amico mio” di Nicola Piovani, i due testimonial della manifestazione.

Alle ore 10.00 verranno premiate le scuole vincitrici: per la sezione Musica il Liceo Musicale e coreutico di Cuneo e l’Istituto Comprensivo “Mercantini” di Fossombrone; per la sezione Arti figurative le classi 3A – 2A – 2B del Liceo Artistico “E. Mannucci”, sede di Jesi.

La premiazione si concluderà con un concerto dell’Orchestra di Fiati di Ancona, diretta dal M° Mirco Barani, che eseguirà musiche di Nicola Piovani, Giuseppe Verdi e altri.

Presenza straordinaria anche dell’Omero LIS Group, nato dal Laboratorio di Musica visiva “Note in LIS”, tenuto dal LIS performer Antonio Pellegrino e proposto dal Museo lo scorso maggio, il quale canterà con la Lingua Italiana dei Segni il brano “La vita è bella”, eseguita dall’orchestra e dal soprano Tiziana Santarelli.

La cittadinanza è invitata a partecipare, i posti sono limitati, prenotazione obbligatoria.

Info

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28, 60121 Ancona
telefono 071 28 11 93 5, fax 071 28 18 35 8
email: info@museoomero.it

15 novembre: Presentazione del libro Volo dell’anima di Augusta Tommasini

15 novembre 2013 ore 18,30
Museo Tattile Statale Omero

Venerdi’ 15 novembre 2013 alle ore 18,30 nelle sale del Museo Tattile Statale Omero, presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, sarà presentato il libro “Volo dell’anima – Poesie dall’ombra” di Augusta Tomassini. L’autrice è al suo primo libro, una raccolta di poesie nate dall’esigenza di trascrivere le emozioni dettate dal cuore in un momento di forte sofferenza e dolore, scaturito dalla perdita del marito. Scrivere diventa per la Tomassini un’operazione catartica per far volare l’anima dall’ombra alla luce. Già presentato in molte città fra cui Fano, Cingoli, Jesi, Sorrento, Roma, alla Mole Vanvitelliana di Ancona il libro sarà introdotto dal Prof. Antonio Luccarini, con lettura di alcune poesie a cura di Maria Grazia Conti. Saranno presenti la scrittrice Augusta Tomassini e il Presidente del Museo Omero Aldo Grassini. Parte del ricavato della vendita del libro andrà alla U.I.C.I. Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Augusta Tomassini nasce a Fossombrone, in provincia di Pesaro-Urbino, il 28 Febbraio del 1955. Dopo la progressiva perdita della vista, entra a far parte dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Pesaro. Nel 2000 viene eletta consigliere dell’UICI della provincia di Pesaro-Urbino e nel Maggio 2011 viene scelta per l’incarico Coordinatrice Regionale Marche della commissione Pari Opportunità dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Info

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio, 28 – 60121 Ancon
info@museoomero.it
tel 071 2811935 – sito vocale 800 20 22 20

12 novembre: Il Museo Omero partecipa alla Fiera ABCD di Genova

logo fiera abcd

13 – 15 novembre 2013
Fiera di Genova

Anche quest’anno il Museo Tattile Statale Omero partecipa all’ABCD Orientamenti. Salone dell’educazione, dell’orientamento e del lavoro di Genova (Fiera di Genova, 13-15 novembre 2013) ospite dello stand istituzionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dove verranno presentati percorsi di conoscenza e di sperimentazione relativi al patrimonio e volti a favorire l’accesso al sistema della produzione culturale da parte delle giovani generazioni.

Punto di riferimento nazionale per l’aggiornamento dei docenti e degli operatori della formazione, ABCD Orientamenti è un laboratorio permanente che, anno dopo anno, contribuisce a tracciare il futuro della scuola.

In questa Xª edizione, il MiBACT è presente attraverso la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale di cui fa parte il Centro per i Servizi Educativi del Museo del Territorio che coordina, a livello nazionale, attività di ricerca e strategie operative della rete dei Servizi educativi territoriali per sviluppare modalità progettuali, azioni didattiche e nuovi indirizzi metodologici di educazione al patrimonio orientati a favorire l’integrazione sociale e la crescita culturale di tutte le categorie di pubblico, con particolare riferimento a quello scolastico, giovanile e con esigenze specifiche.

Tema di quest’anno: I mestieri dell’arte.

Il Museo Tattile Statale Omero, presente con le operatrici Manuela Alessandrini e Monica Bernacchia, propone per il giorno 13 novembre il laboratorio I Libri tattili, rivolto alla scuola primaria e secondaria di primo grado. L’attività prevede la lettura condivisa di alcuni libri tattili, che in genere accompagnano la scoperta delle opere al Museo, seguita dalla costruzione individuale di un libro tattile da portare a casa. Il libro tattile è un libro per tutti, con immagini che si possono toccare – a volte anche suonare e spostare – e il testo scritto a caratteri grandi e anche in Braille. Leggerlo è un piacere per grandi e bambini: attiva le mani e la curiosità, favorisce la creatività e lo stare insieme.

Nello stand istituzionale del MiBACT saranno inclusi spazi destinati alla presentazione dell’Alta Formazione specialistica, incontri tematici dedicati, aree laboratoriali, video di approfondimento e presentazione delle attività dei Servizi educativi dislocati sul territorio nazionale, quale “circuito” generatore di valori e di conoscenze legato ai luoghi della cultura ed agli ambiti sociali.

Le linee di indirizzo proposte quest’anno intendono quindi fornire sostegno alle scelte occupazionali, rendere attrattivo il patrimonio culturale italiano per i giovani e favorire nuove sinergie tese al processo di identificazione culturale e all’esercizio responsabile delle funzioni di cittadinanza attiva e partecipativa.

Il Museo Omero collabora con il Museo Opera del Duomo di Orvieto

Il Museo Tattile Statale Omero è stato invitato dal M.O.D.O. – Museo Opera del Duomo di Orvieto – a collaborare per un progetto didattico sperimentale volto alla predisposizione di un percorso di visita della cattedrale e del museo dedicato in special modo a ciechi e ipovedenti, ma contestualmente indirizzato anche alla scuola.

A tale scopo Daniela Botteogni, del Comitato di Direzione del Museo Omero, e Andrea Sòcrati, martedì 12 novembre faranno formazione agli operatori del Museo su invito dalla dotteressa Alessandra Cannistrà Curatore del M.O.D.O.

Il progetto, realizzato gradualmente e per moduli integrati, prevede l’adozione di strumenti didattici specifici, tavole tiflodidattiche, schede didattiche in Braille, audioguide.

Il 3 dicembre, Giornata della Disabilità, verrà presentato il progetto; una prima sperimentazione del percorso tattile all’interno della cattedrale e del museo (sezione del Museo Emilio Greco) avverrà il fine settimana precedente. In tale occasione sarà coinvolta anche la scuola nella prospettiva di una possibile prossima partecipazione al progetto del Totem Sensoriale da allestire presso il duomo.