Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Luci del Novecento, la Poesia

Locandina

Sette Pomeriggi diVersi al Museo Omero
Dal 26 aprile al 14 giugno, i mercoledì alle 18,00.

“Le luci del Novecento si accendono all’interno del Museo Tattile Statale Omero di Ancona – scrive il Presidente del Museo Roberto Farroni – e sono le luci della poesia, di un’arte del sensibile che coinvolge l’interezza della persona perché convoca percezione, ascolto, immaginario, sguardo rivolto alla voce della parola, ai suoi echi, alle sue vicinanze, alle sue profondità”.

Sette pomeriggi diVersi al Museo Omero, dal 26 aprile al 14 giugno, per incontrare i grandi autori che hanno illuminato il Novecento italiano – Umberto Saba, Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale, Giorgio Caproni, Cesare Pavese, Massimo Ferretti, Amelia Rosselli – attraverso la voce dell’attrice Lucia Ferrati e il contributo di volta in volta di noti critici letterari.

Il primo appuntamento con “Luci del Novecento, la poesia” la rassegna curata dal poeta Francesco Scarabicchi è dunque mercoledì 26 aprile con il critico Massimo Raffaeli che ci introdurrà alla lettura di alcuni componimenti tratti dalla raccolta Trieste e una donna di Umberto Saba.

Francesco Scarabicchi, curatore del progetto specifica nel suo contributo “Scie”da quali domande nasce l’esigenza di questi incontri: “Passando il tempo, il Novecento poetico si allontana o si avvicina? Ciò che solo poco fa appariva necessario e durevole lo è ancora su questa sponda del nuovo secolo? Quali ponti di senso e di stile, tra il millennio che è “fuggito” e il millennio che è, sono stati gettati per sentire se le voci di ieri parlano al nostro ascolto una lingua comprensibile e condivisibile? La generazione che attraversa la via di questi anni è avvicinata o sfiorata da quelle voci e da quelle parole? Che percezione perfino fisica ne abbiamo?”

Una collana di pomeriggi all’insegna della scoperta e riscoperta del valore della parola poetica per ciascuno di noi in un luogo come il Museo Omero che da anni propone appuntamenti di incontro con i diversi linguaggi dell’Arte. S’inizia sempre alle ore 18,00 presso il Museo Omero, via Tiziano 50, Ancona.

Nei sabati di maggio saranno inoltre previste visite animate e laboratori per bambini e ragazzi dedicati alla poesia e alla famiglia.

Per ulteriori informazioni:
e-mail info@museoomero.it, tel. 071 28 11 935.

LUCI DEL NOVECENTO, LA POESIA
Curatore: Francesco Scarabicchi.
Voce recitante: Lucia Ferrati.

CALENDARIO

  • 26 aprile Massimo Raffaeli, “Trieste e una donna” di Umberto Saba.
  • 10 maggio Andrea Cortellessa, “L’Allegria” di Giuseppe Ungaretti.
  • 17 maggio Roberto Galaverni, “Ossi di seppia” di Eugenio Montale.
  • 24 maggio Marco Ferri, “Congedo del viaggiatore cerimonioso & altre prosopopee” di Giorgio Caproni.
  • 31 maggio Antonio Tricomi, “Lavorare stanca” di Cesare Pavese.
  • 7 giugno Massimo Gezzi, “Allergia” di Massimo Ferretti.
  • 14 giugno Alessandro Baldacci, “Serie ospedaliera” di Amelia Rosselli.