Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Caccia al tesoro!

locandina

Alla scoperta della Mole vanvitelliana: caccia al tesoro con il Museo Omero!

Sabato 6 ottobre ore 17.00
Museo Tattile Statale Omero – Mole vanvitelliana, Ancona

Il Museo Tattile Statale Omero approda alla Mole Vanvitelliana! In occasione dell’ VIII Edizione della Giornata del Contemporaneo guiderà grandi e bambini, accompagnati anche dai loro genitori, in una misteriosa caccia al tesoro. I “piccoli” pirati, guidati da una mappa da seguire, scopriranno attraverso i cinque sensi alcune curiosità su questo insolito edificio. Mani esperte e nasi curiosi condurranno i giocatori più scaltri alla ricerca di un piccolo tesoro.

Un’esperienza divertente per scoprire e scrutare, attraverso la multisensorialità e il gioco, uno scrigno sospeso tra il mare e il cielo, uno spazio in cui vivere l’arte contemporanea.

Programma della giornata:

h. 16.30 iscrizioni
h. 17.30 inizio gioco
h. 18.30 conclusione gioco e premiazione

L’iniziativa è ideata e condotta  dalle Volontarie del Servizio Civile Nazionale e del Servizio Volontario Europeo.

Informazioni

Prenotazione obbligatoria entro mercoledì 3 ottobre.
Costo: 6,00 euro a bambino.
Presentando la Carta IKEA FAMILY sconto del 20% (€ 5,00). L’agevolazione si applica al titolare di IKEA FAMILY e a tutto il nucleo famigliare.
Gratuito: non vedenti, ipovedenti, diversamente abili, accompagnatori e bambini dai 0 ai 4 anni.
Telefono: 071 28 11 93 5.
Fax: 071 28 18 35 8.
E-mail: info@museoomero.it / didattica@museoomero.it
Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina G. da Chio, 28 – 60121 Ancona

Notte bianca alla Mole vanvitelliana con il Museo Omero

Scultura pittore sconosciuto di Sergio Zanni

Apertura straordinaria sabato 6 ottobre della mostra “In limine. Sulla soglia del nuovo Museo Omero”. In occasione della Notte bianca di Ancona la mostra rimarrà aperta dalle 20 alle 24 con visite animate e bendate.

La mostra, che segna il primo passo verso il trasferimento del nostro Museo, ospita le nuove acquisizioni: opere di De Chirico, Pomodoro, Consagra, Martini, Marini, Messina. Queste e altre opere autentiche già in collezione dialogano con il titanismo dei capolavori michelangioleschi e le installazioni multisensoriali di artisti emergenti che indagano la sinestesia.

Speciale Famiglie!

Alla mostra vi aspetta un nuovo angolo dedicato alla lettura e pensato per grandi e piccini: libri d’arte, cataloghi degli artisti in mostra ma anche libri tattili per bambini tutti da esplorare.
A disposizione del pubblico anche un piccolo kit interattivo, mini guida agli autori presenti in collezione per aiutare i più piccoli a vivere l’arte moderna e contemporanea in maniera stimolante, anche insieme a tutta la famiglia!

Informazioni

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina G. da Chio, 28 – 60121 Ancona
Tel 071 28 11 935 – Email info@museoomero.it
Sito vocale 800 20 22 20.

Allegato

Il kit didattico per famiglie

Kit in limine

La mostra “In limine” chiude le porte e apre il cuore per i ringraziamenti

Grazie ai fedelissimi che non mancano mai un appuntamento con il museo.
A chi nell’entrare sorpreso e titubante è uscito con l’entusiasmo di chi ha scoperto qualcosa di nuovo.
A chi è arrivato qui solo per errore e poi…è ritornato!
A chi tra un traghetto e un treno, tra una partenza e un arrivo ha atteso con noi e ci ha portato negli occhi e nel cuore, in viaggio.
Ai bambini che per una volta l’hanno avuta vinta con la mamma e hanno potuto toccare tutto, ma proprio tutto! E a chi toccando finalmente è tornato anche solo per un po’ ad esserlo.
A chi si è lasciato stupire, chi ha modellato l’argilla, chi ha imparato a toccare, chi ha superato paure, chi si è emozionato, chi è stato scettico, ma poi ha capito.
A chi ha lasciato i propri ricordi in una scatola, a chi ha accarezzato il romantico uomo di ferro e i grossi pezzi rossi, a chi è nato due volte, a chi ha camminato in una camera di sale.
A voi che comunque non siete mai semplici visitatori.
Un grazie speciale a tutti i collaboratori e i volontari che hanno contribuito a rendere in_limine un luogo davvero straordinario.
Arrivederci alla prossima.

La cultura e lo sviluppo economico. Il ruolo delle imprese culturali e creative. Tavola rotonda

Manifesto dell'iniziativa

In occasione delle Giornate del Patrimonio Europeo 2012 “L’Italia tesoro d’Europa” il Museo Omero propone una tavola rotonda dal titolo “La cultura e lo sviluppo economico. Il ruolo delle imprese culturali e creative”, per indagare insieme a esponenti di importanti istituzioni culturali la funzione svolta dalla cultura nella società.
L’appuntamento è sabato 29 settembre alle ore 17.00 presso l’Auditorium dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. B. Pergolesi” di Ancona.

Intervengono:
Giulio Stumpo, Eccom-Idee per la Cultura.
Andrea Nobili, Assessore alla Cultura e al Turismo Comune di Ancona.
Leonardo Animali, Vice Presidente A.M.A.T.
Gabriele Barucca, Soprintendenza per I Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici delle Marche.
Francesca Maria Cesaroni, Facoltà di Economia, Università di Studi “Carlo Bo” di Urbino.
Moderatore: Aldo Grassini, Presidente Museo Tattile Statale Omero.

Un’occasione per riflettere sulla potenzialità che la cultura offre alla società anche dal punto di vista economico.

Informazioni

Ingresso gratuito.
Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina G. da Chio, 28 – 60121 Ancona
Telefono: 071 28 11 93 5.
Fax: 071 28 18 35 8.
E-mail: info@museoomero.it
www.museoomero.it
numero verde 800 20 22 20

Docenti in visita alla mostra “In Limine”

Giovedì 20 settembre un gruppo di docenti, relatori al Seminario Nazionale “Insieme: Scuola Famiglia Integrazione” organizzato al Teatro delle Muse di Ancona ha visitato la mostra “In Limine. Sulla soglia del nuovo Museo Omero” sperimentando la lettura tattile delle opere. Il seminario organizzato da MIUR, DG Studente, USR Marche, Comune di Ancona nei giorni 20 e 21 settembre ha visto numerosi interventi sul tema dell’intercultura, caro anche al nostro Museo.

Docenti in visita
Docenti in visita
Docenti in visita

Il Museo aderisce a Wiki Loves Monuments

Il logo dell'iniziativa

Il Museo Omero aderisce al concorso Wiki Loves Monuments promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) e Wikimedia Italia: i partecipanti al concorso avranno la possibilità di documentare fotograficamente, e veder pubblicate su Wikipedia e Wikimedia Commons, le proprie immagini raffiguranti lo straordinario patrimonio culturale italiano.

L’edizione italiana del concorso “Wiki Loves Monuments”, al via in settembre, deve infatti attenersi a un vincolo importante dettato dal “Codice Urbani” (ovvero il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio stilato da Giuliano Urbani, Ministro per i Beni e le Attività Culturali dal 21 giugno 2001 al 23 aprile 2005), secondo il quale per poter fotografare un qualsiasi monumento italiano e pubblicarne l’immagine, occorre ottenere l’autorizzazione di volta in volta da parte dell’ente competente. La stipula di un apposito accordo a livello centrale tra il Ministero e Wikimedia consentirà di individuare direttamente, sul sito dedicato all’iniziativa, l’elenco dei beni in consegna al Ministero per i quali è stata autorizzata la riproduzione a opera esclusiva dei partecipanti al concorso che durerà sino al 30 settembre.

Il concorso fotografico ideato e lanciato a settembre 2010 da Wikimedia Netherlands con lo scopo di dare ai cittadini l’opportunità di fotografare i monumenti olandesi vedendone poi pubblicate le foto su Wikipedia ha assunto interesse internazionale e dal 2012 aderisce anche Wikimedia Italia. 

Ulteriori informazioni:

Morena Menegatti
Ufficio Stampa Wiki Loves Monuments
morena.menegatti@wikimedia.it

Vassili Casula
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
vassili.casula@beniculturali.it – 06/67232394

Servizi Educativi 2012 – 2013 si parte con la nuova stagione

Locandina servizi educativi 2012 - 2013

I Servizi Educativi 2012 – 2013 del Museo Omero inaugurano una nuova stagione all’insegna di importanti novità:  il trasferimento del Museo presso i suggestivi spazi della Mole Vanvitelliana, la collezione arricchita di  prestiogiose acquisizioni – De Chirico, Pomodoro, Consagra, Martini, Marini, Messina – la mostra “De Rerum Fabula” di Valeriano Trubbiani dal 20 ottore 2012 al 17 marzo 2013, e infine un prezzo agevolato, ovvero 3 euro per ciascuna attività.

Fra le proposte: visite ad occhi chiusi e visite animate per i più piccoli, laboratori didattici sui temi legati all’educazione sensoriale, alla diversità,  all’arte contemporanea , all’archeologia, il servizio gratuito di educazione artistica ed estetica per non vedenti e ipovedenti, alcuni percorsi speciali e il progetto Totem Sensoriale rivolto a scuole, ragazzi e docenti.

Partenza delle attività 20 ottobre 2012.

Servizio Volontario Europeo al Museo Omero: si rinnova l’esperienza

Logo Servizio Volontario Europeo

Gioventù in azione

Continua l’impegno del Museo Omero nell’ambito dei progetti europei e in particolare nel programma “Gioventù in azione” promosso e finanziato dall’Unione Europea per sostenere i Servizi Volontari transnazionali.
Conclusasi l’esperienza che ha visto al Museo per un anno intero due volontari provenienti dal Belgio, dal 3 settembre 2012 e per dodici mesi sarà la volta di Blanca De La Quintana Monge. La giovane volontaria spagnola dell’Universidad Pablo de Olavide di Siviglia collaborerà con il Museo Omero con il progetto “Getting in touch with an accessible art”. Associazione di coordinamento: ARCI Ancona.

Gioventù in azione promuove questa particolare e arricchente esperienza di formazione destinata a giovani europei di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, i quali in questo modo hanno l’opportunità di conoscere meglio una cultura extranazionale, apprendere un’altra lingua, entrare a contatto con una realtà lavorativa o associativa in cui svolgono la propria attività di volontariato operando a favore della collettività.
Il Museo Omero, impegnato da anni nella promozione di una cultura senza barriere, continua così a sostenere lo scambio di esperienze professionali e umane alla base della cittadinanza europea e in qualità di ente formatore accoglie ad oggi 4 volontari del Servizio Civile Nazionale, 1 giovane del Servizio Volontario Europeo.