Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

XI Settimana della cultura: Arte dentro l’arte

locandina

In occasione della XI Settimana della cultura, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali, il Museo Tattile Statale Omero organizza 4 visite guidate, aperte a tutti, e in particolare ai minorati visivi, nelle seguenti città:

  • Ancona, sabato 18 aprile ore 10.30
    Appuntamento presso il monumento di Porta Pia (via XXIX settembre)
  • Pesaro, lunedì 20 aprile ore 11.30
    Incontro ai giardini antistanti Rocca Costanza
  • Fermo, giovedì 23 aprile ore 16.30
    Appuntamento alla Cattedrale dell'Assunta
  • Ascoli Piceno, venerdì 24 aprile ore 16.30
    Incontro presso il Battistero del Duomo

Le visite guidate consistono in una presentazione storico-artistica del monumento, con particolare attenzione all'esperienza tattile. Infatti accanto al "grande" monumento sarà posto il "piccolo" modello architettonico in scala che riproduce fedelmente l'architettura originale. Un'opportunità unica di percepire l'opera da parte di chi non vede, nel contesto naturale del monumento, nel suo territorio, nel suo ambiente, con tutto ciò che concorre a renderlo vivo, tra la gente, i suoni e gli odori che lo caratterizzano. La presenza del modellino assume particolare importanza anche per i vedenti, poiché anch'essi sono impossibilitati a cogliere altrimenti una visione d'insieme dell'intero complesso architettonico in un solo colpo d'occhio.

I modellini architettonici sono stati realizzati dagli Istituti d’arte "Mannucci" di Ancona, "Mengaroni" di Pesaro, "Licini" di Ascoli Piceno e "Preziotti" di Fermo e rientrano in un progetto pilota denominato "Arte dentro l'arte" (2005-2009) finalizzato all'integrazione scolastica e sociale dei minorati della vista attraverso l'educazione artistica ed estetica.

Un'iniziativa caratterizzata da una strategia semplice e allo stesso tempo vincente, che ha consentito di abbattere i costi ed ottenere dei prodotti eccellenti, valorizzando le competenze del mondo della scuola e coinvolgendo in maniera diretta i giovani. Gli alunni degli Istituti d’arte sopra citati, sono stati i veri protagonisti, lavorando per un anno scolastico, sotto la guida dei docenti e la supervisione del personale esperto del Museo Omero, alla realizzazione di pregevoli modellini architettonici di monumenti delle rispettive città.

Un impegno dal grande valore educativo oltre che artistico, che ha consentito ai giovani studenti di acquisire consapevolezza rispetto a importanti problematiche inerenti la diversità, le pari opportunità e l'integrazione. Hanno così preso forma nel bronzo Porta Pia, la settecentesca porta monumentale di ingresso alla città di Ancona, nell'alluminio la quattrocentesca Rocca Costanza di Pesaro, opera del celebre architetto dalmata Luciano Laurana, nella marmorina le forme semplici ed austere del Battistero di San Giovanni, emblema del Romanico ad Ascoli Piceno, nella resina e nella terracotta due particolari dei
fregi della Cattedrale di Fermo, mentre il plastico di quest'ultima è stato realizzato in ceramica.

Il progetto nasce dal protocollo d'intesa tra l'Università Politecnica delle Marche (Dipartimento Architettura Rilievo Disegno Urbanistica Storia), l'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, il Museo Omero e l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e si propone come esempio da esportare in tutto il territorio nazionale.

Informazioni

Telefono: 071 28 11 93 5.
Email: info@museoomero.it

Ancona, Porta Pia, 18 aprile 2009

Ancona Porta Pia esterno
Porta Pia

Fermo, Cattedrale, 23 aprile 2009

Facciata Fermo
Formelle
Fermo Modellino in legno

Pesaro, Rocca Costanza, 20 aprile 2009

Pesaro Rocca Costanza

Rocca Costanza Aldo Grassini e Andrea Socrati

Ascoli Piceno, Battistero, 24 aprile 2009

Battistero esterno

Modellino Battistero