Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

16 Maggio: Un tuffo al buio nel vecchio west

Venerdì 16 maggio 2014 ore 20,30
Ristorante Il Cardeto Ancona

Una cena dove rivivrete momenti emozionanti di vita nel far west!
Tutto rigorosamente al buio.
Vi ricordiamo che è vietato l’ingresso nel locale al vostro cavallo!
Costo della serata 30 euro.
Organizzazione a cura dell’Unione Italiana Ciechi Onlus della Provincia di Ancona.
Prenotazione obbligatoria presso il Ristorante sito in via cardeto 8 al numero di telefono 071 2074664 entro e non oltre il 14 maggio.
Al momento della prenotazione si prega di segnalare intolleranze o allergie alimentari.

8 maggio: Aldo Grassini alla Giornata di Studi Museo Facile presso l’Università di Cassino

Giovedì 8 maggio 2014 il Prof. Aldo Grassini Presidente del Museo Omero, interverrà alla terza Giornata di Studi “Museo Facile” presso l’Aula Magna del Campus Folcara di Cassino con una relazione dal titolo “La tattilità: una nuova frontiera dell’arte”.

Il progetto “Museo Facile”, elaborato alcuni anni fa allo scopo di rendere più democratica la conoscenza del patrimonio e di coinvolgere nella sua ‘lettura’ pubblici diversi, si è progressivamente evoluto: oggi può essere considerato un modello sperimentale di comunicazione museale integrata, implementabile e trasferibile in vari contesti.
Museo Facile è realizzato dall’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale (Dipartimento di Lettere e Filosofia) e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale – Servizio II – Comunicazione e promozione – Centro per i Servizi Educativi del Museo e del Territorio), con la collaborazione del Museo H.C. Andersen – Soprintendenza alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, del Centro Universitario Diversamente Abili Ricerca Innovazione della stessa Università di Cassino e del Lazio meridionale, della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, dell’Istituto Statale Sordi di Roma e
dell’Unione Nazionale per la Lotta contro l’Analfabetismo.

I principali destinatari del progetto sono adulti con aspetti di analfabetismo funzionale, persone segnanti native, persone con disabilità visiva, comunità di immigrati e Nuovi Arrivati in Italia (N.A.I).  La giornata di studi costituisce un’occasione di confronto con altre iniziative orientate in campo nazionale a promuovere condizioni diffuse di accessibilità culturale e a coinvolgere attivamente il pubblico nella fruizione e nella comprensione del patrimonio culturale.
Oltre a confermare l’efficacia della cosiddetta formazione continua e permanente applicata a contesti museali, nel corso dell’incontro saranno illustrate le strategie operative del progetto e verrà avviata una riflessione sui suoi risultati in termini di semplificazione linguistica e di utilizzo di nuove piattaforme di accesso culturale e di modi innovativi di ‘raccontare’ il museo.

Allegato

10 maggio: My green swap party

Locandina

Sabato 10 maggio ore 16
Mole Vanvitellliana, Ancona

Il Museo Omero ospita nella proprie sale, sabato 10 maggio alle ore 16, My Green Swap party ovvero Baratto di vestiti, nuove amiche e tanta allegria!

Quota di parecipazione 10 euro.

I capi e gli accessori verranno classificati in 3 categorie, ognuna di un valrore diverso. Il giorno dello Swap potrai scambiare i tuoi oggetti con altri di uguale valore. I capi devono essere in ottimo stato, puliti senza strappi o lacerazioni. Tutto ciò che non verà swappato sarà donato alla Caritas.

Durante lo swap party sarà possibile visitare L’Italia riciclata di Michelangelo Psitoletto.

Info e regolamenti sulla pagina Facebook My Gren Swap Party swapparty@outlook.com

Per info Marina 3387622457, Claudia 3393976741

Al via la Scuola di Visioni del Contemporaneo – edizione 2014

Logo Scuola di Visioni del Contemporaneo

Marzo – Luglio 2014
Iscrizioni entro il 23 febbraio 2014

Il Museo Tattile Statale Omero ospita nella propria sede l’edizione 2014 della Scuola di Visioni del Contemporaneo. Tema: L’indagine degli spazi pubblici. Le iscrizioni sono aperte. Il progetto si avvale del cofinanziamento della Regione Marche – Assessorato alle Politiche Giovanili.

Scuola di Visioni del Contemporaneo
La Scuola di Visioni del Contemporaneo è un percorso multidisciplinare condotto da giovani artisti e operatori che si muovono nell’ambito dei linguaggi del contemporaneo, una scuola di pensiero e di azioni in cui gli allievi si confrontano con diverse discipline artistiche attraverso lezioni teorico-pratiche che conducono all’elaborazione finale di un progetto autoriale.
Obiettivo della Scuola non è solamente la formazione di artisti, ma lo sviluppo in ciascun partecipante di competenze creative che possano poi essere trasferite nel mondo del lavoro/studio, stimolando al contempo un ascolto del proprio tempo: un’occasione per una riflessione critica sul ruolo di ogni individuo all’interno delle comunità di appartenenza.

Scuola di Visioni del Contemporaneo 2014
Il tema del terzo anno della Scuola è l’indagine degli spazi pubblici. Ogni disciplina verrà introdotta da lezioni teorico-pratiche alle quali seguiranno passeggiate guidate dagli insegnanti, in cui l’azione dell’esplorazione attraverso il camminare si alternerà a momenti di sosta in punti di osservazione e incontro con l’altro. Gli allievi verranno stimolati a individuare nei luoghi pubblici gli elementi che risuonano con la propria identità, in un cortocircuito tra pubblico e privato, “fermandoli” attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica, un registratore audio o una penna, alla ricerca di una propria dimensione di appartenenza a una comunità. Nel corso dell’ultima fase di lezioni elaboreranno un’idea progettuale che racconti il risultato di questo percorso di ricerca e ascolto, realizzando una seduta pubblica multimediale con il materiale prodotto nell’ambito delle diverse discipline. Le sedute saranno esposte al pubblico in una mostra ospitata dal Museo Omero, sede delle lezioni “indoor”, e dal festival Nottenera.

Discipline e Docenti
Arte Pubblica – Sabrina Maggiori
Custom Design – Simone Alessandrini
Drammaturgia – Alessia Tripaldi
Fotografia – Wishotlab
Paesaggio Sonoro – Alessio Ballerini
Progettazione Artistica – Federico Bomba

Dove, Quando, Quanto
Le lezioni si svolgeranno presso il Museo Tattile Statale Omero (Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona), il martedì e il venerdì dalle 18 alle 21. Sono previste uscite extra nei fine settimana.
La Scuola avrà inizio martedì 4 marzo e terminerà a metà luglio.
Il costo complessivo di partecipazione è di 100 euro.

Iscrizioni
Iscrizioni entro il 23 febbraio 2014.
La selezione dei partecipanti avverrà tramite lettera motivazionale.
Per iscriversi non è necessaria alcuna competenza specifica: se hai tra i 18 e i 35 anni e risiedi o sei domiciliato nelle marche ti basta compilare il form che trovi al sito: www.visionidelcontemporaneo.com.
Email: info@visionidelcontemporaneo.com

Dare forma – Sei incontri per conoscere la scultura e le arti contemporanee

Seminario a cura del Prof. Roberto Cresti

Gli incontri che si svolgono i venerdì pomeriggio con orario 15.30 – 18.30 presso la collezione del Museo Omero (sala contemporanea).
L’iscrizione è aperta a tutti. Iscrizioni entro il 4 marzo 2014.
Numero massimo 30 partecipanti. Quota di partecipazione: 50 euro, gratuito per disabili.
Rilascio attestato di partecipazione.
Con la collaborazione organizzativa de Le Ossa Editrice – Coordinamento: Fabrizio Baleani.

Roberto Cresti

Dopo aver insegnato storia dell’arte, estetica, filosofia dell’immagine e didattica dell’arte nelle Accademie di Belle Arti è attualmente Ricercatore e Docente di Storia dell’Arte Contemporanea alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Macerata. Saggista e traduttore, è autore di cataloghi e di altre pubblicazioni nell’ambito dell’estetica, della critica e della storia dell’arte. Ha collaborato a cataloghi e pubblicato numerosi saggi, tra cui “La trasparenza dei Baffi. Marcel Duchamp e la Gioconda” e “Antico Futuro. Metamorfosi di un’avanguardia” per i tipi de Le Ossa Editrice. Ha tradotto I Sonetti di John Keats per i tipi di Garzanti.

Programma

  • Primo incontro 7 marzo, ore 15.30-18.30
    1. Charles Baudelaire nemico e padre della scultura moderna.
    2. August Rodin e Medardo Rosso: l’antico moderno fra XIX e XX secolo.
  • Secondo incontro 21 marzo, ore 15.30-18.30
    3. Umberto Boccioni e Constantin Brancusi: il volume e la linea.
    4. Arturo Martini: memorie tattili della terra etrusca.
  • Terzo incontro 4 aprile, ore 15.30-18.30
    5. La linea classica del Novecento italiano: Francesco Messina.
    6. Dino Garrone e l’arte in Italia fra gli anni Venti-Trenta .
  • Quarto incontro 9 maggio, ore 15.30-18.30
    7. Lucio Fontana: dal purismo allo spazialismo.
    8. Inquietudini plastiche: Marino Marini e Pietro Consagra.
  • Quinto incontro 23 maggio, ore 15.30-18.30
    9. Lo specchio della tecnica: Arnaldo Pomodoro.
    10. Nanni Valentini: il frammento e la totalità nell’epoca atomica.
  • Sesto incontro 6 giugno, ore 15.30-18.30
    11. Ritorno alla manualità: Mimmo Paladino
    12. Francesco Roviello: la scultura appenninica tra le Marche e la Toscana.

Modalità di iscrizione

Attestato di partecipazione: con almeno 15 ore di frequenza (5 incontri su 6). Per l’iscrizione al corso è necessario far pervenire alla Segreteria Servizi Educativi del Museo la scheda d’iscrizione, scaricabile dal sito, e la copia dell’avvenuto pagamento.

La spedizione potrà essere effettuata tramite:

  • e-mail: didattica@museoomero.it
  • fax: 071 28 18 35 8

Modalità di pagamento

Si può pagare tramite:

  • Versamento sul conto corrente postale intestato a: Comune di Ancona – Museo Tattile Statale Omero Ancona; c/c n° 84747070;
  • Bonifico a Banco Posta – Ufficio Centrale Piazza XXIV Maggio, 60123 Ancona, IBAN IT 89L0760102600000084747070; dall’estero IBAN IT 89L0760102600000084747070; Codice BIC/SWIFT BPPIITRRXXX CIN L; Causale (obbligatoria): Iscrizione Seminario DARE FORMA – Museo Omero

Note
Le adesioni seguiranno un criterio di ammissione riferito all’ordine cronologico di arrivo delle domande d’iscrizione.
Non è previsto il rimborso della quota.

Allegato

Mostra “I Sensi dell’Arte | Art Senses 2014” – La libertà creativa di artisti non vedenti e ipovedenti

Locandina

5 – 27 Aprile 2014
Inaugurazione 5 Aprile ore 17,30
Museo Tattile Statale Omero

E’ stata inaugurata sabato 5 aprile al Museo Tattile Statale Omero la mostra internazionale di arte contemporanea “I Sensi dell’Arte | Art Senses”, promossa dall’Associazione culturale Art@ltro e dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Grosseto.
L’esposizione presenta sculture, pitture con varie tecniche, bassorilievi, fotografie, installazioni e video realizzati da 30 artisti non vedenti, provenienti da 6 diversi Paesi (Italia, Slovenia, Estonia, Israele, Inghilterra, Finlandia) e parallelamente lavori di artisti vedenti capaci di creare opere adatte alla fruizione sensoriale.

La mostra nasce nel 2010 da un concorso rivolto ad artisti con grave deficit visivo, prima a carattere nazionale e poi internazionale, grazie al coinvolgimento dell’Ufficio esteri dell’Unione Italiana Ciechi. Dopo Massa Marittima e Grosseto, la mostra approda al Museo Omero di Ancona, nella splendida cornice della Mole Vanvitelliana.

Fra le oltre 60 opere esposte la scultura “Fertility” dell’israeliano Zohar Ginio che si è aggiudicato il primo premio del concorso, “Pesci spada” di Rinaldo Lombardo di Firenze, “Shadows of windows” di Jukka Penttilä dalla Finlandia, l’installazione tessile di Erika Tammpere dall’Estonia e “Return of swallow” di Rezka Arnuš dalla Slovenija; “Macchie nello spazio” e “L’albero della fantasia” di due ragazzi di Salerno Salvatore De Stefano e Marco Citro, rispettivamente di 17 e 13 anni, molto promettenti sul piano creativo per il premio giovani. E molte altre ancora.

La mostra è accompagnata dalla musica originale “A day with Ana” dell’autore londinese Alberto Danelli e da grandi stendardi in cui sono riprodotte le frasi vincitrici del “Concorso per 12 parole o per un tweet”: frasi brevi ma profonde per esprimere il significato dei sensi dell’arte.

I “Sensi dell’Arte | Art Senses” invita tutti a esplorare “altri” modi di sperimentare la realtà creativa valorizzando azioni ed emozioni capaci di dare significato a diversi materiali e linguaggi, attraverso la creazione intima ed espressiva di “altri occhi” e la relazione sociale.

La mostra vede la collaborazione del Comune di Ancona; è sostenuta dal contributo di Bancacras e dalla partecipazione di Huntsman per la realizzazione del catalogo finale che documenterà tutte le tappe espositive 2013 – 2014.

Promossa da:

ASSOCIAZIONE CULTURALE ART@LTRO
tel (+39) 0566.940215 | cell (+39) 333.9777614
email info@artaltro.it | www.artaltro.it

UNIONE ITALIANA CIECHI di Grosseto
E UNIONE ITALIANA CIECHI Ufficio esteri

Con la collaborazione del Comune di Ancona
Con il sostegno di Bancacras
Catalogo: Huntsman

Info

INGRESSO LIBERO.
Orario: dal martedì al sabato 16 – 19; domenica e festivi 10 – 13 e 16 -19.
Dove: MUSEO TATTILE STATALE OMERO – Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona
Tel 071.2811935 – www.museoomero.it – email: info@museoomero.it

ARTISTI non vedenti e ipovedenti in mostra:
REZKA ARNUŠ (Slovenija – Dolenjske Toplice)
ANDREA BIANCO (Italia – Bolzano)
LISA CALANCA (Italia – Bologna)
ANTONELLA CAPPABIANCA (Italia – Roma)
SERGIO CECHET (Italia – Ronchi dei Legionari)
MARCO CITRO (Italia – Montoro – SA)
VALENTIN CUNDRIČ (Slovenija – Jesenice)
SALVATORE DE STEFANO (Italia – Cava de’ Tirreni)
PAOLO DUNCHI (Italia – Carrara)
MICHAEL ELLIS (United Kingdom – London)
SILVIA GALLI (Italia – Viterbo)
ZOHAR GINIO (Israel – Shoeva)
LIORA GOLDMAN (Israel – Rehovot)
RAILI ILVES (Estonia – Tallinn)
SONJA JEZ (Slovenija – Nova Gorica)
PRIIT KASEPALU (Estonia -Tallinn)
JANKA KUS (Slovenija – Jesenice)
MARCO LEONE (Italia – Udine)
RINALDO LOMBARDO (Italia – Firenze)
NATALIJA ŽITNIK METAJ (Slovenija – Kranj)
ANTONIO MOZZETTA (Italia – Benevento)
JUKKA PENTTILA (Suomi Finland – Hyvinkää)
ADRIANO RAGAZZI (Italia – Como)
STEVE REBUS (United Kingdom – London)
JOHANNA RÖHOLM (Suomi Finland – Espoo)
IVAN STOJAN RUTAR (Slovenija – Capodistria)
ALESSANDRO SCARAMUCCI (Italia – Cortona)
ERIKA TAMMPERE (Estonia – Tallinn)
ISMO TILANTO (Suomi Finland – Helsinki)
MERI TIŠLER (Slovenija – Trži)

ARTISTI vedenti in mostra:
GIAN PAOLO BONESINI (Italia – Massa Marittima)
ANGELA CASAGRANDE (Italia – Massa Marittima)
SERGIO DE CARLI (Italia – Trento)
ALEX PERGHER (Italia – Bressanone)

Fotografia:
MASSIMO PELAGAGGE (Italia – Massa Marittima)

Musiche originali:
ALBERTO DANELLI (United Kingdom – London)

Il Museo per il terzo anno alla fiera Gitando All di Vicenza

Dal 3 al 6 aprile 2014
Fiera di Vicenza

Per il terzo anno consecutivo il Museo Tattile Statale Omero di Ancona è stato di invitato come partner a Gitando All, la prima fiera internazionale dedicata al turismo e allo sport accessibile, per curare in particolare l’aspetto legato all’accessibilità al patrimonio culturale.

Tutti i giorni dal 3 al 6 aprile, dalle ore 9 alle ore 21, presso il Padiglione 7 della Fiera di Vicenza, sarà possibile esplorare tattilmente alcune opere della collezione del Museo: copie al vero, in gesso, di celebri sculture della storia dell’arte come la Venere di Milo, Milone di Crotone, Mercurio che allaccia il Sandalo, la Dama di Urbino, Apollo Strangford; il modellino della Mole Vanvitelliana di Ancona; la scultura originale Volo di Icaro di Umberto Mastroianni.

Nella nuova area che ospita il Museo in versione Open – 70 mq open space – tutti i visitatori potranno vivere e ed emozionarsi come in una vera sala mostra museale, con la possibilità sostare in aree per la consultazione di testi e pubblicazioni sull’arte, angoli dedicati ai laboratori per famiglie e una zona dedicata ai bambini sino ai 6 anni. In particolare nei giorni di giovedì, venerdì e sabato mattina lo stand sarà aperto alle scuole: le classi potranno partecipare a visite tattili; mentre tutti i giorni, anche la domenica, le famiglie potranno prender parte al laboratorio didattico “La declinazione del cinque” e ad attività autonome per risvegliare i cinque sensi e creare una tavola tattile.

Gitando.All è il primo salone in Italia dedicato al turismo e allo sport accessibile ovvero per tutte le persone con esigenze speciali psicofisiche, di mobilità, alimentari o di altro genere e per le loro famiglie. All’esperienza del turismo per tutti, Gitando.All diventa un’occasione per sperimentare la qualità dell’offerta accessibile, ma anche una possibilità di divertimento per tutti.