Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Accessibilità

mano che tocca un'opera

Referente Accessibilità: Andrea Socrati
andrea.socrati@museoomero.it tel. 0712811935

Mole Vanvitelliana

È struttura settecentesca progettata sull’acqua e unita oggi alla terraferma da tre ponti. Due sono gli ingressi nella corte di questo ex-lazzaretto: il principale si raggiunge seguendo la direzione dogana e si trova in prossimità di Porta Pia; il secondario, nella zona Mercato del Pesce, presenta una grande cancellata di ferro.

Chi ha problemi di deambulazione può entrare nel complesso della Mole Vanvitelliana, e fino all’ingresso del Museo, con l’autoveicolo abilitato al trasporto delle persone con disabilità.
La Mole Vanvitelliana ha una pavimentazione a sanpietrini.

Museo Omero

Presenta due ingressi che si affacciano sulla corte della Mole: il principale si raggiunge percorrendo uno scalone monumentale, l’altro è dotato di ascensore.

All’ingresso del museo è presente materiale informativo del Museo multilingua e in Braille.

Per le persone sorde sono disponibili testi in italiano con immagini per visite al museo in autonomia. Tre opere sono corredate da video accessibili in LIS e sottotitolati.

Il Museo Omero accoglie le famiglie con bambini nello spettro autistico (3 – 6 anni) con percorsi e giochi studiati appositamente per far vivere al meglio l’esperienza museale. Abbiamo inoltre predisposto, con la collaborazione delle volontarie del Servizio Civile 2019-2020, una storia sociale del Museo per preparare alla visita persone con disagio cognitivo o nello spettro autistico.

Tutte le sale del Museo sono accessibili grazie agli ascensori.
Due carrozzine manuali sono a disposizione del pubblico per permettere a chi ha problemi di deambulazione di visitare il museo più agevolmente. 
La carrozzina può essere richiesta all’ingresso.

Tutte le opere, sia copie che originali, possono essere esplorate tattilmente.
Lungo il percorso sono collocati pannelli e didascalie in Braille per le persone non vedenti e a forte contrasto per agevolare gli ipovedenti. Pedane mobili con scaletta sono a disposizione per l’esplorazione tattile delle opere più alte.

Alcune sedute si trovano in prossimità dell’ingresso, dello spazio ristoro con macchinette per acqua e caffè e al piano superiore. Una sala museale dispone di sedie per accoglienza gruppi.

I bagni, dotati di fasciatoio e accessibili, sono accanto all’ingresso principale del Museo. Inoltre sono disponibili altri bagni presso la corte della Mole.