Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

SENTIERI DI ARTE E MUSICA: un esclusivo itinerario per non vedenti e ipovedenti

locandina

Tre serate di LIRICA ACCESSIBILE all’Arena Sferisterio di Macerata.

Dopo il successo dello scorso anno, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, lo Sferisterio di Macerata e il Consiglio Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Marche hanno deciso di promuovere nuovamente un tour guidato all’insegna dell’opera lirica, dell’arte e della natura nelle Marche, pensato esclusivamente per un pubblico non vedente e ipovedente.

Un tour che ruota attorno alle opere in cartellone al Macerata Opera Festival ispirate al tema dell’oriente per l’estate 2017: Madama Butterfly (28 luglio) Turandot (29 luglio), Aida (30 luglio)
Le opere saranno arricchite, come sempre, dal servizio di audiodescrizione e da percorsi sensoriali per scoprire anche il dietro le quinte e salire sul palcoscenico, con la possibilità di toccare gli strumenti musicali, gli abiti di scena, disegni a rilievo delle scenografie e molto altro. Il tour includerà visite ai musei e relax tra le bellezze naturali offerte dalle Marche.

Info: Giulia Cester (Museo Tattile Statale Omero) segreteria@museoomero.it Tel. 071 2811935.

Programma

Venerdì 28 luglio MACERATA
Arrivo con mezzi propri a Macerata. Sistemazione in hotel nelle camere doppie con servizi privati.
Ore 18,30 trasferimento libero all’ARENA SFERISTERIO (circa 10 min a piedi)per la visita guidata dedicata alla Scenografia.
Al termine, tempo a disposizione per uno snack da consumare liberamente nei bar intorno al Teatro.
Ore 21,00 inizio spettacolo “MADAMA BUTTERFLY”
A fine spettacolo trasferimento libero in l’hotel per il pernottamento.

Sabato 29 luglio MACERATA e CASTELFIDARDO
Prima colazione in hotel e partenza con bus riservato per Castelfidardo dove si visiterà il Museo Internazionale Della Fisarmonica.
Al termine pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio rientro a Macerata per un riposino prima dello spettacolo.
Ore 18,30 trasferimento in bus riservato per l’Arena Sferisterio e visita guidata dedicata ai costumi.
Al termine tempo a disposizione per uno snack da consumare liberamente nei bar intorno al Teatro.
Ore 21,00 inizio spettacolo “TURANDOT”.
A fine spettacolo trasferimento in bus riservato per l’hotel per il pernottamento.

Domenica 30 luglio MACERATA e ANCONA
Prima colazione in hotel e partenza con bus riservato per Ancona e la visita al Museo Tattile Statale Omero. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Macerata.
Ore 18,30 trasferimento in bus riservato per l’ARENA SFERISTERIO e visita guidata dedicata alla Musica.
Al termine tempo a disposizione per uno snack da consumare liberamente nei bar intorno al Teatro.
Ore 21,00 inizio spettacolo “AIDA”
A fine spettacolo trasferimento in bus riservato per l’hotel per il pernottamento.

Lunedi 31 luglio MACERATA e GROTTE DI FRASASSI
Prima colazione in hotel e partenza con Bus riservato per l’escursione alle Grotte di Frasassi.Pranzo in ristorante.
Nel primo pomeriggio transfer fino alle stazioni ferroviarie di Fabriano e Ancona per il rientro con mezzi propri nei luoghi di provenienza.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA (su un minimo di 12 partecipanti)
SISTEMAZIONE IN CAMERA DOPPIA euro 340,00 a persona
SUPPLEMENTO PER SISTEMAZIONE IN CAMERA SINGOLA 70,00
Assicurazione annullamento 10,00

La quota comprende:

sistemazione presso l’hotel Domus San Giuliano a Macerata;
biglietti di ingresso all’Arena SFERISTERIO incluse le visite guidate ai settori indicati;
accompagnatore per tutta la durata del viaggio con un minimo di 12 partecipanti;
trasferimenti in Pullman riservato dall’Hotel all’Arena Sferisterio dal 29 luglio – 2° giorno e viceversa e trasferimento fino alla stazione Ferroviaria scelta, Fabriano o Ancona, per il rientro l’ultimo giorno 31 luglio;
escursioni in Pullman G.t. a Castelfidardo al Museo Internazionale della Fisarmonica, ad Ancona al Museo Omero, alle Grotte di Frasassi;
3 pranzi in ristorante incluse bevande ai pasti (1/2 minerale e 1/ 4 di vino);
Assicurazione annullamento.

La quota non comprende:

Ingressi, mance, extra di carattere personale;
tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Le adesioni andranno effettuate entro E NON OLTRE il 22 MAGGIO 2017 con il versamento di un acconto di 100,00 euro da versare presso la Conero Tour di Corso Stamira n. 31 60122 Ancona e da bonificare presso le seguenti coordinate bancarie:
c/c intestato a Conero Viaggi e Turismo srl
Bancapopolare Ancona – Iban: IT80H0311102684000000018091 c/o Banca Popolare di Ancona BPU
Il saldo dovrà essere versato entro e NON OLTRE Il 22 GIUGNO 2017.
Organizzazione tecnica: Conero Tour srl Ancona.
Per informazioni contattare Giulia Cester (Museo Tattile Statale Omero Ancona) tel. 0712811935

Essendo i posti limitati l’accettazione delle adesioni seguirà l’ordine di arrivo dell’avvenuto pagamento dell’anticipo (100 euro pro capite) da trasmettere via fax a Conero Tour srl Ancona al numero 0712073981 specificando nome e cognome dei partecipanti.

Link esterni

28 aprile: il Museo Omero formatore al corso Dati sensibili – Oderzo (TV)

locandina

Venerdì 28 Aprile 2017
Museo Eno Bellis, Oderzo (TV)

Il Museo Omero partecipa al ciclo di incontri DATI SENSIBILI Laboratorio di progettazione di un percorso museale accessibile, nato dalla collaborazione tra il Museo Archeologico Eno Bellis di Oderzo e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus Sezione provinciale di Treviso, con l’obiettivo di progettare e realizzare un itinerario di visita accessibile a ipovedenti e non vedenti all’interno del museo archeologico opitergino.

Il museo resta ancora oggi per molti un luogo inaccessibile: l’eliminazione delle barriere cognitive e sensoriali costituisce uno strumento indispensabile per favorire il coinvolgimento e incoraggiare il senso di partecipazione. 

Cinque appuntamenti a ingresso libero, rivolti a tutti – studenti, operatori che lavorano nel campo dei musei e del sociale, volontari e appassionati – tenteranno di rispondere ad alcune domande: qual è il senso del progetto, a chi è rivolto, quali sono gli strumenti che possono essere messi in atto,qual è il ruolo dei musei rispetto al tema dell’accessibilità, quali le pratiche virtuose.Gli incontri accompagneranno i partecipanti alla progettazione condivisa del percorso nel museo archeologico di Oderzo e costituiranno lo strumento di partenza per la sua realizzazione. 

Venerdì 28 Aprile alle ore 17.00 al talk “Esempi di pratiche virtuose” sono previsti gli interventi di Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero, Annalisa Trasatti, Cooperativa Sociale Opera – Coordinatrice del Museo Omero, Loretta Secchi, curatore del Museo Tattile di Pittura Antica e Moderna Anteros, Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, Bologna.

È consigliata l’iscrizione.
mail museoarcheologico@oderzocultura.it
tel. 0422 713333

Su richiesta dei partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza.

INFO E PRENOTAZIONI
Museo Archeologico Eno Bellis
Fondazione Oderzo Cultura Onlus
Via Garibaldi, 63 Oderzo – TV
tel. 0422 713333
museoarcheologico@oderzocultura.it
www.oderzocultura.it

Link esterno

27 aprile e 10 maggio: il Museo Omero formatore al seminario Arte per tutti – Lecce

locandinaArte per tutti è il seminario di formazione organizzato da Poiesis nei locali del MUSA – Museo Storico – Archeologico/Università del Salento presso il Complesso Studium 2000 in via di Valesio a Lecce dalle ore 9 alle 13.30. Le attività di formazione e sensibilizzazione, gratuite, sono su prenotazione (project@poiesis.it).

Primo appuntamento, il 27 aprile con il modulo su “Riproduzioni tattili”, in particolare sui metodi e strumenti per la traduzione a rilievo per le opere bidimensionali, i laboratori esperienziali al buio e l’arte tattile contemporanea, a cura di Andrea Sòcrati responsabile della didattica speciale del Museo Statale Tattile Omero di Ancona. Seguiranno i moduli “Accessibilità museale e dei beni culturali” in programma il 10 maggio, a cura di Aldo Grassini e Annalisa Trasatti, rispettivamente Direttore e Responsabile servizi del Museo Omero.

#ArteperTutti è uno dei progetti vincitori di ‘Orizzonti solidali’ – Edizione 2016, bando di concorso promosso dalla Fondazione Megamark, volto alla realizzazione della riproduzione tattile e dell’audio descrizione di uno dei simboli della città, il Rosone della Basilica di Santa Croce.

La riproduzione tattile, che sarà realizzata da Massimiliano Trubbiani del Museo Tattile Statale Omero, diventerà un’opportunità per la cittadinanza e per gli operatori del settore di acquisire tecniche e conoscenze per comprendere questo processo e allargare la produzione di materiali accessibili di qualità a persone cieche e ipovedenti. L’obiettivo è di promuovere la fruizione dell’arte alle persone con disabilità visiva, allargando il processo di costruzione della riproduzione del Rosone a esperti in accessibilità dell’arte, in riproduzioni tattili di beni culturali e ad artigiani specializzati nella lavorazione della pietra leccese.

Tra gli altri interventi: “Accessibilità nei musei universitari” il 12 maggio a cura di Grazia Maria Signore, Francesco Meo e Corrado Notario dell’Università del Salento e Giovanna Spinelli, esperta in accessibilità dell’Unione Ciechi e Ipovedenti di Bari, le “Audio descrizioni” nei giorni 3, 16 e 19 maggio con Grazia Maria Signore dell’Università del Salento, Valentina Terlizzi di Poiesis e Gian Maria Greco dell’Università Autonoma di Barcellona e, infine, il modulo sulla “Comunicazione accessibile” con lo stesso Gian Maria Greco e Fabrizio Martina di Poiesis.

Verrà riconosciuto 1 CFU agli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Storia dell’Arte, indirizzo Patrimonio Culturale, del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento.

Il progetto è realizzato insieme a il Museo Tattile Statale Omero, l’Arcidiocesi di Lecce, il MUSA – Museo Storico – Archeologico/Università del Salento, il Centro Italiano Tiflotecnico, l’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti Sezione di Lecce, il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento, Arte Amica, Kaleidos Arte Cultura Restauro e Arci Lecce.

Link esterni

25 Aprile e 1 Maggio: alcuni consigli all’insegna dell’Arte

Alcuni consigli per il Ponte del 25 Aprile e del 1 Maggio all’insegna dell’Arte.

Per chi preferisce il mare e la città:

Ancona – Mole Vanvitelliana – Mostra Ecce Homo

Sabato 22 aprile ore 15.30 – 18.00 e Domenica 23 aprile dalle 9.30 – 12.30 e 15.30 – 18.00.
Gli studenti del Liceo Scientifico Galilei Ancona vi aspettano in veste di guide speciali della Mole Vanvitelliana e della MOSTRA ECCE HOMO (ingresso ridotto 6 euro).

La Mole ideata da Luigi Vanvitelli nella prima metà del ‘700 come lazzaretto, magazzino e pentagono difensivo a mare, è oggi un vivo centro culturale che ospita installazioni, mostre e il Museo Omero. In particolare la mostra Ecce Homo si avvicina alla chiusura prevista per il 7 maggio! Approfitta di questi giorni di festa per osservare da vicino alcuni capolavori della scultura di figura moderna e contemporanea.

ORARIO Mostra Ecce Homo
domenica e festivi (25 aprile, 1 maggio e 4 maggio) ore 10 – 13 e 16 – 19. Chiuso: lunedì incluso il 24 aprile. Martedì e mercoledì su prenotazione per gruppi e scuole. Giovedì venerdì* sabato 16 – 19 * Venerdì fino alle 22.
www.lamole.it cell. 3339357454 (attivo solo in orario mostra)

ORARIO Museo Tattile Statale Omero (ingresso libero)
domenica e festivi (25 aprile, 1 maggio e 4 maggio) ore 10 – 13 e 16 19. Chiuso: lunedì incluso il 24 aprile. Dal martedì al sabato ore 16 – 19.
www.museoomero.it Tel. 071 2811935

Per chi preferisce il verde e i castelli:

Castello di Frontone (PU) – Mostra Bello e Accessibile

In uno scenario magnifico, è possibile vivere un’esperienza unica coniugando arte e natura. Nelle sale dello storico Castello di Frontone, baluardo delle verdi colline del Montefeltro (PU), è ospitata la MOSTRA multisensoriale “Bello e Accessibile”, ovvero la Sezione itinerante creata del Museo Tattile Statale Omero per veicolare una cultura senza barriere. Una mostra, a cura della Cooperativa Sociale Opera, da vedere e da toccare, con supporti in Braille anche per non vedenti, che espone 24 opere organizzate per temi tra cui il movimento, il corpo femminile, la guerra, la mimica del volto. Una mostra accessibile e godibile, da esplorare ad occhi chiusi e mani aperte con copie di arte antica, sculture originali di arte contemporanea e modellini architettonici.
Orario: sabato 15-19; domenica e festivi (25 aprile e 1 maggio) 11-13 / 15-19.
Ingresso: euro 4,00. Ridotto euro 3,00 per gruppi sopra le 25 persone con accompagnatore gratuito. Gratuito: 0 – 10 anni, disabili e rispettivi accompagnatori.
Info: 0722/327841; 334 9444020; 347 5633114

Frontone

 Link esterno

Pasqua al Museo Omero

visita bendata

In occasione delle festività pasquali il Museo Tattile Statale Omero sarà aperto e come sempre ad ingresso gratuito, con i seguenti orari sabato ore 16 – 19; domenica e lunedì di pasqua 10 – 13 e 16 – 19. Famiglie e bambini potranno divertirsi tra le sale del Museo alla ricerca di molte curiosità grazie alle attività di “caccia al dettaglio” predisposte dallo staff. Sarà inoltre possibile cimentarsi nella visita bendata e scoprire con il tatto le bellezze, non solo delle copie, ma anche degli originali di scultura contemporanea. Aperta con gli stessi orari la mostra a pagamento “Ecce homo. La scultura di figura nell’arte italiana dal secondo dopoguerra ad oggi”. Info e prenotazioni 0712811935 didattica@museoomero.it