Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

A Lezione di Braille sui banchi di … Museo

Ragazzi che leggono e scrivono in Braille

Domenica 20 febbraio 2011,
dalle 17 alle 18.30.

Il Museo Tattile Statale Omero festeggia con un giorno di anticipo la Giornata Nazionale del Braille, che si celebra annualmente il 21 febbraio ed è stata istituita con la legge n. 126 del 2007 in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall'Unesco: il Braille è infatti il codice che consente ai non vedenti di accedere al patrimonio culturale scritto dell'umanità.

Domenica 20 febbraio dalle ore 17 alle 18.30 bambini, mamme, papà, nonni, zii o chiunque voglia sedersi sui banchi del Museo potrà imparare a leggere con le dita e scrivere con tavolette e punteruoli. A far da maestri saranno Daniela Bottegoni e Aldo Grassini, fondatori del Museo Tattile Statale Omero. Si racconterà la storia di Louis Braille e di come è nato questo codice speciale che ha permesso ai non vedenti di poter leggere e scrivere.

Un'iniziativa voluta per sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti, così come vuole la legge istitutiva e così come è nella mission del Museo Omero.

Informazioni

Museo Tattile Statale Omero
Via Tiziano 50, Ancona.
Costo: 6 euro.
Gratuito: diversamente abili e loro accompagnatori.
Prenotazione obbligatoria. Posti limitati.
Telefono 071 28 11 93 5
E-mail: info@museoomero.it