Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

3 dicembre: Toccare Ancona con un dito, una visita guidata: raccontata, segnata e toccata

locandina

3 Dicembre 2017 – ore 10.30
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

In occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità, il Museo Tattile Statale Omero presenta un evento inclusivo e gratuito per scoprire la città di Ancona con una visita tattile e tradotta nella Lingua dei Segni Italiana.
Un’iniziativa accessibile a tutti, una passeggiata nelle sale del Museo per ripercorrere la fondazione e lo sviluppo del capoluogo dorico, con uno sguardo anche alla contemporaneità.
Le operatrici del Servizio Civile Nazionale accompagnate dall’Architetto Consuelo Agnesi guideranno il pubblico attraverso la nostra collezione alla ricerca delle opere e gli artisti legati ad Ancona: dal Vanvitelli a Varlè, da Papini a Trubbiani.
Per l’occasione il percorso sarà arricchito da modellini architettonici – come l’arco di Traiano e Porta Pia – realizzati dalla sapienza artigianale di Giancarlo Stimilli.
Una domenica in famiglia per grandi e piccoli per conoscere Ancona attraverso l’arte!

Info

Domenica 3 dicembre – ore 10,30
Prenotazione obbligatoria
Ingresso gratuito
tel. 0712811935
email prenotazioni@museoomero.it

Museo Tattile Statale Omero
Banchina Giovanni Da Chio, 28
#museoomero seguici su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+

30 novembre – 2 dicembre: il Museo Omero partecipa a Handimatica

30 novembre al 2 dicembre 2017
Bologna, Istituto Aldini Valeriani Sirani

Dal 30 novembre al 2 dicembre, presso l’Istituto Aldini Valeriani Sirani, a Bologna, la Fondazione ASPHI onlus organizza HANDImatica2017.

Si tratta della XI Edizione, con le consuete caratteristiche di mostra-convegno, dove la parte di informazione e formazione (convegni, seminari e laboratori) si coniuga con l’area espositiva in cui sono presenti aziende produttrici e distributrici di ausili, associazioni, istituzioni e anche start up e promotori di nuove idee.

Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero, interverrà al convegno venerdi mattina 1 dicembre con la relazione “La fruizione dell’Arte. Teoria e pratica per l’esercizio di un diritto umano”; a rappresentare il Museo saranno presenti tre opere della Sezione Itinerante: “Fauno di Pompei” (calco in gesso), “Ingranaggio” di Umberto Mastroianni (originale in bronzo), Busto di Ares (calco in gesso) accompagnat da una nostra operatrice del Museo.

Handimatica si svolgerà presso l’Istituto scolastico Aldini Valeriani Sirani, via Bassanelli 8, 40129 – Bologna.

Link esterno

La Tavola Celeste: divertimento e stupore nel Natale del Museo Omero

locandina

Museo Tattile Statale Omero
dal 26 novembre 2017 al 14 gennaio 2018

Il Museo Tattile Statale Omero dal 26 novembre al 14 gennaio ospita La Tavola Celeste, un’installazione interattiva che reinterpreta quattrocento anni di studi su spazio e tempo attraverso un tavolo apparecchiato con oggetti da cucina di ogni specie, per raccontare le grandi scoperte astronomiche con un approccio che coniuga divertimento e apprendimento.

Ispirato al racconto “Il Grande Orologiaio” di Francesco Niccolini e artisticamente legato alle scatole di Joseph Cornell e ai tableaux di Daniel Spoerri, il tavolo, lungo 10 metri, è costellato di padelle e coperchi, frullatori e bottiglie, bicchieri e passatutto. Il piano di lavoro di un grande cuoco che, con un’armoniosa danza di strumenti, cucina il tempo, apparecchia gli anni, ricerca ed inventa portate da offrire al sapere popolare, in una dimensione in cui il “sapere” è anche un “aver gusto”.

La Tavola Celeste intende risvegliare lo spirito da esploratore più che da spettatore; spinge a mettersi in gioco invece di mantenere il distacco dell’osservazione, offrendo un percorso fondato sul piacere dello stupore e degli spiazzamenti che la quotidianità è in grado di offrire. 

E’ un luogo in cui il tempo trova bivacco, come un viandante che decide di riposare sotto le stelle; è uno strumento per convincere il tempo a fermarsi e dialogare con tutti tramite oggetti familiari.

La Tavola Celeste è stata ideata e realizzata dall’Associazione Culturale “La luna al guinzaglio” nella sua officina creativa “Il Salone dei Rifiutati” ed è co-prodotta dal Polo Museale Regionale della Basilicata. L’iniziativa è possibile grazie alla collaborazione con il CeIS Ancona ONLUS e le sue Case per bambini, dal 1984 nel cuore della città.

Info

Prenotazione obbligatoria alla email: latavolaceleste@museoomero.it o al tel. 071.2811935. 
Ideale per i bambini dai 6 ai 14 anni ma godibile e piacevole anche per tutti!
Costo: 3,00 euro; gratuito: bambini 0 – 4 anni, docenti accompagnatori, disabili e i loro accompagnatori.
Orario ingresso: dal martedì al venerdì e le domeniche e i festivi: mattino 10.30 e 11.30; pomeriggio 16.30 e 17.30; sabato 16.30 e 17.30; 1° Gennaio: 16.30 – 17.30.
Durata attività: 45 minuti.

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio, 28
tel. 0712811935
e-mail: didattica@museoomero.it 

Link esterni

24 novembre: Il Museo Omero vola oltre i 30.000

alunni dell'infanzia ceci di camerano

Grande festa oggi, 24 novembre, al Museo Tattile Statale Omero che ha varcato per la prima volta la soglia del visitatore numero 30.000!

Un traguardo raggiunto con la visita, questa mattina, della scuola dell’infanzia Ceci di Camerano: i piccoli sono stati festeggiati con un pacco di cioccolatini consegnati alla maestra dal presidente del Museo, Aldo Grassini, e da sua moglie Daniela Bottegoni.

Un 2017 oltre le aspettative per il Museo Omero che ha già largamente superato il trend dell’ultimo triennio (attestato sui 25.000 ingressi) anche grazie alla ritrovata vivacità culturale del sistema Mole. Un numero, quello dei 30.000 ingressi, da incrementare ulteriormente in vista del Natale dorico ricco di iniziative, inclusa la meravigliosa Tavola Celeste ospitata al Museo.

26 novembre: inaugura La Tavola celeste

locandina

Inaugurazione domenica 26 novembre ore 11
Museo Tattile Statale Omero
dal 26 novembre al 14 gennaio

Domenica 26 novembre alle ore 11 al Museo Tattile Statale Omero verrà inaugurata La Tavola Celeste, un’installazione interattiva che reinterpreta quattrocento anni di studi su spazio e tempo attraverso un tavolo apparecchiato con oggetti da cucina di ogni specie, per raccontare le grandi scoperte astronomiche con un approccio che coniuga divertimento e apprendimento.

Ad allietare l’inaugurazione la musica del Sauro e Jennifer duo, pianoforte e voce, con un repertorio di grandi successi italiani ed internazionali.

16 novembre: Giorgio Morandi raccontato da Marilena Pasquali

copertina catalogo

Giovedì 16 novembre ore 17
Sala conferenze, Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Giovedì 16 novembre, alle ore 17, presso il Museo Tattile Statale Omero di Ancona verrà presentato il volume “Giorgio Morandi. Catalogo generale. Opere catalogate tra il 1985 e il 2016″ di Marilena Pasquali, nota studiosa dell’opera morandiana e già fondatrice e direttrice del Museo Morandi, a Bologna.

L’Assessore alla cultura del Comune di Ancona, Paolo Marasca e il Presidente del Museo Omero, professor Aldo Grassini, ne parleranno con Marilena Pasquali che si soffermerà sul significato della nuova pubblicazione e sulla complessità dell’opera morandiana.

Frutto del trentennale lavoro dell’autrice con l’apporto fondamentale degli studiosi del Comitato per il Catalogo Morandi, sezione del Centro Studi Morandi di Bologna, il volume, edito da Gli Ori, si compone di due parti principali: la Storia del Catalogo, che ripercorre in nove capitoli le vicende che nel corso di più di sessant’anni hanno portato alla definizione del complesso Catalogo generale dell’artista, e la pubblicazione delle 272 opere – dipinti, acquerelli e disegni – ammesse a catalogo dal 1985 a oggi. Completa il volume la Bibliografia 1914-2016, che testimonia la fortuna critica di Morandi negli ultimi cento anni. Di fatto si tratta di un vero e proprio Catalogo ragionato, in quanto si è anche prestata particolare attenzione al confronto tematico e stilistico tra le opere “nuove” e quelle già note, per giungere in diversi casi a una loro più convincente datazione, nel quadro di un complessivo riordino del Catalogo morandiano.

Marilena Pasquali, storica e critica d’arte, ha fondato nel 1993 e diretto fino al 2001 il Museo Morandi di Bologna. Dell’artista ha curato numerose rassegne in Italia e all’estero, dal Progetto Morandi Europa-Sette mostre in sette musei (1988- 1990) alla Mostra del Centenario (1990), dalla mostra di Tokyo dedicata ai Paesaggi e fiori (1998) all’antologica al Museo Thyssen di Madrid (1999), fino alla mostra L’alibi dell’oggetto: Morandi e gli sviluppi della natura morta in Italia, presso la Fondazione Ragghianti di Lucca (2007) e alla rassegna Morandi Licini. Divergenze parallele, presso il Palazzo dei Priori di Fermo (2011).
A lei si devono la monografia Giorgio Morandi. Studi e ricerche 1990-2007 (Firenze, 2007; seconda edizione rivista e ampliata, con traduzione in inglese: in corso di stampa) e i Cataloghi Ragionati degli Acquerelli (1991) e dei Disegni di Morandi (1994), così come il volume di aggiornamento del Catalogo Generale dei Dipinti (2000). Ha curato i carteggi tra Morandi e, rispettivamente, Cesare Brandi (1990 e 2008), Carlo Ludovico Ragghianti e Cesare Gnudi (2010), Giuseppe Raimondi (2012).
È presidente del Centro Studi Giorgio Morandi di Bologna e del Comitato per il Catalogo delle Opere di Morandi.

Link esterni

15 novembre: Il Museo Omero partecipa al Transnational Creative Week LIVING LAB

Il 15 novembre alle ore 11.45 Annalisa Trasatti, coordinatrice dei servizi del Museo Tattile Statale Omero per OPERA Soc. Coop., interverrà al Transnational Creative Week LIVING LAB parlando dell’esperienza del Museo come luogo senza barriere e dei progetti all’attivo per il futuro.

Il Transnational Creative LIVING LAB, che si volge a Fermo dal 14 al 17 novembre nell’ambito del progetto diStory “Digital Stories of Small Historic Towns”, nasce per far luce sul potenziale che le tecnologie della comunicazione hanno di migliorare e promuovere realtà europee piccole e poco conosciute e di incentivare l’interazione con i “nuovi pubblici digitali”.

Si sviluppa tra Slovenia, Italia e Serbia con una collaborazione di gruppi del luogo attraverso la quale si vuol creare un approccio unico e innovativo di comunicazione digitale e reinterpretare la cultura di piccoli paesi con il concetto di “Digital Story” che poi verrà applicato anche ad altri centri così che possano essere valorizzati quanto quelli più grandi e famosi.

Link esterno