Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

15 e 16 maggio, due grandi eventi al Museo Omero: Notte dei Musei e Cena al buio

Notte dei Musei Laboratorio Acchiappanuvole e Cena al buio 15 e 16 maggio

Notte dei Musei 2010
Sabato 15 maggio 2010 – Museo Tattile Statale Omero, Ancona.

In collaborazione con il Ministero della Cultura e della Comunicazione francese, il Ministero per i Beni e le Attività culturali e con l’iniziativa Music Day 2010 promossa dai Lions Club Colle Guasco di Ancona.

Percorso Angeli e Nuvole
Ore 21.30 – 24. Prenotazione gradita.
Erogazione liberale di 6 euro a favore dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.

Un percorso dedicato alla bellezza e leggiadria degli angeli da scoprire nella semi-oscurità delle sale. Cuore della visita sarà la mostra “Toccare gli angeli – Inediti marmi di Gioacchino Varlè” e un allestimento speciale al sapore di “Nuvola”, prelibatezza tattile dal gusto intenso, specialità dolce-amara realizzata per il Museo Omero dallo chef Elis Marchetti e donata a ciascun partecipante. Ad accompagnare il pubblico in questo percorso sarà la musica di un nuovo strumento acustico chiamato Hang, suonato da Federico Occhiodoro. Inoltre il pittore ipovedente Gabriele Bartoletti, adottando la propria speciale tecnica che rende comprensibili le immagini anche a chi non vede, si esibirà in una performance dal vivo, iniziando a dipingere un quadro sul tema della serata che sarà svelato domenica 16 maggio.

Giornata Internazionale dei Musei
Domenica 16 maggio 2010 – Museo Tattile Statale Omero, Ancona.
In collaborazione con l’ICOM e il Settore Cultura della Regione Marche.

Laboratorio Acchiappanuvole
Ore 17.30 alle 19.00. Per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni. Prenotazione obbligatoria.
Erogazione liberale di 6 euro a favore dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.

Bambini con il naso all’insù! Per intercettare greggi di nuvole, serpenti scintilla e frullare d’angeli. Un percorso divertente fra arte, scienza e meteorologia per conoscere i cieli, le nuvole e gli angeli, con letture animate di racconti e un laboratorio didattico per trasformarsi in abili Acchiappanuvole. Inoltre si svelerà ai nostri occhi il dipinto iniziato dal pittore ipovedente Gabriele Bartoletti sabato 15 maggio sul tema degli Angeli.

Cena al buio
Ore 19.30 – 21.30. Prenotazione obbligatoria.
Erogazione liberale di 20 euro a favore dell’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.

Il pubblico, bendato, potrà assaporare le pietanze elaborate dallo chef Elis Marchetti dell’Osteria della Piazza utilizzando l’Olio Omero della Fattoria Petrini di Monte San Vito e i prodotti di prestigiose aziende agricole locali (Fattoria Petrini, Osteria della Piazza, Salumi Moroni, Azienda Agricola Malacari – Produzione Vino, Azienda Agraria Trionfi Honorati – Caseificio Piandelmedico, La Terra e il Cielo, Cioccolato di Bruco, Liquore Elixir).

A coordinare l’iniziativa sarà Francesca Petrini.

Informazioni e prenotazioni

Museo Tattile Statale Omero, Via Tiziano 50 – Ancona.
Telefono: 071 28 11 935. Fax: 071 28 18 35 8.
Email: info@museoomero.it.
I bambini che partecipano al laboratorio e alla cena al buio pagano complessivamente 20 euro. Il percorso Angeli e Nuvole e il laboratorio sono gratuiti per disabili e accompagnatori.

 

Al Convegno di ZonArte si parla del Museo Omero

Dal 26 aprile al 2 maggio si svolge presso la Fondazione Merz di Torino, ZonArte un progetto promomosso dalla Fondazione Arte Moderna e Contemporanea CRT.

“Lo spazio e il tempo dove il pubblico incontra l’arte contemporanea”: 7 giorni di eventi e attività per vivere lo spazio dell’arte come luogo dell’incontro e del confronto con laboratori, tavole rotonde, convegni.

Il progetto Zonarte, a cura dei 7 Dipartimenti Educazione del Piemonte (Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, Fondazione Merz, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, PAV – Parco Arte Vivente) mira a favorire le relazioni tra pubblico e produzione artistica contemporanea, in una nuova prospettiva culturale.

Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero è intervenuta mercoledì 28 aprile alla tavola rotonda “L’arte del nostro tempo, la sfida del contemporaneo accessibile a tutti” presentando la finalità, la storia, le attività e i servizi educativi del nostro museo.

XII Settimana della Cultura dedicata a Gioacchino Varlè

Locandina I Luoghi del Varlè

In occasione della XII Settimana della Cultura (16 – 25 aprile 2010) promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Museo Tattile Statale Omero organizza le seguenti iniziative gratuite:

Conferenza “Gioacchino Varlè nell’Ancona del Settecento”

Sabato 17 aprile 2010, ore 10,00
Chiesa di San Domenico, Ancona

Presentazione di: Roberto Farroni, P. Pier Paolo Ruffinengo o.p.
Relatori: Massimo Di Matteo, Michele Polverari.

La conferenza è dedicata alla riscoperta della Città nel Settecento, un periodo di frenetico rinnovamento urbano dopo secoli di stagnazione: tra i suoi protagonisti un valente e raffinato scultore, Gioacchino Varlè, autore di una stupefacente e sontuosa produzione plastica.

Visite guidate e laboratori alla mostra “Toccare gli angeli”

Martedì 20, Giovedì 22 e Domenica 25 aprile, ore 17, 00 – 19,00
Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Durante la settimana si potrà visitare l’esposizione tattile in corso al Museo Omero “Toccare gli Angeli” con preziosi e inediti marmi di Varlè. In particolare Martedì 20, Giovedì 22 e Domenica 25 Aprile sarà possibile vivere un’esperienza percettiva coinvolgente con la visita guidata in mostra seguita da una divertente attività di laboratorio. La prenotazione è obbligatoria.

Visita guidata ai “Luoghi del Varlè”

Sabato 24 aprile 2010, ore 10,30
Appuntamento di fronte alla Chiesa di San Domenico, Piazza del Papa, Ancona

Valentina Paciello avrà il piacere di guidarvi per quei luoghi di Ancona ove la presenza creativa di Gioacchino Varlè è viva e presente: Chiesa di San Domenico, Loggia dei Mercanti, Chiesa del SS. Sacramento, Chiesa di San Biagio, Fontana di San Nicola. La prenotazione è obbligatoria. Massimo 35 persone.

Tutte le iniziative sono gratuite.

Informazioni e prenotazioni

Museo Tattile Statale Omero
Via Tiziano, 50 – 60125 Ancona
Telefono 071 28 11 935; Fax 071 28 18 358
Orario: da martedi a sabato 9,00 – 13,00 e 15,00 – 19,00; domenica e festivi 16,00 – 19,30; lunedì chiuso.
e-mail: info@museoomero.it

Il Museo Omero partecipa al workshop internazionale Fresco Teckne

Locandina workshop

ll prossimo 20 Aprile presso l’Auditorium Svoboda si celebra, con un interessante e suggestivo evento espositivo, la conclusione del Workshop Internazionale FrescoTeckne, promosso dall’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, coordinato dalla Prof.ssa Teresa Marasca, già curatrice di altri progetti di respiro europeo, tra cui il recente TERRA COTTA TERRA CRUDA, che ha raccolto molti consensi.

Con il workshop FRESCO TECKNE studenti e docenti di importanti Accademie e Università d’Arte di sette diversi paesi europei, si confrontano – tra tradizione ed innovazione – lavorando alla realizzazione di affreschi mobili progettati per l’Auditorium Svoboda.

La presenza del Museo Omero nei progetti internazionali legati ai linguaggi artistici promossi dalle Accademie di Belle Arti europee testimonia ancora una volta una crescente sensibilità rispetto al problema della fruizione della cultura per i pubblici con esigenze speciali.

Andrea Socrati, responsabile dei progetti speciali del Museo Omero, ha diretto presso l’Accademia di Macerata un laboratorio dove gli studenti hanno collaborato alla traduzione delle immagini degli affreschi realizzati da ogni singola Accademia in un formato tattile. Ha preso forma così un particolare libro artistico che, parte integrante dell’esposizione allestita presso la sala dell’Auditorium Svoboda, riveste una duplice valenza, sia sociale per una esplorazione aptica del pubblico non vedente, sia estetica, dove i valori tattili si integrano a quelli visivi per un incontro più pieno con l’opera d’arte.

I risultati del Workshop Internazionale saranno presentati al pubblico in occasione dell’evento espositivo, che si inaugurerà martedì 20 Aprile alle 17.30, presso la ex Chiesa San Vincenzo, ora Auditorium Svoboda (Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Macerata).

Nel segno dell’innovazione, tutto il workshop è stato documentato attraverso dei video realizzati dagli studenti di Multimediale dell’Università di Rennes.