Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

31 agosto, Il sogno di un uomo ridicolo, arte e splendori, prodotti tipici e gelato

SENSI D’ESTATE 2006 – V edizione

Giovedì 31 agosto, ore 21,30, nono e ultimo appuntamento con la Rassegna Sensi d’estate 2006 organizzata dal Museo Tattile Statale Omero.

Musica, teatro e letteratura: Il sogno di un uomo ridicolo

Sulla panoramica Terrazza del Palazzo Leopardi (Regione Marche), alle ore 21,30, “Il sogno di un uomo ridicolo” di Fëdor Dostoevskij, musiche di Ennio Morricone, apre la serata conclusiva della rassegna. Si tratta di una LetturaconcertO di Luca Violini (Voce Recitante), Andrea Andreani (Oboe, Corno Inglese), Maurizio Barbetti (Viola, Viola d’amore), Paolo Zannini (Pianoforte).

Si narra il dramma di un essere umano che, abbandonato dal mondo e deciso ad uccidersi, sprofonda in un “sogno” che lo trasporta in un luogo fuori dal tempo, dove i suoi simili vivono in uno stato di gioia e armonia, lontani dal dolore e dal peccato. L’ipotesi dello sdoppiamento della coscienza umana e la probabile risposta al problema del male sono i temi centrali di questa storia. Spremendo e miscelando le parole di Dostoevskij e la musica di Morricone, se ne ricava un distillato di speranza e serenità, che se bevuto tutto di un fiato, lascerà dolce e nostalgico il palato.

Arte, forma e colore: Splendori, perfezione

Al termine dello spettacolo il pubblico può accedere al percorso sinestetico allestito lungo le sale del Museo, per percepire il colore non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi, attraverso associazioni con le forme dell’arte, la musica, la poesia, gli odori e con le nostre emozioni. La serata è dedicata agli splendori, colore della perfezione.

Degustazioni: prodotti tipici di qualità e gelato

La serata si conclude nel cortile del Museo dove, grazie alla collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia e la Coldiretti di Ancona è allestito un gazebo per assaporare i prodotti tipici offerti dall’azienda agricola Oleificio Rosa Mauri (Arcevia), il gelato alla stracciatella prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.

24 agosto, Canzoni napoletane, arte e nero, verdicchio e gelato

SENSI D’ESTATE 2006 – V edizione

Giovedì 24 agosto, ore 21,30, ottavo appuntamento con la Rassegna Sensi d’estate 2006 organizzata dal Museo Tattile Statale Omero.

Musica: Canzoni napoletane

Nella terrazza della Regione Marche, alle ore 21,30, Patrizio Saudelli, tenore, e Angelo Sampaolesi, pianoforte, propongo un repertorio di Canzoni napoletane. Saudelli, diplomato al conservatorio di Pesaro col massimo dei voti, vanta un vasto repertorio classico ma l’espressività della sua interpretazione e la musicalità della sua voce lo rendono particolarmente efficace anche nelle più classiche canzoni napoletane.

Lo accompagnerà al pianoforte un pianista molto noto in Ancona: Angelo Sampaolesi il quale, nonostante la sua giovane età, si è già fatto una notevole esperienza nella difficile attività di accompagnatore di cantanti lirici. Il concerto è realizzato in collaborazione con Associazione Amici della Lirica “Franco Corelli” Ancona.

Arte, forma e colore: Nero, negazione

Al termine del concerto il pubblico può accedere al percorso sinestetico dedicato al colore nero allestito lungo le sale del Museo, per percepire il colore non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi, attraverso associazioni con le forme dell’arte, la musica, la poesia, gli odori e con le nostre emozioni.
Nero è il colore della negazione e della rinascita.

Degustazioni: prodotti tipici di qualità e gelato

La serata si conclude nel cortile del Museo dove, grazie alla collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia e la Coldiretti di Ancona è allestito un gazebo per assaporare il verdicchio DOC offerto dall’azienda vitivinicola Coloccini Antonio di Staffolo e il gelato al cioccolato della gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.

17 agosto, Sax Appeal Quartet, arte e bianco, verdicchio e gelato

Sax Appeal Quartet

SENSI D’ESTATE 2006 – V edizione

Giovedì 17 agosto, ore 21,30, settimo appuntamento con la Rassegna Sensi d’estate 2006 organizzata dal Museo Tattile Statale Omero.

Musica: Sax Appeal Quartet

Il Sax Appeal Quartet, di recentissima costituzione, è la nuova “creatura” di Deborah Vico, affermata pianista anconetana e fondatrice nel 1995 del Nino Rota Ensemble, che si presenta stavolta in una veste tutta nuova ed inedita: quella di sassofonista.

Il gruppo, formato da musiciste che svolgono da oltre 10 anni una intensa attività concertistica in Europa e in alcuni paesi extraeuropei – Deborah Vico, sassofono, Giannina Guazzaroni, violino, Federica Torbidoni, flauto, Margherita Scafidi, arpa – presenta un repertorio particolare, eseguendo le più celebri composizioni alcuni grandi maestri italiani e stranieri, quali Nino Rota, Ennio Morricone, Stelvio Cipriani, Riz Ortolani, Nicola Piovani, George Gershwin, Leonard Bernstein, Max Steiner ed altri, in arrangiamenti originali, adattando questo interessante repertorio all’originale quartetto. Il concerto si terrà, come di consueto nella Terrazza della Regione Marche, con inizio alle 21,30.

Arte, forma e colore: bianco, armonia

Al termine del concerto il pubblico può accedere al percorso sinestetico allestito lungo le sale del Museo, per percepire il colore non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi, attraverso associazioni con le forme dell’arte, la musica, la poesia, gli odori e con le nostre emozioni. La serata è dedicata al bianco, colore dell’armonia.

Degustazioni: prodotti tipici di qualità e gelato

La serata si conclude nel cortile del Museo dove, grazie alla collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia e la Coldiretti di Ancona è allestito un gazebo per assaporare il verdicchio DOC offerto dall’azienda vitivinicola Ceci Enrico (San Paolo di Jesi), il gelato alla frutta prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.

L’appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche, via Tiziano 44, tramite l’entrata laterale. La serata ha inizio alle ore 21.30.

L’ingresso all’iniziativa è libero.

Il Museo Omero sempre piu’ internazionale, dalla Russia al Brasile

La “Pietà” di Michelangelo al Meeting di Rimini.
Si conferma l’interesse del Museo Omero in ambito internazionale.

Dopo la visita di un cospicuo gruppo di esperantisti, tra cui numerosi non vedenti provenienti da ogni parte del mondo, la scorsa settimana il Centro di produzione televisiva “Union Planetaria” di Brasilia, capitale del Brasile, ha realizzato un servizio televisivo interamente dedicato al Museo Omero e alla sua specificità “tattile”.

Il servizio, realizzato dai giornalisti Tota Clarimundo Barbosa Neto e Rodrigues Riviane, comprende riprese video alla collezione e due ampie interviste al Presidente Roberto Farroni e al Prof. Aldo Grassini, componente del Comitato di Direzione ed esperto in educazione artistica per non vedenti, i quali hanno illustrato rispettivamente il percorso artistico e i progetti del Museo.

Le immagini dell’unico Museo Statale in Italia in cui è d’obbligo toccare le opere e le voci dei suoi protagonisti principali saranno distribuite in oltre 62 stazioni televisive del Brasile.

Per una felice coincidenza il servizio è stato realizzato la stessa sera del concerto di Andrei Korobenikov e integrato con le riprese della sua memorabile esibizione. Il giovane e talentuoso pianista russo ha commosso il pubblico con le sue esecuzioni di Beethoven, Chopin, Ciajkovskij, Mussorgski. Un concerto unico, programmato nell’ambito della rassegna Sensi d’estate in collaborazione con la Società Amici della Musica “G. Michelli” di Ancona, che ha visto la partecipazione di oltre 300 persone.

Ma il Museo, oltre a catalizzare l’interesse internazionale, è capace anche di uscire dalla propria sede per partecipare ad eventi rilevanti, esportando la teoria e pratica del “saper toccare” le opere d’arte. Una della maggiori opere di proprietà del Museo, la riproduzione in vetroresina della “Pietà” di Michelagelo, è attualmente in esposizione presso una sala del Meeting di Rimini.

Il numeroso pubblico che affolla in questi giorni il Meeting potrà non solo ammirare ma anche leggere con le mani la famosa Pietà sotto la guida della dott.ssa Nicoletta Fiammata, che ha previamente seguito una specifica formazione presso il Museo Omero. Un’ulteriore operazione di promozione e conoscenza attuata dal Museo grazie anche alla collaborazione del MAC (movimento apostolico ciechi).

10 agosto, Andrei Korobeinikov, pianista russo, arte e rosso, verdicchio e gelato

Andrei Korobeinikov

SENSI D’ESTATE 2006 – V edizione

Giovedì 10 agosto, ore 21,30 sesto appuntamento con la Rassegna Sensi d’estate 2006 organizzata dal Museo Tattile Statale Omero.

Musica classica: Andrei Korobeinikov

Concerto esclusivo del prodigioso Andrei Korobeinikov, pianista russo, classe 1986, eccezionale per virtuosismo e temperamento nell’interpretazione. A sette anni ha cominciato a vincere premi in diversi concorsi in Russia, a quindici ha iniziato a studiare nel famoso Conservatorio Statale di Mosca intitolato a P.I. Ciajkovskij nella classe di Andrei Diev.

Nonostante la sua giovane età ha già suonato in 21 Paesi e si è esibito con molte orchestre riscuotendo dovunque grande successo. I critici gli pronosticano un grande futuro di artista, ma si tratta già di una bellissima realtà. Il concerto, realizzato in collaborazione con Società Amici della Musica “G. Michelli” di Ancona, prevede nel programma musiche di Beethoven, Chopin, Ciajkovskij, Mussorgski. Il concerto si terrà, come di consueto nella Terrazza della Regione Marche, con inizio alle 21,30.

Arte, forma e colore: rosso, intesa vitalità

Al termine del concerto il pubblico può accedere al percorso sinestetico allestito lungo le sale del Museo, per percepire il colore non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi, attraverso associazioni con le forme dell’arte, la musica, la poesia, gli odori e con le nostre emozioni. La serata è dedicata al rosso, colore dell’intesa vitalità.

Degustazioni: prodotti tipici di qualità e gelato

La serata si conclude nel cortile del Museo dove, grazie alla collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia e la Coldiretti di Ancona è allestito un gazebo per assaporare il verdicchio DOC offerto dall’azienda vitivinicola Croce del Moro di Cavallaro (Rosora), il gelato prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.

L’appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche, via Tiziano 44, tramite l’entrata laterale. La serata ha inizio alle ore 21.30.

L’ingresso all’iniziativa è libero.

3 agosto, trio Uzza-zà, arte e arancione, degustazioni tipicità e gelato

Trio Uzza-zà

SENSI D’ESTATE 2006 – V edizione

Giovedì 3 agosto, ore 21,30 quinto appuntamento con la Rassegna Sensi d’estate 2006 organizzata dal Museo Tattile Statale Omero.

Musica: Trio Uzza-zà

Il trio è formato da musicisti che dopo aver seguito percorsi diversi nei loro paesi d’origine si sono ritrovati con l’intenzione di unire le loro differenti esperienze musicali che vanno dalla musica cameristica, sinfonica, operistica e concertistica alla musica jazz, popolare argentina, colombiana, giapponese e italiana;

per iniziare ad esplorare generi d’altre culture come la musica tzigana e irlandese attraverso strumenti che per la loro versatilità hanno contribuito all’evoluzione di diversi linguaggi musicali nel mondo. Ximena Jaime Violino (Colombia), Yasue Hokimoto Pianoforte (Giappone), Jean Gambini Contrabbasso (Italia) propongono un repertorio composto prevalentemente da arrangiamenti di brani popolari delle sopra citate etnie e di alcuni autori invece molto conosciuti come C. Gardel, A. Piazzola, R. Carosone, J. Brahms, B. Bartok. Il concerto si terrà, come di consueto nella Terrazza della Regione Marche, con inizio alle 21,30.

Arte, forma e colore: arancione, soddisfazione e compiacimento

Al termine del concerto il pubblico può accedere al percorso sinestetico allestito lungo le sale del Museo, per percepire il colore non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi, attraverso associazioni con le forme dell’arte, la musica, la poesia, gli odori e con le nostre emozioni. La serata è dedicata all’arancione, il colore della soddisfazione e del compiacimento.

Degustazioni: prodotti biologici e gelato

La serata si conclude nel cortile del Museo dove, grazie alla collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Ancona è allestito un gazebo per assaporare i prodotti tipici di qualità offerti da La Terra e Il cielo, il gelato alla frutta prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.

L’appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche, via Tiziano 44, tramite l’entrata laterale. La serata ha inizio alle ore 21.30.

L’ingresso all’iniziativa è libero.