Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Come diventare volontario del Servizio Civile

Il servizio civile dura 25 ore settimanali oppure un monte ore di 1.145 ore per 12 mesi (questo monte ore si riduce proporzionalmente nel caso in cui il servizio abbia una durata  tra 8 e 11 mesi).

Puoi partecipare al Servizio civile se:

  • sei cittadino italiano/ cittadino di un altro Paese dell’Unione Europea/ cittadino non comunitario regolarmente soggiornante in Italia
  • non hai riportato condanna in Italia o all’estero, anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata.

Puoi svolgere il Servizio civile una sola volta. Partecipa al Bando scegliendo il progetto che più ti interessa tra quelli disponibili nei diversi settori e aree indicati.

Per presentare la domanda potrai utilizzare la piattaforma DOL (Domanda On Line) che ti permette di compilare e inviare la tua domanda di partecipazione alla selezione di operatore volontario di servizio civile universale direttamente dal PC, dal tablet o dallo smartphone.

Successivamente all’invio della domanda, l’Ente che ha realizzato il progetto che hai scelto ti convocherà per un colloquio. Se sarai poi tra i selezionati, potrai diventare un operatore volontario di servizio civile universale e firmare un contratto di servizio con il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Collegati al sito dell’Ente che ha realizzato il tuo progetto per tutte le informazioni sulle modalità di convocazione al colloquio e sulle graduatorie.