Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Museo Omero alla conferenza Annuale EIDD, Design for all

A Milano il 28 e il 29 giugno si sono incontrati grandi esperti internazionali di turismo.

Che cosa è il turismo nel 2007 e come si progetta? I prodotti e servizi attualmente disponibili rispondono davvero alle richieste di un mercato in evoluzione? Esiste un dialogo concreto tra utenti e fornitori dei servizi sufficientemente sviluppato per garantire una risposta efficace? E' possibile misurare l'accessibilità dei servizi turistici? E, in fine dei conti, si tratta di un investimento che rende?

Queste sono alcune delle domande non sempre facili cui ha tentato di rispondere chi ha partecipato ai lavori della conferenza annuale dell'EIDD? Design for All Europe che si terrà a Milano, Palazzo della Triennale, venerdì 28 e sabato 29 giugno.

Questa intensa due giorni è stata incentrata sull'argomento Tourism for All (Turismo per tutti), ovvero come migliorare l'offerta di prodotti e servizi turistici seguendo la metodologia Design for All, sancita nella Dichiarazione di Stoccolma che fornisce la definizione di Design for All: ''design per la diversità umana, per l'inclusione sociale e l'uguaglianza''.
E' per dimostrare e favorire le vaste applicazioni potenziali di questo pensiero in moltissimi settori della vita quotidiana che l'Istituto ha deciso nel 2005 di lanciare un ciclo quadriennale di grandi conferenze internazionali.

Il Museo Omero con Annalisa Trasatti e l'arch. Alessandra Panzini, è stato presente sia come sponsor tecnico in partnership con iGuzzini Illuminazione, sia con un intervento nella sessione finale di venerdi 29, in qualità di case-history, di modello con un'esperienza pluriennale ed unica in grado di fornire consulenza tecnica e scientifica in tema di superamento di barriere architettoniche e sensoriali.