Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Mostra “L’anima della materia”

panoramica mostra

dal 22 marzo al 26 aprile 2022.
Museo Tattile Statale Omero, Ancona.

Il Museo Omero ospita la mostra "L'anima della materia. Il volto degli apostoli tra testimonianza e destino" in esposizione, per la prima volta, dal 22 marzo al 26 aprile 2022.

Promotori e opere esposte

La Fondazione Verona Minor Hierusalem, fondata dalla Diocesi di Verona e sostenuta in particolare dalla Fondazione Cariverona che opera anche nella città di Ancona, intende valorizzare le opere del Maestro Antonio Amodio con questa mostra ideata dalla direttrice Paola Tessitore in linea con il suo modello valoriale e organizzativo "Tessere relazioni per il bene comune", e curata da Davide Adami, storico dell'arte.

Antonio Amodio ha creato dodici dipinti e dodici sculture in legno di cedro dedicate all'interpretazione del volto degli apostoli, nei momenti intensissimi e drammatici degli ultimi giorni di Gesù. La pittura materica di Amodio qui si è espansa nella piena tridimensionalità - corporea, tattile, olfattiva - della scultura lignea aprendo così una suggestiva e intima stratificazione temporale e una più intensa interrogazione esistenziale dei soggetti.

Accessibilità e sostenibilità

Le sculture in legno, fruibili tattilmente, suggellano l'incontro tra arte e sostenibilità ambientale: sono state realizzate infatti usando il legno degli alberi caduti il 23 agosto 2020 durante una forte tempesta a Verona.

È evidente inoltre il significato spirituale di un'arte che vuol restituire vita ad oggetti fortemente simbolici, come gli alberi abbattuti dalla forza della natura e trasformati dal magistero dell'arte nei volti degli apostoli, supportati da testi ispirati da fonti bibliche.

La mostra è inclusiva e accessibile anche grazie ai dipinti "udibili" che accompagnano le sculture.
In ogni dipinto è presente un QR Code che riporta a un testo scritto dal biblista Monsignor Martino Signoretto, Vicario alla cultura della Diocesi di Verona, e letto e interpretato dall'attore Alessio Tessitore. La trasformazione dei dipinti in opere parlanti assume il valore di rinascita e resilienza, particolarmente significativo anche in relazione all’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

La mostra rientra nel progetto "Musei integrati" promosso dall'ICOM Italia, dal Muse e dall'Associazione Nazionale Musei Scientifici, che mira a far crescere la consapevolezza della sostenibilità nell'ecosistema dei Musei italiani.

Video interviste

Servizio televisivo a cura di RAI 3 TGR Marche, dal minuto 09:30 (in occasione dell'inaugurazione)

Informazioni

Ingresso libero.
Prenotazione e mascherina chirurgica obbligatori.
tel. e whatsapp: 335 56 96 985
e-mail: didattica@museoomero.it

Orario

Da martedì a domenica 16:00-19:00 domenica e festivi anche 10:00-13:00.