Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Protagonisti nel film “Le mani toccano il mondo”

Aldo Grassini e Daniela Bottegoni si abbracciano seduti in una panchina riprendendo i protagonisti di una scultura in marmo di Vangi accanto a loro.

Al via in Giappone la proiezione del film documentario che vede il Museo Omero come protagonista.

"Toccare con le mani una scultura, per percepire un pezzetto di questo mondo.
Mi sono imbattuta in una fotografia che ritrae un uomo che abbraccia una scultura. E mi è venuta voglia di sapere perché lui la tocca così amorevolmente."
Così scrive la regista giapponese Koko Okano, che a più riprese negli ultimi anni è venuta in Italia e al Museo Omero per raccontare l'idea che ha portato alla creazione di un museo interamente tattile dove sperimentare la percezione dell'arte oltre la supremazia della visione.

Koko, che per molti anni si è occupata di gestione museale in Giappone, è rimasta colpita dalla nostra realtà e ha costruito il film passando diverso tempo con i fondatori del museo, Aldo e Daniela, ascoltando l'esperienza dello staff, riprendendo le nostre attività. Ha inoltre ricercato esperienze simili in Italia.

È nato così il film documentario "Le mani toccano il mondo", della durata di 60 minuti, che sarà in prima visione il 26 Novembre al Museo Vangi di Shizuoka, il 3 Dicembre al Kyoto National Museum of Modern Art, al 4 Dicembre al National Art Center Tokyo.

Al fine di favorire una serena fruizione del film a tutti, comprese persone con disabilità visiva e persone con disabilità uditiva, grazie alla collaborazione di CINEMA Chupki TABATA la proiezione verrà offerta con una spiegazione vocale delle immagini (audiodescrizione) e con sottotitoli in giapponese.

Koko Okano

Classe 1973, Koko ha completato il corso di Master in Arte e Didattica dell'arte presso la Columbia University Graduate School. Si è occupata della progettazione delle mostre "Senso di Meraviglia - in un altro giardino", "Tutti hanno bisogno di una pietra - Vedere il mondo attraverso gli occhi e le mani" presso il Museo Vangi. Conduce studi sulle possibilità della didattica dell'arte basata sui sensi non limitati alla vista.

Scheda del film

Anno di produzione: 2022.
Paese di produzione: Giappone.
Durata della proiezione: 60 minuti.
Lingua originale: Giapponese, Italiano.
Regia e Riprese: Koko Okano.
Montaggio: Yuzuru Hayakawa (polepoletimes).
Assistente alla regia: Marco Campagna.
Traduzione dei sottotitoli: Naome Asaoka.
Musiche: Umitaro Abe, Maki Nakano/Yann Pittard.
Arte pubblicitaria: Koji Ise, Ai Komagata.
Sito web: Rui Ishiguro (gm projects).
Fotografia di scena: Koko Okano.
Produzione: Pangolin arte.
Con la collaborazione di: Museo Tattile Statale Omero, MART - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, polepoletimes, Museo Vangi.