Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Opera: Pantheon, modello volumetrico

Modello architettonico

Pantheon volumetrico

Modello architettonico

Dimensioni
18 cm in altezza, 35 cm in lunghezza
Tecnica
assemblaggio
Materiale
legno, resina
Spazio
Greco e Romano

Originale

Data
27 a.C.
Periodo
Romano
Dimensioni
45,6 m in altezza, 54,4 m in larghezza, 43,44 m diametro cupola
Luogo
Roma, Piazza della RotondaSi apre in una nuova finestra

Descrizione

“Conosco poche costruzioni che comunichino un’impressione di così serena armonia. Non si avverte alcun senso di peso: l’enorme cupola pare librarsi libera come una seconda cupola celeste”, Ernst Gombrich.

Il modellino volumetrico del Pantheon, in legno e resina, riproduce l’edificio romano nella sua essenzialità agevolando la comprensione dei volumi e delle forme generali del tempio.

Alto appena 18 centimetri è composto da sei elementi, estraibili dalla base, esplorabili singolarmente e contraddistinti da punti in acciaio numerati da 1 a 6, utili ai visitatori non vedenti per riordinarli nella loro posizione sulla base.

Partendo dalla facciata si susseguono:

  • un pronao, un portico dalla forma di parallelepipedo rettangolare con tetto spiovente;
  • un avancorpo, sempre a forma di parallelepipedo rettangolare, che collega il pronao con lo spazio interno;
  • una grande cella circolare, detta Rotonda, cuore del tempio, sovrastata da una cupola emisferica terminante con un foro al centro, chiamato oculo;
  • un rinfianco finale, raccordato alla Rotonda, necessario a rafforzare la struttura.

Per evidenziare la perfezione matematica della Rotonda, rendendo tangibile la coincidenza dell’altezza con il suo diametro, è presente al suo interno una sfera di plastica che s’incastra alla perfezione nel corpo cilindrico centrale.

 

foto: archivio Museo Tattile Statale Omero