Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Museo Omero per il Kum! Festival

goccia

Dal 14 al 16 ottobre 2022.
Le proposte del Museo Omero all'interno del KUM! Cantiere: Il fine vita.
Ancona, Mole Vanvitelliana.

Anche per questa edizione il Museo Omero collabora con il Kum! Festival, il progetto di Massimo Recalcati per la Mole Vanvitelliana di Ancona.

Lectio "Il corpo della fine. Antonio Canova, Caspar David Friedrich, Arnold Böcklin"di Roberto Cresti

Venerdì 14 ottobre ore 19:00.
Magazzino Tabacchi.

Costo biglietto: 3 euro da acquistare su vivaticket.

Con la rivoluzione psicologica fra i secoli XVIII e XIX, trattata da Giuliano Briganti nella monografia "I pittori dell'immaginario" (1977), si apre un confronto fra l'arte e l'inconscio, che, nelle forme dipinte o scolpite, rende ambiguo il limite fra la vita e la morte.

Fra neoclassicismo, romanticismo e, durante l'Ottocento, nelle rispettive riprese in chiave simbolista, appaiono opere che si attestano su una linea di confine esteriore e interiore, come avamposti aperti all'oscurità e all'ignoto, così da dare alla "fine della vita", come limite esistenziale ma anche mitico-geografico, la corporeità durevole, ma non eterna, di segnavia che interrompono l'ordine naturale e razionale in un sottile gioco delle parti.

A tali opere appartengono il "Monumento funebre a Maria Cristina d'Austria" (1805) di Antonio Canova, a Vienna; il "Monaco in riva al mare" (1810) di Caspar David Friedrich e "L'isola dei morti" (1880-1886) di Arnold Böcklin, dei quali si rileveranno la costanza del valore "immaginario" e il carattere di oltrepassamento della vita e, insieme, di dialogo con la morte.

Kum! Kids 

Il Dipartimento Educazione del Museo Omero mette a disposizione per KUM! Kids spazi e personale qualificato dedicato ai più piccoli, per permettere alle famiglie di partecipare al festival con i bimbi.
Il servizio di animazione kids è disponibile gratuitamente con prenotazione obbligatoria.

Attività Ritratto con-tatto

Venerdì 14 ottobre ore 16:00; Sabato 15 ottobre ore 10:00 e 16:00; Domenica 16 ottobre ore 16:00.

Navigando tra i ritratti della storia dell'arte, da Omero ai "Manichini coloniali" di Giorgio De Chirico, esploreremo con le mani visi, occhi, nasi e bocche. Come sono fatti? E cosa ci raccontano? Cercheremo di indovinare le loro espressioni e capire le loro emozioni. In laboratorio realizzeremo un ritratto d'argilla, per raccontare il nostro viso o magari quello di qualcun altro!
Attività gratuita.
Prenotazione obbligatoria a
biglietteria@kumfestival.it
Max 15 partecipanti. Target 5-10 anni. Durata: 2 ore.

Kum! Lab

Visite bendate, percorsi animati e racconti da toccare: un'ulteriore proposta per le classi che partecipano al Kum! Lab.
L'attività della durata di 45 minuti è gratuita.
Per prenotare e concordare giorni e orari chiamare al 335 56 96 985 (tel. e whatsapp).
Età consigliata: da 6 ai 18 anni.