Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Lavoro? … (ma) se non vedo l’ora

 locandina Spettacolo Uic

20 marzo 2011 ore 21.15
Teatro Studio La Mole di Ancona

di e con il Gruppo Teatrale dell'Unione Italiana Ciechi, sezione di Ancona.
Regia di Antonio Lovascio.
Con il contributo del Museo Tattile Statale Omero.

Domenica prossima sarà in scena per la prima volta lo spettacolo che vede come protagoniste Giulia Pagoni, Stefania Terrè, Barbara Roefaro dell'Unione Italina Ciechi - Sezione di Ancona. Lo spettacolo, con la regia di Antonio Lovascio, racconta tre storie, tre percorsi diversi nel buio della cecità, tre donne diverse che trovano la forza necessaria per andare avanti nonostante le difficoltà, nonostante le paure, nonostante l'indifferenza generale. Tre donne e un obiettivo comune: vincere il pregiudizio e vivere la loro vita fino in fondo. Tre storie che attraverso la fantasia, i ricordi, il coraggio e la forza ci raccontano: sogni, speranze, bellezza e tante, tante possibilità.

Il Museo Tattile Statale Omero, in qualità di partner, ha contribuito alla realizzazione e messa in scena del progetto teatrale. Lo spettacolo avrà inoltre come palcoscenico il Museo stesso dove, domenica 17 aprile alle ore 21, nell'ambito della Settimana della Cultura, verrà replicato adattandolo agli spazi espositivi. Seguiranno anche altre repliche estive.

La rappresentazione teatrale rientra nella Rassegna Memorie del lavoro progetto con cui Ponte tra Culture ha vinto il bando Cohabitat 2010, indetto dalla Provincia di Ancona per sostenere le attività culturali più valide per la valorizzazione del territorio. Memorie del Lavoro è un progetto che si sviluppa in 5 diversi Comuni coinvolgendo, oltre agli Enti Comunali, anche Istituzioni locali, operatori, specialisti e gruppi di persone della società civile che agiscono in ambito storico e storiografico, culturale, artistico e teatrale.