Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Corso di formazione sull’accessibilità ai beni culturali 2015

Dodicesima edizione, Anno 2015
16 e 17 aprile – I modulo: L’accessibilità al patrimonio museale e l’educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva.
18 aprile –
II modulo: Beni culturali e turismo: come renderli accessibili alle persone sorde.
Scadenza iscrizioni: 31 marzo.
Sede: Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona

Lo storico “Corso di formazione sull’accessibilità ai beni culturali” organizzato dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona, giunto alla dodicesima edizione, si svolge quest’anno dal 16 al 18 aprile ed è diviso in due moduli. Il corso propone a docenti, operatori museali, educatori e guide turistiche autorizzate, un momento formativo di alto livello per conoscere le tecnologie, gli strumenti, i metodi e le esperienze nazionali e internazionali nell’ambito dell’educazione dell’arte alle persone non vedenti, ipovedenti e sorde.

Programma

I modulo – L’accessibilità al patrimonio museale e l’educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva.

Giovedì 16 aprile ore 11.00 – 13.30 e 14.30 – 19.00

11 – 11.15 Saluti istituzionali;
11.15 – 11.30 IL MUSEO DI TUTTI E PER TUTTI: finalità e obiettivi del progetto regionale – Assessorato Cultura – Regione Marche
11.30 – 12.30 Aldo Grassini (Presidente del Museo Tattile Statale Omero), Diritto alla cultura delle persone con minorazione visiva e tutela dei beni culturali;
12.30 – 13.30 Aldo Grassini e Andrea Socrati (Museo Tattile Statale Omero), Modalità e ausili per l’accoglienza e l’accesso al patrimonio museale delle persone non vedenti e ipovedenti;
PAUSA PRANZO;
14.30 -15 Elisabetta Borgia (Centro per i servizi educativi del museo e del territorio – Direzione Generale Educazione e Ricerca – Servizio I – Ufficio studi – MIBACT); L’accessibilità al patrimonio culturale, le azioni del Centro e della rete dei servizi educativi
15 – 15.30 Sandra Tucci (Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane – Servizio I – Arte e Architettura Contemporanee – MIBACT) La progettazione dell’accessibilità al patrimonio culturale come impegno istituzionale;
15.30 – 16.30 Nicoletta Grassi (Centro Tiflodidattico, Pesaro), I Centri di Consulenza Tiflodidattica. Ausili tiflodidattici per il disegno;
16.30 – 17.30 Paolo De Cecco (Lega del Filo d’oro), Tecnologie e strumenti informatici per l’autonomia e l’apprendimento dei non vedenti;
17.30 – 19 VISITA GUIDATA BENDATA AL MUSEO.

Venerdì 17 aprile ore 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

9.00 – 10.00 Aldo Grassini (Presidente del Museo Tattile Statale Omero), L’educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva; La formazione dell’immagine tattile e la valutazione estetica;
10 – 11 Lucia Baracco (Presidente Lettura Agevolata onlus), Barriere percettive e accessibilità ai luoghi di interesse culturale;
11 – 12 Loretta Secchi (Museo Tattile di Pittura antica e moderna Anteros dell’Istituto dei ciechi “F. Cavazza”, Bologna), La didattica della pittura tradotta in bassorilievo prospettico;
12 – 13 Paola Traversi (Museo Nazionale del Cinema – Torino), Il Museo per tutti, il Museo per te;
PAUSA PRANZO;
14 – 15.30 Andrea Socrati, (Museo Tattile Statale Omero), Metodi e strumenti per una didattica dell’arte inclusiva;
15.30 – 16.30 Alessandra Panzini, (Architetto membro Commissione Accessibilità ICOM), Il progetto del nuovo Museo Omero;
16.30 – 17 I Servizi Educativi del Museo Tattile Statale Omero;
CONCLUSIONI.

II modulo: Beni culturali e turismo: come renderli accessibili alle persone sorde.

Sabato 18 aprile ore 9.00 – 13.00 (ore 8.30 Registrazione partecipanti)

9.00 – Aldo Grassini (Presidente del Museo Tattile Statale Omero), Apertura e introduzione;
9.15 – Diego Pieroni (Presidente Ente Nazionale Sordi, Ancona) – Saluti istituzionali e presentazione relatori;
9.30 – 10.30 Raffaela Tomassetti (Kiasso Tis – Turismo Internazionale per Sordi), Le persone sorde, la comunicazione e l’apprendimento (con particolare riferimento all’educazione artistica ed estetica);
10.30 – 11.30 Violante Nonno (Kiasso Tis – Turismo Internazionale per Sordi) Le persone sorde ed il museo accessibile (accoglienza e metodologie);
11.30 – 11.45 PAUSA;
11.45 – 12.45 Consuelo Agnesi (Membro dell’osservatorio sull’Accessibilità dell’Ente Nazionale Sordi, OSA). Le persone sorde, l’orientamento e l’organizzazione degli ambienti accessibili;
12.45 – 13 Dibattito e conclusioni – Modera Andrea Sòcrati.

Per il sabato è garantito il servizio di traduzione in e da Lingua dei Segni Italiana.

Iscrizione e pagamento

I modulo
Durata complessiva: 15 ore.
Attestato di partecipazione: con almeno 11 ore di frequenza.
Numero minimo di partecipanti: 30.
Numero massimo di partecipanti: 60.
Costo: euro 81,97 + IVA 22% = 100,00 euro. Disabili gratuito.

II modulo
Durata complessiva: 4 ore.
Attestato di partecipazione: con 4 ore di frequenza.
Numero minimo di partecipanti: 30.
Numero massimo di partecipanti: 60.
Costo: euro 24,59 + IVA 22% = 30,00 euro. Disabili gratuito.

E’ possibile iscriversi separatamente e ricevere relativi attestati.

Sconti soci ICOM 20 %.

Modalità di pagamento:

  • Versamento sul c/c postale intestato a Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio, 28 60121 Ancona – c/c n° 01020425599
  • Bonifico Poste Italiane SpA – IBAN: IT50W0760102600001020425599; dall’estero Codice: BIC/SWIFT BPPIITRRXXX W0760102600001020425599
  • Bonifico bancario intestato a Museo Tattile Statale Omero – Mole vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio, 28 60121 Ancona – IBAN: IT15B0343102601000000671680

Causale del pagamento: “Iscrizione Corso Accessibilità 2015 – specificare il modulo”

La scheda d’iscrizione e la ricevuta del versamento dovranno pervenire entro il 31 marzo 2015 tramite una delle seguenti modalità:

  • fax: 071 2818358;
  • email: info@museoomero.it

E’ possibile iscriversi separatamente e ricevere relativi attestati.

Il corso si configura come formazione di base sulle tematiche trattate. I corsisti che lo desiderano, potranno accedere ai corsi di approfondimento che verranno successivamente attivati. L’iniziativa si svolge in collaborazione con i volontari del Servizio Civile Nazionale, del Servizio Civile Regionale e i soci dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale ONLUS.

Informazioni:
Segreteria Museo Omero – telefono 071 2811935;
email info@museoomero.it

Allegati

Link esterni

8 marzo: L’arte della Terra, il lavoro delle Donne con le Donne in Campo delle Marche

locandina Festa delle donne Museo Omero 8 marzo 2015

Domenica 8 marzo 2015 ore 17.00
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

L’agricoltura è come un’arte creata attraverso il cuore e la mano della donna

In occasione della Festa della donna, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona vi invita ad una giornata dedicata alle Donne, alla Terra e ai loro Prodotti Agricoli.

Conosceremo alcune protagoniste dell’Associazione “Donne in Campo” delle Marche, donne imprenditrici che hanno come obbiettivo la funzione prioritaria dell’agricoltura produttiva – soddisfare la fame – e come risorsa i loro prodotti da mostrare, da assaggiare, da raccontare per estendere la coscienza del ruolo della campagna.

A portare la loro storia e i loro prodotti saranno: Elena con gli ortaggi, i cereali ed i legumi ed i valori di una nutrizione a km 0 da cucinare con antiche ricette; Paola con i prodotti delle api utilizzati anche a scopo terapeutico; Elisa che dall’orzo coltivato sulle pendici del Monte Cònero produce una birra agricola da mille profumi diversi. Marianna che coltiva piante succulente da piantare in giardino e nei vasi ma da usare anche come cibo e come integratore alimentare; Luisa con i suoi formaggi prodotti dal buon latte di capre e pecore allevate allo stato brado; Donatella con la lavanda che aiuta a fare bei sogni; Giuditta che nella collina di Arcevia coltiva pregiate uve e produce un vino speciale; Larisa dove nella sua azienda agricola ospita bambini che vengono educati in dialogo con la Natura vera; Anna Maria che prepara dolci e cresce della tradizione rurale. Infine Carla presenterà il libro Sapori di Ancona Storie e ricette di donne d’Osteria.
Con questa esperienza si propongono di trasferire il loro impegno e l’amore per un territorio unico in cui la congiunzione perfetta tra la Terra e Agricoltura dà vita ad un paniere di produzioni uniche e di qualità.

INGRESSO LIBERO.
Prenotazione consigliata.
Tel. 071 28 11935
Email: didattica@museoomero.it

VISITE GUIDATE alla mostra Dirà l’argilla di Paolo Annibali

Visite guidate in mostra
Dirà l’argilla di Paolo Annibali
Sabato 21, 28 febbraio e 7, 14 marzo 2015

Su prenotazione: didattica@museoomero.it – 071 2811935.

Costo: 4 euro, gratuito per disabili e accompagnatori; gruppi (min. 10 persone) 3,70 euro.

21 grandi sculture in terracotta più 21 splendidi disegni realizzati negli ultimi tre anni, secondo un progetto unitario pensato per il Museo.

A cura del Servizio Civile Regionale.

22 febbraio TEATRO DEI SENSI: Espressioni di una natura impressionabile

locandina

Domenica 22 febbraio 2015
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Percorso poetico sensoriale al buio al Museo Omero a cura della Compagnia teatrale Punti di Vista di Roma.

La compagnia “Punti di vista”, utilizzando gli strumenti evocativi del teatro dei sensi, sviluppati ed affinati in una drammaturgia del tocco, condurrà il pubblico, in gruppi di 30 persone lungo un sentiero, alla ricerca di una medicina, una pietra filosofale, una pozione, un incantesimo capace di guarire ogni malessere della mente e dello spirito.

Ogni grande impresa prevede, per definizione, un cammino insidioso, il raggiungimento di una meta remota sarà possibile solo se si avrà la forza di superare i burrascosi tumulti della natura, sopravvivendo alle tempeste emotive, continuando a lottare per non essere abbagliati da silenzi assordanti, sperando di non annegare nell’infinito contenuto nel nulla.

La materia scolpita da Paolo Annibali sarà la fonte energetica dalla quale sgorgheranno gocce di risposte alimentanti nuovi, massicci quesiti, incastonati in una profezia ineluttabile. L’unica sconfitta è la solitudine.

Un evento proposto dal Museo Omero anche in occasione della Giornata Nazionale del Braille (21 febbraio) in collaborazione con David Janashia (Georgia) e Lucia Diaz (Spagna) del  Servizio Volontario Europeo.

INFO

Orario: quattro turni da 40 minuti ciascuno; ogni turno vedrà la presenza di massimo 30 utenti: 11:00 / 12:00 – 16:00 / 17:00.
Prenotazione obbligatoria.
Ingresso libero.
Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina Giovanni da Chio 28
tel. 0712811935
email: didattica@museoomero.it

19 febbraio: Tanta Europa al Museo Omero studenti ERASMUS incontrano volontari SVE

ESN SVE al Museo Omero

Giovedì 19 febbraio 2015
Museo Tattile Statale Omero

Giovedì 19 febbraio gli studenti Erasmus appena giunti in città per il nuovo semestre visiteranno il Museo Omero nell’ambito delle giornate di benvenuto ed orientamento (“Welcome Days”) organizzate dall’ESN Ancona.

ESN (Erasmus Student Network) è un’associazione senza scopo di lucro presente in tutta Europa, formata da universitari volontari, il cui fine è promuovere gli scambi internazionali fra studenti, nonché fornire agli stessi un servizio di orientamento ed organizzare attività sociali e culturali. Attualmente ESN Italia conta circa 18000 membri, distribuiti nelle 50 sezioni locali. La sezione locale di Ancona consta circa 30 membri attivi, che con passione aiutano in molti campi gli studenti Erasmus ospiti presso l’Università Politecnica delle Marche.

Gli studenti Erasums saranno guidati David Janashia (Georgia) e Lucia Diaz (Spagna) due giovani del Servizio Volontario Europeo che stanno svolgendo il loro progetto al Museo Omero: racconterrano in tre lingue – italiana, inglese e spagnola – sia l’esperienza così rara del museo tattile, sia l’esperienza internazionalizzante dello SVE.

Il museo di tutti e per tutti – Corso di formazione per operatori museali

27 febbraio e 2 / 9 / 16 marzo 2015
Scadenza iscrizione 14 febbraio 2015
Regione Marche e Museo Tattile Statale Omero

“Il museo di tutti e per tutti” è il titolo del progetto avviato nel corso del 2014 dalla Regione Marche e destinato a migliorare l’accessibilità dei musei della nostra regione e a renderli sempre più spazi da fruire in libertà, piena autonomia e sicurezza. Sono queste le premesse da cui muove l’articolato programma che tende ad incrementarne la fruizione museale sia a livello territoriale urbano, attuando sinergie fra gli istituti culturali cittadini di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro, che a livello territoriale più ampio favorendo, in una logica di rete, il rafforzamento e lo sviluppo di un sistema complessivo degli istituti e dei luoghi della cultura, attraverso l’attività di coordinamento dei Sistemi museali provinciali di Ancona e Macerata.

Ad un primo appuntamento, svoltosi lo scorso 5 novembre e destinato a sensibilizzare il pubblico presente verso le tematiche e le problematiche legate all’accessibilità, fa ora seguito un Corso formativo rivolto agli operatori museali marchigiani ed a quanti si occupano a vario titolo di disabilità e didattica museale, realizzato dalla Regione Marche in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero. L’intento è quello di consolidare ed incrementare le conoscenze degli operatori museali marchigiani in materia di accessibilità, di illustrare gli ausili, le modalità, le tecnologie e le buone prassi, per consentire di allargare le funzioni educative del museo e riflettere sullo stato dei musei marchigiani in merito a questa ampia tematica, proponendo soluzioni valide anche grazie al contributo di quanti hanno messo in atto buone prassi e sperimentazioni innovative in materia di disabilità motoria, sensoriale, psichica e di fruizione museale.

Il corso di formazione, della durata di 16 ore, è gratuito e si terrà venerdì 27 febbraio presso l’Aula Magna del Liceo C. Rinaldini via Canale 1, Ancona (ore 9.00 – 13.00, 14.00 – 18.00) e lunedì 2 marzo (o lunedì 9 marzo o lunedì 16 marzo: ore 9.00 – 13.00, 14.00 – 18.00) presso il Museo Omero – Mole Vanvitelliana Ancona.

Per partecipare è sufficiente inviare a info.museodiffuso@regione.marche.it e info@museoomero.it la scheda di iscrizione entro il 14 febbraio 2015.

Allegato

Link interno

4 febbraio: Delegazione dell’Unione Ciechi del Montenegro al Museo Omero per la cultura dell’accessibilità

Mercoledì 4 febbraio 2015
Museo Tattile Statale Omero
Una realtà della Macroregione Adriatico Ionica.

E’ un viaggio strettamente culturale quello che l’Ufficio Internazionale dell’Unione Italiana Ciechi di Roma ha organizzato per una Delegazione dell’Unione Ciechi del Montenegro, con alcune esclusive tappe. Oggi, mercoledì 4 febbraio, è la volta di Ancona con la visita al Museo Tattile Statale Omero alla Mole Vanvitelliana.

Incontro cordiale con scambi di informazioni e con realistiche ipotesi di future collaborazioni. Accoglienza curata direttamente dal presidente Aldo Grassini, che ha condotto la Delegazione Montenegrina in una lunga e dettagliata visita alle varie Sezioni e alla collezione di arte contemporanea. La dottoressa Laura Capozucca dell’Assessorato alla Cultura della Regione Marche ha sottolineato l’importanza dell’incontro considerando il ruolo del Montenegro nell’ambito della progettazione della Macroregione Adriatico Ionica. Presente anche Stefania Terrè Vicepresidente della sezione di Ancona dell’UIC.

Sollecitato dagli ospiti, tra i quali Bozidar Denda (Presidente dell’Unione dei Ciechi del Montenegro), Veselin Joketic (Presidente dell’Associazione dei Ciechi di Bar e Ulcinj), Goran Macanovic (Direttore Responsabile dell’Unione dei Ciechi del Montenegro), Aldo Grassini ha ricordato come anche grazie agli oltre venti anni e di ricerca e sperimentazione del Museo Omero sia oggi possibile per i non vedenti godere dell’esperienza artistica attraverso la percezione tattile.

La dimensione culturale e sociale è certamente un valido volano per riconsolidare rapporti anche economici, vista la tradizionale vicinanza e amicizia tra Italia e Montenegro, un paese multiculturale e multietnico già nella Macroregione Adriatico Ionica avviato ad entrare nell’Unione Europea.

Visita tattile Museo Omero

Visita tattile Museo Omero

SERVIZIO CIVILE – GARANZIA GIOVANI al Museo Omero: 4 posti a bando

Locandina

Il Museo Omero aderisce al Bando di Servizio Civile emesso dalla Regione Marche, rivolto ai giovani dai 18 ai 28 anni residenti in Italia, che non siano già impegnati in attività lavorative e/o formazione e/o di studio (NEET).

Il progetto “Comunicare il museo: innovazione, accessibilità, creatività” si attiverà a maggio 2015, presso il Museo Tattile Statale Omero. I posti disponibili sono 4.

I giovani interessati a dedicare 12 mesi della propria vita a se stessi e agli altri, formandosi, acquisendo conoscenze ed esperienze e maturando una propria coscienza civica attraverso l’agire concreto all’interno di un progetto di comunicazione ed educazione culturale, che siano in possesso dei requisiti richiesti dal bando (allegato 2) e dal progetto (allegato 1), possono presentare domanda (allegati 3 e 4) direttamente al Museo Omero
Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 433,80 euro lordi, pagabile su un conto corrente nominativo ordinario. I pagamenti sono effettuati a partire dalla conclusione del terzo mese di servizio (per i volontari che rinunciano prima della conclusione del terzo mese di servizio la misura Garanzia Giovani non riconosce alcun contributo).

Le domande di partecipazione, in formato cartaceo e compilate elettronicamente, devono pervenire entro e non oltre le ore 14:00 del 23 febbraio 2015 presso la Segreteria del Museo Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, 60121 Ancona (orari apertura della segreteria dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00, martedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00).

NOTA BENE: prima di presentare domanda di servizio civile è necessario aver aderito a Garanzia Giovani e sottoscritto il Patto di Attivazione con uno dei Servizi Competenti – GG già individuati dalla Regione Marche. Il requisito va posseduto alla data della domanda.
Si può presentare domanda per un solo progetto tra quelli inseriti nel bando regionale.

Non possono presentare domanda coloro:

  • che hanno già prestato servizio civile regionale (L.R. 15/2005);
  • che hanno già usufruito delle misure legate a Garanzia Giovani;

Non è possibile presentare domanda presso un ente in cui si è già prestato servizio civile nazionale o si siano avuti nell’anno precedente rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita.

La selezione è prevista per il mese di Marzo 2015.

Per partecipare al progetto “Comunicare il museo: innovazione, accessibilità, creatività” sono richiesti i seguenti requisiti aggiuntivi: uso del personal computer e del pacchetto Office XP e di programmi fotografici, utilizzo di siti Internet e Social Network (facebook, youtube, twitter, etc).
Al termine del progetto, il Museo Tattile Statale Omero e l’Ente I.Ri.Fo.R. – Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione dei ciechi – ONLUS MARCHE rilasceranno al volontario un documento finale di sintesi che riassume le competenze TECNICO PROFESSIONALI e le competenze TRASVERSALI acquisite.

Il Museo Omero è partner di servizio civile del Comune di Ancona che ha 10 posti disponibili nei progetti:
Progetto ANCONA: LA CITTÀ IN … COMUNE
Progetto COMPITI E SVAGO: PRIMA IL DOVERE POI IL PIACERE
Progetto WE BRING EUROPE TO TOWN

Per informazioni cristiana.carlini@museoomero.it.

Allegati

Link esterni: