Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Persone non vedenti e ipovedenti

educazione Persone non vedenti e ipovedenti

Il Museo Omero è nato per favorire la conoscenza dell’arte alle persone con disabilità visiva.
Tutte le oltre 200 opere – sculture, in copia e originali, modelli architettonici, oggetti di design – sono accessibili al tatto e accompagnate da didascalie e pannelli in Braille. A disposizione pedane mobili con scaletta per l’esplorazione tattile delle opere più alte.

Visita guidata

Gli operatori specializzati del Museo Omero accompagnano le persone non vedenti e ipovedenti in un viaggio alla scoperta della scultura e dell’architettura, dal periodo classico al contemporaneo, mediante una selezione delle opere più rappresentative.

Per il singolo o i piccoli gruppi (massimo 6 persone compresi accompagnatori) la visita può essere strutturata sui desideri dei visitatori, privilegiando un’epoca o un autore di maggiore interesse.

Ospitalità per i singoli visitatori

Le persone non vedenti e ipovedenti e i loro accompagnatori, che giungono ad Ancona per visitare il Museo Omero, possono godere del pernottamento gratuito per una notte con prima colazione, offerto dal Museo presso l’Hotel Fortuna. L’hotel, tre stelle, si trova proprio di fronte alla stazione ferroviaria, in Piazza Rosselli 1, e dista circa un kilometro dal Museo che è raggiungibile sia a piedi sia con il bus 1/4 (quarta fermata), dove è presente l’attraversamento con semaforo.
L’ospitalità non è prevista per i gruppi.
La prenotazione del pernottamento viene effettuata direttamente dal Museo.

Prenotazione

La visita è gratuita, ma su prenotazione.
Contattaci al 335 569 69 85 (cellulare e whataspp) almeno 7 giorni prima.
Per annullare una prenotazione è sufficiente una disdetta telefonica o via email a prenotazioni@museoomero.it.
Qualora, per imprevisti, il museo non sia in grado di garantire la visita guidata, il visitatore verrà tempestivamente contattato per l’eventuale spostamento della data.