Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Convegno Arteinsieme – cultura e culture senza barriere

Philippe Daverio
Primo piano di Philippe Daverio

Sabato 7 maggio 2011
Nuova sede del Museo Omero presso la Mole Vanvitelliana, Banchina da Chio 28, Zona Porto, Ancona.

Interviene Philippe Daverio. Presentazione in anteprima delle opere donate dal maestro Valentini al Museo Omero.

Valorizzare l’arte e l’espressione artistica come risorse per l’educazione e la crescita personale di tutti, in particolare delle persone con disabilità e svantaggiate per provenienza da culture altre o per condizione sociale, promuovere una maggiore consapevolezza e iniziative mirate a favorire l’accessibilità al patrimonio culturale e museale, soprattutto alle persone con minorazione visiva, favorire nei giovani la conoscenza dei principali protagonisti e dei molteplici linguaggi dell’arte contemporanea, queste le finalità del progetto “Arte Insieme – cultura e culture senza barriere” e questi i temi oggetto dell’omonimo convegno.

Nella prima sessione, denominata “Arte e integrazione: un modello pedagogico possibile”, si porrà l’accento sull’importanza dell’istruzione artistica e sulla sua capacità di promuovere la creatività, l’espressione plurale, il confronto, la sensibilità. Si delineerà, quindi, un quadro pedagogico volto a favorire, attraverso un’azione sinergica tra i principali attori sulla scena educativa, la scuola e i musei, il processo di integrazione sociale e culturale delle persone con esigenze speciali.

Nella seconda sessione, denominata “Rispondere toccando. Il tatto e l’emozione estetica” l’attenzione verrà posta sulle straordinarie possibilità offerte da un approccio all’arte, non solo basato sulla vista ma sull’intera nostra sensorialità, dove il tatto in particolare si dimostra capace di arricchire in maniera sorprendente il dialogo estetico con l’opera d’arte. L’arte stessa, d’altronde, a cominciare da quella teorizzata da Filippo Tommaso Marinetti nel suo Manifesto sul Tattilismo, di cui ricorre quest’anno il novantenario della pubblicazione, sollecita la questione della sua toccabilità. Essa ci ricorda come le opere plastiche o materiche, come scrive Mikel Dufrenne, “appartengono al regno del tangibile: esse possono risvegliare in noi il desiderio di assaporare il tattile”.

Verranno presentate, infine, le opere appositamente realizzate dal maestro Walter Valentini, testimonial della IV manifestazione Arte Insieme, per la collezione di scultura contemporanea del Museo Omero.

Relatori: Roberto Farroni (Presidente Museo Tattile Statale Omero), Alfio Albani (Dirigente Scolastico Liceo Artistico “Mannucci”), Nicola Quirico (Presidente FADIS – Federazione Associazioni di Docenti per l’Integrazione Scolastica), Andrea Socrati (Responsabile Progetti Speciali Museo Tattile Statale Omero), Aldo Grassini (Fondatore Museo Tattile Statale Omero e componente del Comitato di Direzione), Philippe Daverio (Critico d’Arte).