Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Un pomeriggio speciale al Museo Omero

Foto di Jean Gambini al sassofono

Venerdì 23 novembre alle 17.30 sarà un pomeriggio speciale al Museo Omero.

Un pomeriggio ricco di suggestioni video, musicali, tattili.
Un pomeriggio rivolto a tutti e in particolare a docenti, operatori scolastici, curiosi, che comincerà con la proiezione del DVD "La grande luce" del regista Gabrio Marinelli. Cortometraggio poetico le cui immagini e il testo raccontano il nostro Museo non solo come luogo d'arte e di cultura, ma anche come luogo di emozione.

Seguirà, a cura dello staff del Museo la presentazione delle attività didattiche, rinnovate di anno in anno: laboratori di archeologia, arte, poesia, racconti, arricchiti per l'anno 2007-2008 con alcune importati novità legate anche alla presenza della mostra Augusto capite velato , all'intercultura, alle altre discipline come la danza, ai molteplici aspetti della comunicazione artistica. Servizi educativi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, ma riproposti anche per gruppi e famiglie.

Fra questi non manca di certo il servizio specifico di educazione artistica ed estetica per non vedenti. Si anticiperanno inoltre le future pubblicazioni del Museo e gli importanti appuntamenti per la formazione con il corso di accessibilità ai beni culturali e i corsi di ceramica.

Un affascinate artista allieterà la conversazione, con i suoi intermezzi musicali il sassofonista Jean Gambini. La sua musica originale accompagnerà il pubblico nelle sale del Museo dando vita ad una performance singolare : un dialogo improvvisato fra musica e scultura. Mentre gli ambienti saranno invasi dalle note jazz e popolari del sassofono di Gambini, la dott.ssa Nicoletta Frappicini della Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche ci guiderà, con la sua esperienza, alla mostra Augusto capite velato, ovvero il ritratto di Augusto nelle vesti di Pontefice Massimo: una scultura eccezionale per l'abilità tecnica e la raffinatezza stilistica con cui è stato realizzata; un simbolo della magnificenza dell'impero romano.

Vi invitiamo, dunque, tutti ad un pomeriggio ricco di emozioni.