Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

7 luglio: Cinema e Musica a Sensi d’estate

Giovedì 7 Luglio dalle 20,00 alle 24,00.
Ancona, Museo Tattile Statale Omero.

ore 20,00 – GUSTO AD ARTE
Aperitivo e dintorni all’aperto

I formaggi del Caseificio Piandelmedico – Trionfi Honorati sono alla base dei piatti marchigiani ripensati e proposti “ad arte” dallo chef Elis Marchetti del Ristorante Osteria della Piazza di Ancona. L’aperitivo si svolge all’aperto nel porticato del palazzo Leopardi. Appuntamento all’ingresso del Museo Omero, il costo è di 10 euro (Soci Coop Adriatica 8 euro) con prenotazione obbligatoria.
Coordinamento: Francesca Petrini della Fattoria Petrini di Monte San Vito.
Prenotazione obbligatoria. Max: 50 persone. Costo: 10 euro. Per i Soci Coop Adriatica: 8 euro.

ore 21,30 – MUSICA

Segue alle 21.30 il concerto nella terrazza panoramica di palazzo Leopardi. Il Nino Rota Ensemble presenta il CINEMA & MUSICA – Omaggio a Nino Rota nei 100 anni dalla nascita: un repertorio particolare con le più celebri composizioni di alcuni grandi maestri italiani e stranieri, quali Nino Rota, Ennio Morricone, Stelvio Cipriani, Riz Ortolani, Nicola Piovani, George Gershwin, Leonard Bernstein, Max Steiner ed altri, in arrangiamenti originali elaborati dalla pianista Deborah Vico. La voce è del soprano Tiziana Santarelli, al violino Giannina Guazzaroni; al flauto Federica Torbidoni; all’oboe e al corno inglese Diletta Dell’Amore, al violoncello Cecilia Amadori.

ore 23,00 – DEGUSTAZIONI

Tutte le serate si concludono nel cortile del Museo con la degustazione di bevande di Cecconi Mario di Osimo e il gelato artigianale di Paolo Brunelli della Gelateria “Al Belvedere” di Agugliano.

MOSTRA OMAGGIO A WALTER VALENTINI
Se usciamo a un sentiero ignoto
(o del viaggiar con Walter Valentini)

La mostra è dedicata al Maestro Walter Valentini (Pergola, 1928), pittore, incisore e scultore di fama internazionale. L’esposizione si presenta con una formula particolare: le opere dell’artista, tre preziose sculture in bronzo di piccole dimensioni e due bellissime tavole in terracotta refrattaria, dialogano con tredici lavori creati dagli studenti dei licei artistici marchigiani e dell’Accademia di Belle Arti di Macerata. I lavori si ispirano al tema del viaggio, inteso come riflessione e presa di coscienza sul proprio percorso di vita. Linee rette e linee curve, forme solide e ombre, rilievi e incisioni, grumi e levigature, questi gli elementi grammaticali del linguaggio valentiniano, sapientemente combinati in una sintassi ritmica e armoniosa, percepibile non solo visivamente ma anche tattilmente.

Informazioni

Orario estivo – Luglio e Agosto: dal martedì al venerdì: 9 – 13; 16 – 20; sabato e domenica: 16 – 20. Ogni giovedì apertura straordinaria fino alle 24 per la Rassegna Sensi d’estate. Chiusura: lunedì, 15 agosto.
Mostra: Visita guidata e laboratori didattici a pagamento con prenotazione obbligatoria. Gratuito per non vedenti, ipovedenti, diversamente abili, loro accompagnatori, bambini da 0 a 4 anni. I posti a sedere sono limitati.
Le attività si svolgono con contributo del Servizio Civile Nazionale e del Servizio Volontario Europeo.

Museo Tattile Statale Omero, Via Tiziano 50, 60125 Ancona, Tel 071 28 11 935, Fax 071 28 183 58, Email info@museoomero.it .

Arte a Portonovo: Felice Tagliaferri per Incontro con l’autore

volantino

In occasione della mostra “Felice Tagliaferri” per la rassegna Incontro con l’autore, venerdì 5 agosto ore 19.00 si terrà al Fortino Napoleonico un aperitivo alla presenza dell’artista.

dal 4 luglio al 18 settembre 2011.
Hotel Fortino Napoleonico Portonovo (AN).
Inaugurazione 4 luglio 2011 ore 19,00.

La XXIII edizione dell’Incontro con l’Autore ospita opere di una personalità singolare, accompagnata da notorietà e stima crescenti: scultore non vedente, Felice Tagliaferri trasfonde nel marmo o nella creta la sua profonda percezione della realtà. Le sue sculture sono fatte per essere toccate ed esplorate da mani curiose e amorevoli, dato che la loro forma ed il loro significato nascono dallo scalpellare la materia o modellarla proprio dietro la guida e il controllo del tatto esercitato dal loro Artefice.

L’Artista, peraltro, si batte per un’arte senza barriere, offerta alla fruizione tattile: ed è anche per questo che da anni è presente nel Museo Omero di Ancona e, nel 2006, ha fondato una scuola di arti plastiche, la Chiesa dell’Arte, a Sala Bolognese, aperta a soggetti, normodotati o diversamente abili, dove la tattilità da strumento percettivo diviene mezzo di comunicazione.

Oltre la forte carica di idealità, la sua produzione ci appare mirabile per la maestria nella invenzione e nella finitura delle forme come nella resa dei significati, dei sentimenti e delle espressioni che pervadono e animano le sue creature.
C’è molto di umano nella sua arte e in quella forza vitale che si afferma nel plasmare la materia, ma si rivela, soprattutto, la traccia di quel senso divino che trascende e dona eternità alle cose.

La mostra al Fortino Napoleonico, oltre a precedere opportunamente l’allestimento del capolavoro di Felice Tagliaferri, “Cristo rivelato” che avrà luogo in Ancona, a settembre, per la messa papale del Congresso Eucaristico Nazionale, accosta le intense sculture dell’Artista alla bellezza della baia di Portonovo, alla sua natura e al suo genius loci: i marmorei capelli percorsi da un vento di passione o il sorriso leggero delle sue figure di donna rivivono qui, nell’eco dello sciabordare dei flutti e nel pungente profumo di salsedine.

L’evento organizzato dalla Galleria d’arte L’incontro di Ancona e dal Fortino Napoleonico, vede la collaborazione del Museo Omero, che presterà alcune opere dell’artista presenti nella sua collezione, e della ditta Effetto Luce di Recanati per l’illuminazione nonché il contributo di Lucesole srl Trasporti opere d’arte e Unipol Assicurazioni.Informazioni

Apertura: dal 4 luglio al 18 settembre 2011
Orario: 17,30 – 23,00.
Ingresso: libero.

Servizio Volontario Europeo: due giovani belgi si formano per un anno al Museo Omero

Logo Servizio Volontario Europeo

Gioventù in azione

Il Museo Omero accoglierà a partire dal 6 luglio 2011 e per un intero anno due giovani volontari provenienti dal Belgio, nel quadro del programma “Gioventù in azione” promosso e finanziato dall’Unione Europea che sostiene i servizi volontari transnazionali. I due ragazzi, Alessia Sanges di 28 anni e Kestelin Thomas di 26 anni, che provengono da Liegi si stabiliranno nella città di Ancona e saranno coinvolti attivamente dallo staff del Museo Omero nell’attuazione delle sue molteplici iniziative, tra cui la rassegna estiva “Sensi d’estate 2011”, tutte le attività inerenti l’educazione artistica ed estetica per non vedenti, nonché i laboratori didattici e le visite animate rivolte alle scuole e al pubblico.

Gioventù in azione promuove questa particolare e arricchente esperienza di formazione destinata a giovani europei di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, i quali in questo modo hanno l’opportunità di conoscere meglio una cultura extranazionale, apprendere un’altra lingua, entrare a contatto con una realtà lavorativa o associativa in cui svolgono la propria attività di volontariato operando a favore della collettività. Un progetto di servizio volontario europeo può avere una durata minima di tre settimane ed una durata massima di un anno e può essere individuale o di gruppo.
Il Museo Omero, dopo la fase di accreditamento presso l’agenzia nazionale giovani, ha presentato, come ente coordinante e ospitante, un progetto di un anno dal titolo “Touch, Feel, Create – Adapting art to visual impairment” che è stato valutato positivamente e approvato. Il Museo impegnato da anni nella promozione di una cultura senza barriere, ha deciso di affrontare anche questa ulteriore sfida interculturale, favorendo quello scambio di esperienze professionali e umane alla base della cittadinanza europea. Nella sua veste di ente formatore il Museo accoglie così ad oggi 4 giovani volontari del Servizio Civile Nazionale, 2 giovani volontari del servizio volontario europeo e un tirocinante.

Padiglione Italia Piccole Biennali – Marche

Copertina invito

21 giugno – 27 novembre 2011, Ancona, Mole Vanvitelliana.

54a Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, promossa dal Padiglione Italia per la Regione Marche.

Si inaugurano alla Mole Vanvitelliana di Ancona e all’Orto dell’Abbondanza di Urbino, rispettivamente il 20 giugno alle ore 11 e il 28 giugno alle ore 17.30, alla presenza del curatore Vittorio Sgarbi, e dell’Assessore ai Beni e alle Attività Culturali Pietro Marcolini, le due mostre di arte contemporanea organizzate nell’ambito del Padiglione Italia della Biennale di Venezia, il quale, in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, sarà ospitato in sezioni regionali sull’intero territorio nazionale. Complessivamente espongono 86 gli artisti marchigiani, selezionati da una Commissione di studio nazionale che ha preso in considerazione la produzione artistica contemporanea tra il 2001 e il 2011, articolata in sette sezioni: pittura, scultura, ceramica, fotografia, grafica, design e video arte.

Accessibilità e laboratori

Il Museo Tattile Statale Omero in collaborazione con la Regione Marche, ente organizzatore, ha reso accessibili le mostre realizzando i supporti tiflodidattci per non vedenti e ipovedenti. Lo staff dei servizi educativi del Museo Omero organizza laboratori per famiglie e bambini tutti gli ultimi martedì del mese da Agosto a Novembre presso la mostra alla Mole Vanvitelliana di Ancona: 30 agosto, 27 settembre, 25 ottobre, 22 novembre, dalle ore 18 alle 20. I laboratori, accessibili a tutti, si propongono di avvicinare i bambini e gli adulti all’arte contemporanea lavorando in particolare sul tema del corpo. La Mappa del tuo corpo! è il titolo dell’attività: piccoli e grandi, con a disposizione una sagoma di un corpo in movimento, potranno divertirsi a riconoscere tutte le parti del corpo, potranno decorarle con i diversi materiali a disposizione, fare annotazioni, scrivere, scarabocchiare sul proprio corpo … insomma realizzare una sorta di mappa tattile.
Prenotazione obbligatoria. Attività 5 euro a persona. Sabato e domenica gruppi su prenotazione minimo 15 persone. Gratuito per persone disabili.

29 giugno – 27 novembre 2011, Urbino, Orto dell’Abbondanza.

Gli artisti che esporranno all’Orto dell’Abbondanza di Urbino sono: Mariano Andreani, Walter Angelici, Alfredo Bartolomeoli, Franco Bastianelli, Antonio Battistini, Renato Bertini, Claudio Boccolacci, Leonardo Bollini, Simona Bramati, Mauro Brattini, Federico Cacciapaglia, Adriano Calavalle, Patrizia Calovini, Fabrizio Carotti, Christian Cassar, Bruno Cerboni Bajardi, Mara Cerri, Marco Cingolani, Madalin Ciuca, Giulia Corradetti, Bruno D’Arcevia, Chiara Diamantini, Anna e Laura Facchini, Rosalia Filippetti, Umberto Frangi, Ennio Giuliani, Giuliano Giuliani, Rossano Guerra, Tonino Guerra, Sebastiano Guerrera, Eriberto Guidi, Carlo Iacomucci, Enrico Maria Lattanzi, Mario Logli, Giulia Marchi, Arnaldo Marcolini, Giovanni Marinelli, Giorgio Matteini, Giorgio Mercuri, Rocco Natale, Sergio Pari, Sandro Pazzi, Oscar Piattella, Riccardo Piccardoni, Michele Pierpaoli, Athos Sanchini, Enrico Ricci, Nino Ricci, Claudio Schiavoni, Rita Soccio, Stefano Solimani, Roberto Stelluti, Sandro Trotti, Walter Valentini, Luca Zampetti, Abel Zeltman.

Gli artisti che esporranno alla Mole Vanvitelliana di Ancona sono: Federica Amichetti, Paolo Annibali, Ezio Bartocci, Ubaldo Bartolini, Sirio Bellucci, Marco Bernacchia, Francesca Bilò, Roberta Bilò, Elia Cantori, Carlo Cecchi, Leonardo Cemak, Lorenzo Cicconi Massi, Silvio Craia, Curzia Curi, Giorgio Cutini, Anna Maria Ferretti Damati, Francesca Gentili, Alessandro Giampaoli, Franco Giuli, Paolo Gobbi, Marco Luzi, Bruno Mangiaterra, Marina Mentoni, Stefania Pignatelli, Sirio Reali, Mario Sasso, Iginio Straffi, Stefano Tonti, Valeriano Trubbiani, Rita Vitali Rosati, Massimo Vitangeli.

Il Cristo Rivelato di Felice Tagliaferri all’Istituto Cavazza di Bologna

Scultura Cristo rivelato

20 – 25 giugno 2011
Istituto Cavazza di Bologna

Continua il viaggio in Italia del Cristo rivelato di Felice Tagliaferri che questa volta trova ospitalità per 5 giorni, dal 20 al 25 giugno, dalle 10 alle 14, presso l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna.

In via straordinaria l’Istituto, che celebra con questo evento il 130° anno della sua fondazione, apre le porte alla cittadinanza. La scultura, dopo essere stata accarezzata da circa 50.000 dita nel suo peregrinare fra Napoli e Messina, potrà essere apprezzata non solo dai non vedenti bolognesi, ma tutti gli amanti dell’arte.

Una nuova tappa per far conoscere la sua fonte di ispirazione, ovvero il “Cristo velato” di Giuseppe Sanmartino conservato nella Cappella Sansevero di Napoli, e al contempo sensibilizzare tutti sul diritto all’accessibilità dei beni artistici.

Prossimamente la scultura verrà esposta a Rimini e ad Ancona dove sarà benedetta dal Santo Padre. Nel frattempo il maestro d’arte Felice Tagliaferri è all’opera per realizzare il busto di Francesco Cavazza e per far valicare i confini italiani al Cristo rivelato: direzione Bruxelles.

Informazioni

Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza
Via Castiglione 71 Bologna.
Tel. 051 33 20 90 – Fax 051 33 26 09.

22 giugno: il Museo Omero a Percorsi d’estate di Jesi

Copertina del depliant

22 Giugno 2011 ore 21,15
Galleria degli Stucchi di Palazzo Pianetti, Jesi

Quest’anno il Museo Omero è presente a Percorsi d’estate, il consueto ciclo di conferenze estive organizzate e promosse dalla Pinacoteca e Musei Civici di Jesi sotto la supervisione di Loretta Mozzoni.

Martedì 7 giugno ore 21,15
Ut pictura poesis. Le stanze di Enea.
A cura di Romina Quarchioni con la collaborazione delle classi IA, IB, IC, del Liceo Classico “V. Emanuele II” di Jesi coordinate dal prof. Luca Giancarli
Voce narrante: Enrico Guida.

Mercoledì 15 giugno ore 21,15.
Maria Cristina Zanotti

San Francesco al monte: un tesoro d’arte da ritrovare.
In collaborazione con Italia Nostra sezione di Jesi.

Mercoledì 22 giugno ore 21,15
La fruizione tattile dell’opera d’arte

di Alfio Albani e Andrea Sòcrati.
In collaborazione con l’Istituto d’Arte E. Mannucci e il Museo Omero di Ancona.
Prevista una visita guidata per non vedenti, prenotazioni entro il giorno prima.

Ingresso: libero.
Organizzazione: Assessorato alla cultura e musei civici.

Informazioni

Comune di Jesi – Ufficio Turismo.
Sede: Piazza della Repubblica – Jesi.
Telefono: +39 0731 538420.
Fax: +39 0731 538512.
Email: turismo@comune.jesi.an.it

Le metodologie didattiche del Museo in un articolo sul periodico Rimarcando

Mercoledì 8 giugno 2011 alle ore 10.00
Museo Archeologico Nazionale delle Marche, Ancona

E’ stato presentato oggi  il periodico “RiMARCANDO” Bollettino n. 5 della Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici delle Marche, in cui è presente anche un articolo di Andrea Sòcrati, Responsabile Progetti Speciali del Museo Omero, dal titolo “Le metologie didattiche del Museo Tattile Statale Omero: Totem sensoriali – una didattica dell’arte multisensoriale e inclusiva”.

Alla presentazione del periodico sono intervenuti: Paolo Scarpellini, Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici delle Marche;
Pietro Marcolini, Assessore ai beni culturali della Regione Marche;
Salvatore Strocchia, Capitano Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Ancona;
Giuliano de Marinis, Soprintendente per i beni archeologici delle Marche;
Giorgio Cozzolino, Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici delle Marche;
Vittoria Garibaldi, Soprintendente per i beni storici, artistici ed etnoantropologici delle Marche;
Mauro Tosti Croce, Soprintendente archivistico per le Marche.

Fai Centro con il Museo Omero: Proposte per i Centri Estivi 2011

Locandina Centri Estivi 2011

Visite animate e laboratori per bambini e ragazzi dai 4 ai 13 anni.

Il Museo Omero apre le porte al divertimento anche durante i mesi estivi!

E vi aspetta con visite animate e laboratori per solleticare la creatività e condividere un’esperienza nuova in un posto unico!

Prenotazione obbligatoria. Ogni attività va concordata preventivamente con la Segreteria Servizi Educativi (tel. 071 28 11 935 fax 071 28 18 35 8
didattica@museoomero.it)

Costo visita o laboratorio: 5,00 € a bambino.
Gratuito: animatori, diversamente abili e loro accompagnatori.
Orario attività: martedì e mercoledì, 9 – 13.
Durata media attività: 2 ore.

Attività didattiche proposte

  • Visita animata bendata.
  • Louis Braille. Il ragazzo che leggeva con le dita.
  • Viaggio tattile. Scambi di racconti e cartoline.
  • Una favola d’argilla. Le cento ciotole.