Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Sabato 16 maggio: Notte dei Musei 2009 con le Contattilazioni dell’Omero

locandina Notte dei Musei

Sabato 16 maggio, apertura 21 – 24

In collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività culturali e la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata.

Lasciare aperti i musei statali in orario notturno e gratuitamente permettendo quindi la fruizione dell’inestimabile patrimonio artistico italiano anche a chi non riesce a farlo nel normale orario di visita.

È il senso della manifestazione “La Notte dei Musei” nata nel 2005 su idea del Ministero della Cultura e della Comunicazione francese.

Quest’anno gli spazi espositivi del Museo Omero saranno caratterizzati dalla presenza di Tavole Tattili, di varia foggia e misura, che invoglieranno i fruitori a compiere delle “contattilazioni”, ovvero dei viaggi astratti di mani: come declamato da Filippo Tommaso Marinetti nel suo “Manifesto sul Tattilismo”, a cui l’iniziativa si ispira.
Le suggestioni tattili provocate dalle tavole saranno arricchite e completate da “sonorizzazioni” curate dal Centro di Produzione Sperimentale della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata, coordinato dal prof. Paolo Marzocchi.
Gli utenti intervenuti, bendati, potranno dar vita ad un eccitante atto percettivo-estetico ricco di stimoli e suggestioni.

L’iniziativa, curata da Massimiliano Trubbiani, operatore del Museo Omero, sarà accompagnata da un  laboratorio didattico, specialmente indicato per un pubblico di bambini e ragazzi, incentrato sulla creazione di piccole Tavole tattili, attraverso l’utilizzo di diversi tipi di materiali.

Informazioni e prenotazioni

Quando: sabato 16 maggio dalle 21 alle 24.
Dove: Museo Tattile Statale Omero, Via Tiziano 50 – Ancona.
Ingresso: gratuito.
Laboratorio didattico per bambini e ragazzi: 3 euro.
Prenotazione obbligatoria esclusivamente per il laboratorio.
L’iniziativa è completamente gratuita per disabili e accompagnatori.
Telefono: 071 28 11 935.
Fax: 071 28 18 35 8.
Email: info@museoomero.it

Link esterni:

Terra Cruda Terra Cotta, Colore, texture, superficie

mattoni e cielo di Macerata

Macerata 6, 9, 18 May 2009

The European Programma LLP-ERASMUS (life- long- learning programme) has approved the project IP (intensive program) conceived by Academy of fine arts of Macerata, titled TC-TC “Terra Cotta- Terra Cruda”, colore, texture, superficie.

This project, coordinated and encouraged by Prof.Teresa Marasca, is the first project approved to an Italian Academy of fine arts.
The project has a total duration of 12 months (from 1st September 2008 to 31st august 2009).

In this activity are involved three Parners Institutes:

  • Salford (United Kingdom)
  • Cluj-Napoca (Rumania)
  • University of Macerata (languages’s faculty) with teachers and students that are going to put a workshop to Macerata’s Academy.

The project

The cultural background of this project is rural landscape – raw earth- and urban landscape –fired earth- in the speciphic geographic locations of the three Institutes involved:
Macerata, Cluj-Napoca and Salford.
The focus of the project is enquiry into colour, texture and surfaces of the landscape. Materials and technologies relevant to natural and local sources help determine the invention of the participants. Raw inquiry is the means by which concvepts and ideas are stimulated and is the primary focus of the collaboration.
The goal is to raise student’ awareness of the cultural dimensions of a location and concentrate on the territorial identity of Macerata. The responses to and the aesthetic treatments of the subjects are important to the process of knowledge transfer.

Plan of activities:

-Landscape enquiry (natural and built); its contemporary fascination and stratification of meaning throughout time (various means)
-Manipulation of raw earth (clay); modellinf and searching new hypothesis of shape
-Comprehension of chromatic forms from the terracotta materials of buildings; new chromatic hypothesis

Outputs:
Exhibition of images; Environmentally interactive sculpture (temporary structures); Paper-brochures and Diary of Decay (book of images and drawings); Postcards; Report English-italian;
Tactilepath by Omero Museum; Creation of patterns for a brick factory; Colour chart (local identity); Video.

Museo Tattile Statale Omero

Our Museum has been involved to give his contribution of professionality and experience.
It also collaborates during workshop for the application of a special didactic dedicated to blind and partially-sighted.
Our museum projected and prepared tactile tour for the final exposition.

In particular:

  • Wednesday 6th May
    Andrea Socrati, the responsible of special projects of the Museo Omero is going to give a lecture to the Academy of fine atrs of Macerata about the interpretation of Giacomelli’s landscape
  • Saturday 9th May
    Italian and foreign people involving in the European project are going to visit the Museo Omero.
  • Monday 18th May
    There will be the inauguration of the exhibit event “Terra cotta –Terra Cruda” organized with the professional advice of The Museo Omero so that it will accessible by visual disabled.
    During this exhibition, it will be exhibit the creatins of the workshop “Tactile interpretation of Giacomelli’s landscape”.

External Link:

Photos of the workshop “Tactile interpretation of Giacomelli’s landscape” leading by Andrea Scorati – 6 th May

Studenti modellano l'argilla
studenti modellano l'argillla
studenti modellano l'argilla

Il Commissario straordinario Iappelli in vista al Museo Omero

Carlo Iappelli tocca la Pietà di San Pietro

Lunedì 27 aprile 2009

“Una realtà che non conoscevo direttamente, che mi ha profondamente colpito e che avrà tutta l’attenzione che mi sarà possibile dare”.

Queste alcune delle affermazioni del Commissario Carlo Iappelli in visita al Museo Omero, dove si è soffermato lungamente a colloquio con il presidente Roberto Farroni e con Aldo Grassini.
Iappelli ha visitato il percorso museale che narra, attraverso riproduzioni e calchi, l’intera storia dell’arte, per poi apprezzare particolarmente la collezione di opere moderne e contemporanee, esprimendo la sua ammirazione per alcuni dei maestri marchigiani presenti.

Grande è la sensazione di bellezza che ho provato – ha proseguito il Commissario – sono lieto di essere qui. Certamente la nuova sede prevista alla Mole Vanvitelliana consentirà al Museo di rispondere meglio ai suoi compiti. La nuova struttura, certamente più adeguata per dimensioni e per innovazione, permetterà alle molte attività dell’Omero di realizzarsi con più compiutezza, dando così risposta alla forte richiesta di poter fruire totalmente dell’arte che viene non solo da parte dei non vedenti, ma anche da quanti desiderano avere un rapporto ravvicinato e approfondito con la cultura.”

Farroni ha illustrato il programma che renderà possibile entro breve tempo di avere il nuovo Museo Omero, soffermandosi anche sulle peculiarità scientifiche dell’operazione e sul potenziamento che ne conseguirà.
A questo proposito il Commissario è stato informato sulla prassi e sui tempi di realizzazione del progetto.

L’ISA organizza La relazione tra le percezioni dei cinque sensi e la vita interiore

volantino

L’associazione ISA (Istituto Superiore di Apprendimento) organizza domenica 26 aprile dalle ore 15.30 alle 19.30 al Museo Tattile Statale Omero lo stage intitolato “La relazione tra le percezioni dei cinque sensi e la vita interiore”.

L’Associazione ISA è un’associazione scientifica e culturale senza scopo di lucro, con sede centrale ad Assisi e sedi distaccate in diverse località nazionali (Roma, Milano, Napoli, Bologna, Torino, Palermo, Firenze, Bari, Ancona, ecc.).
Organizza in Italia e all’estero eventi culturali (mostre, spettacoli teatrali), seminari e conferenze, manifestazioni benefiche (sostegno cooperative sociali) e corsi per il benessere psicofisico dell’uomo in collaborazione con enti privati e pubblici (università, comune, provincia, regione) ed organi competenti quali il Ministero dei Beni e Attività Culturali.
ISA svolge attività di ricerca e di studio sull’uomo e sulla possibilità di stimolare un continuo miglioramento della qualità della vita, attraverso la conoscenza e l’uso consapevole dei propri potenziali, applicati e sperimentati nella quotidianità.

Informazioni e prenotazioni

Per partecipare allo stage del 26 aprile occorre prenotarsi obbligatoriamente entro martedì 21 aprile 09.
Per ogni informazione e prenotazioni contattare i seguenti numeri 3402342811, 3382343968 o la email isaancona@yahoo.it.

XI Settimana della cultura: Arte dentro l’arte

locandina

In occasione della XI Settimana della cultura, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali, il Museo Tattile Statale Omero organizza 4 visite guidate, aperte a tutti, e in particolare ai minorati visivi, nelle seguenti città:

  • Ancona, sabato 18 aprile ore 10.30
    Appuntamento presso il monumento di Porta Pia (via XXIX settembre)
  • Pesaro, lunedì 20 aprile ore 11.30
    Incontro ai giardini antistanti Rocca Costanza
  • Fermo, giovedì 23 aprile ore 16.30
    Appuntamento alla Cattedrale dell’Assunta
  • Ascoli Piceno, venerdì 24 aprile ore 16.30
    Incontro presso il Battistero del Duomo

Le visite guidate consistono in una presentazione storico-artistica del monumento, con particolare attenzione all’esperienza tattile. Infatti accanto al “grande” monumento sarà posto il “piccolo” modello architettonico in scala che riproduce fedelmente l’architettura originale. Un’opportunità unica di percepire l’opera da parte di chi non vede, nel contesto naturale del monumento, nel suo territorio, nel suo ambiente, con tutto ciò che concorre a renderlo vivo, tra la gente, i suoni e gli odori che lo caratterizzano. La presenza del modellino assume particolare importanza anche per i vedenti, poiché anch’essi sono impossibilitati a cogliere altrimenti una visione d’insieme dell’intero complesso architettonico in un solo colpo d’occhio.

I modellini architettonici sono stati realizzati dagli Istituti d’arte “Mannucci” di Ancona, “Mengaroni” di Pesaro, “Licini” di Ascoli Piceno e “Preziotti” di Fermo e rientrano in un progetto pilota denominato “Arte dentro l’arte” (2005-2009) finalizzato all’integrazione scolastica e sociale dei minorati della vista attraverso l’educazione artistica ed estetica.

Un’iniziativa caratterizzata da una strategia semplice e allo stesso tempo vincente, che ha consentito di abbattere i costi ed ottenere dei prodotti eccellenti, valorizzando le competenze del mondo della scuola e coinvolgendo in maniera diretta i giovani. Gli alunni degli Istituti d’arte sopra citati, sono stati i veri protagonisti, lavorando per un anno scolastico, sotto la guida dei docenti e la supervisione del personale esperto del Museo Omero, alla realizzazione di pregevoli modellini architettonici di monumenti delle rispettive città.

Un impegno dal grande valore educativo oltre che artistico, che ha consentito ai giovani studenti di acquisire consapevolezza rispetto a importanti problematiche inerenti la diversità, le pari opportunità e l’integrazione. Hanno così preso forma nel bronzo Porta Pia, la settecentesca porta monumentale di ingresso alla città di Ancona, nell’alluminio la quattrocentesca Rocca Costanza di Pesaro, opera del celebre architetto dalmata Luciano Laurana, nella marmorina le forme semplici ed austere del Battistero di San Giovanni, emblema del Romanico ad Ascoli Piceno, nella resina e nella terracotta due particolari dei
fregi della Cattedrale di Fermo, mentre il plastico di quest’ultima è stato realizzato in ceramica.

Il progetto nasce dal protocollo d’intesa tra l’Università Politecnica delle Marche (Dipartimento Architettura Rilievo Disegno Urbanistica Storia), l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, il Museo Omero e l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e si propone come esempio da esportare in tutto il territorio nazionale.

Informazioni

Telefono: 071 28 11 93 5.
Email: info@museoomero.it

Ancona, Porta Pia, 18 aprile 2009

Ancona Porta Pia esterno
Porta Pia

Fermo, Cattedrale, 23 aprile 2009

Facciata Fermo
Formelle
Fermo Modellino in legno

Pesaro, Rocca Costanza, 20 aprile 2009

Pesaro Rocca Costanza

Rocca Costanza Aldo Grassini e Andrea Socrati

Ascoli Piceno, Battistero, 24 aprile 2009

Battistero esterno

Modellino Battistero