Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Opera: Natura umana

Scultura originale

La paura umana

Originale

Autore
Alessia Crema
Data
2019
Periodo
Contemporaneo
Dimensioni
50 cm in altezza, 27 cm in larghezza, 13 cm in profondità
Materiale
terracotta, legno
Luogo
Si apre in una nuova finestra

Descrizione

L’opera vincitrice della Biennale Arteinsieme 2019 è “Natura Umana” di Alessia Crema.

Questa scultura rappresenta due figure che sembrano fondersi in un unico soggetto, o sembrano una figura unica che si sta dividendo in due soggetti distinti. Le due metà sono una bianca e l’altra nera. Con questi due colori Alessia ha voluto rappresentare una delle differenze più evidenti e divisive tra gli uomini: le apparenze, il colore della pelle, ma anche i lineamenti più o meno diversi, la lingua, il modo di parlare, la  cultura… L’autrice attraverso l’opera si pone il quesito: “Queste differenze ci allontanano l’uno dall’altro?” La risposta è no, come l’opera stessa vuole dimostrare. Siamo “figure” che nascono dallo stesso soggetto e che in esso si riuniscono. Siamo tutti uguali nella nostra natura di uomini, o quantomeno dovremmo essere considerati tali. Le nostre differenze esteriori sono trascurabili, ma soprattutto, insieme a tutte le altre che ci distinguono sono una grande fonte di ricchezza.