Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Sensi d’Estate 2015

Percorsi multisensoriali di Arte, Teatro, Musica, Odori e Sapori
15 luglio – 19 agosto 2015
Tutti i mercoledì, dalle 21,30 alle 24,00
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona

Ingresso libero

Torna Sensi d’estate, la rassegna culturale estiva organizzata dal Museo Tattile Statale Omero. Nata da un’idea di Roberto Farroni nel 2002, la rassegna è giunta quest’anno alla XIV edizione.

Concerti e spettacoli

  • Mercoledì 15 Luglio
    Spettacolo musicale
    I RITRATTI DI MUSICULTURA
    BRUNO LAUZI. QUESTO PICCOLO GRANDE UOMO

    Ideato e diretto da Piero Cesanelli
    Ensemble musicale la Compagnia
    Adriano Taborro, chitarre violino mandolino; Paolo Galassi, basso mandolino; Andrea Casta, voce chitarra armonica; Riccardo Andrenacci, percussioni; Roberto Picchio, fisarmonica; voci: Alessandra Rogante, Valentina Guardabassi, Ezio Nannipieri; Piero Cesanelli, voce chitarra arrangiamenti; Piero Piccioni voce recitante; Fulvia Zampa, voce narrante.
    Bruno Lauzi Questo Piccolo Grande Uomo è uno dei tre spettacoli che fanno parte della raccolta Ritratti di Musicultura che ha lo scopo di ridisegnare le figure di alcuni grandi artisti, non sempre apprezzati per il loro effettivo valore.
    Bruno Lauzi è sempre stato un personaggio inconsueto, definito da molti suoi colleghi “un vero anticonformista”. Il cantautore ha lasciato pagine bellissime nel grande libro della storia della canzone popolare. Lo spettacolo illustra i vari aspetti dell’artista Lauzi: l’interprete, il cantautore e l’autore. Tutto ciò viene proposto in questa nuova produzione con sonorità attuali, senza alterare minimamente la struttura e l’atmosfera delle canzoni originali. La parte narrativa è affidata a due attori che raccontano la vita, i pensieri e le considerazioni dell’artista tratte dalla sua ultima pubblicazione Tanto domani mi sveglio. La parte musicale si avvale dell’ Ensemble La Compagnia: nove elementi, musicisti ed interpreti che da sempre costituiscono lo Stabile Orchestrale delle produzioni di Musicultura.
  • Mercoledì 22 Luglio
    Concerto
    IMPRONTE MEDITERRANEE

    Mike Rossi, sax e clarinetto
    Gionni Di Clemente, oud arabo, chitarra 10 corde, chitarra classica
    Francesco Savoretti, percussioni mediterranee
    E’ l’incontro di tre musicisti eclettici aperti ai linguaggi della musica contemporanea del jazz e delle musiche etniche. I suoni e i ritmi del passato si armonizzano con le timbriche e le dinamiche espressive del presente. Il trio propone l’incontro tra le sonorità mediterranee e mediorientali ed i sapori più squisitamente europei; una musica che si esalta nell’uso di molteplici strumenti e nella ricerca di ritmiche e di elaborazioni melodiche originali. La forza espressiva delle composizioni, arricchita da eleganti improvvisazioni, crea un’alchimia sonora magica e suggestiva e induce uno stato d’animo dal colore tipicamente mediterraneo come la matrice d’origine comune ai tre interpreti.
  • Mercoledì 29 Luglio
    Concerto
    NAVEGAR E’ PRECISO
    OS ARGONAUTAS

    Federica D’Agostino, voce
    Domenico Lopez, chitarra classica
    Giulio Vinci, chitarra classica ed elettrica
    Alessandro Mazzacane, violoncello e basso elettrico
    Giovanni Chiapparino, percussioni, fisarmonica, basso elettrico, elettronica
    NAVEGAR E’ PRECISO è lo spettacolo che OS ARGONAUTAS portano in tour. L’immaginaria ciurma di un equipaggio è sbarcata in terra dopo un lungo viaggio senza meta. I personaggi dell’equipaggio sono i protagonisti delle canzoni che raccontano il loro modo di essere in mare. Il navigare si fa metafora dell’esistere, il viaggio metafora del creare attraverso le parole e le canzoni di grandi letterati e cantautori portoghesi, brasiliani e capoverdiani e attraverso parole e note italiane, originali e non, che ne hanno raccolto le influenze musicali e letterarie in una sorta di Tropicalismo Mediterraneo.
  • Mercoledì 5 Agosto
    Spettacolo
    LUCA VIOLINI IN
    1915/1918 … 1261 GIORNI DI GUERRA

    12 allievi del corso avanzato di lettura di “Quelli che con la voce produzioni”.
    Testo scritto con la consulenza storico/letteraria dello sceneggiatore teatrale, televisivo e cinematografico Paolo Logli.
    Regia di Luca Violini.
    In occasione della Commemorazione del Centenario della Grande Guerra.
  • Mercoledì 12 Agosto
    Musica
    CANTANAPOLI
    La tradizione napoletana dalle arie d’opera alle canzoni d’autore

    Lucia Eusebi, soprano
    Alessandro Moccia, tenore
    Sineforma Ensemble:
    Michele Scipioni, clarinetto
    Simone Grizi, violino/fisarmonica
    Adriano Taborro, mandolino
    Meri Piersanti, pianoforte
    Associazione Sineforma e Amici della Lirica “Franco Corelli” Ancona.
  • Mercoledì 19 Agosto
    Musica
    LA MACINA LIVE

    Il concerto si svolgerà al Teatro Sperimentale “L. Arena” di Ancona (via Redipuglia 59) causa maltempo.
    LA MACINA
    Gastone PIETRUCCI, voce
    Adriano TABORRO, chitarra, mandolino, violino, voce
    Marco GIGLI, chitarra, voce
    Roberto PICCHIO, fisarmonica
    Riccardo ANDRENACCI, batteria, percussioni
    Giorgio CELLINESE, coordinatore
    Dopo la fortunata trilogia dell’Aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto, in due serate memorabili, del 20 e 12 novembre 2014, alla presenza di un pubblico numeroso, festoso e decisamente partecipante, La Macina, nella splendida cornice del Teatro “Goldoni” di Corinaldo, ha registrato questo disco live, che uscirà per l’etichetta RA/Ra records entro la fine di quest’anno, intitolato semplicemente: La Macina live.

Arte

Mostra IL RINASCIMENTO OLTRE L’IMMAGINE
Donatello, Verrocchio, Della Robbia, Veronese, Giambologna e i grandi maestri del Rinascimento
I tesori della collezione Bellini come non si sono mai visti
4 luglio – 4 ottobre 2015

Una mostra unica per il valore delle opere e l’eccezionale esperienza fruitiva. L’esposizione propone opere originali di grandi maestri del Rinascimento, appartenenti alla famiglia Bellini, dinastia di collezionisti fiorentini da più di sei secoli.

Mostra FRAMMENTI D’UMANITA’
Giuliano Vangi e i giovani artisti
6 giugno – 23 agosto 2015

La Mostra mette in dialogo le opere del grande artista Giuliano Vangi con i lavori multisensoriali realizzati dagli studenti dei Licei artistici, coreutici e musicali, delle Accademie di Belle Arti e dai Conservatori Statali di Musica.
Biennale ArteInsieme – cultura e culture senza barriere – 2015

Informazioni

Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.
La rassegna Sensi d’estate 2015 è realizzata in collaborazione con il Comune di Ancona – Amo la Mole e con l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero” ONLUS. Le attività si svolgono con il supporto del Servizio Civile Regionale e Garanzia Giovani.
Concerti e spettacoli si svolgono all’aperto, nella corte interna della Mole Vanvitelliana (i posti a sedere sono limitati: si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità).
In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà al Teatro Sperimentale L. Arena di Ancona.

Orario estivo Museo e Mostra fino al 15 settembre:
dal martedì al venerdì 18 – 22; sabato e domenica 10 – 13 e 18 – 22; la mattina aperto su prenotazione per gruppi.
Tutti i mercoledì di Sensi d’estate, fino alle 24,00, è possibile visitare il Museo Omero, L’Italia riciclata di Michelangelo Pistoletto, la mostra MOSTRA FRAMMENTI D’UMANITA’ Giuliano Vangi e i giovani artisti (ingresso libero) e la grande mostra IL RINASCIMENTO OLTRE L’IMMAGINE (ingresso ridottissimo per gli spettatori di Sensi d’estate).

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28
60121 Ancona
Tel + 39 071.2811935
Fax + 39 071.2818358
Email info@museoomero.it
Sito: www.museoomero.it
Sito vocale 800 20 22 22

Graduatoria selezione Servizio Civile Nazionale

PROGETTO Sensibilmente per una didattica multisensoriale inclusiva.

SELEZIONE A 4 POSTI PER IL SERVIZIO CIVILE –  GRADUATORIA approvata dalla commissione selezionatrice del Museo Omero (FATTE SALVE LE VERIFICHE DI COMPETENZA DELL’UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE).

I primi quattro classificati idonei sono selezionati per compiere il Servizio Civile, gli altri idonei rimangono di riserva in caso di rinuncia dei designati.

25 giugno: il Museo Omero a Punti di vista – Giornata di studio

25 giugno 2015
Palazzo delle Esposizioni – Roma

Il Museo Omero partecipa con Annalisa Trasatti a “Punti di vista – Giornata di studio sull’accessibilità all’arte e alla lettura” organizzata a Palazzo delle Esposizioni di Roma. Accessibilità, un tema delicato e complesso, a cui il Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni e Scuderie del Quirinale dedica un momento di confronto con musei, associazioni e mondo della ricerca per riflettere in particolare sui percorsi sensoriali e sul libro tattile illustrato come strumenti di mediazione per l’accesso all’arte e alla lettura.

L’incontro è una tappa importante del progetto speciale Punti di vista, iniziato con le mostre Frida Kahlo e Matisse. Arabesque, la realizzazione di planimetrie permanenti delle due sedi espositive e con le nuove acquisizioni di libri tattili italiani e stranieri dello Scaffale d’arte di Palazzo delle Esposizioni. L’opera d’arte e il libro sono due sentieri paralleli su cui da anni si muove il Laboratorio d’arte e su cui vuole proseguire all’insegna dell’accessibilità, convinto delle loro potenzialità educative per tutti.

Diversi voci ed esperienze del panorama nazionale a confronto per provare a costruire una cultura partecipata e condivisa, fatta non di progetti esclusivi, ma inclusivi, perché sinonimo di diversità è ricchezza.

I parte – Accessibilità all’arte. Storie, esperienze e percorsi

  • Toccare l’Arte … una rivoluzione culturale! Annalisa Trasatti
    Cooperativa Sociale Opera – Museo Tattile Statale Omero
  • L’accessibilità all’arte pittorica per i disabili della vista
    Giuseppina Simili, Presidente dell’Associazione di Volontariato Museum

II parte – Accessibilità alla lettura. Libri tattili illustrati

  • Il TIB (Tactile Illustrated Book) come risorsa inclusiva per tutti i bambini, vedenti e con deficit visivo
    Enrica Polato – Dottore di Ricerca – Università di Padova
  • Il libro tattile illustrato tecniche e materiali. Esempi dal concorso “Tocca a te!” 2015
    Pietro Vecchiarelli – Responsabile della produzione di libri tattili illustrati della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus- Roma
  • La collana Tocco, gioco e leggo: una sperimentazione per avvicinare la prima infanzia alla lettura attraverso l’esplorazione tattile e la lingua dei segni.
    Roberta Vasta – Cooperativa Zajedno
  • Il libro come strumento di mediazione per l’arte. La collezione e le nuove acquisizioni tattili
    Giulia Franchi – Scaffale d’arte di Palazzo delle Esposizioni

E’ previsto il servizio di interpretariato dall’italiano alla L.I.S. e viceversa

Info

Palazzo delle Esposizioni – Forum
via Milano 13
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Mostra “Frammenti d’umanità” Giuliano Vangi e i giovani artisti

manifesto mostra Frammenti d'umanità vangi e i giovani artisti

6 giugno – 23 agosto 2015
Museo Tattile Statale Omero, Ancona
Biennale Arteinsieme 2015 – VI edizione

Inaugurata il 6 giugno con una grande festa per Giuliano Vangi, testimonial e protagonista della sesta edizione della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere, l’esposizione chiude il 23 agosto con una visita guidata gratuita alle ore 18,30.

Sempre capace di intuire e rappresentare l’attualità e far emergere tutto lo splendore e l’intensità della vita, Vangi racconta fragilità femminili che si manifestano in gesti e sussurri difensivi, sguardi chiusi in una sorta di timida pausa. Dallo splendido granito di “Donna in piedi” alla terracotta di “Figura seduta”, da “Lucia”, in ebano e bosso, che nuda e indifesa stenta ad uscire dalla rigidità del volume che la contiene, a “Lui e Lei” che si stringono in un abbraccio pieno di passione e forza protettiva.

Il maestro, presente all’inauguarzione, ha raccontato ai ragazzi arrivati ad Ancona da tutta Italia (Treviso, Vicenza, Taranto,ecc.) i suoi primi passi nell’arte, il suo impegno, le sue incertezze e l’esigenza per chi ha il coraggio di volere entrare in questo mondo che si tratta di un mestiere duro. “Ci vuole passione. Non pensare subito ai soldi o ad arrivare. Serve lavorare. Ho portato qui al Museo quattro piccole cose, quattro piccole sculture che consentivano un trasporto non difficoltoso per dimensioni e peso. Ho 84 anni e lavoro da 70 anni legno, terracotta, marmo, graniti e metalli. Parto sempre dal disegno; da più disegni; poi faccio i bozzetti in terracotta; poi li lascio li. Quando penso un’opera poi penso alla materia e poi scelgo.”

Giuliano Vangi ringraziando in particolare Aldo Grassini ha definito la mostra “FRAMMENTI D’UMANITA’ Giuliano Vangi e i giovani artisti”, che mette in dialogo le sue opere con i lavori multisensoriali degli studenti, una declinazione perfetta. Grassini ha ricordato come Arteinsieme, ideata e promossa per la prima volta dal Museo Omero di Ancona, veda oggi più di 50 città e Musei italiani realizzare iniziative ad essa collegate.

Vangi insieme al presidente del Museo Omero Aldo Grassini hanno individuato tra le 10 opere in mostra ispirate alla poetica del maestro (e già selezionate tra le 70 concorrenti) il vincitore. Scelta difficile e dibattuta per l’ottima qualità di tutte: alla fine una vittoria ex aequo tra “SENZA TITOLO” della Classe III F del Liceo Artistico Statale di Treviso e “MA’ – MALAVOGLIA” di Simone Campanelli seguito dal prof. Massimo Ippoliti, del Liceo Artistico Mannucci di Jesi. La prima è un lavoro che chiama in gioco tutti i sensi: si entra con mano in una scatola incantata trasparente che suona, si muove e sembra rispondere in forma multisensoriale ad ogni minima sollecitazione. La seconda è una piccola scultura in legno che rappresenta un mano le cui dita diventano persone: figure umane a rappresentare la necessità per i nostri tempi di riscoprire la solidarietà. Vangi ha sottolineato come si tratti di un’opera piccola per dimensioni ma assai intensa e piena di invenzioni plastiche. Queste due opere rimarranno al Museo Omerocosì come “LUI & LEI” la più recente scultura in bronzo di Vangi, che sarà donata al Museo Omero ed andrà ad accrescere la già prestigiosa collezione permanente.

In mostra inoltre anche i vincitori di Arteinsime Musica, selezionati dal Presidente Aldo Grassini e dalla soprano testimonial Carmela Remigio, che domenica 2 agosto ha premiato con una vittoria ex-equo le Classi III, IV, V del Liceo Classico Musicale Coreutico “D. A. Azuni” di Sassari che hanno elaborato “FUMETTO CORALE” 5 movimenti ispirati al quadro primo de La Bohème per Coro e Ensemble strumentale (23′ 22”) e le Classi I, II, III, IV del Liceo Coreutico, I.I.S. “F. Filelfo” di Tolentino (MC) che hanno realizzato le Performances coreografiche “UNA, DIECI, CENTO SOFFITTE” (22′ 49”).

Il giorno di chiusura della mostra è stata decretata inoltre l’opera vincitrice del PREMIO DEL PUBBLICO: “Speranza” di Iacopo Pinelli (Accademia di Macerata).

La mostra è promossa da TACTUS – Centro per le Arti contemporanee, la Multisensorialità e l’Interculturalità del Museo Tattile Statale Omero, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Liceo Artistico Edgardo Mannucci, ARISM (Associazione Regionale Insegnanti Specializzati delle Marche), lo Sferisterio – Macerata Opera Festival, l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, Comune di Ancona, Servizio Civile Nazionale, Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero ONLUS, con il patrocinio della Regione Marche.

Info

Ingresso: libero.
Periodo: 6 – 14 giugno 2015.
Orario: mar – sab 16 – 19; dom 10 – 13 e 16 – 19
16 giugno – 23 agosto: mar – ven 18 – 22; sab e dom 10 – 13; 18 – 22.
Sensi d’estate (15, 22, 29 luglio e 5, 12, 19 agosto) aperto fino alle 24
Apertura straordinaria al mattino per gruppi.
Chiuso: lunedì, 15 agosto.

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28
60121 Ancona – Italia
tel. 0712811935

4 giugno: il presidente Aldo Grassini a FIAT LUX

Giovedi 4 giugno 2015 il Presidente Aldo Grassini interverrà a “FIAT LUX – Let there be light” in occasione dell’Anno Internazionale della Luce! Il titolo del suo intervento, previsto per le h 16 è “Arts and the Light of Beauty”.

Il Convegno Internazionale che si terrà a Roma da mercoledì 3 a venerdì 5 giugno organizzato dall’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, insieme alla Sapienza di Roma e che gode del patrocinio dell’Unesco e del Pontificio Consiglio della Cultura.

Il convegno si svolgerà, per le prime due giornate, presso l’Auditorium dell’Ateneo Pontificio, in via degli Aldobrandeschi 190 a Roma, per concludersi il 5 giugno presso la Sapienza Università di Roma, Facoltà d’Ingegneria, in via Eudossiana 18.

Fiat lux è un’occasione per approfondire il binomio fede e ragione da una prospettiva più ampia e permettere il confronto tra scienziati, filosofi e teologi, promuovendo uno scambio tra queste diverse discipline. Lo scenario perfetto per avviare una indagine centrata sull’uomo, inteso nelle sue diverse dimensioni: speculativa, tecnica, filosofica e trascendente.

Tra gli illustri relatori sottolineiamo la presenza di due premi Nobel in Chimica: il Prof. Stefan Hell, direttore del Max Planck Institute for Biophysical Chemistry in Göttingen (Germania), e la Dott.ssa Ada Yonath, del Weizmann Institute of Science, Rehovot (Israele).