Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Geisha allo specchio, l’ultimo lavoro dell’artista Felice Tagliaferri

Geisha allo specchio

Altorilievo, marmo 2011. Chiesa dell'arte, Sala Bolognese

L'artista Felice Tagliaferri ha concluso il suo ultimo lavoro.

L'ispirazione per comporre l'opera è nata durante una visita dello scultore al Museo Tattile di Pittura Antica e Moderna Anteros di Bologna. L'esplorazione tattile delle riproduzioni di alcune stampe giapponesi nella sezione orientale del Museo e al contempo la consapevolezza che mancasse una scultura funzionale a far comprendere ai non vedenti come "lavora" lo specchio e come si forma l'immagine riflessa, hanno dato origine a quest'opera.

L'altorilievo realizzato in marmo e conservato presso la Chiesa dell'arte di Sala Bolognese è un ulteriore esempio di come Felice Tagliaferri intende abbattere i muri imposti dalla cecità ed è un nuovo passo per avvicinare i non vedenti alla comprensione della realtà che li circonda e dei diversi stili artistici.

Fino al 30 aprile l'artista è in mostra con il "Cristo rivelato" a Messina.