Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Tutti i premiati del Concorso Rosso come il cielo

foto dei lavori realizzati dai partecipanti

Grande affluenza di bambini e ragazzi al Museo Omero giovedì 31 maggio alle 11,00 per la premiazione del Concorso Rosso come il cielo.
Gli alunni delle scuole elementari, medie inferiori e medie superiori della provincia di Ancona sono stati premiati per gli elaborati sviluppati dopo la visione del film Rosso come il cielo.

La Commissione Giudicatrice del Concorso, composta da rappresentati del Museo Tattile Statale Omero, dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, dell'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche e dell'Assessorato alla Pubblica Istruzione della provincia di Ancona e del Comune di Ancona, ha giudicato ben 60 lavori fra saggi, disegni, audiocassette, dvd e altri elaborati multisensoriali e interdisciplinari.

Importanti i premi in palio per ogni grado di istruzione. Nell'ordine: un Apple iPod da 30gb, una macchina fotografica digitale, un lettore DVD, penne USB. Per tutte le classi vincitrici inoltre libri e un laboratorio didattico gratuito il prossimo anno al Museo Tattile Statale Omero.

I vincitori

Scuole elementari.

Primo premio.
A Mattia Astolfi e Giorgia Ferrucci della classe V A
Scuola Primaria Ungaretti, Istituto Comprensivo Pinocchio Montesicuro Candia
Per il disegno tattile ''Estate''.
Per la capacità di trasmettere, attraverso l'utilizzo di diversi materiali tattili, il tema scelto, l'estate, rappresentata da un grande fiore, simbolo della vivacità dell'infanzia e anche stagione del ritorno e del ritrovamento da parte del protagonista del film, Mirco, alla sua casa e ai suoi amici.

Secondo premio.
Alla classe V B della Scuola Primaria di Ripe.
Per la recensione ''Il cielo dei cinque sensi''.
Per la creatività e per la capacità di utilizzare tutte le modalità di comunicazione sensoriale: olfattiva, uditiva, gustativa, tattile, visiva. Una recensione al film ricca e articolata che unisce capacità tecniche, originalità e sensibilità alla tematica dell'accessibilità.

Terzo premio.
Alla classe IV A e IV B.
Scuola Primaria Conero, Istituto Comprensivo Augusto Scocchera.
Per il Libro ''Rosso come il cielo''.
Per aver dimostrato un ampio coinvolgimento da parte di tutta la classe che è confluito in un lavoro di respiro collegiale. Un libro in cui è evidente lo spirito di ricerca dei bambini che, partendo dal commento e dall'illustrazione del film, hanno approfondito il mondo quotidiano dei non vedenti.

Quarto e quinto premio ex equo.
Alla classe VA della Scuola Primaria di Ripe.
Per il DVD ''Odisseo e le Sirene''.
Per aver dimostrato la grande capacità di far propria la modalità sonora del raccontare utilizzata dai bambini non vedenti nel film. Utilizzando voci, suoni e rumori della natura e delle cose gli alunni hanno saputo riproporre una storia, quella di ?Odisseo e le Sirene? con indubbia creatività e capacità tecniche.

Alle alunne Sofia Giuliani, Federica Pizzichini, Elisa Santilli della classe V A.
Scuola primaria Ungaretti Istituto Comprensivo Pinocchio Montesicuro.
Per il disegno tattile ''Profondo come il mare''.
Per la capacità di rappresentare un mondo, quello marino, attraverso l'utilizzo di diversi materiali assemblati con particolare sensibilità tattile e grande capacità inventiva.

Alle alunne Manuali Alessia e Nicolini Giorgia della classe V A.
Scuola primaria Ungaretti Istituto Comprensivo Pinocchio Montesicuro.
Per il disegno tattile ''Primavera in tutti i sensi''.
Per la capacità di evocare la stagione primaverile attraverso un disegno tattile composto con materiali di diversa natura.

Scuole medie.

Primo premio.
Agli alunni Caldaroni Noemi e Daloiso Manuel della classe II B.
Scuola Media Donatello, Istituto comprensivo Cittadella Ancona Nord.
Per il disegno tattile ''Laceriamo il buio!!!''.
Per aver saputo cogliere l'idea centrale del film e per averla rappresentare con grande intuizione ed espressività nel lavoro dal titolo emblematico. Una composizione che dal punto di vista stilistico, compositivo e concettuale sintetizza artisticamente lo spirito di ''Rosso come il cielo''.

Secondo premio.
Alle classi I D e I C.
Scuola Media Conero, Istituto Comprensivo Augusto Scocchera.
Per i Commenti al film.
Per aver dimostrato nei diversi saggi un impegno complessivo degli alunni che hanno saputo evidenziare di volta in volta emozioni individuali e problematiche sociali presenti nel film.

Terzo premio.
Claudia Natale, Elisa Caldaroni, Samantha Sisani della classe II A.
Scuola Media Donatello, Istituto Comprensivo Cittadella Ancona Nord.
Per il lavoro ''Lacrime di un sorriso''.
Per la fantasia creativa, l'abilità manuale e la sensibilità poetica che le alunne coinvolte in questo lavoro interdisciplinare hanno saputo dimostrare.

Quarto e quinto premio ex equo.
All'alunno Aviano Zara Maria della classe II A.
Scuola Media Donatello, Istituto Comprensivo Cittadella Ancona Nord.
Per il lavoro ''Immaginazione di un non vedente''.
Per la qualità artistica e sensibilità tattile.

All'alunna Elisa Scataglini della classe I B.
Scuola Media Volta, Istituto Comprensivo Ancona Nord.
Per l'elaborato scritto ''Rosso come il cielo''.
Per la sensibilità dimostrata nel rielaborare i temi centrali del film e la capacità di rapportarli alla realtà contemporanea.

All'alunna Dafne Giuliani, classe III B.
Scuola Media Volta, Istituto Comprensivo Ancona Nord.
Per l'elaborato scritto ''Rosso come il cielo''.
Per la matura capacità di espressione e per la sensibilità ai temi inerenti l'integrazione sociale.

Scuole Superiori.

Primo Premio.
All'alunna Ilaria Bacchiocchi della classe II B.
Istituto Scientifico E. Medi Senigallia.
Per il saggio ''Chi vede davvero''.
Per la aver saputo argomentare il tema dell'integrazione sociale con forza e convinzione e per la sincera difesa di un mondo senza barriere materiali e culturali.

Secondo Premio.
Alle alunne Federica Bellini, Francesca Romagnoli della classe II B.
Istituto Scientifico E. Medi Senigallia.
Per il CD ''Buone verità''.
Per aver analizzato attraverso un lavoro multimediale, dimostrando creatività e abilità tecniche, la realtà quotidiana dei compagni coetanei diversamente abili senza negare ''impreparazione''. e ''imbarazzo'' ed evidenziando l'importanza dell'amore ricevuto.

Terzo Premio.
All'alunno Marco Rossetti della classe I D.
Istituto Scientifico E. Medi Senigallia.
Per il saggio ''L'handicap''.
Per aver saputo sviluppare il tema dell'handicap muovendo dalle emozioni e dai comportamenti dei protagonisti del film per arrivare al confronto con la propria esperienza personale, sottolineando che ''la prima cosa che serve ad un uomo non è il cibo ma un'educazione''.