Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Progetti svolti

Carlo Crivelli, Madonna con Bambino, Macerata

2020

  • Centro Trevi (TREVILAB), Bolzano “mostra RAFFAELLO capolavori tessuti a Bolzano” , realizzazione di una stampa in rilievo in scala ridotta, produzione di supporti didascalici in Braille, riproduzione del busto della Dama di Urbino proveniente dalla collezione del Museo Omero e bassorilievo in resina del dipinto di Raffaello, “Ritratto di gentildonna”, noto anche come “La Muta”;
  • Progetto InclusivOpera, Teatro di Fano, tavole a rilievo per l’opera Carmen e per il Macerata Opera Festival, opera Don Giovanni;
  • Associazione Italia Langobardorum, progetto e mostra Toccar con mano i Longobardi, supervisione tecnico – scientifica per la definizione delle opere del percorso tattile per l’accessibilità delle persone con disabilità visiva.
  • Tre grazie con amorino di Canova per Museo Bassano, committente sig.
    Fabris.

2019

  • Macerata Opera Festival, Sferisterio 2019 – disegni a rilievo su carta a microcapsule delle scenografie relative alle opere in programma: Carmen, Rigoletto e Macbeth– in qualità di ausili per utenti con disabilità visiva;
  • Fondazione Zetema, Museo delle Mura, Roma, supervisione della trascrizione in disegni tattili dei mosaici per un ampliamento dell’accessibilità del percorso museale
  • Istituto superiore G.A. Pujati di Sacile, Pordenone – due disegni a rilievo per un alunna ipovedente, seguita dall’insegnante di sostegno Viviana Cervo, come integrazione al suo programma didattico (Libertà di Delacroix, La zattera della medusa di Gericault);
  • Museo Diocesano di Nola, committenza da parte dell’Associazione Meridies – realizzazione di disegni a rilievo da cinque dipinti della loro collezione, a scopo tiflodidattico;
  • Teatro Regio di Parma – disegni a rilievo relativi al Teatro, alla Sala e alla scena di uno spettacolo (in collaborazione con il progetto INCLUSIVOPERA dello Sferisterio di Macerata);
  • V.A.M.I. / Palazzo Borghese, Roma – disegni a rilievo inerenti la facciata e altri particolari architettonici, disegno della sala espositiva e relativa legenda;
  • Museo egizio del Cairo, Egitto – disegno a rilievo della pianta del Museo e relative legende in braille.

2018

  • Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano, Roma, realizzazione di testi in Braille su carta tramite macchina automatica Everest ad uso di utenti non vedenti;
  • Villa d’Este, Tivoli, realizzazione di supporto tiflodidattico per la fruizione di un percorso nei giardini della villa;
  • San Pietro in Vincoli, Roma, Soprintendenza Speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma, supporto scientifico per la realizzazione dell’allestimento visivo-tattile “Percorsi oltre il visibile a San Pietro in Vincoli”.
  • Macerata Opera Festival, Sferisterio 2018 – disegni a rilievo su carta a microcapsule delle scenografie relative alle opere in programma: Flauto magico, Elisir d’amore, Traviata – in qualità di ausili per utenti con disabilità visiva;
  • M.a.r.t. di Rovereto, referente Sig.ra Ornella Dossi – realizzazione di un altorilievo scultoreo come reinterpretazione plastica del dipinto di Carlo Carrà “Le figlie di Loth”, in resina bianca ignifuga, ausilio plastico per utenza con disabilità visiva.

2017

  • Mostra delle Rocche Marchigiane, presso il Castello di Frontone (PU), organizzata da Coop onlus Opera (realizzazione di testi trascritti in braille come supporto dei modelli in scala esposti);
  • Fondazione Zetema, Macro Roma: trascrizione in Braille di schede e testi su carta e relative didascalie su acetato delle opere della Sala Musei da toccare, percorsi tattili;
  • Presentazione del catalogo ragionato su Giorgio Morandi scritto da Marilena Pasquali, presso la Sala Conferenze del Museo Omero (realizzazione di tavola con disegno tattile su carta a microcapsule come ausilio per gli utenti non vedenti intervenuti in Sala);
  • Fondazione Zetema, Centrale Montemartini, Roma: quaderno tiflodidattico con numerosi disegni a rilievo (tecnica del fornetto Minolta) del Mosaico romano del Ratto di Proserpina;
  • Fondazione Zetema, Museo Carlo Bilotti, Roma: traduzione in disegno a rilievo (tecnica del fornetto Minolta) del dipinto di Giorgio De Chirico “Cavalli sul mare”;
  • Fondazione Zetema, Museo di Roma a Palazzo Braschi, Roma: trascrizione targhe in Braille del percorso tattile e realizzazione della facciata del Casino del Bufalo seguendo le indicazioni dell’unico documento rimasto, un disegno realizzato a mano nel XIX secolo; il modello, in scala ridotta a tre dimensioni, era costituito da materiali differenti, cromie, e in scala con esso;
  • Museo Gallerie d’Italia, Palazzo Zevallos, Napoli, dipinto di Artemisia Gentileschi (realizzazione di una tavola con disegno tattile a rilievo su carta a microcapsule riproducente il contenuto del dipinto come ausilio per gli utenti non vedenti);
  • Poiesis, Rosone della Cattedrale di Santa Croce di Lecce come modello tattile da esporre nel Museo della Cattedrale (realizzazione di un grande modello a tre dimensioni, in altorilievo, in scala ridotta rispetto al vero, riproducente una versione volumetrica del Rosone della Cattedrale di Santa Croce di Lecce; i materiali erano principalmente resina e legno, con cromie);
  • Museo delle Civiltà, Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, Roma: trascrizione in Braille di testi della Collezione su carta (macchina automatica Everest) e relativi testi dei pannelli su acetato trasparente;
  • Casina del Lago a Villa Borghese, Roma, realizzazione di testi in Braille su carta tramite macchina automatica Everest ad uso di utenti non vedenti;
  • Turismo in Langa, Alba (CN), realizzazione di testi trascritti in braille su speciali fogli di acetato trasparente e adesivo da utilizzare come ausilio per utenti non vedenti;
  • Macerata Opera Festival, Sferisterio 2017 (realizzate tavole con disegni a rilievo su carta a microcapsule relativamente alle scenografie delle opere in programma (Aida, Madama Butterfly, Turandot) in qualità di ausili per utenti con disabilità visiva;
  • Consulenze a diversi luoghi di cultura per l’accessibilità ai disabili visivi (Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, Museo della Civiltà, Museo Nazionale Romano, Soprintendenza archeologica del Lazio e dell’Etruria meridionale, Santuario di Ercole vincitore a Tivoli);
  • Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, supervisione in materia di accessibilità per disabili visivi riguardante l’allestimento di un percorso tattile da realizzarsi all’interno dell’area archeologica del Foro Romano – Palatino.

2016

  • Pinacoteca Civica di Ancona: produzione di un alto rilievo in resina riproducente il dipinto in scala al vero  “Ragazzo morso da un ramarro” di Caravaggio, secondo le norme necessarie atte a soddisfare una ottimale esplorazione tattile ad uso di utenti non vedenti e ipovedenti; il manufatto era corredato da didascalia a caratteri ingranditi e in braille);
  • Museo della Città di Ancona:  5 tavole con disegni a rilievo su carta a microcapsule di monete scelte (fronte / retro, ingrandite rispetto alla scala originale) per la mostra “Le Monete di Ancona”;
  • Macerata Opera Festival, “L’opera ad occhi chiusi”, Sferisterio di Macerata: realizzazione di tavole con disegni a rilievo su carta a microcapsule relativamente alla planimetria dello sferisterio, e alle scenografie delle opere in programma, pensati espressamente per utenti con disabilità visiva al fine di permettere di comprendere scenografie e strumenti musicali utilizzati per gli spettacoli);
  • Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano, Roma: Convegno Internazionale di Museologia “Chronos, Kairòs, Aion” – Il tempo dei musei: produzione di ausili tiflodidattici, quali testi in Braille, disegni tattili, mappa tattile, modellino ricostruttivo.

2015

  • Regione Marche, Progetto “Il Museo di tutti e per tutti”: corso di formazione agli operatori e fornitura di sussidi tiflodidattici – disegni a rilievo, alto rilievi in resina, pubblicazioni in Braille e didascalie accessibili con sistema n.f.c. – a differenti realtà culturali regionali che hanno aderito al Progetto (Musei Civici di Camerino, Civitanova Marche, Macerata, Montefortino, Pesaro, Fermo, Ascoli Piceno, etc.);
  • Urbino, Galleria Nazionale delle Marche: realizzazione di tre altorilievi in resina piena in scala al vero (Madonna di Senigallia, Muta; Città ideale), tavole (disegni) a rilievo e stampa su carta a microcapsule (Camino degli angeli, piante del Museo, pianta del contesto urbano, facciata del Palazzo Ducale), pubblicazione in Braille completa di tavole tattili sulla Galleria, didascalie in nero e braille con sistema n.f.c. stampate su forex per allestimento.
  • Pesaro, Domus di via dell’Abbondanza: grande fornitura di disegni a rilievo (tecnica del fornetto Minolta), didascalie in Braille e mappa tattile a rilievo plastico in argilla, scopo accessibilità dell’intera area archeologica;
  • Sferisterio di Macerata: realizzazione di disegni a rilievo inerenti alcune scenografie di opere liriche (Rigoletto e Boheme) e della mappa dello stesso sferisterio al fine di renderli accessibili a utenti non vedenti;
  • Gabriella Pellitteri (privato): traduzione a rilievo (disegno) e relative stampe di un celebre dipinto raffigurante il profilo di Dante Alighieri;
  • Museo del Balì: realizzazione di disegni a rilievo sulle costellazioni;
  • Fondazione Zetema: realizzazione e stampa targhe in Braille.

2014

  • Museo di Castelfiorentino: realizzate alcune tavole a rilievo (disegni) allo scopo di rendere accessibili alcune loro importanti opere;
  • Arteconnoi: stampe a rilievo su carta a microcapsule di disegni da loro forniti;
  • Carmela Monteleone (privato): realizzazione di tavole a rilievo da un dipinto di Klimt, “L’Albero della vita” con due differenti versioni e relative stampe su carta a microcapsule.

2013

  • POIESIS – Associazione di Promozione Sociale di Copertino (Lecce): disegni a rilievo e relativa stampa inerenti a mappe dei luoghi (per un loro convegno) al fine di renderli accessibili;
  • Opera del Duomo di Orvieto: realizzazione di materiale sussidiario /disegni a rilievo, pubblicazioni in braille, ecc – per accesibilità ai beni culturali;
  • Galleria Moderna di Milano: realizzazione di tavole a rilievo come traduzione di alcuni dipinti di loro proprietà.

Dal 2012 al 2005