Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Museo Omero ritorna alla fiera di Vicenza Gitando All

Il Museo Tattile Statale Omero, nel primo anno del suo trasferimento alla Mole Vanvitelliana, è stato invitato per la seconda volta a Vicenza come partner della manifestazione Gitando.All, la prima fiera internazionale dedicata al turismo e allo sport accessibile. Dopo il successo dello scorso anno, è stata di nuovo voluta la presenza del Museo per curare in particolare l’aspetto legato all’accessibilità al patrimonio culturale.

Tutti i giorni dal 21 al 24 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 21.00, presso il Padiglione F, sarà possibile esplorare tattilmente alcune opere della collezione per tutta la durata della fiera. In particolare saranno esibite sculture della Sezione itinerante “Bello e accessibile” del Museo Omero,realizzata con il sostegno di Arcus – Roma, che annovera copie al vero, in gesso, di volti e busti famosi della storia dell’arte fra cui il ritratto di Michelangelo, lo Pseudo Seneca e la Dama del Mazzolino. Saranno inoltre esposti il modello volumetrico della Mole Vanvitelliana, due sculture originali di Floriano Ippoliti – Cavallo e Anthos – e la riproduzione della tavola tattile “Sudan – Parigi” di Filippo Tommaso Marinetti.

Nei giorni di giovedì, venerdì e sabato mattina lo stand sarà aperto alle scuole: la classi potranno partecipare al laboratorio “Tatto contatto, ritratto” e/o alla lettura tattile delle opere esposte.

Laboratorio all’insegna del viaggio e della tattilità: il più significativo sarà premiato con soggiorno nel territorio del Parco del Conero

Sabato pomeriggio e domenica mattino e pomeriggio, famiglie, adulti e bambini, oltre a sperimentare la lettura tattile delle opere, potranno vivere un’esperienza unica nel suo genere, cimentandosi nella composizione di una tavola tattile durante il laboratorio “Viaggio di mani” accessibile a tutti e condotto dalle operatrici del Museo.

I lavori saranno valutati, al termine di ogni giornata, da una commissione specifica composta anche da non vedenti e i più significativi saranno premiati con un mini pacchetto vacanza nel territorio del Parco del Cònero con soggiorni in hotel, bed and breafast ed appartamento in un weekend a scelta nei periodi di aprile, maggio o settembre. Incluse nel premio anche delle gratuità come buoni pasto durante la sagra del pesce di Numana (maggio), un’escursione al Parco del Cònero, un’escursione nelle tipicità e nella storia del territorio parco con la Proloco.

La partecipazione al laboratorio è gratuita e sarà regolamentata dalla prenotazione in loco.

Gitando.All è il primo salone in Italia dedicato al turismo e allo sport accessibile ovvero per tutte le persone con esigenze speciali psicofisiche, di mobilità, alimentari o di altro genere e per le loro famiglie.
All’esperienza del turismo per tutti, Gitando.All diventa un’occasione per sperimentare la qualità dell’offerta accessibile, ma anche una possibilità di divertimento per tutti.

Dal Giappone per conoscere i servizi educativi del Museo Omero

Kiyoshi Iwasakidella TomGallery di Tokyo mostra a Monica Bernacchia del Museo Omero il libro tattile The Big Wave

Da domenica 17 a martedì 19 marzo 2013, Kiyoshi Iwasaki, Direttore della TOM Gallery di Tokyo e Chimako Maeda, docente della School of Art  – Nagoya University of Arts, hanno visitato il Museo Tattile Statale Omero di Ancona per conoscere in forma diretta e documentare il funzionamento dei servizi educativi: modalità di accoglienza, conduzione delle visite guidate per gruppi e scuole, ideazione e gestione dei laboratori didattici.Hanno assistito ad una visita tattile rivolta ad un gruppo di studenti tedeschi con un laboratorio sul ritratto, conosciuto la nuova sede del Museo Omero con i nuovi spazi laboratorio e visitato la mostra Trubbiani – De rerum fabula. Scopo della visita del dott. Iwasaki era inoltre realizzare un’intervista a Monica Bernacchia, operatrice del Museo Omero già conosciuta in Giappone nel 2008, al fine di  raccogliere informazioni in merito alle attività educative: proposte per le scuole, iniziative per famiglie e ai bambini, corsi di formazione per operatori, servizio di educazione all’arte per non vedenti e soprattutto notizie legate alla produzione / utilizzo di libri tattili nel campo della didattica accessibile.

Il Direttore della TOM Gallery di Tokyo ha portato inoltre in dono al Museo il suo ultimo lavoro: un dettagliato ed elegante libro tattile dal titolo “Tactile Hokusai – Big Wave”, che illustra con efficaci disegni a rilievo, scrittura in  Braille per non vedenti e a caratteri grandi per ipovedenti il famoso dipinto la Grande Onda del pittore giapponese Katsushika Hokusai (1760 – 1849). In produzione anche un secondo libro tattile per spiegare ai non vedenti il terremoto e lo tsunami del 2012.

Nel loro viaggio di ricerca e formazione i due studiosi hanno visitato anche l’Associazione Tactile Vision di Torino, intervistando il Prof. Fabio Levi, per proseguire per Milano incontrando Beba Restelli dell’Associazione Bruno Munari.

La collaborazione fra il Museo Omero e la Tom Gallery di Tokio, unica struttura museale del Giappone che consenta ai ciechi l’esplorazione tattile delle opere in esposizione, nasce nel 2005 con una prima visita del Prof. Grassini al museo nipponico, e si consolida nel 2008, anno in cui il dott. Iwasaki visita per la volta il Museo Omero e Aldo Grassini viene invitato a tenere un ciclo di conferenze in alcuni importanti musei di Tokio e Kanagaya per illustrare ad un pubblico qualificato l’esperienza e la storia del Museo.

24 marzo: E’ primavera! Vestiamoci di poesie!

Locandina

Domenica 24 marzo ore 17
Laboratorio per famiglie e bambini dai 3 ai 7 anni.

Domenica 24 marzo alle ore 17, per festeggiare la Giornata Mondiale della Poesia e l’arrivo della Primavera (21 marzo), il Museo Tattile Statale Omero invita i bambini a risvegliare il corpo dal torpore dell’inverno!

Danzeremo con le statue al ritmo di filastrocche sonore per muovere mani, spalle, fianchi e poi ci vestiremo di poesie creando in laboratorio abiti di parole con l’aiuto di mamma e papà: cinture in versi, sciarpe di rime, magliette a strofe … è così via!

L’iniziativa si svolge con la collaborazione delle ragazze del Servizio Civile Nazionale e del Servizio Volontario Europeo.

Informazioni

Laboratorio per famiglie e bambini (3 – 7 anni).
Dove
: Mole Vanvitelliana, Banchina G. da Chio 28, Ancona. Museo Tattile Statale Omero.
Costo: 3 euro a persona; gratuito per disabili e accompagnatori.
Prenotazione obbligatoria.
Per prenotare chiamare dalle 16 alle 20 al numero 331.7537468 o scrivere a didattica@museoomero.it

Operatrice del Museo di Belle Arti di Budapest in tirocinio al Museo Omero

Museo delle Belle Arti di Budapest

Dal 1 marzo al 31 maggio 2013 svolge il proprio tirocinio al Museo Tattile Statale Omero Zsòfia Tettamanti, operatrice didattica presso il Museo delle Belle Arti di Budapest (Ungheria). Il tirocinio, finanziato dal progetto europeo Grundtvig Lifelong Learning, si concentra sulla didattica museale per adulti non vedenti e include la partecipazione nelle attività di didattica museale, lo studio della realizzazione di mostre tattile e la consultazione della letteratura della didattica museale per i non vedenti.

Zsòfia Tettamanti presso il Museo delle Belle Arti di Budapest, che conta 120.000 opere d’arte di pittura spagnola, italiana, fiamminga, olandese, tedesca etc. tra quali si trovano opere di Raffaello, Leonardo, Bruegel, Velázquez, El Greco e Monet, realizza visite guidate, laboratori d’arte per bambini ed adulti, organizza progetti multidisciplinari e redige materiali didattici. Ha anche partecipato alla creazione di mostre tattile per non vedenti. E’ quest’ultima esperienza che l’ha indirizzata verso il Museo Omero di Ancona. Prima di venire ad Ancona ha effettuato tirocini al Palazzo delle Esposizioni di Roma, Musée-en-Herbe di Pariggi, et Centre d’Art Contemporain di Nizza.

Il Museo Omero si conferma un punto di riferimento nella formazione alla cultura accessibile in ambito europeo accogliendo operatori, tirocinanti e volontari del Servizio Volontario Europeo.

12 marzo: Il Museo Omero a Caserta

Martedì 12 marzo 2013 presso il Palazzo Reale di Caserta, nell’ambito del corso di formazione “A scuola con Cassio”,Aldo Grassini, Presidente del Museo Tattile Statale Omero, terrà una relazione dal titolo “I ciechi e l’arte: un diritto negato”

L’iniziativa, promossa dal Centro per i Servizi Educativi del Museo e del Territorio (S’ed) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le provincie di Caserta e Benevento – Servizi Educativi, si propone come momento di formazione sul tema dell’accessibilità al patrimonio culturale per pubblici con disabilità visiva e uditiva.