Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Presentazione dei servizi educativi del Museo per l’anno scolastico 2006-07

Roberto Farroni- Carla Virili

Sono stati presentati ieri, mercoledi’ 27 settembre, alla stampa presso la sala conferenza del Museo i Servizi Educativi per l’anno scolastico 2006-2007: percorsi didattici e formativi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado e accessibili alle persone non vedenti e ipo-vedenti.

Dopo l’introduzione del Presidente Roberto Farroni, che ha sottolineato l’unicità, la qualità e ampiezza dei Servizi, il Prof. Andrea Socrati, responsabile dei progetti insieme al Prof. Aldo Grassini ha esposto i quattro cardini della funzione educativa del museo ovvero i laboratori didattici di arte, archeologia e poesia, il servizio di educazione artistica ed estetica per non vedenti e ipovedenti, i corsi di formazione e aggiornamento, il centro di documentazione.

E’ intervenuto quindi il Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Michele De Gregorio, che ha evidenziato la necessità del museo di promuovere le attività oltre i confini regionali, l’Assessore alla Pubblica Istruzione della Provincia di Ancona Carla Virili, che ha sottolineato la preziosità del museo per un recupero plurisensoriale della conoscenza della realtà, l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ancona Stefania Ragnetti che ha ricordato la tenacia dell’Unione Italiana ciechi di Ancona nel volere fortemente questo Museo.

Nel dibattito finale hanno preso la parola la Dirigente dell’Istituto comprensivo Archi Cittadella di Ancona Prof.ssa Marchegiani per esaltare la valenza estetica del Museo e la Dott.ssa Frapiccini del Museo Archeologico Nazionale delle Marche per portare la propria esperienza didattica.

Al termine dell’incontro è stata donata alle autorità presenti una scultura “tattile” realizzata dall’artista Graziani riproducente la facciata del Duomo di San Ciriaco.

4.000 visitatori per Sensi d’estate: un successo per il Museo e la città

Pubblico

Anche questa edizione 2006 di SENSI D’ESTATE è stata un successo.
Confermata la validità della formula: il Museo Omero di notte, la Terrazza della regione Marche come luogo della musica e della poesia, odori e sapori della natura con le degustazioni, i percorsi multisensoriali con il progetto Arte Forma Colore.

Un mix di piaceri, di cultura, di sensazioni ed emozioni per un approccio gradevole e comprensibile a tutti alle cose dell’arte. Così una realtà museale come l’Omero, diviene luogo di incontro e di spettacoli e per ben nove giovedì (tutti quelli che il calendario consente per i mesi di luglio e agosto), animando l’estate della città e divenendo consuetudine per molti.

Compiacimento dello staff del Museo, del presidente Roberto Farroni, ma anche di Carla Virili, assessore all’agricoltura e pubblica istruzione della Provincia di Ancona che ha promosso l’iniziativa e che è intervenuta all’ultima serata. Una serata che ha visto Luca Violini impegnato con “Il sogno di un uomo ridicolo” di Dostoevskij con musiche di Ennio Morricone.

Un vero boom di spettatori, circa 100 in piedi oltre i 500 posti a sedere in Terrazza. Un grande afflusso di pubblico ha del resto caratterizzato tutti e nove i concerti-incontro; la città ha risposto in modo entusiastico, consentendo una media di 500 persone a serata, facendo così superare ampiamente quota 4.000.

Va ricordato che SENSI D’ESTATE si avvale del patrocinio e della promozione di Regione Marche e Banca delle Marche e della collaborazione della CIA (Confederazione Italina Agricoltori Prov. Ancona) e della Coldiretti Ancona.