Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Museo Omero collabora con il Museo Archeologico Nazionale di Firenze

Una delegazione del Museo Omero composta da Daniela Bottegoni e Maria Giulia Cester parteciperà lunedì 29 ottobre alle ore 16.30  alla presentazione del progetto “Identica” realizzato dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze in collaborazione anche con il nostro Museo. 

Il progetto IDENTICA
Frutto di un programma culturale che il Museo Archeologico porta avanti da tempo, l’iniziativa si avvale della collaborazione del Comune di Firenze, della Regione Toscana, dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, dell’Unione Italiana Ciechi della Provincia di Firenze, dell’Istituto Professionale di Stato per Ciechi “A. Nicolodi” di Firenze, del Museo Tattile Statale Omero di Ancona e dell’Associazione Amici della Chimera.

Lo scopo del progetto è, infatti, quello di istituire un percorso museale per non vedenti e ipovedenti che consenta un’esperienza tattile delle opere d’arte antica. Prendendo spunto dall’esposizione di due copie identiche delle celebri sculture etrusche della Chimera e della Minerva di Arezzo, realizzate dalla Fonderia Marinelli di Barberino Val d’Elsa, in sostituzione degli originali che sono stati concessi in prestito per alcuni mesi a mostre internazionali di arte antica (Londra e Santiago), saranno esposti e resi disponibili al tatto altri reperti antichi di varia natura e cronologia, scolpiti o modellati in vari materiali. Questo consentirà di mettere in atto un programma di visite guidate (con operatori specializzati) per utenti diversamente abili nel settore visivo, dal titolo

Il tocco proibito

Grazie a tali visite, si potranno apprezzare scene mitologiche scolpite in bassorilievo e rappresentazioni di figure (reali e immaginarie) del mondo antico, secondo un concetto che abbiamo denominato “Il mito a portata d mano”.

Le visite avranno luogo secondo un calendario che si protrarrà fino a Maggio 2013 e saranno comunicate singolarmente (si terranno comunque il 7 Novembre, così come il 3 e 13 Dicembre, rispettivamente la Giornata dedicata ai Diversamente Abili e quella in cui la Chiesa onora la memoria di S Lucia). Ad esse si accompagna la possibilità di utilizzare la Guida in Braille che abbraccia tutti i settori del Museo Archeologico, a tutt’oggi unica nel suo genere.

Il programma sarà inoltre arricchito da una serie di performances teatrali itineranti all’interno del Museo, alcune delle quali saranno anche recitate da non vedenti, nell’ambito del progetto culturale e di comunicazione Archeologia Narrante, iniziativa in atto da qualche anno nel Museo fiorentino e che – in questo contesto – renderà apprezzabile anche a livello uditivo le storie e i miti dell’antica Grecia, dell’Etruria e di Roma che i visitatori diversamente abili sperimentano a livello tattile.

Al rientro della statua originale della Chimera nella sua sede museale, la copia rimarrà comunque a disposizione di quanti vorranno percepirne tattilmente le forme fantasiose e la complessa figura, poiché – secondo un progetto da tempo approvato – sarà collocata davanti all’ingresso del Museo, all’angolo di Piazza Ss. Annunziata. L’immagine identica del celebre capolavoro etrusco si porrà nella splendida piazza, ornata tutta da monumenti di bronzo, in maniera analoga a quanto fa il Porcellino di Pietro Tacca, copia in bronzo di un originale greco in marmo conservato nella Galleria degli Uffizi, perché così, anche attraverso il Museo Archeologico di Firenze, si possa raccontare una parte della storia della città di Firenze.

A questo proposito, nella stessa occasione del 29 Ottobre, verrà illustrata l’iniziativa

Dal Porcellino alla Chimera:
toponomastica e itinerari turistici nel centro storico di Firenze

che prevede tre performances teatrali nei giorni 20 Novembre, 3 e 13 Dicembre 2012, che si affiancheranno alle visite tattili accompagnate.

Info

Firenze, Museo Archeologico
Città: Firenze
Indirizzo: Via della Colonna
Provincia: (FI)
Telefono: 0552357.704
 

La mostra “In limine. Sulla soglia del nuovo Museo Omero” riparte dal 20 ottobre

Ingresso mostra

Prosegue con tappe progressive l’insediamento del Museo Omero alla Mole Vanvitelliana con la riapertura della mostra “In limine. Sulla soglia del nuovo Museo Omero”. Inaugurata il 15 giugno l’esposizione ha riaperto al pubblico sabato 20 ottobre 2012 dopo una breve pausa, un cambiamento di spazi e un cospicuo arricchimento di opere.

L’itinerario tattile propone gran parte della collezione permanente del Museo – circa 150 opere – e le nuove acquisizioni di celebri autori moderni e contemporanei – De Chirico, Pomodoro, Consagra, Martini, Marini. Le opere sono disposte in un percorso cronologico che muove dalle copie al vero dei classici della scultura greca, romana, romanico-gotica, rinascimentale con capolavori come la Nike di Samotracia, la Venere di Milo, il Discobolo di Mirone e le possenti creazioni michelagiolesche come il Mosè, la Pietà di San Pietro e la Piatà Rondanini. Il viaggio prosegue con alcuni esempi di Manierismo e la sezione neoclassica, ben rappresentata dalla raccolta “Il Movimento scolpito” proveniente dal Louvre. Il “Manifesto sul tattilismo” di Marinetti segna il passaggio alla corposa sezione di arte moderna e contemporanea con sculture originali di grande impatto. Fra le nuove acquisizioni, solo per citarne alcune: il”Minotauro pentito”, “Manichini coloniali”, “Cavallo e palafreniere” di Giorgio De Chirico, “Rotante Massimo” di Arnaldo Pomodoro, il “Giocoliere” di Marini, il “San Giovannino” di Martini, “Colloquio libero” di Consagra. E ancora le terrecotte di Paolo Annibali, l’Idea di Bruno Ceccobelli. A queste si affiancano le sculture già in possesso del Museo di Walter Valentini, Edgardo Mannucci, Aron Demetz, Girolamo Ciulla, Umberto Mastroianni, Pierre Carron, Felice Tagliaferri, Francesco Messina, Silvio Mastrodascio e molti altri.

Un itinerario espositivo che si snoda in modo emozionale, un luogo per riscoprire le potenzialità del proprio sentire.

Una MOLE di libri!

Alla mostra vi aspetta un nuovo angolo dedicato alla lettura e pensato per grandi e piccini: libri d’arte, cataloghi degli artisti in mostra ma anche libri tattili per bambini tutti da esplorare. A disposizione del pubblico anche un piccolo kit interattivo, mini guida agli autori presenti in collezione per aiutare i più piccoli a vivere l’arte moderna e contemporanea in maniera stimolante, anche insieme a tutta la famiglia!

Informazioni

Orario e costi

Dal martedì al sabato 16 – 20; domenica 10 – 13 e 16 – 20.
Mattino, giorni feriali: apertura su prenotazione per gruppi e scuole.
Chiuso: lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio.
Ingresso gratuito
Visite guidate e laboratori didattici su prenotazione: 3 euro a persona, esclusi docenti, disabili e loro accompagnatori.
Segreteria Servizi educativi: didattica@museoomero.it, 071 28 11 935.

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina da Chio, 28 – 60121 Ancona
In orari di apertura 331.7537468
Email info@museoomero.it

Venerdì 26 ottobre: cena al buio!

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti Onlus della provincia di Ancona, in collaborazione con l’Accademia italiana della cucina delegazione di Ancona Riviera del Conero vi invita a partecipare venerdi’ 26 ottobre, ore 20:30, ad una cena al buio presso il ristorante il Cardeto di Ancona: una serata speciale da non perdere per mettere alla prova i vostri sensi! Gusterete i favolosi cibi senza l’interferenza della vista: gusto e olfatto vi aiuteranno ad indovinare cio’ che la vista vi rivela troppo in fretta. Senza tralasciare l’udito! Sapreste indovinare che aspetto ha chi vi siede accanto? Non mancate!

Costo della serata 38,00 Euro, compresa donazione all’UIC.
Info e prenotazione obbligatoria entro le 12:00 di giovedì al numero 071 2074664
Ristorante Il Cardeto via del Cardeto n. 8 Ancona
 

Concerto del violinista giapponese Namirichi Zawabata

Sabato 20 ottobre alle ore 21.15 presso l’Auditorium della Mole vanvitelliana, in occasione dell’inaugurazione della mostra di Valeriano Trubbiani “De rerum fabula”, il Museo Omero e l’associazione musicAncona organizzano il concerto del violinista giapponese Namirichi Zawabata.
Con l’esordio discografico da 200.000 copie vendute nel solo Giappone, Narimichi Kawabata si è imposto con grande autorevolezza sulla scena concertistica internazionale. Nonostante il tragico incidente che lo ha reso cieco all’età di 8 anni, Narimichi ha raggiunto un livello tale che gli ha consentito di esibirsi nelle sale più importanti del mondo come la Carnegie Hall di New York, la Suntory Hall di Tokyo e la Wigmore Hall di Londra.
Nel concerto di Ancona lo ascolteremo sia nel grande repertorio sonatistico che in alcune opere di straordinario virtuosismo, tra cui le celebri Variazioni di Paganini su un tema di Rossini, da suonarsi su una corda sola!
Il concerto che vede anche Luigi Angelini e Maria Giulia Cester al pianoforte è il primo evento di musica classica che si svolgerà all’Auditorium della Mole, per cui questo appuntamento, oltre ad offrire un’occasione per ascoltare un meraviglioso violinista segnato da una propria storia insolita, regalerà agli anconetani la prima occasione per scoprire l’acustica di questa nuova sala. Si tratta quindi di un momento importante per la cultura della nostra città.

Programma

Mozart: Sonata in mi minore K.304
Brahms: Sonata n° 3 in re minore op.108

Szymanowski: La Fontaine d’Arethuse op.30
Wieniawski: Souvenir de Moscou
Paganini: Cantabile
Paganini: Variazioni sulla IV corda sul “Mosé” di Rossini

Prezzi:

Intero € 20
Ridotto € 15 (Soci e abbonati Amici della Musica – Amici della Lirica)
Ridotto giovani € 10 (fino a 20 anni e disabili)

Museo Omero e dintorni per il ponte Ogni Santi

Programma turistico rivolto a non vedenti e ipovedenti con assistenza e accompagno. Dal 1 al 4 novembre 2012. 

Giovedì 01

  • arrivo nel pomeriggio dalla stazione di Ancona sistemazione in hotel a Numana,cena in hotel

Venerdì 2 – mattina Loreto visita con guida a

  • scala santa, passeggiata
  • mura di cinta, camminamento delle sentinelle parte alta della basilica
  • interno basilica : santa casa ,interno ed esterno (vista tattile )
  •  pranzo in loco con scelta di mangiare nei bar o al ristorante

Venerdì 2 – pomeriggio Osimo visita con guida a :

  • grotte storiche ,dedalo di cunicoli scavati sotto le mura della città.
  • Santuario S. Giuseppe da Copertino
  • cena in hotel

Sabato 3  mattina – Natura e relax

  • Passeggiata sulla spiaggia deserta ed immensa di Numana , attraversando un piccolo bosco, a strapiombo sul mare, scoperta del borgo dei pescatori breve visita al Santuario del SS. Crocefisso del 1200 dc. con proiezioni e parlato della storia del crocefisso
  • pranzo in loco con scelta di mangiare nei bar o al ristorante

Sabato 3 pomeriggio – Museo Omero

  • Visita alla Mole Vanvitelliana sede del Museo Omero
  • Vista guidata TATTILE alla collezione permanente ed alla importante mostra internazionale di Valeriano Trubbiani “De rerum fabula”, – cena in hotel o si deciderà assieme dove !!!

Domenica 4: partenze assistenza sino alla stazione di Ancona (imbarco) .

Costo soggiorno A PERSONA 4 gg ,3 notti :

  • euro195,00 a persona in camera matrimoniale (gruppo 2 persone )
  • euro 205,00 a persona in camera doppia a 2 letti (gruppo 2 persone )
  • euro 180,00 a persona in camera doppia + terzo letto (gruppo 3 persone )
  • euro 240,00 a persona in camera doppia uso singola (1 persone )
  • cane guida ( ammesso ) euro 10,00 al gg

Le quote comprendono :

  •  sistemazione in hotel 3 stelle con trattamento camera e colazione.
  •  4 escursioni con guida – trasporto visite
  •  servizio trasporto stazione – albergo e viceversa
  •  accompagnatori abilitati e assistenza per gruppo e personali

NOTE:

  • i pasti in hotel e ristoranti avranno un costo da 15,00 a 20,00 max
  • possibilità di partecipazione al programma visite per le persone provenienti dal territorio limitrofo: euro 10 al gg , con accompagno 20,00 al gg
  • possibilità di revisione costo personalizzato per arrivo il venerdi o sabato

Info 

(entro il 29.10 ) segreteria della pro loco di Numana: mobile 3391203159 – proloco.humana.picena@alice.it.

In collaborazione con :
Pro Loco “Humana picena” Numana – Museo Tattile Statale Omero
Osimo Turismo/ A.S.S.O.di Osimo – Pro Loco “Felix Civitas Lauretana” Loreto.

Un contributo sui libri tattili nel nuovo bollettino del periodico Rimarcando

Venerdì 12 ottobre alle ore 12.30 ad Ancona, presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche verrà presentato il perodico “Rimarcando” – Bollettino n. 6 prodotto dalla Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici delle Marche. 
Anche quest’anno lo staff del Museo Omero ha condiviso un’esperienza educativa con la pubblicazione di un articolo sui libri tattili dal titolo “Toccami una favola” a cura di  Manuela Alessandrini e Monica Bernacchia.

Aldo Grassini interviene all’XI Convention del Gruppo Cooperativo CGM

Una delegazione del Museo Omero, composta da Aldo Grassini e Annalisa Trasatti, parteciperà alla XI Convention del Gruppo Cooperativo CGM presso il Palabam di Mantova.

La convention dal titolo “Energia dal legami Economie cooperative” presenta un ricco programma che si articola in tre giorni, dal 10 al 12 ottobre, all’interno del quale Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero, interverrà nel seminario di approfondimento “Fourseasons – Le quattro stagioni del turismo: sociale, sostenibile, solidale e di sviluppo” presso il Centro Congressi MAMU – Sala Volpi Ghirardini, giovedì 10 ottobre dalle 16.30 alle 18.30.

Andrea Socrati ospite al convegno La Chiesa e i Sensi

Venerdì 26 ottobre 2012 Andrea Socrati, responsabile dei progetti speciali del Museo Tattile Statale Omero, parteciperà al convegno “La Chiesa e i Sensi. I luoghi di culto nella percezione” organizzato dal Patriarcato di Venezia presso il Museo Diocesano di Venezia.

“La fruizione dell’arte. Comunicare con senso in assenza dei sensi” è il titolo della relazione con la qule Socrati approfondirà il tema della percezione nelle situazioni di disabilità, coinvolgendo i convegnisti in una esperienza che farà meglio comprendere la complementarietà e la integrazione fra i sensi come occasione per approfondire la percezione e l’esperienza.

Per l’occasione verranno esposte sei temografie a rilievo di Andrea Sòcrati, due sulla basilica di Loreto, due sulla cattedrale di Ancona, già oggetto di esposizione, e due inedite sulla basilica di San Marco a Venezia. Le termografie, realizzate con una particolare tecnica mutuata dalla didattica per i non vedenti, abbinano all’estetica della vista, i piaceri e i valori della tattilità, stimolando un rapporto con l’opera più intimo e coinvolgente.
Inoltre, verranno presentati i materiali del totem sensoriale della cattedrale anconetana, tavole a rilievo e modellino volumetrico dell’architettura, realizzati dagli studenti della scuola media “Donatello” per favorire la conoscenza e la fruizione del monumento alle persone non vedenti.

Allegato

Mostra “Trubbiani – De Rerum Fabula”

Sculture, ambientazioni, disegni 1965 – 2008
Dal 20 ottobre al 5 maggio 2013
Mole Vanvitelliana – Ancona

Sabato e festivi (domeniche, Pasqua, Pasquetta, 25 aprile) escluso il 1 maggio. Orario 10 – 13 e 16 – 20.
Aperture straodinarie: 6 e 26 aprile, giorni feriali su prenotazione per gruppi e scuole, escluso il lunedì.
Visite guidate su preontazione.

Dal 20 ottobre 2012 al 5 maggio 2013 la monumentale settecentesca Mole Vanvitelliana di Ancona ospita nelle sue sale espositive una grande mostra antologica di Valeriano Trubbiani; “De rerum fabula” comprendente sculture, ambientazioni, disegni e pirografie, realizzate dagli anni Sessanta fino al primo decennio del Duemila.
Curatore dell’antologica il professor Enrico Crispolti (con la collaborazione del professor Simone Dubrovic): critico e storico che ha seguito l’intera vicenda creativa di Trubbiani, presentandone già la prima mostra personale di sculture, a Venezia, nel 1962.
La rappresentativa ampia antologica è promossa dal Museo Tattile Statale Omero e dal Comune di Ancona, con il sostegno della Banca delle Marche, della Camera di Commercio di Ancona, della Unipol Assicurazioni e della Regione Marche.
L’allestimento è curato dagli architetti Massimo Di Matteo (che ha già collaborato in più occasioni con lo scultore) e Mauro Tarsetti.

Nelle grandi sale della Mole Vanvitelliana la mostra è proposta secondo un percorso immaginativo di movenza teatrale, come una “laica rappresentazione”, intitolata appunto “De rerum fabula” e si sviluppa in 20 “scene”, disposte secondo un asse cronologico, suddivise per i cicli tematici che hanno scandito la ricerca creativa dell’artista.
Ciascuna delle 20 “scene” documenta in alcuni casi un ciclo di sculture riproposte per l’occasione in installazione (“Macchine belliche”, “Aruspici”, “T’amo pio bove”, “Putti, giochi di mare, giochi di cielo”, “Mare, Corazzate e Federico Fellini”, “Città, Dimore, Turris”), oppure in altri casi vere e proprie installazioni ambientali (alcune memorabili, come “Stato d’assedio”, “Le morte stagioni”, “Ractus, ractus: stato d’assedio”, “Il silenzio del giorno”, “Turrita urbis pugnandi”, “Colosseo”), mentre per allestire altre “scene” saranno utilizzati cicli di disegni (come quella per “Ciriaco de’ Pizzecolli e la sua Ancona”), o anche pirografie (come quella per “Giacomo Leopardi”).
In movenza appunto teatrale, la “laica rappresentazione” è introdotta da un “Prologo” e conclusa da un “Epilogo”, con citazioni di “poetica” tratte da scritti dello scultore, nel tempo così come per ciascuna delle 20 “scene”.

Presenti in mostra e parte dell’allestimento: un filmato del 1979 diretto da Renzo Bertoni e trasmesso dalla Rai nel programma “Visti da vicino. Incontri con l’arte contemporanea: Valeriano Trubbiani” (Dall’Archivio “Teche Rai” di Roma); quattro corti realizzati da Valeriano Trubbiani: “Buco” 1968, “Aspide” 1968, “Ova” 1969, “Aria di primavera” 1970; le scene salienti del film “La nave va” di Federico Fellini.

Sono in totale 160 le opere esposte, fra sculture riunite in installazioni, componenti di ambientazioni, pirografie su legno e disegni, fruibili da parte di visitatori vedenti e non, che potranno quindi essere viste e toccate, come del resto tutte quelle ospitate nella ricca collezione permanente del Museo Tattile Statale Omero.
L’osservazione tattile è, infatti, il principale canale di conoscenza del museo, da annoverare fra i pochi specializzati a livello mondiale, fondato nel 1993 per volontà dell’Unione Italiana Ciechi e grazie al Comune di Ancona, con un finanziamento della Regione Marche, per poi essere riconosciuto come Museo Statale nel 1999. Istituito nell’intenzione di colmare un vuoto nel panorama dei servizi culturali per disabili visivi ma anche per permettere a tutti un’esperienza innovativa attraverso suggestioni plurisensoriali extra-visive, il museo ha organizzato numerose iniziative espositive: da ricordare, in particolare, le importanti antologiche di Francesco Messina (2004), Giacomo Manzù (2005), Loreno Sguanci (2005 e 2007) e Walter Valentini (2011).

“Con questa mostra antologica – sottolinea il sindaco, Fiorello Gramillano – desideriamo offrire un tributo riconoscente a un artista che ha compiuto la sua ricerca espressiva in costante dialogo con il nostro territorio, a cui ha lasciato segni e opere di qualità immensa.”
“Ripercorrere l’itinerario artistico del nostro grande conterraneo Valeriano Trubbiani – aggiunge l’assessore alla Cultura, Andrea Nobili – significa soprattutto mettersi in viaggio alla scoperta della contemporaneità di cui Trubbiani è un narratore vero, ironico e innovatore. Un viaggio che tocca corde profonde, perché questo artista incide e plasma nei metalli tutta l’inquietudine del vivere moderno.”
Complementare alla grande antologica alla Mole Vanvitelliana è suggerito un itinerario attraverso i “luoghi” di Trubbiani nella città di Ancona: dal gruppo scultoreo Mater amabilis, in Piazza Pertini, al Teatro delle Muse (Sipario tagliafuoco), alla Facoltà d’Ingegneria dell’Università (rilievo e scultura), dalla Cattedrale di San Ciriaco (Croce del Millenario) alla Chiesa dei S.S. Cosma e Damiano (componenti del presbiterio).

Il catalogo della mostra, edito da Silvana Editoriale e curato da Enrico Crispolti (ugualmente con la collaborazione di Simone Dubrovic), ripercorre tutta la produzione creativa dell’artista, dagli esordi alle ultime invenzioni, con riproduzioni a colori e in bianco e nero (anche del particolare allestimento), con testi di Valeriano Trubbiani, interventi critici dello stesso Crispolti oltre a quelli di Simone Dubrovic, Marco Tonelli e Luca Pietro Nicoletti e fotografie realizzate da Foto Mosconi – Tolentino 2012 e Stefano Sampaolesi. Il catalogo ha un costo di 35 euro, 30 euro se acquistato in mostra, 28 euro per Soci Coop Adriatica S.c.a.r.l e Ikea Family. Disponibile l’audio catalogo della mostra (scaricalo nei link sottostanti).

Il Museo Omero, in occasione della Mostra “De Rerum Fabula”, ospita in qualità di set le riprese del film-documentario “Parola e gesto di scultore – Viaggio nell’arte di Valeriano Trubbiani” con la Regia Simone Bomprezzi, direzione della fotografia / operatore Ruben Lattolla. 

Visite e laboratori:

Le visite guidate sono sempre possibili, su prenotazione, negli orari della mostra. Durata media visita: 1 ora e 30 minuti. Ogni visita garantisce un approccio multisensoriale alle opere, con la possibilità apprezzarne il valore anche attraverso il tatto.

I laboratori, accessibili e aperti a tutti, consentono di approfondire in maniera attiva e creativa aspetti peculiari della poetica dell’artista. Nei link interni le schede di approfodimento dei laboratori: “Res… in Fabula” per la scuola primaria, secondaria inferiore e primi anni secondaria superiore, “Cultura in Transito” per le classi IV e V elementare, secondaria inferiore e secondaria superiore, “Pensieri scolpiti. Isola o Nave?”, “Pensieri Scolpiti”, “Volo Frenato”:  scuole di ogni e grado e adulti e bambini da 0 a 99 anni. Durata media laboratorio: 2 ore.

Informazioni e prenotazioni

Segreteria Servizi Educativi
Dal martedì al venerdì: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18;
Telefono: 071.2811935 e 071.2225031 (orario mostra); email: didattica@museoomero.it
Prenotazione: obbligatoria tramite apposito modulo.
Costo visite e laboratori didattici: 3,00 euro a persona, cui va sommato il biglietto d’ingresso.

Eventi in mostra:

28 aprile 2013 ore 17,00: Un giallo in mostra, laboratori per bambini dai 5 ai 12 anni;
6 marzo 2013 ore 17,30: Il racconto in scultura, Una riflessione di Enrico Crispolti, Flavio Fergonzi, Antonello Negri, Marco Tonelli con la partecipazione di Valeriano Trubbiani. Ingresso libero; Loggia dei Mercanti, Ancona;
17 febbraio 2013 ore 17,00: Un giallo in mostra, laboratori per bambini dai 5 ai 12 anni;
15 febbraio 2013 ore 17,30: Trubbiani filmaker 1968-1978. Ne parlano Francesco Galluzzi ed Enrico Crispolti, dialogando con Valeriano Trubbiani. Ingresso libero. Loggia dei Mercanti, Ancona;
6 febbraio ore 17: visita guidata con gli architetti che hanno allestito la mostra Massimo Di Matteo e Mauro Tarsetti. Costo ingresso e visita: 8,50 euro. Prenotazione obbligatoria.
25 gennaio 2013 ore 17,30: “Trubbiani e la poesia” con Francesco Scarabicchi – ingresso libero;
5 gennaio ore 17: Officina Trubbiani – Il volo frenato: laboratorio per adulti;
22 dicembre, ore 17.00, “Natale conTrubbiani”: laboratorio per famiglie a pagamento;
19 dicembre 2012 ore 20,45: proiezione del film “E la nave va” di Federico Fellini con presentazione di Simone Dubrovic – ingresso libero;
8 dicembre, ore 17.00, “Pensieri scolpiti”: laboratorio per famiglie a pagamento;
1 – 9 dicembre: Nessuno escluso! Visite e laboratori gratuiti su prenotazione in occasione della ornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità;
28 novembre 2012 ore 17,30: presentazione del catalogo a cura di Enrico Crispolti – ingresso libero; per l’occasione il catalogo sarà venduto al prezzo speciale di 25 euro anziché 35 euro.

Bookshop:

Presso il bookshop della mostra potrai trovare il catalogo e molti altri gadget: matite, segnalibri, borse, taccuini, olio “Omero”.

Info mostra

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana – Banchina G. da Chio, 28 – 60121 Ancona.
Sito: www.museoomero.it; email: info@museoomero.it;
Telefono 071.2811935 e 071.2225031 (orario mostra); sito vocale 800.202220.

Orario proroga mostra dal 18 marzo al 5 maggio 2013

Aperto sabato e festivi (domeniche, Pasqua, Pasquetta, 25 aprile) escluso il 1 maggio. Orario 10 – 13 e 16 – 20.
Aperture straodinarie: 
6 e 25 aprile, giorni feriali su prenotazione per gruppi e scuole, escluso il lunedì.

Orario mostra fino 17 Marzo 2013

Aperto dal martedi al sabato ore 16-20; domenica ore 10-13 e 16-20. La mattina aperto su prenotazione per gruppi e scuole.
Chiuso: lunedì, 25 dicembre 2012, 1 gennaio 2013.

Prezzi

Ingresso intero 7,00 euro; ridotto 5,50 euro gruppi, funzionari Mibac, soci convenzionati Icom, Fai, Coop, Ikea Family, Italia Nostra, Touring Club, Unitre, Guide turistiche abilitate, under 26, over 65, disoccupati, cassaintegrati, possessori del biglietto “Concerto per il Decennale” del Teatro delle Muse (28 ottobre 2012); gratuito per scuole, studenti (muniti di libretto), docenti accompagnatori, disabili e loro accompagnatori. Con il biglietto della mostra “Trubbiani. De rerum fabula” è possibile visitare gratuitamente la Mostra “In Limine. Sulla soglia del nuovo Museo Omero”, ospitata sempre alla Mole Vanvitelliana.

Promozione speciale per le Associazioni: per ogni gruppo composto da 30 paganti, altri 10 biglietti sono offerti in omaggio.

Ancona Flower Show

Il 5, 6, 7 aprile chi decide di abbinare l’entrata ad Ancona Flower Show con la visita alla Mostra “Trubbiani. De rerum fabula” potràusufruire di un prezzo speciale per entrambe le manifestazioni (4 euro + 4 euro) per un totale di 8 euro.

Fiera di San Ciriaco

Il 4 maggio Ancona festeggia il patrono della città San Ciriaco con una fiera ricca di bancarelle che invaderanno il centro a partire dal 1 maggio.

Ufficio Stampa mostra
Stilema – Torino – tel. 011.530066 – www.stilemarete.it
Cristina Negri – cristina.negri@stilema-to.it – cell. 345.3741892

Link esterni

Audio catalogo della mostra

  1. Introduzione e saluti istituzionali (Zip, 18.67 MB)
  2. E. Crispolti curatore della mostra (Zip 215.65 MB)
  3. Interventi critici e frammenti critici – prima parte (Zip, 261.13 MB)
  4. Valeriano Trubbiani – De rerum fabula (Zip, 172.85 MB)
  5. Frammenti critici – seconda_parte (Zip, 51.73 MB)
  6. I luoghi di Trubbiani in Ancona (Zip, 22.59 MB)

I non vedenti e gli ipovedenti possono richidere l’invio di un cd contenente l’audio catalogo al Museo Omero.

Allegati

Rassegna stampa

Andrei Korobeinikov in concerto

L’Associazione MusicAncona, in collaborazione con il Museo Omero, propone un concerto da non perdere del pianista ANDREI KOROBEINIKOV, che si terrà al Teatro Sperimentale, il prossimo martedì 2 ottobre alle ore 21.15.
Choc de la Musique, Diapason d’or, Diapason decouverte… sono solo alcuni tra i premi prestigiosi ricevuti da questo straordinario pianista. Regolarmente invitato nei più importanti festival, come il Verbier Festival e La Roque d’Antheron, ha suonato in 35 paesi di 4 continenti.
Torna dopo diversi anni ad Ancona, dove aveva tenuto una serie di concerti apprezzatissimi dal pubblico, per presentare opere molto note come le Scene d’infanzia e la Fantasia di Schumann, accanto ad impegnativi brani di Rachmaninov e Scriabin.
Lo stesso programma che dopo pochi giorni suonerà a Parigi, al Théâtre des Champs-Élysées.

Informazioni

Ingresso: interi: € 20Soci/Abbonati Amici della Musica e Amici della Lirica: € 15
Giovani fino ai 20 anni/Disabili: € 10
Vendita da un’ora prima dello spettacolo. Prevendita presso Biglietteria del Teatro delle Muse
Tel. 071 52525 – biglietteria@teatrodellemuse.org
Associazione musicAncona, tel. 071/7390352, info@musicancona.it, www.musicancona.it
Informazioni, programma dettagliato e anteprime audio-video:
www.musicancona.it/musicamuseo/mam_concerto_07.htm

Museo Tattile Statale Omero
Mole Vanvitelliana – Banchina G. da Chio, 28 – 60121 Ancona
Telefono: 071 28 11 93 5.
Fax: 071 28 18 35 8.
E-mail: info@museoomero.it
www.museoomero.it
numero verde 800 20 22 20