Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

31 luglio: un’originale combinazione di spettacoli teatrali La storia di Babar e Humus

Locandina Humus

Sensi d’Estate 2013
Percorsi multisensoriali di Arte, Teatro, Musica, Odori e Sapori.

31 Luglio 2013
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona.
Ingresso libero.

Una serata per grandi e bambini, trascinati dalle magia delle favole.
ore 21,30 TEATRO
LA STORIA DI BABAR

‘L’Histoire de Babar’ di Francis Poulenc, per piano e voce recitante, racconta la storia del piccolo elefante Babar, una semplice favola per bambini nata dalla fantasia di Jean de Brunhoff.

Stefania Terrè, voce narrante.
Maria Giulia Cester, pianoforte.

HUMUS

Una fiaba che assomiglia molto alla realtà, una palpebra aperta nel passato dove si può guardare dentro.
Per un momento tutto si ferma, la corsa dell’uomo verso un’ostinata evoluzione di sé e dell’ambiente in cui vive. Anche la terra è ferma e nel suo silenzio universale si sente la sua voce. Ma le voci sono tante e ci raccontano storie di uomini e della loro terra. E nei racconti ognuno può ritrovare qualcosa della propria esistenza, un ricordo, un racconto, un sogno. Tutto si dissolverà non appena riprenderemo la corsa verso chissà chi o che cosa. Humus è un’opportunità per fermarci ad ascoltare ciò che, in fondo, già ci appartiene.

Con il gruppo teatrale della sezione di Ancona dell’Unione Italiana Ciechi.
Maurizio Mazzieri, Barbara Roefaro, Stefania Terrè, Lucrezia Violante, attori
Sauro Cesaretti, piano e voce.
Jennifer Villaver, voce.
Marta Paggi, flauto.

Ylenia Pace, regia.
Elena Curiale, Ornella Ramovic, assistenza alla regia.

Produzione Ponte tra Culture Soc. Coop in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero

Arte

Il Museo Omero, sempre aperto durante le serate, sarà arricchito da sculture e istallazioni multisensoriali delle artiste marchigiane Sheila Rocchegiani, Chiara Ludolini e Sara Pandolfi e da percorsi esperenziali dedicati.

Mostra Verso il Terzo Paradiso
L’Italia riciclata di Michelangelo Pistoletto e opere sul tema degli studenti dei Licei artistici e delle Accademie di Belle Arti.

Degustazione

Ogni serata è dedicata all’arte del gelato di Paolo Brunelli che incontra produttori locali, eccellenze del territorio marchigiano. Combinazione di sapori e profumi, per esaltare il senso del gusto. La degustazione si svolge nelle sale del Museo.

Informazioni

Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.
La rassegna Sensi d’estate è realizzata con il patrocinio della Regione Marche, con il contributo di Banca Marche, in collaborazione con il Comune di Ancona, l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero”, Comcerto, Nottenera, Gelateria Brunelli, Jes!, ed è all’interno di “Amo la Mole”, “Ancona 2400 anni”, “Happy Museum”. Si ringrazia Varnelli, Slow food, Caseificio Trionfi Honorati, Garofili vini, Del Carmine, Café Spezial.

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28
60121 Ancona
Tel + 39 071.2811935
Fax + 39 071.2818358
Email info@museoomero.it

24 luglio: La musica di Roberto Angelini e l’arte di Sheila Rocchegiani

Roberto Angelini

Sensi d’Estate 2013
Percorsi multisensoriali di Arte, Teatro, Musica, Odori e Sapori.

24 Luglio
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona.
Ingresso libero.

ore 20.45 Anteprima Nottenera

Inaugurazione dell’opera site specific “Connettere Identità_Reconstructing mySelf #3” di SHEILA ROCCHEGIANI e incontro con l’artista.
L’installazione multisensoriale, pensata in dialogo con le sale del Museo Omero, è il frutto della ricerca di un’artista dedita alla relazione col mondo vegetale e alla lavorazione di tessuti che ricama ed impressiona con elementi naturali. Materiali che personalmente recupera, prepara, mescola, tinge, imprime, cuce, ricama. Tessuti, essenze, odori, colori, tutto rispecchia la fase lenta dell’ascolto silenzioso, alternandosi di continuo all’impeto della tintura e della decorazione. Una ricerca che è anche ricostruzione di identità, proprie e collettive.

ore 21,30
CONCERTO Phineas Gage – ROBERTO ANGELINI

Cantautore. Chitarrista acustico. Jazzista. Polistrumentista. Discografico indipendente.
Roberto Angelini è un artista a tutto tondo con diverse forme d’espressione di un talento che non si esaurisce con l’incisione dei suoi dischi, ma spazia anche dalla produzione di altri musicisti all’esecuzione di sculture in plastilina. Ha collaborato come musicista con numerosi artisti nazionali e internazionali come Elisa, Carmen Consoli, Max Gazzè, Niccolo Fabi. Ad Ottobre 2012 è uscito Phineas Gage, per la etichetta Fiori Rari, anticipato in radio dal singolo CENERE. Un nuovo capitolo per l’eclettico artista che presenta un lavoro in cui tutta l’esperienza raccolta tra collaborazioni, album e live, lo scambio di energie, le prospettive e la ricerca, si ricollegano tra loro dando vita ad un album in cui è evidente, nella forte alternanza tra brani strumentali e non, la scelta di sperimentare oltre le regole.

Lo spettacolo organizzato in collaborazione con Comcerto rientra nella rassegna Spilla 2013. Si svolge all’aperto nella corte interna della Mole Vanvitelliana. I posti a sedere sono limitati: si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità.

Arte

Il Museo Omero, sempre aperto durante le serate, sarà arricchito da sculture e istallazioni multisensoriali delle artiste marchigiane Sheila Rocchegiani, Chiara Ludolini e Sara Pandolfi e da percorsi esperenziali dedicati.

Mostra Verso il Terzo Paradiso
L’Italia riciclata di Michelangelo Pistoletto e opere sul tema degli studenti dei Licei artistici e delle Accademie di Belle Arti.

Degustazione

Ogni serata è dedicata all’arte del gelato di Paolo Brunelli che incontra produttori locali, eccellenze del territorio marchigiano. Combinazione di sapori e profumi, per esaltare il senso del gusto. La degustazione si svolge nelle sale del Museo.

Informazioni

Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.
La rassegna Sensi d’estate è realizzata con il patrocinio della Regione Marche, con il contributo di Banca Marche, in collaborazione con il Comune di Ancona, l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero”, Comcerto, Nottenera, Gelateria Brunelli, Jes!, ed è all’interno di “Amo la Mole”, “Ancona 2400 anni”, “Happy Museum”. Si ringrazia Varnelli, Slow food, Caseificio Trionfi Honorati, Garofili vini, Del Carmine, Café Spezial.

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28
60121 Ancona
Tel + 39 071.2811935
Fax + 39 071.2818358
Email info@museoomero.it

Foto di Sheila Roccheggiani:

Sheila Rocchegiani

17 luglio: Moni Ovadia Il Registro dei Peccati

Moni Ovadia

Sensi d’Estate 2013
Percorsi multisensoriali di Arte, Teatro, Musica, Odori e Sapori.

17 Luglio
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona.
Ingresso libero.

ore 21,30
TEATRO Il Registro dei peccati – MONI OVADIA
Il registro dei peccati, scritto, diretto e interpretato da Moni Ovadia è interamente dedicato al racconto del mondo e della cultura yiddish.
Lo spettacolo teatrale prodotto dalla Promo Music di Bologna, si configura come un racconto nel quale Moni Ovadia, attraverso stralci di Franz Kafka, Martin Buber e altri esponenti del chassidismo, conduce il pubblico alla scoperta di quella spiritualità che è alla base dell’opera di pensatori come Freud, Einstein, Marx, Trotsky e artisti come Marc Chagall, che hanno dato un contributo significativo al sapere moderno. Sicuramente è uno spettacolo diverso rispetto a quelli a cui l’artista ci ha abituato. Poche parole iniziali e poi si entra in un mondo di personaggi e vicende tutte ricreate dalla sua, unica, voce sdoppiata in dialetti. Parlate del nostro pianeta. Non vi è un’apparente coerenza. A volte si abbandona a canti dalla tessitura primitiva carichi di pianti, gioie, preghiere. Fratellanza ritrovata. Perduta. Cercata al di là di ogni sciocco confine nazionalistico. Ovadia si lascia guidare da quella piccola pila di carte aperte in due davanti ai suoi occhi ed è come se proprio in quei fogli trovasse le conferme ai suoi commenti sull’attualità, sulla politica, su quesiti riguardanti questioni particolari ed universali, mostrandoci così come certe cose siano l’essenza di ogni uomo. Verità intaccabili, intatte e non logorate dai secoli che passano.

Moni Ovadia
Salomone “Moni” Ovadia, attore teatrale, musicista e scrittore, è considerato una della maggiori personalità della scena artistica e culturale italiana odierna.
Nato a Plovdiv, in Bulgaria, nel 1946, si trasferisce fin dalla tenera età a Milano insieme alla famiglia di origine ebraica-sefardita, ma di fatto impiantata da molti anni in ambiente di cultura yiddish e mitteleuropea.
Questa circostanza influenzerà profondamente tutta la sua opera di uomo e di artista, dedito costantemente al recupero e alla rielaborazione del patrimonio artistico, letterario, religioso e musicale degli ebrei dell’Europa orientale. E proprio da quella tradizione culturale trae ispirazione per la sua opera musicale e teatrale, tesa alla valorizzazione della cultura yiddish, che ha contribuito attivamente a far conoscere in Italia e in Europa, sviluppando una lettura contemporanea e unica nel suo genere.
La storia, l’impegno politico e l’attività di opinionista fanno di Moni Ovadia uno dei più fervidi promotori della cultura yiddish in Italia e in Europa, e uno degli autori più amati e seguiti da un pubblico di tutte le età. Con Promo Music Books ha pubblicato Kavanàh (2007), La bella utopia (2008) e Binario 21 (2010).
Lo spettacolo si svolge all’aperto nella corte interna della Mole Vanvitelliana. I posti a sedere sono limitati: si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità.

Arte
Il Museo Omero, sempre aperto durante le serate, sarà arricchito da sculture e istallazioni multisensoriali delle artiste marchigiane Sheila Rocchegiani, Chiara Ludolini e Sara Pandolfi e da percorsi esperenziali dedicati.

Mostra Verso il Terzo Paradiso
L’Italia riciclata di Michelangelo Pistoletto e opere sul tema degli studenti dei Licei artistici e delle Accademie di Belle Arti.

Degustazione
Ogni serata è dedicata all’arte del gelato di Paolo Brunelli che incontra produttori locali, eccellenze del territorio marchigiano. Combinazione di sapori e profumi, per esaltare il senso del gusto. La degustazione si svolge nelle sale del Museo.

Informazioni

Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.
La rassegna Sensi d’estate è realizzata con il patrocinio della Regione Marche, con il contributo di Banca Marche, in collaborazione con il Comune di Ancona, l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero”, Comcerto, Nottenera, Gelateria Brunelli, Jes!, ed è all’interno di “Amo la Mole”, “Ancona 2400 anni”, “Happy Museum”. Si ringrazia Varnelli, Slow food, Caseificio Trionfi Honorati, Garofili vini, Del Carmine, Café Spezial.

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28
60121 Ancona
Tel + 39 071.2811935
Fax + 39 071.2818358
Email info@museoomero.it

 

Sensi d’Estate 2013

Depliant Sensi d'Estate

Percorsi multisensoriali di Arte, Teatro, Musica, Odori e Sapori

17 luglio – 21 agosto
Tutti i mercoledì dalle 21,30 alle 24,00.

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona.
Ingresso libero.

Torna Sensi d’estate, la rassegna culturale estiva organizzata dal Museo Omero. La dodicesima edizione propone al suo affezionato pubblico un calendario ricco di novità.

Spettacoli

I Concerti e recital teatrali si svolgono all’aperto, nella corte interna della Mole Vanvitelliana. Inizio ore 21,30. Ingresso libero. I posti a sedere sono limitati: si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità.

17 Luglio

Teatro
Il Registro dei peccati
MONI OVADIA

Rapsodia lieve per racconti, melopee, narrazioni e storielle
Recital – reading sul khassidismo ideato e interpretato da Moni Ovadia.
Durante lo spettacolo, lo spettatore viene condotto verso un mondo straordinario che è stato estirpato dal nostro paesaggio umano e spirituale. Il linguaggio più autentico con cui si espressero gli ebrei della diaspora ebraica fu quello del khassidismo, che è la celebrazione della fragilità umana e della sua bellezza. In quella celebrazione si riconosce la maestà ineffabile del divino, che nella visione khassidica viene celebrato con la preghiera e con lo studio ma anche con il canto, la danza e la narrazione.

24 Luglio

ore 20.45 Anteprima Nottenera
Inaugurazione dell’opera site specific “Connettere Identità_Reconstructing mySelf #3” di SHEILA ROCCHEGIANI e incontro con l’artista.

ore 21.30 Concerto
Phineas Gage
ROBERTO ANGELINI

Cantautore. Chitarrista acustico. Jazzista. Polistrumentista. Discografico indipendente.
Roberto Angelini è un artista a tutto tondo con diverse forme d’espressione di un talento che non si esaurisce con l’incisione dei suoi dischi, ma spazia anche dalla produzione di altri musicisti all’esecuzione di sculture in plastilina. Ha collaborato come musicista con numerosi artisti nazionali e internazionali come Elisa, Carmen Consoli, Max Gazzè, Niccolo Fabi.
Ad Ottobre 2012 è uscito Phineas Gage, per la etichetta Fiori Rari, anticipato in radio dal singolo CENERE. Un nuovo capitolo per l’eclettico artista che presenta un lavoro in cui tutta l’esperienza raccolta tra collaborazioni, album e live, lo scambio di energie, le prospettive e la ricerca, si ricollegano tra loro dando vita ad un album in cui è evidente, nella forte alternanza tra brani strumentali e non, la scelta di sperimentare oltre le regole.

31 Luglio

Teatro
LA STORIA DI BABAR
‘L’Histoire de Babar’ di Francis Poulenc per piano e voce recitante racconta la storia del piccolo elefante Babar, una semplice favola per bambini nata dalla fantasia di Jean de Brunhoff.

Stefania Terrè, voce narrante.
Maria Giulia Cester, pianoforte.

HUMUS
Una fiaba che assomiglia molto alla realtà, una palpebra aperta nel passato dove si può guardare dentro.

Con il gruppo teatrale della sezione di Ancona dell’Unione Italiana Ciechi
Maurizio Mazzieri, Barbara Roefaro, Stefania Terrè, Lucrezia Violante, attori
Sauro Cesaretti, piano e voce.
Jennifer Villaver, voce.
Marta Paggi, flauto.

Ylenia Pace, regia.
Elena Curiale, Ornella Ramovic, assistenza alla regia.

Produzione Ponte tra Culture Soc. Coop in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero

7 Agosto

Concerto
VARIAZIONI SU TANGO QUARTET

Giacomo Rotatori, fisarmonica.
Gigi Faggi, tromba, flicorno.
Roberto Gazzani, contrabbasso.
Andrea Morandi, batteria.

La band nasce dalla passione per il tango argentino. Propone un repertorio di celebri brani del compositore argentino Astor Piazzolla e del suo erede europeo Richard Galliano con evergreen tipici di questo genere. Arrangiamenti inediti e personalissime improvvisazioni, affidate alla fisarmonica, che in questi linguaggi è lo strumento principale, e alla tromba, che arricchisce con la sua esotica cantabilità il tessuto ritmico e armonico.

14 Agosto

Teatro 

Per questa serata c’è un cambiamento di programma: lo spettacolo MOI PURT TOI sarà sostituito dal recital

Le Foglie morte e le altre…

COMPAGNIA TEATRALE “VI LUGLIO”

Liliana Gallo, Ubaldo Mengani, Bruno Santochirico, attori.
Maria Grazia Barboni, voce.
Luigi Sfredda, regia.

Un reading alla ricerca delle tracce del grande poeta e autore Jacques Prevert nella Parigi dagli Anni venti agli anni, attraverso le sue poesie e le canzoni particolarmente evocative cantate da Edith Piaf.  Mezzo secolo di cambiamenti storici e sociali letti tra le righe della poesia e della musica.

21 Agosto

Concerto
DUO BUCOLICO

I cantautori romagnoli Antonio Ramberti e Daniele Maggioli scrivono brani a quattro mani, improvvisano vaniloqui poetici e narrano inverosimili fiabe. Ispirati dal gioco, dal gusto dell’assurdo, dalle sproporzioni del linguaggio e da qualche bicchiere di vino rosso.
Lo spettacolo si fonda sull’estemporaneità, sulla parola poetica e su una profonda e costante interazione col pubblico.

Arte

Il Museo, sempre aperto durante le serate, sarà arricchito da istallazioni multisensoriali delle artiste marchigiane Sheila Rocchegiani, Chiara Ludolini e Sara Pandolfi e da percorsi esperenziali dedicati. Le istallazioni nascono e si sviluppano lungo il percorso espositivo del Museo, legate da un invisibile filo conduttore che è la materia stessa.
Filo rosso, élan vital, la cura alle violenze che la donna vive e subisce nell’opera di Sara Pandolfi (“Rammendato, Cucito, Raccomodato”); ricamo, ‘segno intangibile che si fa desiderio femminile di silenzio e metodo’, nell’istallazione di Chiara Ludolini (“La dote”); tessuti impressionati dalla natura, strumenti per percepire la semplicità e la connessione alla Terra, nel lavoro di Sheila Rocchegiani (“Connettere Identità_Reconstructing mySelf #3”).

Mostra Verso il Terzo Paradiso prorogata al 15 settembre

L’Italia riciclata di Michelangelo Pistoletto e opere sul tema degli studenti dei Licei artistici e delle Accademie di Belle Arti.
“C’è bisogno di ri-nascita, alcuni direbbero di Rinascimento. Credo che la Modernità possa essere paragonata al Medioevo. Le guglie delle cattedrali gotiche sono partite nel cielo con i razzi del ‘900. Dopo il Moderno serve, nuovamente, un Rinascimento.” Michelangelo Pistoletto.
Una grande mostra per Ancona e il Museo Omero: un’opera ideata dal Maestro per la Biennale di Architettura di Venezia (2012) e riproposta in chiave tattile alla Mole Vanvitelliana.
Biennale ArteInsieme – cultura e culture senza barriere – 2013.

Degustazione

Ogni serata è dedicata all’arte del gelato di Paolo Brunelli che incontra produttori locali, eccellenze del territorio marchigiano. Combinazione di sapori e profumi, per esaltare il senso del gusto.

Informazioni

Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus. La rassegna Sensi d’estate è realizzata con il patrocinio della Regione Marche, con il contributo di Banca Marche, in collaborazione con il Comune di Ancona, l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero”, Comcerto, Nottenera, Gelateria Brunelli, Jes!, ed è all’interno di “Amo la Mole”, “Ancona 2400 anni”, “Happy Museum”. Si ringrazia Varnelli, Slow food, Caseificio Trionfi Honorati, Garofili vini, Del Carmine, Café Spezial.

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28
60121 Ancona
Tel + 39 071.2811935
Fax + 39 071.2818358
Email info@museoomero.it

Il Progetto Licini Accessibile sul periodico Rimarcando

E’ stato presentato giovedì 4 luglio alle ore 17,00 presso la Galleria Nazionale delle Marche di Urbino il Bollettino n. 7 di “Rimarcando”, periodico della Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici delle Marche.

Il Museo Omero è presente con un contributo di Andrea Sòcrati che racconta il progetto “Licini Accessibile”. I volontari del ServizioVolontario Europeo 2011 – 2012, sotto la supervisione di Massimiliano Trubbiani, hanno realizzato delle traduzioni tattili di alcuni dipinti di Osvaldo Licini ospitati presso la Galleria Licini di Ascoli Piceno. In particolare Alessia Sanges ha realizzato il bassorilievo in gesso del dipinto “Angelo Ribelle su fondo rosso scuro – 1951”, mentre Thomas Kestelin, si è occupato personalmente della trasformazione in bassorilievo dei dipinti “Olandese volante su fondo grigio – 1941” e “Amalassunta su fondo blu – 1955”.

Una scultura del Museo alla mostra Mannucci – Poesia dell’Universo

depliant

14 luglio – 13 ottobre 2013
Città sotterranea di Camerano (AN)

L’opera Idea n. 21 di Edgardo Mannucci, appartenente alla collezione del Museo Omero, è in esposizione fino al 13 ottobre 2013 alla mostra “Mannucci – Poesia dell’Universo” presso la Grotta Ricotti della Città sotterranea di Camerano (AN).

L’importante mostra monografica su Edgardo Mannucci, è realizzata dalla Pro Loco C. Maratti di Camerano e per volontà di Salvatore D’Addario uno dei suoi amici ed allievi più stretti, in collaborazione con Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Camerano, Museo Tattile Statale Omero, Liceo Artistico “Edgardo Mannucci”, Collezione Ruggeri-Mannucci Fabriano, eredi Mannucci, collezionisti privati, Freudenberg Group, Rotary Club di Ancona, Bar Bosco di Camerano e lo studio grafico 169 design.

Un’iniziativa che coniuga il fascino dell’arte contemporanea e della scultura e la suggestione della Città Sotterranea.

COME VISITARE LA MOSTRA

  • dal Lunedì al Venerdì:
    mostra visitabile solo effettuando anche la visita grotte.
  • Venerdì – Sabato – Domenica:
    dalle 17.00 alle 19.00 presso Grotta Ricotti – Prezzo € 3 (catalogo compreso).
  • Eventi speciali (le date verranno comunicate almeno una settimana prima dell’evento):
    visita guidata alla mostra e alla Grotta Ricotti con il curatore e degustazione finale di Rosso Conero – Prezzo € 3 (catalogo compreso).

Informazioni presso Ufficio IAT di Camerano: Tel. 0717304018, info@turismocamerano.it