Conversazioni sull’eredità di Luigi Vanvitelli nelle Marche pontificie

La mole Vanvitelliana vista dall'alto.

Ciclo di conversazioni da marzo a luglio 2024, presso Museo Omero e Facoltà di Economia "G. Fuà".
Primo incontro venerdì 15 marzo ore 17:00.

La ricorrenza dei 250 anni dalla morte di Luigi Vanvitelli ha riavviato gli studi su un assoluto protagonista dell'arte e dell'architettura italiana del Settecento.

Dopo l'appuntamento dello scorso settembre promosso dalla Reggia di Caserta e dall'Università Federico II di Napoli, l'Università Politecnica delle Marche promuove le "Conversazioni sull'eredità di Luigi Vanvitelli nelle Marche pontificie" proponendo un ciclo di incontri con alcuni dei maggiori esperti del tema finalizzato ad approfondire i progetti e le opere per le Marche, da Ancona e Loreto, da Pesaro a Fano e a Macerata, ma anche di contestualizzarli nel periodo, tra la formazione romana e l'esperienza tra Napoli e Caserta.

Il ciclo di conversazioni si propone di riaprire gli studi su Luigi Vanvitelli e il suo tempo, di sottolineare il valore della committenza pontificia che ha investito molto su Ancona e sulle Marche e ha lasciato un patrimonio che merita di essere rivalutato e consegnato alle giovani generazioni.

Luigi Vanvitelli arriva nelle Marche nel 1732 su invito di papa Clemente XII, che gli affida un'opera straordinaria ad Ancona, la costruzione del Braccio Nuovo del porto e il Lazzaretto.
Accanto a Luigi Vanvitelli, che progetta opere di rilievo anche a Loreto, Macerata, Fano e Pesaro, ci sono architetti, artisti e costruttori di grande valore, come Antonio Rinaldi, Carlo Murena e, più tardi, il figlio Carlo e Carlo Marchionni, figure che attendono di essere studiate adeguatamente ripartendo dalle carte d'archivio.

Le conversazioni non sono rivolte soltanto all’accademia, agli specialisti e alle specialiste ma vogliono condividere con i cittadini, le cittadine, gli studenti e le studentesse anche più giovani queste pagine della storia della nostra regione.

Programma

  • Venerdì 15 marzo 2024 ore 17:00
    Museo Omero, Sala Conferenze
    Luigi Vanvitelli paesaggista, architetto, costruttore: idee e opere per Ancona
    Fausto Pugnaloni, Università Politecnica delle Marche e Adriano Ghisetti Giavarina, Università "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara.
  • Lunedì 8 aprile 2024 ore 17:00
    Facoltà di Economia "G. Fuà"
    Il contesto romano e la committenza pontificia
    Tommaso Manfredi, Università Mediterranea di Reggio Calabria e Giuseppe Bonaccorso, Università di Camerino.
  • Venerdì 3 maggio ore 17:00
    Museo Omero, Sala Conferenze
    Il contesto napoletano e la committenza borbonica
    Alfredo Buccaro, Università degli Studi di Napoli "Federico II", Riccardo Serraglio, Università di Studi della Campania "Luigi Vanvitelli", e Danila Jacazzi, Università di Studi della Campania "Luigi Vanvitelli".
  • Mercoledì 12 giugno 2024 ore 17:00
    Museo Omero, Sala Conferenze
    Luigi Vanvitelli per San Pietro
    Federico Bellini, Università di Camerino e Nicoletta Marconi, Università di Roma Tor Vergata.
  • Giovedì 4 luglio 2024 ore 17:00
    Facoltà di Economia "G. Fuà"
    Luigi Vanvitelli e lo sviluppo della professione dell’architetto nel suo tempo
    Werner Oechslin, Stiftung Bibliothek Werner Oechslin, Einsiedeln e Cettina Lenza, Università di Studi della Campania ‘Luigi Vanvitelli’. In collaborazione con il Centro Studi Vitruviani di Fano.

Coordinamento scientifico a cura del Prof. Antonello Alici, professore associato in Storia dell'Architettura.
Segreteria organizzativa: ing. Francesco Paci - f.paci@pn.univpm.it ; ing. arch. Ludovica Marconi l.marconi@pm.univpm.it .