Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Museo Omero collabora con il Cinematica Festival

mano che appare su parete di legno a toccare la parola Cinematica

Dal 18 al 20 giugno 2020.
Eventi in presenza.
Prenotazione obbligatoria.

Cinematica festival nasce come come un laboratorio in movimento che vuole incidere sulla creatività delle idee e delle opere, creando connessioni tra artisti, istituzioni culturali, aziende, esercizi commerciali, cittadini e studenti.
Quest'anno il Museo Omero collabora all'ottava edizione del festival.
Il tema "Touch Me" è ricco di eventi, talk, mostre e laboratori che indagano il tatto, dal senso fisico alla tecnologia.
L'attenzione è rivolta anche al tocco come veicolo di connessione, in presenza e digitale, in questo periodo dove la pandemia ci obbliga al distanziamento.
Il tema si presta ad affascinanti variazioni e ad accostamenti sicuramente inconsueti tra arte visiva, nuove tecnologie, cinema e danza.
L'evento punta a dimostrare come l'Arte e la Cultura siano beni essenziali e strumenti efficaci per superare umanamente questo momento così difficile.

Il Museo Omero darà il suo contributo dal 18 al 20 giugno.
Si parte venerdì 18 giugno con la presenza del Presidente Aldo Grassini al Talk, strettamente connesso con i laboratori sul tatto di sabato 19 e domenica 20 a cura dello staff del Museo Omero.

Venerdì 18 giugno

Sesto Talk "Corporeità e nuove tecnologie".
Dal tocco al touch
Il senso del tatto nella corporeità mediata.
Auditorium Mole Vanvitelliana.
Dalle 15:00 alle 18:30
.

Un incontro appassionante per docenti, studenti ma anche un pubblico di qualsiasi età.
Con Derrick De Keerchove sociologo, Emanuele Frontoni ingegnere, Gianluca Moroncini medico, Maria Rosanna Fossati designer, Marco Lazzarotto Muratori psicoanalista, Andrea Orlandi ricercatore.
Introducono Aldo Grassini, presidente del Museo Tattile Statale Omero e Simona Lisi, direttrice artistica di Cinematica Festival. In collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche.

Ingresso libero, obbligatoria la prenotazione.
Tutte le informazioni sul talk.
L'appuntamento è valido ai fini della formazione dei docenti, le iscrizioni possono essere effettuate sulla Piattaforma SOFIA inserendo il codice 59973.

Sabato 19 giugno

Viaggi di mani nell'arte 2020/21.
Museo Tattile Statale Omero.
Dalle 15:00 alle 19:00
.

Laboratorio per docenti, operatori museali, educatori, studenti a cura dello staff del Museo Omero.
Il rapporto tra Arte e tattilità e la sua dimensione inclusiva in particolare per i non vedenti ma non solo verrà trattato ripercorrendo i più interessanti esiti della produzione artistica del Novecento e contemporanea, si indagherà il rapporto tra tatto e vista, l'esplorazione tattile dell'opera d'arte, le traduzioni tattili dei dipinti, la formazione dell'immagine tattile e l'educazione del tatto a cominciare da Maria Montessori passando per il Bauhaus e Bruno Munari. Attività pratica ispirate al Manifesto sul Tattilismo di Filippo Tommaso Marinetti.

Costo: 10 euro, no carta docenti. Gratuito per persone con disabilità e loro accompagnatori.
Prenotazione obbligatoria al 3355696985 o via mail a didattica@museoomero.it.
Attività valida per la formazione dei docenti, iscrizioni sulla piattaforma SOFIA codice 60018. No carta docente.

Domenica 20 giugno

Ricordi di famiglia - Laboratorio per famiglie.
Museo Tattile Statale Omero.
Due turni: ore 10.00 e 11.30.

Le storie che leggiamo al Museo Omero sono vere e originali, come la vostra! Sarà divertente ricostruire la vostra storia di famiglia, tutta da toccare, proprio come i libri che avete scovato qui al Museo. Potrete raccontare tutto di voi con un grande libro di cartone già rilegato, senza colori o matite, ma solo con colla, forbici e tanti materiali.

Prenotazione obbligatoria: contatta il 335 56 96 985 o scrivi una e-mail a didattica@museoomero.it.
Costo: 4 euro a partecipante, gratuito per bambini 0-4 anni, persone con disabilità e loro accompagnatori.
Numero partecipanti: massimo 3 famiglie a turno.