Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Museo Omero torna in Giappone per raccontare i propri servizi educativi

Il Museo Tattile Statale Omero ritorna in Giappone su invito del "Comitato per l'attività artistica dei non vedenti" l'organizzazione no profit legata alla Tom Gallery di Tokyo, diretta da Kiyoshi Iwasaki.

Si rinnova dunque l'appuntamento con gli esperti museali e gli operatori del settore giapponesi. Annalisa Trasatti, coordinatrice del Museo Omero, proporrà il proprio intervento sulle attività educative del Museo - "Laboratori accessibili. Laboratori per tutti" - in un ciclo di conferenze così articolato: 2 Agosto - National Children's Castle (Shibuya, Tokyo); 3 Agosto - Yokosuka Museum of Art (Yokosuka, Kanagawa); 6 Agosto - Setagaya Art Museum (Setagaya, Tokyo). Si tratta delle stesse sedi in cui, nel 2008, il Prof. Aldo Grassini, fondatore e attuale Presidente del Museo Omero, fu chiamato a presentarne la storia, la natura e gli obiettivi.

La collaborazione fra il Museo Omero e la Tom Gallery di Tokyo, unica struttura museale del Giappone che consenta ai ciechi l'esplorazione tattile delle opere in esposizione, nasce nel 2005 con una visita dello stesso Aldo Grassini alla struttura museale e si consolida nel tempo, anche con diverse visite di studio e ricerca da parte di Kyoshi Iwasaki e di suoi collaboratori alla nostra sede.

Un ulteriore riconoscimento internazionale di rilievo per il Museo Omero dopo le tappe in Repubblica Ceca, Polonia, Russia e le collaborazioni con il Louvre e il British Museum.

Link esterni