Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

InclusivOPERA 2018

logo

Dal 2008, il Macerata Opera Festival si è aperto ai servizi di accessibilità ai suoi spettacoli con un progetto unico in Italia ed ha attivato il servizio di audiodescrizione delle opere in cartellone a beneficio di non vedenti e ipovedenti, con la possibilità di scaricare preventivamente le parti introduttive delle opere in programma.

Offre inoltre il servizio di sopratitolazione di tutte le opere in cartellone, a beneficio di non udenti e ipoudenti ma di grande utilità per il pubblico tutto.

Le serate di spettacolo con audiodescrizione sono precedute da tre percorsi tattili tematici, pensati per non vedenti e ipovedenti, ma aperti anche agli accompagnatori.

Programma 2018

Venerdì 3 Agosto
ore 18.15: Alla scoperta dei costumi, delle sartorie e del trucco
ore
Ritrovo presso il cancello principale dello Sferisterio. Percorso tattile alla scoperta dei costumi, in particolare quelli della Traviata in scena la sera stessa.
ore 21.00 La Traviata, spettacolo con audio descrizione dal vivo. Si raccomanda di essere in teatro almeno 20 minuti prima per l’audio descrizione.

Sabato 4 Agosto
ore 18.15 Alla scoperta delle scenografie
, arricchito da percorso guidato da un’interprete LIS riservato a non udenti e ipoudenti
Ritrovo presso il cancello principale dello Sferisterio. Percorso tattile alla scoperta delle scenografie, per l’allestimento del Flauto Magico.
ore 21.00 Il Flauto Magico, spettacolo con audio descrizione dal vivo. Si raccomanda di essere in teatro almeno 20 minuti prima per l’audio descrizione. In collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero.

Domenica 5 Agosto
ore 18.15 Alla scoperta degli strumenti dell’orchestra
, arricchito da percorso guidato da un’interprete LIS riservato a non udenti e ipoudenti.
Ritrovo presso il cancello principale dello Sferisterio: percorso tattile alla scoperta degli strumenti musicali e della musica, in abbinamento all’Elisir d’Amore in scena la sera stessa.
ore 21.00 L’Elisir d’Amore, spettacolo con audio descrizione dal vivo. Si raccomanda di essere in teatro almeno 20 minuti prima per l’audio descrizione.

Tutti i percorsi sono gratuiti, previa prenotazione. Gli ospiti ciechi possono senz’altro venire con un accompagnatore. I percorsi sono corredati di materiale tattile e in 3D.

L’audio descrizione verrà fornita dal vivo, quest’anno per la prima volta su app mobile in collaborazione con Sennheiser Streaming Technologies.

Link esterno

FORME Fare labOratori cReativi in faMiglia d’Estate

locandina

Fare
labOratori
cReativi
in faMiglia
d’Estate

“Il paese delle vacanze non sta lontano per niente” dice Gianni Rodari e noi vi aspettiamo al Museo Omero con nuovi laboratori all’aperto dedicati ai 5 scultori protagonisti della Mostra Forme Sensibili.
Ci vediamo…solo certi venerdì
Dress-code: ciabatte, costume e senza doccia… non dovete mica rinunciare ad una giornata di mare!

Prendete nota:

  • Venerdì 20 luglio dalle 18 alle 20 – Paolo Annibali
  • Venerdì 27 luglio dalle 18 alle 20 – Giuliano Giuliani
  • Venerdì 24 agosto dalle 18 alle 20 – Valerio Valeri
  • Venerdì 31 agosto dalle 18 alle 20 – Egidio Del Bianco
  • Venerdì 7 settembre dalle 17 alle 19 – Rocco Natale

Target: attività per tutta la famiglia.
Costo attività: 4,00 euro a partecipante, gratuito (0 – 4 anni) disabili e loro accompagnatori.
Prenotazione obbligatoria: didattica@museoomero.it – Tel. e whatsapp al 335 56 96 985

Lo sapevi che… puoi organizzarti cenando al Lazzabaretto sulla banchina più vivace della Mole Vanvitelliana con BYOF: Bring your own food!
Lo puoi fare in molti modi, dissetandoti al bar, usufruendo dei tavoli senza nessun costo aggiuntivo e godendoti il tramonto trai gabbiani e i pescherecci.
– puoi portarti la cena da casa [ facile facile e very low cost ]
– puoi trovare vicino al bar i volantini con i menù e i numeri di telefono dei ristoranti vicini alla mole, chiamarli e farti portare direttamente in banchina la pappa [ molta scelta e molte sfiziosità di carne / pesce / verdura ]
– puoi usare Just Eat [ tecnologia facile facile ]
Due cortesie:
– non portare drink e bevande esterne
– lascia il tavolo meglio di come l’hai trovato
il Byof è valido tutte le sere della stagione estiva!
Info: lazzabaretto@gmail.com

Mostra “Forme sensibili”

Paolo Annibali, Egidio Del Bianco, Giuliano Giuliani, Rocco Natale, Valerio Valeri

7 luglio – 16 settembre 2018
ANCONA, Museo Tattile Statale Omero
Inaugurazione sabato 7 luglio ore 18

Venerdì 14 settembre ore 17,30: Finissage con i cinque artisti, il curatore e la presenza del Maestro Valeriano Trubbiani.

A cura di Nunzio Giustozzi.

Cinque artisti marchigiani a significare, nell’originalità delle loro poetiche, gli orientamenti della scultura contemporanea.
Quasi quaranta le opere – tra sculture, disegni e bozzetti frutto delle ricerche più recenti – fatte di diversi materiali cui si riconosce una sorta di “vocazione formale”, un’anima sensibile.
L’argilla dipinta, il legno, il travertino, i metalli, lavorati o assemblati, ma anche carte, stoffe, spaghi di un’inedita qualità tattile, offrono, tra figurazione e astrazione, sviluppi espressivi inattesi e forma e materia si modulano vicendevolmente, raggiungendo una mirabile sintesi.

Mostra promossa e organizzata dal Museo Tattile Statale Omero e TACTUS Centro del Museo Tattile Statale Omero per le arti contemporanee, la multisensorialità e l’interculturalità.
Con il patrocinio della Regione Marche e la collaborazione del Comune di Ancona – La Mole Ancona, Opera Società cooperativa, Associazione per il Museo Tattile Statale Omero ONLUS, Servizio Civile Nazionale.

Gli artisti – estratti dal testo del curatore Nunzio Giustozzi

Paolo Annibali

L’uomo e la donna di oggi sono le sue muse pensose attinte dalla sua colta imagerie classica ed ellenistica, accoccolate in pose elegiache, instabili, su brani essenziali di luogo. Sono figure romantiche accarezzate dalla luce malinconica della nostalgia e del ricordo, colte nella loro introversa psicologia nel tempo dell’azione oppure della stasi riflessiva, e ispirano la poetica triste e ironica di Annibali.

Egidio Del Bianco

Il legno, come per Umberto Peschi, è la sua materia elettiva: le essenze lignee nel loro colore e nella loro sostanza inducono sensazioni profonde secondo le loro proprietà naturali, tattili, olfattive, scelte per sortire gli esiti pittorici desiderati, attraverso colorazione e venatura, usate con un valore espressionistico e chiaroscurale rispetto all’impianto geometrico dell’opera.

Giuliano Giuliani

“Le forme arrivano, affascinanti o estranee, ostili, inspiegabili, silenziose e assonnate. Nascono da sé stesse…” (Jean Arp). Germi di pietra germogliano sottili come petali dal travertino di Colle San Marco e aderiscono alle forme dell’aria che Giuliano Giuliani (Ascoli Piceno, 1954) riconosce e modella a levare fin quasi al limite di trasparenze berniniane, fino all’affioramento di una presenza intuita.

Rocco Natale

Rocco Natale (Rapone, Potenza) da sempre cerca una scultura espressione di una dimensione spirituale e poetica, “primitiva”; le suggestioni della natia Lucania lo conducono a installazioni che posseggono la forza e la carica spirituale di antichi totem: legni contorti e spaccati, ferri temprati e incurvati, pietre locali e terracotta.

Valerio Valeri

Ama il ferro, soprattutto, per filiformi volumi ridotti a intelaiature di profili tubolari per creare un immaginario minimale che vive d’aria, più grafico che scultoreo, reso possibile dalla tecnica della saldatura a vista; ma quasi tutte le sue costruzioni sono polimateriche e in un certo senso policrome: ferro, ottone, rame, alluminio, legno, plastiche, gomme, oro, diventano sostanze pittoriche per il loro portato cromatico fatto di ossidazioni, corrosione, opacità e lucentezze dorate…

Info

INGRESSO LIBERO

ORARIO
luglio e agosto:
dal mercoledì al sabato 17-20
domenica e festivi 10-13 e 17-20
i giovedì dal 12 luglio al 16 agosto durante la rassegna Sensi d’estate anche 21-24
settembre:
dal mercoledì al sabato 16-19
domenica 10-13 e 16-19
Aperture straordinarie su prenotazione per gruppi.
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

VISITE GUIDATE
Tutti i sabati e le domeniche alle ore 18.
Costo: 4 euro a persona; gratuito: disabili e loro accompagnatori, bambini 0-4 anni.
Prenotazione consigliata: didattica@museoomero.it – tel. 0712811935.

FORME – LABORATORI CREATIVI PER FAMIGLIE
20 e 27 luglio ore 18-20
24 e 31 agosto ore 18-20
7 settembre ore 17-19
Costo: 4 euro a partecipante; gratuito: disabili e loro accompagnatori, bambini 0-4 anni.
Prenotazione obbligatoria: didattica@museoomero.it – Tel. e whatsapp al 335 56 96 985

Museo Tattile Statale Omero Ancona
Mole Vanvitelliana – tel. 0712811935
www.museoomero.it #museoomero

Il Museo Tattile Statale Omero in Libano

Andrea Socrati

3 luglio 2018, Beirut

Prende il via il progetto “Doors. Please Touch”, promosso dal Museo Omero in collaborazione con l’Organizzazione libanese Red Oak la cui Presidente, Nadine Abou Zaki, ha recentemente visitato il museo tattile anconetano.

Martedì 3 luglio, presso il Ministero della Cultura libanese a Beirut, Andrea Sòcrati, Responsabile Progetti Speciali del Museo Omero, parteciperà alla conferenza stampa con il Ministro Dr. Ghattas Khouryquale in cui verrà ufficialmente presentato e avviato il progetto.

L’iniziativa è volta a favorire l’accessibilità nei musei e nei luoghi della cultura del Libano alle persone con disabilità visiva e a promuovere un approccio all’arte di tipo multisensoriale a beneficio di tutti.

Il progetto prevede più fasi durante le quali gli operatori del Museo Omero saranno impegnati nelle attività di formazione degli operatori culturali libanesi, nello studio e predisposizione di percorsi accessibili nei musei, nell’organizzazione di workshop 

In data 29 ottobre avrà luogo presso il prestigioso Museo Nazionale di Beirut la conferenza sul tema dell’accessibilità museale per le persone con disabilità visiva e le nuove frontiere della fruizione dell’arte. L’evento, al quale parteciperà il Presidente, Aldo Grassini e alcuni operatori del Museo Omero, vedrà anche una parte dimostrativa con una visita tattile ad alcune opere e la partecipazione di persone non vedenti.

Il giorno successivo, 30 ottobre, sarà la volta di un altro importante museo di Beirut, il Sursock Museum, ad ospitare il seminario rivolto agli operatori museali coinvolti nel progetto.

Il 30 ottobre cambia nuovamente la location e sarà il più importante Museo di scultura moderna e contemporanea del Libano, il MACAM, ad ospitare un tour tattile e attività laboratoriali per i bambini di alcune scuole per disabili visivi di Beirut.

Infine, il 1 novembre gli operatori del Museo Omero avvieranno una prima fase di formazione per gli operatori dell’Organizzazione Red Oak di Beirut, partner del progetto.

Rassegna stampa