Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

6 luglio: via dei dollari, arte in viola, tipicità e gelato

Isabella Carloni Sensi d'estate 2006 Giovedì 6 luglio dalle ore 21,30 primo appuntamento con la Rassegna Sensi d'estate 2006, giunta alla sua quinta edizione e organizzata dal Museo Tattile Statale Omero.

Musica, teatro e letteratura: via dei dollari

S'inizia alle 21,30 nella panoramica terrazza della Regione Marche con "via dei dollari" un quasi concerto dedicato alla fisarmonica e ai migranti di ogni tempo. Uno spettacolo di teatro-canzone che fonde il popolare al contemporaneo, il racconto teatrale al linguaggio poetico e alla forma canzone per narrare storie di vissuti di partenze, di migrazione, di povertà, ma anche di festa, di passione sanguigna e di riscatto; protagonisti ne sono i forestieri di ieri e di oggi. Il soffio del mantice costituisce il filo rosso che ricuce le varie tessere, quasi fosse il respirare costante e vitale del racconto stesso. Nato dalla sinergia creativa tra l'attrice e cantante Isa Carloni e la Contradamerla, gruppo-laboratorio di sperimentazione musicale (Giampaolo Paticchio - chitarra elettrica e basso, Alessandro Cintioli - tastiere, Luca Vannicola - batteria e percussioni, Francesco Cintioli - fisarmonica) e co-prodotto con il Museo Internazionale della fisarmonica di Castelfidardo, lo spettacolo è un elogio della partenza, del sogno e un sottile attacco a tutte le frontiere, di pietra, di ferro e di idee.

Arte forma e colore: viola, del desiderio di esprimersi

Al termine dello spettacolo il pubblico può accedere al percorso multisensoriale allestito lungo le sale del Museo, un percorso che vuol esaltare la forza della sinestesia , provando a far percepire il colore non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi, mettendolo in relazione con le forme dell'arte, la musica, la poesia, gli odori e con le nostre emozioni . Questa prima serata è dedicata al viola, il colore del germoglio, della metamorfosi : "E' l'alba: si schiudono i petali/un poco gualciti; si cova, /dentro l'urna molle e segreta, /non so che felicità nuova".

Degustazioni: prodotti tipici, vini e gelato

La serata si conclude nel cortile del Museo dove, grazie alla collaborazione con l'Assessorato all'Agricoltura della Provincia di Ancona è allestito un gazebo per assaporare i prodotti locali di qualità offerti, per la prima occasione, dalla Confederazione Italiana Agricoltori . In particolare si può gustare l'olio del Frantoio Montedoro di Senigallia, il formaggio dell'azienda Pitalis di Ostra, i salumi di Frattula, vino bianco e rosso Esino biologico di Mognon Floriano di Castel Colonna. Si conclude in freschezza con il gelato ai frutti di bosco della gelateria "Al Belvedere" di Agugliano e con quello al cioccolato fondente aromatizzato all'anice proposto da "Il Cioccolato di Bruco" di Jesi e realizzato dalla pasticceria Foligni di Ancona. L'appuntamento è al Museo Omero, via Tiziano 50, da dove si accede alla Terrazza del Palazzo Leopardi, sede della Regione Marche, via Tiziano 44, tramite l'entrata laterale. La serata ha inizio con lo spettacolo, alle ore 21.30. L’ingresso all’iniziativa è libero.