Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

12 ottobre: L’arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità

Sabato 12 ottobre 2019 ore 17:00
Museo Tattile Statale Omero

In occasione della XV edizione della Giornata del Contemporanea promossa dall’AMACI, il Museo invita il Prof. Roberto Cresti a presentare la pubblicazione dal titolo “L’arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità” di Aldo Grassini, Andrea Sòcrati, Annalisa Trasatti per Armando Editore.

Il professor Cresti, docente di storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Macerata, proporrà una discussione sull’approccio multisensoriale ed interattivo alle opere d’arte contemporanea, contando anche sulla ricca collezione del Museo che vanta sculture di Marino Marini, Giorgio De Chirico, Girolamo Ciulla e Giuliano Vangi.

La presentazione è alle ore 17 – Ingresso libero.

Link esterno

4 ottobre: Convegno Nazionale Italia Bella e Accessibile

Venerdì 4 ottobre 2019 ore 10 – 17
Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata Palazzo Lanfranchi – Sala Levi Piazza Giovanni Pascoli 1 – Matera.

Il convegno “Italia Bella e Accessibile. La fruizione ampliata del patrimonio culturale e ambientale quale strumento di inclusione, salute e ben-essere sociale” si inserisce nelle manifestazioni nazionali organizzate nell’ambito dell’elezione di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019.

Finalità dell’evento è quella di ricordare quanto la cultura sia, sempre più, un forte elemento di coesione sociale, di integrazione e di dialogo interculturale oltre che un fattore di promozione del ben-essere e della salute degli individui, sulla base delle indicazioni avviate nel 2018 dal Consiglio e dal Parlamento dell’Unione Europea.

Matera, in particolare, rappresenta, con la sua capacità di rinascita messa in atto nel corso degli anni, un esempio di riscatto attraverso la valorizzazione del proprio patrimonio culturale, ambientale e sociale. Una città resiliente che ha saputo sconfiggere la sua condizione, risollevandosi grazie alla cultura e ad un sapere antico, fatto di segni ma soprattutto di pratiche sostenibili.

L’evento, organizzato dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e dall’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro mediante il Contact Center Integrato SuperAbile INAIL, si svolgerà dalle ore 10 alle ore 17 al Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata a Matera, nella prestigiosa sede di Palazzo Lanfranchi, Sala Levi.

Nel corso della giornata saranno presentate le linee di azione e le più recenti iniziative poste in essere dal MiBACT e da INAIL per una fruizione ampliata di spazi e contenuti dei luoghi del patrimonio, a vantaggio del diritto universale di accesso e della partecipazione culturale.

La giornata si articolerà in tre sessioni di cui la prima, intitolata “Ben-essere sociale, salute e beni culturali”, illustrerà i più importanti risultati conseguiti nel corso dell’anno in tema di fruizione ampliata in siti italiani di grande rilevanza.
La seconda sessione, dedicata a “Ricerca, tecnologia e innovazione applicata al patrimonio culturale”, vedrà gli interventi di ricercatori, tecnici ed esperti sulle più avanzate applicazioni del digitale tese ad agevolare i consumi culturali.
La terza sessione riguarderà la trentennale esperienza di INAIL in tema di consulenze e soluzioni personalizzate per l’accessibilità, la vita indipendente, applicate alla cultura e al tempo libero, oltre a buone prassi volte a favorire l’effettività del principio di inclusione sociale.

Interverranno il Direttore Generale Musei del MiBACT Antonio Lampis, il Direttore Centrale reggente Prestazioni Socio Sanitarie INAIL Giuseppe Mazzetti, il Direttore Regionale INAIL Basilicata Carmen Angiolillo, il Direttore del Polo Museale della Basilicata MiBACT Marta Ragozzino, il Presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019 Salvatore Adduce.

A seguire, gli interventi di autorevoli relatori.
Tra i molti, quello di Gabriella Cetorelli, Responsabile Progetti speciali della Direzione generale Musei del MiBACT, di Iginio Rossi, Coordinatore dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU), di Giuseppina Carella, Architetto – Responsabile Canale Tematico “Senza barriere” – Contact Center Integrato SuperAbile INAIL, oltre che di esperti, tecnologi e operatori nel settore dei beni culturali e del sociale. Gli interventi dei relatori saranno moderati da Aldo Grassini, Presidente del Museo Tattile Statale Omero di Ancona, e da Giovanni Sansone, Direttore del Contact Center Integrato SuperAbile INAIL.

Sarà inoltre presentato il numero doppio del Magazine SuperAbile INAIL “Non solo Matera. Viaggio nell’Italia per tutti“, dedicato alla città di Matera Capitale della Cultura 2019.

Un evento all’insegna dell’ “Open Future”, come recita lo slogan di Matera 2019, teso a favorire una cultura aperta, nelle sue molteplici declinazioni: aperta perché accessibile a tutti, aperta perché non aliena nei confronti dei pensieri e delle sensibilità, aperta perché disponibile al dialogo. Tornare indietro è ormai impossibile.

Info: Il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata a Palazzo Lanfranchi di Matera è accessibile a tutti. Nel corso del convegno è previsto il servizio di accoglienza, sottotitolazione e interpretariato nella Lingua Italiana dei Segni (LIS).

Link esterno

Il 27 settembre partecipiamo a due iniziative: Sharper e Festival della storia

Venerdì 7 settembre 2019, Ancona

Sharper – Notte Europea dei Ricercatori
Siamo presenti il 27 settembre dalle ore 16 alle 20 in piazza Roma con uno stand dimostrativo sulla nostra produzione tiflodidattca, disegni a rilievo, libri tattili, etc.
Inoltre è possibile partecipare ad una speciale visita al Museo Omero dalle ore 17.30 alle 19.30. Prenotazioni Informagiovani Ancona.

CONFINI Festival della storia – Ridotto delle Muse
Nell’ambito del primo Festival della storia di Ancona alle ore 17 “Vietato toccare: un confine o una barriera?” Aldo Grassini, presidente del Museo Omero, dialoga con Maria Grazia Camilletti. L’ingresso agli incontri è libero e gratuito.

Link esterni

Mostra “Si prega di toccare”

14 settembre – 27 ottobre 2019
INAUGURAZIONE Sabato 14 settembre ore 10,30
Museo Glauco Lombardi, Parma

La mostra tattile “SI PREGA DI TOCCARE Un invito inusuale per una mostra speciale” ha origine nell’impegno che i Lions hanno assunto con Helen Keller, cieca, sorda e infaticabile sostenitrice del “diritto alla felicità” delle persone disabili: nel 1925 propose ai Lions di diventare “cavalieri dei non vedenti nella crociata contro le tenebre” e questi aderirono, facendo proprio il suo invito.

Una mostra che vuole indicare una strada possibile per rendere accessibile attraverso la fruizione multisensoriale il nostro patrimonio artistico. Infatti, SI PREGA DI TOCCARE è costituita da opere originali e copie di sculture, alcune molto famose, che necessitano del tatto e dell’udito, oltreché della vista, per potersi rivelare. Le riproduzioni sono state realizzate in materiali adatti alla tattilità. I visitatori potranno toccare le opere esposte e ascoltare o leggere le brevi descrizioni realizzate per ciascuna. Inoltre, nel cinquecentesimo anno della morte di Leonardo da Vinci si è voluta rendere disponibile a tutti la riproduzione tattile (bassorilievo) della Gioconda e dell’Uomo vitruviano.

Con il patrocinio della Provincia e del comune di Parma, comune di Pontedera, UICI – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Parma, FIMA – Federazione Italiana Mercanti d’Arte; Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità femminile di Parma, il Lions Club Parma Farnese e il Museo Glauco Lombardi, con il prezioso contributo del Museo tattile statale Omero di Ancona, con la collaborazione dei Club Lions della V Circoscrizione Distretto 108TB, e di enti e istituzioni pubbliche e private, convinti che la fruizione e l’accessibilità al patrimonio culturale che si riferisce all’Arte museale debbano essere tra gli obiettivi imprescindibili per raggiungere un arricchimento culturale da cui tutti possano trarre grandi benefici, ha pensato di offrire questa mostra alla città di Parma, come augurio per il 2020 che la vedrà Capitale Italiana della Cultura

Tra le opere esposte cinque pezzi della sezione itinerante del Museo Omero:

  • Dama del Mazzolino (Andrea del Verrocchio, copia in gesso)
  • Venere dei Medici (Cleomene figlio di Apollodoro, copia in gesso)
  • Busto di giovane (Felice Tagliaferri, opera originale in marmo)
  • Figura femminile (Silvio Mastrodascio, opera originale in bronzo)
  • Modella con cappello (Silvio Mastrodascio, opera originale in bronzo

Info

DATA: 14 settembre – 27 ottobre 2019
SEDE: Museo Glauco Lombardi Str. G. Garibaldi, 15 Parma
ORARIO: dal martedì al sabato ore 9,30-16,00 domenica ore 9,30-19,00, lunedì chiuso.
L’accesso alla mostra sarà possibile unicamente nell’orario di apertura del museo.
Il percorso si svolgerà all’interno del Museo Glauco Lombardi, in due sale dedicate.
Le opere saranno completamente accessibili e fruibili autonomamente da tutti gli utenti attraverso pannelli e audio (QR). La mostra, per sua natura, è destinata, oltre alle persone con disabilità visiva, a tutti coloro che vogliano sperimentare un approccio multisensoriale attraverso il solo tatto. Sono previste, solo su prenotazione, visite guidate.
A cura del team Lions “Vedere con le mani” coordinato da Paola Maccioni.
Anno lionistico 2019-2020 Presidente Ing. GIOVANNI BACOTELLI

24 settembre: presentazione del libro Grazia e Mistero

Martedì 24 settembre 2019 ore 18
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Presentazione del libro “Grazia e Mistero”
Viaggio nel dono e nelle missione di Rita Cutolo.

Intervengono:
Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero
Mario Rogheto, gastroenterologo
Piero Di Marco, Presidente di fisica quantistica applicata
Vincenzo Varagona, autore del libro, giornalista Rai

Link esterno

21 settembre: Giocare a viaggiare – Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 21 settembre 2019
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio sabato 21 settembre alle ore 17 e alle ore 21 il Museo Tattile Statale Omero di Ancona propone un gioco di gruppo alla scoperta delle nuove e inedite sculture di Felice Tagliaferri. Il gioco coinvolgerà il pubblico nella creazione di un itinerario di viaggio e di un taccuino tattile a partire dall’esperienza artistica e di navigazione in mare dell’artista Tagliaferri.

Il gioco, organizzato con la collaborazione delle volontarie del Servizio Civile, è rivolto a ragazzi e adulti dai 14 anni in poi. L’evento e l’ingresso al Museo sono gratuiti. La prenotazione è obbligatoria (turno delle ore 17 o delle ore 21): chiamare o inviare whatsapp al 335 5696985.
Il museo sarà aperto fino alle 23.

Convegni su Sport e inclusione alla Mole e progetto In onda con Sante e Felice

locandina

20 e 28 settembre 2019
Mole Vanvitelliana, Ancona

La città di Ancona si prepara ad ospitare due eventi che parlano di sport e inclusione. Organizzati dal Comune e da Polo9 società cooperativa sociale impresa sociale, con partner locali e nazionali, sono due appuntamenti info educativi del progetto ERASMUS+ANIMUS – Adriatic IoNIan GaMes For Social InclUSion: 

  • ThisABILITÀ – 20 settembre ore 18, Auditorium La Mole
  • PòliSport  – 28 settembre ore 10.30 Sala Conferenze Museo Omero

Il principale obiettivo?
Consolidare il ruolo dello sport come promozione dell’inclusione sociale e della coesione all’interno del nostro territorio, con un respiro che apre alla Regione europea adriatica e ionica. Testimoniare esperienze di rigenerazione urbana e rinascita personale attraverso lo sport, è uno stimolo per amministratori, associazioni, enti di volontariato, cittadini desiderosi di prendersi cura della propria città e dei suoi abitanti. La città di Ancona e la sua amministrazione, sensibile alla riflessione su possibili sviluppi a favore di politiche per l’abbattimento di barriere architettoniche e sociali attraverso lo sport, chiamano a raccolta i giovani, le delegazioni sportive europee che saranno ad Ancona per gli Youth Games (27-30 settembre) e la cittadinanza.

ThisABILITÀ – 20 settembre ore 18, Auditorium La Mole

Convegno su sport e inclusione con gli interventi di Ivan Cottini, danzatore e testimonial AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Oscar De Pellegrin, campione paralimpico di tiro con l’arco Comitato Italiano Paralimpico, Fitarco Italia, Sante Ghirardi, skipper e Felice Tagliaferri, scultore insieme per l’avventura In onda con Sante & Felice; e poi Andrea Guidotti, assessore Sport e Volontariato civico del Comune di Ancona, Emma Capogrossi, assessora Servizi Sociali e Pari Opportunità del Comune di Ancona.

“In onda con Sante e Felice” e Mostra di Felice Tagliaferri 

Il 20 settembre alle ore 17 lo scultore Felice Tagliaferri approderà su una barca vela alla Mole Vanvitelliana con l’amico skipper Sante Ghirardi, concludendo il progetto “In onda con Sante e Felice” che li ha visti partire dal porto di Ravenna il 15 settembre e, con tappe intermedie, approdare ad Ancona. Qui  porteranno in esposizione al Museo Omero cinque nuove opere in marmo dello scultore: “Il cuore delle donne”, “La forza dell’amore”, “Il nodo”, “Il vento”, “Il controvento” e parteciperanno al convegno Thisabilità. In mostra con le opere d’arte di Tagliaferri, che farà da guida tattile a chiunque voglia sperimentare l’arte “in tutti i sensi”, i modelli delle macchine volanti e giochi sulle opere di Leonardo Da Vinci dell’artista Claudio Cavalli che li farà toccare per scoprirne le forme, i materiali e il funzionamento. Le opere di Tagliaferri rimarrano in mostra fino a domenica 29 settembre.

FELICE TAGLIAFERRI
Scultore per passione e professione. Non vedente dall’età di 14 anni per una malattia. 15 anni fa crea la Chiesa dell’Arte: l’unica scuola di scultura e arte visiva diretta da un non vedente, inaugurata da Candido Cannavò. La sua vocazione: rendere accessibile l’arte a tutti.

CLAUDIO CAVALLI
Autore delle macchine volanti per la mostra “Leonardo, Genio Contemporaneo”. Claudio è autore e attore di teatro, scrittore di racconti per bambini e ragazzi e non solo. È fra gli autori delle prime 500 puntate del programma televisivo L’Albero Azzurro (Rai 1 e 2) e narratore di storie in video. Inoltre, Claudio è ideatore e direttore artistico di mostre attive, giochi e laboratori sull’arte e il patrimonio artistico, nonché direttore artistico di Artexplora.

SANTE GHIRARDI
Skipper disabile motorio in carrozzina, conduce un’imbarcazione in autonomia. Patente nautica vela e motore senza limiti; possiede il brevetto da sub. Sante ha circa 30 anni di esperienza di navigazione sul mare Mediterraneo. È fondatore dell’associazione Marinando di Ravenna, dove svolge attività legate alla disabilità.

PòliSport – 28 settembre ore 10.30 Sala Conferenze Museo Omero

PROGRAMMA

  • Saluti Istituzionali
    Assessora relazioni internazionali del Comune di Ancona e segretario generale FAIC: Ida Simonella
    Presidente Museo Omero: Aldo Grassini
  • Introduzione al tema Pòlisport e contesto europeo del progetto ANIMUS:
    Elisa Cionchetti, Polo9
    TESTIMONIAL
  • Progetto Educalci, lo sport rigenera il quartiere
    Emma Capogrossi (Ass. servizi sociali e pari opportunità del Comune di Ancona)
    Margherita Barocci (Coordinatrice progetti Polo9)
    Presentazione progetto, visione documentario Educalci
  • L’Esperienza dello Skate-Park di Trento
    Chiara Maule (Ass. partecipazione innovazione formazione e progetti europei del Comune di Trento)
    Tommaso Iori (Responsabile nazionale Uisp impiantistica sportiva e beni comuni)
    Presentazione progetto Skate-Park
  • Città per lo sport inclusivo, il ruolo del volontariato
    MASSIMO LAURI (Presidente AVIS Regionale Marche)
  • Tavola Rotonda dei Sindaci delle Città dell’Adriatico e dello Ionio

Link esterni

19 settembre: Il totem sensoriale della Chiesa di Santa Maria di Portonovo presentato a Ferrara Fiere

19 settembre 2019, Ferrara

Il Museo Tattile Statale Omero insieme alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio Delle Marche partecipa alla XXVI edizione del Salone Internazionale del restauro dei Musei e delle Imprese Culturali, 18 – 20 settembre presso Ferrara Fiere presentando il progetto del relativo al Totem sensoriale sviluppato per Chiesa di Santa Maria di Portonovo (AN) nell’ambito della Biennale Arteinsieme 2017.

L’intervento è previsto il 19 settembre alle ore 14
SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGIA BELLE ARTI E PAESAGGIO DELLE MARCHE
Arte-insieme. La Chiesa di Santa Maria di Portonovo, un’esperienza multisensoriale

Relatori:
Deborah Licastro, Funzionario architetto Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, Servizi Educativi
Manuela Alessandrini, Museo Tattile Statale Omero, Dipartimento Educazione
Ramona Quattrini, Ricercatrice Università Politecnica delle Marche, DICEA Un progetto finalizzato a promuovere la conoscenza e la piena fruizione del patrimonio culturale del territorio, favorendo una pedagogia delle arti inclusiva, è stato coordinato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche nell’ambito della Biennale Arteinsieme, promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona. Fondamentale l’apporto dei Dipartimenti DICEA e DISM dell’Univeristà Politecnica delle Marche, con competenze all’avanguardia in materia di stampa additiva e digitalizzazione del patrimonio storico-artistico e la partecipazione dell’Istituto Comprensivo Pinocchio Montesicuro di Ancona.

Invito a partecipare – Progetto di Servizio Civile Universale presso il Museo Omero

Museo Omero: patrimonio da condividere

Le selezioni si sono svolte il 4, 5 e 6 novembre 2019, come da allegato riportato a fondo pagina.

La graduatoria definitiva.

Il Museo Tattile Statale Omero accoglierà presso la propria sede 6 volontari in Servizio Civile Universale con il progetto “Museo Omero: patrimonio da condividere”.
I giovani interessati a dedicarsi a se stessi e agli altri con un progetto di Educazione e Promozione culturale, paesaggistica e ambientale, del turismo sostenibile e sociale e dello sport (Area Attività artistiche finalizzate a processi di inclusione) possono presentare domanda entro e non oltre le ore 14.00 del 17 ottobre 2019.
I volontari che parteciperanno al progetto potranno acquisire competenze altamente specifiche che saranno certificate dall’I.Ri.Fo.R, Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione onlus, e dall’ente proponente.
Il servizio ha una durata di 12 mesi per un monte ore totale annuo di 1145 (circa 25/30 ore settimanali su 5 o 6 giorni a settimana) e riconosce ai partecipanti un assegno mensile di 439,50 euro.

Martedì 24 settembre alle 16.30 all’Informagiovani di Ancona (piazza Roma Underground) potrai avere tutte le notizie utili e incontrare i referenti degli enti con cui potrai svolgere il servizio.

Requisiti di ammissione

Per l’ammissione alla selezione è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
  • I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Modalità di ammissione

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 17 ottobre 2019.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:

  • I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.
  • I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

NOTA BENE: È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile universale, da scegliere tra i progetti inseriti nel bando e tra quelli inseriti nei bandi regionali e delle Province autonome contestualmente pubblicati.

I colloqui per la selezione saranno effettuati entro il 10 novembre 2019 presso il Museo Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana – Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona.

Per ulteriori informazioni: cristiana.carlini@museoomero.it e la segreteria del Museo 071 2811935 (orari apertura dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00, martedì e giovedì anche dalle 15:00 alle 17:00).

Allegati

Graduatoria definitiva
Elenco ammessi al colloquio
Bando
Guida alla compilazione e alla presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL
Scheda sintetica del progetto (PDF, 596)

Link esterni

Corso “Arte del con-tatto”

Arte del con-tatto corso base per operatori museali sull’accessibilità dei musei in favore delle persone con disabilità visiva

Premsessa

L’I.RI.FO.R (Istituto per la Ricerca, la Formazione e per Riabilitazione per la disabilità visiva) e la Commissione “Beni culturali ed artistici dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti ONLUS” in collaborazione col la sezione UICI di Venezia, con l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna, con l’Istituto dei Ciechi di Milano, col Museo Tattile Anteros, col Museo Tolomeo e col Museo Tattile Statale Omero, presentano il corso base per operatori museali sull’accessibilità in favore delle persone con disabilità visiva.

Il progetto “Arte del Con-Tatto” intende promuovere la cultura dell’accessibilità delle opere artistiche come veicolo per l’inclusione sociale di tutte le persone con disabilità. La parte in presenza del corso della durata di 8 ore precedute da 4 ore di formazione a distanza si svolgerà durante la Biennale di Venezia il prossimo 16 settembre presso il palazzo Tiepolo Passi, S. Polo 2774 30125 Venezia (VE), ove in concomitanza si tiene la mostra dell’artista Caroline Lépinay dal titolo emblematico “Love is Blind, Blind for love”. L’artista ha voluto fortemente che la propria esposizione fosse un’esperienza sensoriale e coinvolgente; un luogo di incontro e confronto. Per queste ragioni e per la straordinaria opportunità concessa gli organizzatori e i docenti del corso ringraziano l’artista Caroline Lepinay senza la quale il progetto “Arte del Con-Tatto” non avrebbe mai avuto luce. Proprio la stessa artista aprirà le lezioni frontali del corso che avranno inizio alle ore 9,00 di giorno 16 settembre portando il suo saluto a tutti i partecipanti.

Iscrizioni

Potranno iscriversi al corso studenti, docenti, operatori museali, iscritti agli Albi I.Ri.Fo.R. e chiunque interessato all’argomento.
Il corso è aperto ad un numero massimo di 25 partecipanti.
Sarà data priorità per l’iscrizione agli operatori museali e agli iscritti negli Albi I.Ri.Fo.R.
L’iscrizione al corso dovrà pervenire ai nostri uffici entro il 5 Settembre 2019 utilizzando la mail: archivio@pec.irifor.eu e specificando il Nome, il Cognome, la Qualifica e i propri Contatti e allegando ricevuta del pagamento iscrizione.
Il costo del seminario è di euro 50 da versare al momento dell’iscrizione sul conto corrente dell’Istituto con IBAN: IT 15 H 07601 03200 000034340000 – causale “Iscrizione corso ARTE DEL CON-TATTO 2019”.
Agli studenti e agli iscritti agli Albi del nostro Istituto è riconosciuto uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione e, inoltre, la partecipazione al seminario è valida come attività formativa ai fini del mantenimento dell’iscrizione agli Albi.
Le eventuali spese di vitto e alloggio sono a carico dei partecipanti.
A completamento dell’iscrizione la Segreteria provvederà ad inviare ai partecipanti comunicazione di ammissione al corso con le credenziali per l’accesso alla piattaforma GoTomeeting, tramite la quale si svolgerà la parte in FAD dell’attività formativa.
Per ogni informazione è possibile contattare l’Ufficio di Segreteria dell’Istituto al numero telefonico 06/69988600 oppure è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: segreteria.paladino@irifor.eu .

Programma

  • MODULO 1 (in FAD, 10.09.2019 dalle ore 16,00 alle 17,00) : “Le diverse tipologie di disabilità visiva, cenni e riferimenti legislativi” a cura di Carmelo Gurrieri, Direttore scientifico dell’I.RI.FO.R. Nazionale: Introduzione del corso; differenze fra non vedenti e ipovedenti secondo la legge 138 del 2001; la libera circolazione dei cani guida secondo la legge 37 del 1974.
  • MODULO 2 ( in FAD, 10.09.2019 dalle ore 17,00 alle 18,00 ) : “Uso delle nuove tecnologie per migliorare l’accessibilità dei musei” a cura di Luca Ciaffoni, esperto in tecnologie assistive (Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna): Come le nuove tecnologie possono migliorare l’esperienza dell’utente con disabilità durante la visita ad un museo. Applicazioni per smartphone, beacon, QR-code, tag NFC ed altro per l’individuazione dei contenuti e la contestualizzazione delle informazioni.
  • MODULO 3 ( in FAD, 11.09.2019 dalle ore 16,00 alle 18,00 ) : “La tiflologia come primo passo per l’accessibilità” a cura di Fabrizio Sordi, esperto di tifloinformatica (Istituto dei Ciechi di Milano): Cenni sul codice Braille, introduzione agli screen reader e web accessibile.
  • MODULO 4 (in presenza, 16.09.2019 dalle ore 9,00 alle 11,00 ) : “Come accogliere una persona con disabilità visiva” a cura di Alessandro Trovato, Presidente della sezione di Venezia dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti ONLUS e Caroline Lépinay, creatrice della mostra “Love is Blind, Blind for love”: Inizio dei lavori, saluti e accoglienza. Come accompagnare una persona non vedente o ipovedente; come descriverle un luogo; come aiutarla in caso di firma e pagamento; come relazionarsi evitando imbarazzi e inutili pietismi.
  • MODULO 5 (in presenza, 16.09.2019 dalle ore 11,00 alle 13,00 ) : “Toccare e creare le forme del pensiero. Funzioni cognitive e conoscitive dell’educazione estetica in presenza di minorazione visiva” a cura di Loretta Secchi, Curatrice del Museo Tattile Anteros (Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna): Lineamenti di estetica e teoria dell’arte applicati ai valori tattili; funzioni conoscitive della pittura tradotta in bassorilievo prospettico e letta al tatto; potenziamento dei processi cognitivi, immaginativi e restitutivi per una condivisione dei sistemi di rappresentazione artistica delle categorie di spazio e tempo; sincronia fra gesto e denunciato; pittura tra tattilità e narrazione per una didattica delle arti funzionale alla comprensione di forme, contenuti e metafore dell’arte; buone prassi al Museo Tattile Anteros: i laboratori di percezione e modellazione delle forme dotate di valore estetico.
  • MODULO 6 (in presenza, 16.09.2019 dalle ore 14,00 alle 16,00 ) : “L’esplorazione tattile e la fruizione estetica nell’esperienza del Museo Tattile Statale Omero di Ancona” a cura di Aldo Grassini, Presidente del Museo Tattile Statale Omero, e Annalisa Trasatti, coordinatrice del Museo Tattile Statale Omero: Come è nato il Museo Omero; la Cultura dell’accessibilità, l’Estetica del tatto, i Servizi educativi e tiflologici.
  • MODULO 7 ( in presenza, 16.09.2019 dalle ore 16,00 alle 18,00 ) : “Dove l’opera ha luogo” a cura di Fabio Fornasari, direttore artistico del Museo Tolomeo (Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna): Ogni opera d’arte ha una sua dimensione nascosta fatta di spazio. L’accessibilità museale non si può limitare alla sola esperienza sensibile della singola opera d’arte ma coinvolge tutta l’esperienza che ha come inizio da casa quando si progetta la visita. Arrivato alla soglia del museo si entra nell’aula che ci prepara all’esperienza per poi arrivare all’opera. Come per il vedente, l’allestimento è importante in quanto guida alla comprensione dell’opera. Lo spazio, se ben congeniato, aiuta ad accedere all’esperienza dell’opera. 

Link esterno