Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Ancona – Tokyo: una strada diretta grazie al Museo Omero

Conferenza al Castello dei bambini di Toyko

Un Museo unico al mondo, che porta la propria unicità in tutto mondo.

Tokyo

Sempre più frequenti sono i rapporti che intercorrono fra la città dorica e la città del Sol Levante e questo grazie all'attività scientifica e alle collaborazioni culturali intraprese dal Museo Tattile Statale Omero.
Lo scorso agosto infatti il Museo Omero su invito della Gallery Tom di Tokyo, si è recato in Giappone per esportare la propria storia, professionalità e competenza in merito all’accessibilità dei musei per le persone con minorazione visiva. Il prof. Aldo Grassini, assistito dalla dott.ssa Monica Bernacchia, ha tenuto tre affollate conferenze in alcuni importanti musei a Tokyo e Kanagaya: National Children's Castle, Yokosuka Museum of Art e il Setagaya Art Museum. Il vivo interesse dimostrato dal pubblico – composto da curatori, architetti, operatori museali, studiosi e giornalisti -ha portato ad instaurare, fin da quella visita, numerosi contatti enti e privati desiderosi di approfondire la cultura dell’arte senza barriere e di diffonderla in Giappone. Un'intervista del prof. Grassini in un importante giornale nazionale a elevata tiratura ha inoltre contribuito ad informare il pubblico non specialistico.

Ancona

Una missione professionale che ha seminato nella terra nipponica la passione per il Museo, peraltro già conosciuto. Così da agosto scorso sono venuti appositamente in Ancona, rinunciando a mete classiche come Firenze e Roma, una docente di scuola elementare di Tokyo, che è sinceramente affascinata dalla città ed ha ricavato tanti spunti didattici dalla visita e un gruppo di sette professori universitari appartenenti a diverse istituzioni nazionali che stanno lavorando ad progetto di ricerca per la realizzazione di strumenti didattici tridimensionali per non vedenti. Il progetto triennale, sostenuto dal Ministero di Educazione, Scienza, Sport, Cultura e dal Grant-in-Aid della Ricerca Scientifica del Giappone, dopo l’America ha fatto tappa in Europa includendo le tre istituzioni più emblematiche nel campo dell’educazione artistica per non vedenti e ipovedenti: il Museo Omero di Ancona, il Museo del Louvre di Parigi, il Cavazza di Bologna. Il team ha visitato il Museo e appreso le nostre attività scientifiche e poi ha presentato il prodotti già nati dal loro progetto.
Il prossimo 21 ottobre sarà la volta del Sig. Shigeki Kano un artista che realizza camei a rilievo e che vorrebbe aprire un museo simile al nostro Omero a Kobe.

Gruppo professori universitari giapponesi con il personale del Museo

Tracce scritte

Da una email del 10.08.2008

Thanks for your nice supports to all thing that you had done concernig Ald's lectures and ,etc.
Please say many thanks from my part and from all the staff of Gallery TOM to the director of Omero Museo, Robert Farroni.
Aldo's talks at three different places are very succesesful and gave strong and deep inffluence the japanese audience.
Totally about 200 people joined at these 3 lectures.
Take care, Kiyoshi
Vice direttore Gallery Tom

Da una email del 18.08.2008

Dear Monica.
This is Kazuko Mochi. I have no words to express my gratitude for your kindness. I read Momoko's e-mail and I was known she has had such a wonderful time with you and your Museum's staff. It is very courteous of you to help her. Thank you so much. Grazie mille.
Sincerely. With love.
CIAO!

Da una email del 15.10.2008
Dear Roberto Farroni Monica Bernacchia, Andrea Socrati, Massimiliano Trubbiani
Thank you very much for your hearty reception on 8 October. We (seven visitation members) are extremely happy to meet you and to learn about your activities. It's very nice if our friendship becomes active after this, starting from our visitation. Let's keep in touch with us in the future. Attachment is the PDF, which is almost same as the printed materials I distributed to you. I look forward to meeting you someday again. If you come to Japan, don't hesitate to contact me!
Very best regards, Yoshinori Teshima (on behalf of visitation members)