Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Cristo velato reinterpretato da Felice Tagliaferri

Sabato 31 Luglio 2010

Chiesa dell'Arte, Sala Bolgonese

Giuseppe Terranova, Presidente del Centro Helen Keller, e alcuni rappresentanti nazionali dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti saranno presenti alla Chiesa dell'Arte, in Via Gramsci 315 a Sala Bolognese, per dare il loro contributo simbolico alla reinterpretazione del "Cristo Velato" esposto nella cappella Sansevero di Napoli.

L'idea è nata nella primavera del 2008, durante una visita a Napoli, quando all'artista non vedente non è stato consentito di vedere a suo modo, cioè con le mani, la celebre scultura.
Felice Tagliaferri, che da anni porta avanti il messaggio che l'arte è patrimonio universale e come tale deve essere accessibile a tutti secondo le possibilità di ciascuno, ha perciò pensato di creare una sua versione dell'opera che sia disponibile alla fruizione tattile.

Durante i mesi della lavorazione scuole, associazioni e artisti in formazione stanno dando il loro contributo all’iniziativa con alcune martellate simboliche, per far sì che più persone si sentano partecipi della realizzazione dell'opera.

L'iniziativa consente a chi lo voglia di approcciarsi alla scultura anche in maniera tattile, dimostrando che un blocco di pietra non può rovinarsi a causa dello sfioramento di dita esperte.

Per la sua valenza socio-culturale l'iniziativa ha già ottenuto il patrocinio dei Comuni di Sala Bolognese e Calderara di Reno, della Provincia di Bologna, della Lega del Filo d'Oro, dell’Unione Italiana Ciechi, del Museo Tattile Statale Omero e del Centro Regionale Helen Keller.

Per informazioni 331 693 241 0 oppure chiesadellarte@alice.it