Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

24 febbraio: Il Museo Omero aderisce a M’illumino di meno

locandina

24 febbraio 2017
Museo Tattile Statale Omero

#milluminodimeno

Anche quest’anno il Museo Omero aderisce alla Festa del risparmio energetico “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione Caterpillar Rai Radio 2, giunta alla XIII edizione.

Il Museo terrà spenti circa il 90% dei corpi illuminanti degli ambienti espositivi nell’orario di apertura (ore 16 – 19): un’ulteriore occasione per invitare il pubblico a fruire dell’opera “aguzzando” il tatto. Nel pomeriggio in visita in collezione anche un gruppo di studenti non vedenti provenienti dalla città da Cluj in Romania.

Link esterni

21 – 26 febbraio: La festa del Braille

In occasione della Giornata Nazionale del Braille (21 Febbraio), il Museo Tattile Statale Omero organizzale seguenti attività per promuovere la conoscenza e l’importanza dell’ingegnoso codice di lettura e scrittura a rilievo inventato nell’800 da Louis Braille.

21 Febbraio ore 16:30 – 18:30
Museo Tattile Statale Omero
Prove libere di Braille

Punteruoli e tavolette, tutti gli strumenti utili vi aspettano per provare l’alfabeto tattile guidati da esperti. Attività gratuita. Prenotazione obbligatoria t.071 2811935 email: didattica@museoomero.it

Dal 21 al 26 Febbraio
Museo Tattile Statale Omero
Fumetti tattili

Esposizione di alcuni dei più famosi fumetti italiani e stranieri tradotti a rilievo per far conoscere a tutti i nostri visitatori la struttura della vignetta. Ingresso libero.

Iniziativa in collaborazione con il Servizio Civile Nazionale e Servizio Civile Regionale – Garanzia Giovani.

Info

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina Giovanni da Chio, 28
Tel. 071 2811935
email: didattica@museoomero.it
#museoomero 

14 – 19 febbraio: un lungo San Valentino Alla ricerca dei frammenti poetici

locandina

14 – 19 febbraio 2017 ore 16 – 19
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Inizia con San Valentino e prosegue per una settimana l’iniziativa che il Museo Tattile Statale Omero dedica agli innamorati. Tutte le coppie sono invitate a ricomporre una romantica poesia, i cui versi sono stati divisi e dispersi nelle sale del Museo. Frammenti poetici anche da decifrare perché scritti nel geniale codice Braille.

Attività gratuita.
Orario: 16:00 – 19:00 ultimo ingresso ore 18:30.
Dal 14 al 19 Febbraio 2017.

Info

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina Giovanni da Chio, 28
Tel. 071 2811935
email: didattica@museoomero.it
#museoomero

Il Museo Omero collabora al progetto Ankonistan

locandina

Casa delle Culture presenta ANKONISTAN il primo laboratorio di documentazione audiovisiva partecipata delle Marche, con il patrocinio del Comune di Ancona, grazie alla collaborazione del Museo Omero e Marche Music College, ideato e guidato da Ruben Lagattolla, film-maker documentarista e autore del pluripremiato Young Syrian Lenses, che da anni viaggia e lavora in Medio Oriente.

Ankonistan è un’esplorazione delle aree urbane, un tempo periferiche della “seconda Ancona”, gli Archi, Piano San Lazzaro e Vallemiano, che rappresentano la città meno visibile ma dalla vitalità inarrestabile e multietnica, attraverso un laboratorio di medio lungo termine e momenti aperti alla cittadinanza, primo fra tutti, ospite Wu Ming 2 parte dell’omonimo collettivo letterario il 5 marzo, che darà il via al corso.

Il laboratorio nasce da un’idea di Ruben Lagattolla, accolta e organizzata da Casa delle Culture, interessata al tema della valorizzazione dei quartieri della “seconda Ancona” e della loro componente multiculturale, come luoghi dove promuovere processi di ascolto e autonarrazione per innescare conoscenza vicinanza e coinvolgimento dei cittadini. 
L’idea è quella di fornire stimoli differenti per iniziare la pratica del reportage, non come mera produzione di immagini, ma come atteggiamento esplorativo e di ascolto che solitamente si associa all’idea del viaggio fuori dalla propria terra.
Presso i locali dell’Associazione, nell’ex mattatoio comunale di Via Vallemiano 46, si svolgeranno gli incontri del laboratorio, oltre che una serie di appuntamenti aperti alla cittadinanza sul tema della narrazione storica e urbanistica dei quartieri della seconda Ancona.

Per comporre questa documentazione audiovisiva partecipata si alterneranno i contributi di 10 professionisti di ambiti differenti, dall’immagine all’antropologia, dal giornalismo alla narrativa, che hanno fatto di questa ricerca il proprio mestiere e che verranno a condividere le loro esperienze e i loro lavori:
Insieme a Ruben Lagattolla, da Marzo fino all’estate 2017 saranno ospiti a Casa delle Culture WU MING 2 scrittore, lo storico Alfonso Napolitano, il giornalista Matteo Tacconi, i fotografi Giovanni Marrozzini, Ignacio Maria Coccia, Sergio Marcelli, insieme all’antropologo Giorgio Cingolani, a Francesco Conte fondatore Termini.Tv e Andrea Franceschetti stampatore fine art.
Alla fine del laboratorio tutte le storie individuate andranno a comporre un racconto partecipato la cui ricchezza sarà il lavoro corale sullo stesso terreno, sotto forma di mostra fotografica e audio-documentario che verrà restituito poi negli spazi oggetto di indagine.

Link esterno

6 e 7 febbraio: Seminario sull’accessibilità a Gorizia

Il Presidente del Museo Omero Aldo Grassini e la coordinatrice Annalisa Trasatti interverranno al “Seminario sull’accessibilità ai luoghi della cultura da parte delle persone con disabilità visiva”  lunedì 6 e martedì 7 febbraio presso la Sala Della Torre, Fondazione Carigo, via Carducci 2, Gorizia.

Ideato e organizzato da Italia Nostra Onlus – Sezione di Gorizia con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti  – Sezione di Gorizia, il seminario rientra nel progetto “Gorizia con tatto” nato per la realizzazione di un sistema integrato di accessibilità al patrimonio storico e culturale di Gorizia per non vedenti e ipovedenti. I luoghi interessati dal progetto sono il Castello di Gorizia, il Museo della Grande Guerra e il Museo della Moda, la Sinagoga, la Chiesa di Sant’Ignazio, il Palazzo Attems e il Palazzo Coronini Cronberg.

Il progetto vede il sostegno finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e del Comune di Gorizia, coinvolge le Università degli Studi di Trieste e di Udine; l’ISIS “G. Galilei” di Gorizia, Settore Tecnologico, Corso “Costruzioni, ambiente e territorio”; l’Associazione “Amici di Israele”; i Musei Provinciali di Gorizia; la Parrocchia di Sant’Ignazio Confessore; la Fondazione Palazzo Coronini Cronberg.

Tra i relatori anche Silvia Grion, Architetto, referente del progetto “Gorizia conTatto” e Loretta Secchi, curatore e responsabile del Museo tattile di pittura antica e moderna “Anteros” di Bologna, Susanna Guerrato, guida turistica autorizzata, esperta in turismo accessibile.

Informazioni

Italia Nostra Onlus Sezione di Gorizia
e-mail: info@italianostra.go.it
Facebook: Italia Nostra Onlus – Sezione di Gorizia

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione di Gorizia
e-mail: uicgo@uiciechi.it
tel. e fax: 0481 535494

Link esterno