Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

12 novembre: Il Museo Omero partecipa alla Fiera ABCD di Genova

logo fiera abcd

13 - 15 novembre 2013
Fiera di Genova

Anche quest'anno il Museo Tattile Statale Omero partecipa all'ABCD Orientamenti. Salone dell'educazione, dell'orientamento e del lavoro di Genova (Fiera di Genova, 13-15 novembre 2013) ospite dello stand istituzionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dove verranno presentati percorsi di conoscenza e di sperimentazione relativi al patrimonio e volti a favorire l'accesso al sistema della produzione culturale da parte delle giovani generazioni.

Punto di riferimento nazionale per l'aggiornamento dei docenti e degli operatori della formazione, ABCD Orientamenti è un laboratorio permanente che, anno dopo anno, contribuisce a tracciare il futuro della scuola.

In questa Xª edizione, il MiBACT è presente attraverso la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale di cui fa parte il Centro per i Servizi Educativi del Museo del Territorio che coordina, a livello nazionale, attività di ricerca e strategie operative della rete dei Servizi educativi territoriali per sviluppare modalità progettuali, azioni didattiche e nuovi indirizzi metodologici di educazione al patrimonio orientati a favorire l’integrazione sociale e la crescita culturale di tutte le categorie di pubblico, con particolare riferimento a quello scolastico, giovanile e con esigenze specifiche.

Tema di quest'anno: I mestieri dell'arte.

Il Museo Tattile Statale Omero, presente con le operatrici Manuela Alessandrini e Monica Bernacchia, propone per il giorno 13 novembre il laboratorio I Libri tattili, rivolto alla scuola primaria e secondaria di primo grado. L'attività prevede la lettura condivisa di alcuni libri tattili, che in genere accompagnano la scoperta delle opere al Museo, seguita dalla costruzione individuale di un libro tattile da portare a casa. Il libro tattile è un libro per tutti, con immagini che si possono toccare - a volte anche suonare e spostare - e il testo scritto a caratteri grandi e anche in Braille. Leggerlo è un piacere per grandi e bambini: attiva le mani e la curiosità, favorisce la creatività e lo stare insieme.

Nello stand istituzionale del MiBACT saranno inclusi spazi destinati alla presentazione dell'Alta Formazione specialistica, incontri tematici dedicati, aree laboratoriali, video di approfondimento e presentazione delle attività dei Servizi educativi dislocati sul territorio nazionale, quale "circuito" generatore di valori e di conoscenze legato ai luoghi della cultura ed agli ambiti sociali.

Le linee di indirizzo proposte quest'anno intendono quindi fornire sostegno alle scelte occupazionali, rendere attrattivo il patrimonio culturale italiano per i giovani e favorire nuove sinergie tese al processo di identificazione culturale e all’esercizio responsabile delle funzioni di cittadinanza attiva e partecipativa.