Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

8 dicembre: laboratorio per famiglie Caccia alla nota… di Natale

locandina
8 dicembre ore 17. Con replica a grande richiesta alle ore 10!
Museo Tattile Statale Omero
Laboratorio per famiglie all’insegna della musica
Per bambini 6 – 12 anni

Le statue del Museo ci vogliono mettere alla prova: ascoltando le canzoni di Natale ci hanno preparato un bel gioco!

Con mamma e papà riconosci le musiche e trova gli indizi lungo la collezione del Museo nel più breve tempo possibile. Scopriremo insieme quando sono nate le melodie di Natale e tanti aneddoti curiosi sui loro compositori.

A tutte le famiglie un simpatico e curioso gadget finale!

In collaborazione con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale e Regionale – Garanzia Giovani.

Info

Prenotazione: obbligatoria. Tel. 071 2811935 – didattica@museoomero.it
Costo: 4 euro a partecipante. Gratuito: bambini 0 – 4 anni, disabili e loro accompagnatori. Riduzione: 20% di sconto per i possessori Finestra sull’arte Card.
Dove: Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona

Le iniziative del Museo Omero per la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

visit animata

Dal 2 al 6 dicembre 2015

Per festeggiare la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità (3 dicembre) promossa dal MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), il Museo Omero di Ancona nei primi giorni di dicembre sarà impegnato su diversi fronti, fra inaugurazioni di progetti di accessibilità, corsi di formazione e visite guidate gratuite.

Dal 3 al 6 dicembre tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19 sarà possibile effettuare visite bendate ed animate gratuite al Museo Omero su prenotazione. In collaborazione con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale e Regionale – Garanzia Giovani.

Mercoledì 2 dicembre alle ore 18 il Museo Omero interverrà a “Macerata Una rete di emozioni”: l’inaugurazione del lavoro svolto dai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi nell’ambito del progetto regionale “Il Museo di tutti e per tutti”, promosso dalla Regione Marche – Assessorato alla Cultura a sostegno dell’accessibilità nei musei marchigiani.
Per tutto il 2015 il Museo Omero, come partner scientifico del progetto, ha svolto attività di consulenza e formazione per 31 musei della Regione realizzando anche i supporti necessari ad accogliere tutti i tipi di pubblico, in primis non vedenti, ipovedenti e sordi.

Giovedì 3 dicembre il Museo Omero sarà presente all’Auditorium Inail di Roma, al convegno “La disabilità non è un problema!” organizzato da “SuperAbile Inail”, MiBACT e Comitato Italiano Paralimpico per presentare alcune eccellenze realizzate in Italia fra cui il progetto, di cui il Museo Omero è stato consuelente scientifico, “Urbino senza ostacoli: un percorso nel Rinascimento” per l’accessibilità ampliata alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino-Palazzo Ducale, in particolare a favore di non vedenti, ipovedenti e non udenti.

Inoltre Venerdì 4 e Sabato 5 dicembre presso il Museo Omero si svolgerà il corso di approfondimento “Lettura tattile e traduzione a rilievo dell’opera d’arte” per operatori specializzati del settore.

Info: Telefono 071 28 11 93 5 E-mail: didattica@museoomero.it

Garanzia Giovani: è arrivato il nuovo bando!

locandina

Martedì 24 Novembre alle ore 17 presso l’Informagiovani di Ancona (Sala Ex-Cobianchi – Piazza Roma) saranno presenti i volontari del Servizio Civile del Museo Tattile Statale Omero e del Comune di Ancona per presentare ai futuri interessati il nuovo bando del Servizio Civile – Garanzia Giovani emesso dalla Regione Marche e in scadenza il 14 dicembre.

Sono invitati a partecipare i giovani dai 18 ai 28 anni, residenti in Italia, che non siano già impegnati in attività lavorative e/o formazione e/o di studio (NEET), interessati a dedicare 12 mesi della propria vita a sé stessi e agli altri, formandosi, acquisendo conoscenze ed esperienze e maturando una propria coscienza civica attraverso l’agire concreto all’interno di un progetto di natura sociale e culturale. Il Museo Tattile Statale Omero, che selezionerà quattro volontari, aderisce al bando con il progetto “Comunicare il museo: innovazione, accessibilità, creatività”; il Comune di Ancona ha invece otto posti disponibili nei progetti: “Compiti e svago: prima il dovere poi il piacere” e “We bring Europe to town”. L’incontro sarà occasione per sciogliere i dubbi riguardo la scelta tra i vari progetti messi a bando e per presentare la domanda di ammissione.

INFO: info@informagiovaniancona.com
3460042917 (WhatsApp)

Link esterni

28 e 29 novembre: Il Museo Omero al BIM Il grande mondo dei piccoli a Fermo

locandina

I prossimi 28 e 29 novembre a Fermo, presso il Fermo Forum, si terra’ la manifestazione BIM, il grande mondo dei piccoli. Due giorni dedicati a convegni, laboratori, giochi e iniziative dedicate ai bambini e alle loro famiglie.

Il Museo Omero sara’ presente nello spazio dedicato alla didattica museale insieme ad altri musei delle Marche: i Musei Civici di Fermo e Sant’Elpidio a Mare, il Museo polare Silvio Zavatti, il Museo del Balì, il Museo della carta di Fabriano, con tanti laboratori per avvicinare i bambini al mondo dell’arte e alla realta’ del museo. Il Museo Omero porta con i suoi libri fatti a mano, ULISSE, MICHELANGELO … E IL VOLO DI NINO, libri realizzati per essere toccati, ascoltati e guardati con gli occhi. Parole semplici che raccontano di grandi avventure, personaggi affascinanti che quasi escono dalle pagine del libro. Le operatrice del Museo, in collaborazione con le volontarie del Servizio Civile Nazionale e Federica Mammoliti borsista di Torno Subito, coinvolgeranno i bambini con letture animate e … sassi, piume per far navigare la fantasia!

Numerose le altre iniziative con l’associazione Giocare e rigiocare, uno spazio food con i sapori di tutto il mondo. Sul piazzale esterno della fiera si terra’ POMPIEROPOLI, a cura dell’associazione nazionale vigili del fuoco. Alla fine ogni bimbo avra’; l’attestato di pompiere per un giorno. E ancora pista di pattinaggio, di go-kart, giochi gonfiabili. I bambini potranno partecipare anche al contest La casa sull’albero dedicato ai bambini con meno di 10 anni. Il premio e’ un soggiorno in una vera casa sull’albero.

Per gli adulti seminari, a pagamento, su numerosi argomenti, dalla nascita del Se’ nel bambino al come farlo sorridere all’aiuto nei compiti.

Ingresso manifestazione: biglietto intero 7 euro. Biglietto ridotto 5 euro, scaricabile dal sito, o per famiglie con piu’ di 3 componenti. I seminari formativi si pagano 25 euro, con ingresso omaggio alla manifestazione e 15 euro per seminari brevi. Le attivita’ sul piazzale esterno sono gratuite.

Tutto il programma al sito www.mondobim.it

22 novembre: IL MUSEO DI TUTTI PER TUTTI – Un motivo in più per andare al Museo

Locandina

Domenica 22 novembre 2015 ore 16.30
Pinacoteca Civica, Ascoli Piceno

Pinacoteca in vista: percorso sensoriale tra le più note opere pittoriche e scultoree.
I partecipanti scopriranno con il tatto le caratteristiche peculiari delle opere d’arte, sperimentando un nuovo modo di “vedere” il museo.
Costo: euro 4,00 (comprensivo di biglietto d’ingresso alla struttura); gratuito per ipo e non vedenti.
Numero minimo partecipanti: 15
Prenotazione obbligatoria
info e prenotazioni: 0736 298213

Link esterno

21 – 22 novembre: il Museo Omero per la Giornata Mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

locandina

21 – 22 novembre 2015
Museo Tattile Statale Omero

Il Museo Omero aderisce alla tre giorni di eventi da venerdì 20 a domenica 22 novembre organizzata dal Comune di Ancona in vari luoghi della città in occasione della Giornata Mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: Ancona 0.18.

Nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 novembre, dalle ore 16 alle ore 19, al Museo Omero sarà possibile cimentarsi in visite animate e bendate, mentre in altre sale all’interno della Mole Vanvitelliana laboratori creativi, espressivi, giochi e spazi espositivi, torneo di biliardino, dimostrazione di pet therapy, truccabimbi, furgolibro, performance di teatro a cura delle Associazioni e del terzo settore.

“Per la prima volta, anziché riproporre una giornata di carattere ludico al Palaindoor come si è sempre fatto – ha spiegato oggi Emma Capogrossi, responsabile dell’assessorato alle Politiche sociali che ha in carico i servizi rivolti alle famiglie e a bambini e ragazzi – abbiamo pensato di dare un taglio nuovo, più ampio e diversificato alla Giornata, coinvolgendo gli assessorati alle Politiche educative, Cultura, Politiche giovanili, Sport e Partecipazione democratica e numerosi altri soggetti, facendo un lavoro comune e totalmente compartecipato (n.d.r: v.sotto) , difficile ma assolutamente proficuo. Perchè i problemi e le esigenze che riguardano infanzia e adolescenza interessano trasversalmente tutti gli assessorati e crediamo in politiche da declinare in modo concreto per una giornata sempre più a misura di bambino e nella quale applicare i diritti che li interessano”.

Quali sono questi diritti, elencati nella convenzione ONU del 1989, ratificata da 190 Paesi? il diritto alla famiglia, il diritto allo studio e all’educazione, il diritto al gioco, il diritto all’informazione, il diritto alla salute. Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza e povertà. “Crescere in una famiglia con tutti il necessario supporto è una condizione fondamentale” – ha ricordato l’assessore Capogrossi, affiancata dagli assessori Tiziana Borini, Marasca, Guidotti e Foresi.

Venerdì 20 ore 16.30 Seminario aperto alla cittadinanza dal titolo “Ancona 0.18 da minori a cittadini in crescita, l’impegno Comune per i diritti dell’Infanzia e adolescenza” presso la sede dell’Informagiovani in Piazza Roma.

L’Amministrazione ha inoltre voluto realizzare una serie di iniziative rivolte ai bambini e ai ragazzi e loro genitori: un Musical, “Camminare correre volare”, al Cinema Teatro Dorico nella mattina del 20 novembre aperto alle scuole, mentre all’Ospedale Salesi ci sarà il concorso di scrittura e fotografia estemporanea.

Per dare anche spazio agli adolescenti è prevista a Piazza Roma dalle ore 17 alle ore 19 di sabato 21 novembre il concerto delle Band Musicali giovanili dell’Officina Ancona Musica e performance di teatro urbano.

Tutto ciò è stato possibile grazie ali Assessorati Politiche Sociali, Servizi Educativi, Partecipazione democratica e Politiche Giovanili, Cultura, Sport e alla collaborazione delle organizzazioni di volontariato e non che fanno parte anche della Consulta Minori e i Volontari del Servizio Civile. E grazie alla partecipazione di: Consulta Minori, l’Unità di strada Informabus, l’I.p.c, Museo della Città, Museo Omero, Istituto comprensivo Cittadella, Save the Children, Teatrodekè, Associazione Ios 3; Officina Ancona Musica, Ass. Fanpia, Il Ceis, Vivere Verde, Ass. Acchiappasogni, Associazione Si può Fare.

Allegato

17 novembre: Aldo Grassini e Andrea Socrati al Macro di Roma formatori al corso Musei da toccare

Martedì 17 novembre 2015
MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma

Incontro di formazione MUSEI DA TOCCARE: L’accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali. Dalla fine di novembre, primi percorsi tattili al MACRO, al Museo di Roma, alla Galleria d’Arte Moderna e al Museo Napoleonico 17 e 18 novembre primo ciclo di formazione.
La formazione è indirizzata a tutti gli operatori didattici che intendano esperire nuovi canali di comunicazione nella divulgazione del patrimonio culturale, non soltanto in rapporto a un pubblico con disabilità ma anche in termini di sviluppo di potenzialità insite nella percezione sensoriale e non strettamente visiva.

Link esterno

6 novembre – 8 dicembre: Un percorso culturale pensato a mano

locadina

6 Novembre 2015 ore 17,30
Museo Archeologico Nazionale delle Marche ad Ancona
Fino all’8 dicembre visitabile la mostra ” La camicia nell’arte e nel linguaggio.

Venerdì 6 Novembre alle ore 17,30 inaugura al  Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona il progetto “Un percorso culturale pensato a mano” organizzato dalla CNA Ancona.

Si tratta di un progetto elaborato per illustrare e riproporre le connessioni territoriali tra il fare artigiano e i percorsi della cultura partendo da epoche lontane per arrivare, attraverso un’indagine sull’attuale realtà, ai bisogni odierni delle iniziative, non solo d’impresa, di cultura creativa. Dalla storia al turismo, sulla strada del fare artigiano e delle sue connessioni con la realtà delle imprese culturali e creative marchigiane.

Parteciperanno le autorità comunali e regionali, mentre il Magnifico Rettore dell’Università di Macerata Luigi Lacché illustrerà il patrimonio marchigiano di imprese artigiane creative e innovative.

Si terrà poi una tavola rotonda coordinata da Lello Naso del Sole24Ore dal titolo “Innovazione di conoscenza”, che vedrà la partecipazione straordinaria di Neri Marcorè.

Infine verrà aperta la mostra “La camicia nell’arte e nel linguaggio”, visitabile fino all’8 dicembre: un percorso attraverso il quale si intende rendere sempre più attivo il rapporto tra la bottega artigiana e la rete museale, fornendo al pubblico anche strumenti di conoscenza che avvicinano alla fruizione più consapevole dell’opera d’arte. La mostra si terrà nelle principali sedi museali di Ancona (Museo Omero, Biblioteca Benincasa, Pinacoteca Comunale, Museo Archeologico delle Marche, Museo Diocesano e La Polveriera del parco del Cardeto), dove è stata rintracciata almeno una camicia che avesse la propria storia da raccontare, e nei due laboratori artigiani di via Orefici e di via San Pietro. Al Museo Omero la camicia coinvolta nel progetto è quella del di Costanza Bonarelli del Bernini!

Evento organizzato in collaborazione con: Studio Arti Tessili La Congrega e Legatoria Librare.

4 novembre: Il Museo di tutti e per tutti – Presentazione interventi realizzati dai Sistemi Museali delle province di Ancona e Macerata

Nella mattinata di mercoledì 4 novembre alle ore 11, presso l’Aula Verde della Regione Marche (via Tiziano 44, Palazzo Leopardi, Ancona), alla presenza dell’Assessore Regionale alla Cultura, sarà presentato il risultato del lavoro svolto dal Sistema Museale della Provincia di Ancona e dal Sistema Museale della Provincia di Macerata per la realizzazione del progetto “Il museo di tutti e per tutti”, che vedrà anche la partecipazione dei responsabili dei musei coinvolti e di tutto lo staff tecnico che ha portato a termine il lavoro.

Il progetto, promosso dalla Regione Marche – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero e con i Sistemi Museali della Provincia di Ancona e Macerata, è dedicato al miglioramento dell’accoglienza e della fruizione delle strutture museali ai disabili fisici e sensoriali.

Un intervento unico in Italia che vuole aprire le porte delle collezioni museali ai portatori di handicap creando per loro percorsi dedicati, supportati da sistemi tecnico digitali e da personale specializzato nella loro accoglienza.

Sistema Museale della Provincia di Ancona – Il progetto

Il Sistema Museale della Provincia di Ancona per il progetto “Il Museo di tutti e per tutti” ha elaborato, con la consulenza tecnica del Museo Omero, una serie di percorsi tattili tematici all’interno di alcune raccolte museali delle Province di Ancona e di Pesaro-Urbino, guidati da personale specializzato e dotati di soluzioni tecnico-didattiche rivolte ai disabili uditivi e visivi. Per ciascuno dei 10 musei sono state realizzate 7 videoguide, di cui una di presentazione del museo in LIS (Lingua Italiana Segni ), una di presentazione del museo con sottotitoli in inglese e musica, una di presentazione del museo in italiano con voce narrante e musica, una sulla collezione del museo in italiano con voce narrante e musica, una sulla collezione con sottotitoli in inglese e musica, una sulla storia del museo in italiano con voce narrante e musica, una sulla storia del museo con sottotitoli in inglese e musica. All’interno delle sale dei 10 musei sono stati allestiti 3 pannelli per ciascun museo con Tag NFC e codici QRcode. Le videoguide sono consultabili sul canale You Tube dedicato al progetto “Il Museo di tutti e per tutti”. Alla realizzazione del progetto hanno collaborato l’Unione Montana del Catria e Nerone, la Provincia di Pesaro-Urbino e l’Officina Creativa Montefeltro. La realizzazione tecnica è stata affidata alla Crakers Film I.F.P. con la collaborazione della LISten snc per l’interpretariato in LIS.

Sistema Museale della Provincia di Macerata – Il progetto

Il Sistema Museale della Provincia di Macerata per il progetto “Il Museo di tutti per tutti” ha realizzato interventi volti a favorire la fruibilità dei musei nelle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata in stretta collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero di Ancona. Il principio sul quale il progetto si basa è che la conoscenza che avviene attraverso le proprie mani, costituisca un’esperienza sensoriale di straordinario interesse, tanto per non vedenti che per vedenti, rappresentando una nuova e più approfondita modalità per accedere ad una vera e completa conoscenza della realtà che ci circonda. Si è voluto così abbattere il muro che preclude, in quasi tutti i musei del mondo, la via percettiva attraverso il tatto. Per ciascuno dei 16 musei sono stati predisposti adeguati percorsi di visita, individuando, tra gli oggetti musealizzati, quelli destinati all’esplorazione tattile. Sono stati poi realizzati sussidi alla visita di tipo tattile, quali bassorilievi in resina delle opere pittoriche, guide di sala a rilievo e in braille, schede di sala in braille, cassetti tattili e ricostruzioni 3D in scala di edifici archeologici. È stato inoltre messo a disposizione degli utenti un servizio di traduzione in lingua dei Segni LIS (a pagamento), attraverso una convenzione con le associazioni di interpreti. Il materiale prodotto sarà consultabile sul sito regionale dei musei, oltre che su quello del Sistema Museale della Provincia di Macerata e su quelli delle istituzioni e dei musei coinvolti nel progetto. Hanno attivamente collaborato alla realizzazione del progetto la rete dei Musei Sibillini e la rete dei Musei Piceni.

I MUSEI coinvolti:

PROVINCIA DI ANCONA

  • Castelfidardo, Museo Internazionale della Fisarmonica
  • Fabriano, Museo della Carta e della Filigrana
  • Falconara Marittima, Museo della Resistenza
  • Morro d’Alba, Museo della Cultura Mezzadrile Utensilia
  • Serra de’ Conti, Museo delle Arti Monastiche Le stanze del tempo sospeso

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

  • Montefiore dell’Aso, Polo museale di San Francesco
  • Offida, Polo museale di Palazzo De Castellotti
  • Ripatransone, Museo Civico di Palazzo Bonomi Gera; Museo Archeologico C. Cellini
  • San Benedetto del Tronto, Polo museo del mare: Museo delle Anfore e Museo Ittico A. Capriotti

PROVINCIA DI FERMO

  • Monte Rinaldo, Museo Civico Archeologico
  • Montefalcone Appennino, Polo museale Palazzo Felici: Museo dei Fossili e dei Minerali
  • Montefortino, Polo museale di Palazzo Leopardi: Pinacoteca Civica “F. Duranti”
  • Monterubbiano, Polo culturale San Francesco
  • Smerillo, Museo dei Fossili e dei Minerali

PROVINCIA DI MACERATA

  • Camerino, Polo museale di San Domenico: Pinacoteca e Museo Civico Archeologico
  • Civitanova Marche, Pinacoteca Civica e Galleria d’Arte Moderna M. Moretti
  • San Severino Marche, Pinacoteca Civica “Tacchi Venturi” e Museo Archeologico G. Moretti
  • Tolentino, Museo Internazionale dell’umorismo nell’arte e Museo Civico Archeologico

PROVINCIA DI PESARO URBINO

  • Apecchio, Museo dei Fossili e dei Minerali del Monte Nerone
  • Mercatello sul Metauro, Museo di San Francesco
  • Piandimeleto, Musei del Castello dei Conti Oliva: Museo del lavoro contadino
  • Sant’Angelo in Vado, Museo Civico Antiquarium
  • Sassocorvaro, Museo della Rocca Ubaldinesca

Link esterni:

3 novembre: il Museo Omero al MuD

locandina

3 novembre 2015
MiBACT. Via del Collegio Romano, 27 – ore 10.00

Martedì 3 novembre il Museo Omero sarà presente all’Evento MuD Museo Digitale, partecipando al tavolo tecnico “Condividiamo la sfida dei Museitaliani”

Condividere la sfida dei #MUSEITALIANI
Scenari e progetti del Museo 3.0
Location MiBACT. Via del Collegio Romano, 27. Ore 10.00

Tavolo tecnico

Modalità di partecipazione. Solo su invito.
Direttori dei Musei autonomi, Direttori dei 17 Poli museali, Responsabili dei musei statali, Direzioni del MiBACT, Enti territoriali, Sindaci, ICOM, ANCI, Regioni, Stakeholder selezionati.

Introduzione.
10.30 – 10.45 Ugo Soragni. Direttore generale Musei (MiBACT)
La volontà di cambiare. La rivoluzione parte dai Musei. Le strategie della DGMusei e l’importanza di fare sistema in un’ottica di ottimizzazione delle risorse. La riforma mira alla creazione del sistema museale nazionale. La Corporate identity del Sistema Museale Nazionale.

10.45 – 11.30 Riccardo Luna. Digital Champion Italiano. Ambasciatore dell’innovazione in Italia.

Favorire la creazione di un Ecosistema Digitale della Cultura per valorizzare il patrimonio culturale italiano. La digitalizzazione dei musei. Appuntamento del 21 novembre all’Italian Digital Day.

11.30 – 12.00 Lorenzo Casini. Consigliere giuridico del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Come si inserisce il tema della comunicazione digitale nella Riforma che pone la valorizzazione al centro della strategia.
Competenze, opportunità di lavoro e sviluppi futuri.
La digitalizzazione dei servizi museali. Ticketless, il biglietto elettronico per i Musei.

12.00 – 12.30 Roberto Ferrari. Direttore cultura e ricerca della regione toscana.
Sinergia tra musei statali e comunali. La sinergia richiesta dalla riforma tra territorio e istituzioni. Il territorio come catalizzatore di sistema tra il museo e il digitale.

12.30 – 13.00 ICCU – Istituto Centrale per il Catalogo Unico (MiBACT)
“Cultura Italia” come progetto strategico. L’Italia in Europeana

13.00 – 13.15 Gruppo MuD (Simona Cardinali – Project Manager MuD, Gruppo MuD – Giuseppe Ariano, Serena Cinquegrana)
Analisi preliminare dei musei in ambito digitale. I numeri di partenza del museo digitale in Italia. Le aspettative dei Musei statali.
MuD come strumento concreto a supporto dei musei per il miglioramento delle performance in ambito digitale. Le linee guida MuD per la comunicazione web integrata dei Musei italiani.

13.15 – 13.30 Alessandro Bollo. Responsabile sviluppo e ricerca della Fondazione Fitzcarraldo.
MuD nello scenario delle strategie europee.

Workshop

Modalità di partecipazione. Accesso libero previa registrazione.
14.00 – 14.30 Carolina Botti. Direttore Centrale Arcus
Il sostegno dei mecenati per i musei. Art Bonus. Supporto digitale per l’applicazione del beneficio fiscale.

14.30 – 15.30 Il Museo e i nuovi pubblici.
Alessandro Bollo. Responsabile sviluppo e ricerca Fondazione Fitzcarraldo.
Il visitatore. I nuovi pubblici. Lo sviluppo dell’audience nei musei. Parola d’ordine “consapevolezza”.

Alessandro Riccini Ricci. Europa Creativa.
MuDLab. Il coinvolgimento dei visitatori. La progettazione digitale per i musei. Idee a supporto della valorizzazione del patrimonio culturale.

15.30 – 17.30 I successi dei Musei in ambito digitale. Il valore del rapporto tra pubblico e privato nella realizzazione di progetti condivisi.
Mariella Utili. Direttore del Polo museale della Campania (MiBACT)
Davide Baruzzi. Team Tecnico.
L’esperienza della Galleria Nazionale di Parma. “Adotta un non visitatore”. Strategie culturali vincenti.

Prisca Cupellini. Responsabile Digital Fondazione MAXXI. Roma.
La strategia digitale. Il successo del nuovo sito web, premiato ai The Lovie Awards. Digital Think-in del 4 novembre.

Chiara Bernasconi. Assistent Director e Digital Media del Museum of Modern Art. New York. (in collegamento streaming)
Tecnologie digitali e social network per la fruizione del MOMA. La suggestiva esperienza sensoriale.

Marta Boscolo Marchi. Direttore del Museo d’Arte Orientale di Venezia (MiBACT)
App Museo orientale. Guarda, tocca, scopri! Progetti digitali per i ragazzi.
Conclusioni