Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Progetto tocco quindi vedo

Domenica 13 dicembre 2009 avrà luogo la cerimonia conclusiva del progetto "Tocco quindi vedo", ideato e realizzato dal Centro Internazionale del Libro Parlato Onlus "Adriano Sernagiotto" in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero e il Comune di Ancona.

Il progetto, a carattere nazionale, è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione Cariverona e si è sviluppato nelle città in cui la Banca ha le sue sedi. "Tocco quindi vedo" ha permesso la produzione di 23 bassorilievi, copie di dipinti presenti nella Pinacoteca Civica "Francesco Podesti" di Ancona, nella Pinacoteca Civica di Vicenza, nel Museo Diocesano di Mantova, nel Museo Civico di Feltre (Belluno), nella Galleria d'Arte Moderna di Verona.

Domenica 13 dicembre, alle ore 11, presso la Pinacoteca di Ancona (Via Pizzeccolli 17 - Palazzo Bosdari) verranno presentati per la prima volta al pubblico quattro bassorilievi di altrettanti dipinti appartenenti alla collezione civica: i ritratti del "Cardinale Antonio Maria Cadolini" e di "Gregorio XVI" di Francesco Podesti, "L'Immacolata Concezione" del Guercino, "La Crocefissione" del Tiziano. Alla cerimonia saranno presenti: l'Assessore alla cultura del Comune di Ancona, Andrea Nobili, il Direttore del Centro Internazionale del Libro Parlato, il Maestro Gualtiero Munerol, il Presidente del Museo Tattile Statale Omero, Roberto Farroni, l'Architetto Massimo Di Matteo, il Presidente dell'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti della Regione Marche, Aldo Grassini.

I dipinti sono stati tradotti in bassorilievi attraverso una speciale tecnologia grafica computerizzata che permette di ricavare la terza dimensione del quadro. Tutte le opere sono accompagnate da una guida a caratteri grandi e in Braille e da fotocolor incorniciate riproducenti le immagini delle opere originali: quindi totalmente accessibili ai minorati visivi.

Il Museo Tattile Statale Omero rimarrà depositario di tutti i 23 bassorilievi che andranno a costituire un fondo fruibile a tutti:

  1. Il sogno di San Romualdo di Giuseppe Bazzani
  2. Matilde di Canossa di Anonimo
  3. Santa Tecla di Girolamo Bedoli Mazzola
  4. Sebastiano e Irene di Frigeri Lanfranco
  5. Martirio di Sant’Apollonia di Guido Reni
  6. La Madre del Redentore di Teodoro Ghisi
    Le opere originali si trovano presso il Museo Diocesano di Mantova
  7. Andromeda di Louis Dorigny
  8. Berenice Bernardo Strozzi
  9. Cristo alla colonna di Bartolomeo Cincani
  10. Santa Caterina d’Alessandria di Giovanni Bonconsiglio
  11. Suonatrice di chitarra di Giulio Carpioni
  12. Cristo portacroce di G. P. Rizzoli
  13. Erodiade con la testa del Battista di F. Cairo
    Le opere originali si trovano presso Musei Civici e la Pinacoteca Civica di Vicenza
  14. Ritratto del Cardinale Antonio Maria Cadolini di Francesco Podesti
  15. Ritratto di Gregorio XVI di Francesco Podesti
  16. Immacolata concezione del Guercino
    Le opere originali si trovano presso la Pinacoteca Civica Podesti Ancona
  17. Crocifissione del Tiziano
    L’opera si torva presso la Chiesa di San Domenico di Ancona
  18. Ritratto di prelato di G. Bellini
  19. Madonna con bambino benedicente fra S. Giovanni e S.ta Elisabetta
    di V. Belliniano
  20. Santa Lucia da Siracusa di N. Regniér
  21. Beato Bernardino da Siena di Q. Metsys
    I dipinti originali sono presso il Museo Civico di Feltre
  22. Due bimbe di A. Nardi
  23. Contadinello di L. Nono
    I dipinti originali sono presso la Galleria d’Arte Moderna di Verona

Insieme ai bassorilievi sono presenti 19 fotocolor incorniciate riproducenti le immagini delle opere originali e 12 fascicoli guida.