Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Opera: Ritratto dell’avvocato Gabriele Consolazio

Scultura originale

Ritratto dell'avvocato Gabriele Consolazio

Originale

Autore
Pietro Annigoni
Data
1940
Periodo
Novecento
Dimensioni
45 cm in altezza
Tecnica
modellazione a mano libera
Materiale
terracotta
Spazio
'900 e Contemporaneo

Foto: Maurizio Bolognini. Proprietà: Archivio Museo Tattile Statale Omero.

Descrizione

“Rimpiango sempre di non poter raccogliere che briciole dei tesori portentosi del caratteristico e del pittoresco che mi circondano. Tipi e scene che stordiscono appaiono e scompaiono in un baleno, inafferrabili.”, Pietro Annigoni (1910-1988) Diario.

Il ritratto dell’avvocato Gabriele Consolazio è una delle pochissime sculture di Pietro Annigoni.
Realizzata in terracotta nel 1940, misura circa 45 centimetri e rappresenta solo il viso dell’avvocato.
L’artista mostra un acuto spirito di osservazione, nel riportare con estremo realismo il volto di quest’uomo anziano.
La forma del volto è rotondeggiante, ma la pelle in corrispondenza delle gote sta cedendo, e si riscontrano lunghe e profonde rughe sulla fronte spaziosa, intorno alla bocca ed al grande naso. Le labbra serrate sono ridotte ad una linea sottile; gli occhi aperti appaiono ancora vispi e acuti anche se circondati da pesanti occhiaie e dalle palpebre cadenti. I capelli sono corti e mostrano una profonda stempiatura. L’artista non ha esitato a riprodurre alcune imperfezioni, come le orecchie troppo grandi e il doppio mento.

Tattilmente questa terracotta, modellata a mano libera, risulta chiara nelle forme e leggermente ruvida, con alcuni segni lasciati dall’artista percepibili in superficie.

Questo realismo fa dialogare Annigoni con il ritratto romano di età Repubblicana. Secondo l’antica cultura romana, infatti, il valore di una persona era rappresentato dalla sua storia di vita ed è per questo che la maggior parte di quei ritratti raffigurano persone anziane, con i lineamenti alterati dal tempo, simbolo del peso di una vita lunga e piena.
La ricerca artistica di Annigoni, sia in pittura che in scultura, ruota intorno al realismo e allo studio attento della realtà, come rivela anche la pagina di Diario riportata sopra.