Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Nudità svelate. L’arte racconta il nudo attraverso i secoli

Giovedì 18 agosto, ore 21.30, Museo Omero.

Il nudo in scultura: esaltato dai greci o umiliato dal cristianesimo, riscoperto nel rinascimento e completamente reinterpretato nella modernità. Giovedì 18 agosto la serata di Sensi d'estate 2005, Arte, Musica, Letteratura, Degustazioni sarà dedicata all'indagine del rapporto arte e nudità attraverso i secoli. A partire dalle 21,30 i visitatori saranno accompagnati in un percorso speciale lungo le sale del Museo Omero: celebri sculture di corpi nudi - dal Discoforo di Naukides allo Schiavo morente di Michelangelo - verranno illuminate ad hoc grazie alla collaborazione dell'azienda Effetto Luce e racconteranno in prima persona la loro vicende artistica di gloria o condanna.

Il percorso sarà arricchito anche da suggestioni olfattive e gustative. Grazie alla collaborazione con la Coldiretti, nel gazebo allestito nel cortile del Museo Omero si potranno assaporare i salumi del Consorzio Salame di Fabriano.

Chiusura in dolcezza con il gelato artigianale di Paolo Brunelli del ristorante "Al Belvedere" di Agugliano sempre speciale: questa volta sarà al gusto di arachidi.

Ingresso gratuito.

Appuntamento: giovedì 18 agosto alle 21.30 al Museo Omero in Via Tiziano 50, Ancona